Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Zebdos
#30641
Come si prepara il succo d'uva?

Ho cercato in giro per il forum ma non riuscito a trovare nulla di inerente all'argomento...

Ho trovato la ricetta classica su alcuni siti,ma cuocendolo troppe volte non si rischia di perdere tutte le sue proprietà benefiche?

Se sapete come fare un buon succo d'uva da bere fresco vi prego di postarlo qui (visto che sul forum ancora non c'è)

P.S.

Queta è la ricetta che ho trovato su molti siti:

rendere dell'uva bianca ben matura e profumata, staccare i chicchi, aprirli e metterli in una pentola, mettere la pentola sul fuoco per qualche minuto e conun cucchiaio di legno schiacciare i chicchi, quando si sente che osno morbidi togliere dal fuoco, passare i chicchi in un colino e schiacciare bene aiutandosi con un cucchiaio in modo che esca parecchio succo
A questo punto misurarae il succo di uva, aggiungere circa 150 gr. / 200 gr. di zucchero ogni litro di succo in base alla dolcezza, mescolare ed invasare, chiudere ermeticamente e sterilizzare in acqua bollente per circa 40 minuti
Avatar utente
By danielsaam
#30646
Zebdos ha scritto:Come si prepara il succo d'uva?

Quand'ero piccolo mi ricordo che tutti i miei nonni si facevano il vino in casa e usavano il torchio per spremere l'uva e ricavarne così il suo prezioso succo; mi pento di non averlo mai bevuto così com'era! :P
Mi ricordo però che a volte, nonostante le punture d'api che si rischiava di prendere, mi arrampicavo sulle enormi tinozze di legno dov'era contenuto il mosto per andare ad assaggiarlo! :P
Zebdos ha scritto:Ho trovato la ricetta classica su alcuni siti,ma cuocendolo troppe volte non si rischia di perdere tutte le sue proprietà benefiche?

Avatar utente
By Danny
#30649
Io l'ho fatto tante volte.

Semplicemente, stacchi i chicci, schiacci, passi in un colino e bevi.

Ci sono varie possibilità. Solitamente uso il passatutto di mia madre, da cui esce fuori giusto il succo trattenendo semi e polpa. Oppure se non sono a casa, metto i chicchi in un ampio contenitore e li schiaccio con un bicchiere
Avatar utente
By mutaforma
#31246
io centrifugo i chicchi d'uva così come sono, poi con il colino lo filtro ripetutamente. anche una cinquatina di volte. ma si fa subito perchè solo a prima volta ci mette parecchio a filtrare. alla fine viene trasparente come l'acqua :D! vabè quasi.
By cieliazzurri
#31250
Danny ha scritto:Semplicemente, stacchi i chicci, schiacci, passi in un colino e bevi.

Solitamente uso il passatutto di mia madre


Quando lo faccio, prendo i grappoli, li lavo e li metto in un colino a buchi piccoli e schiaggio con bicchiere o le mani...
E non filtro ulteriormente. :D

Che delizia, che nettare. Mi ricordo che quando lo bevevo due anni fa mi venivano certi crampi di stomaco da paura. Ora non più! :P Anche se ne bevo quasi mezzo litro in mezzora.

Ottima lidea del passa verdura, il prossimo anno proverò. :wink:
Avatar utente
By swami863
#80009
Rilancio il succo d' uva, perché è davvero un nettare con effetti prodigiosi!
Finalmente ho trovato il modo per godermi l' uva, senza semini e bucce: lo bevo da 15 giorni a metà mattina come primo pasto della giornata, mi sento benissimo, intestino perfetto, leggerezza e nutrimento!

Quest' anno sento il bisogno di uva e sento di essere pronta a mangiarla, negli autunni scorsi mi creava molta fermentazione, ora è il corpo che me la chiede.
Ecco, sono piccole conquiste che mi confermano che la direzione è giusta :D
Avatar utente
By Gen82
#80011
Ciao ragazzi a proposito di succo d'uva..io avrei intenzione di cominciare a breve la cura dell'uva..il problema è che in giro non riesco a trovare uva che non sia stata trattata..
Ho scoperto che l'uva è la tipologia di frutta più trattata in assoluto..che fare?? Non riuscirei a rinunciare ad una delizia simile..
Avatar utente
By Markuseye
#80013
Io il succo d'uva l'ho preparato con l'estrattore e per quanto riguarda l'uva non trattata è vero, difficilissima da trovare. La vite quest'anno era attaccata da un parassita che proviene dal Giappone e quindi senza antagonisti naturali.

Due anni fa ho visitato una cantina vitivinicola altoatesina che produce Muller (molto famosa e molto cara col nome di un'abbazia), fanno un trattamento ogni 15/20 giorni e sospendono due o tre settimane prima della vendemmia. Dicono che i trattamenti sono superficiali e che si lavano con le piogge.

E se non piove? Gli ho chiesto. No qui piove sempre, mi hanno risposto. E quello che scivola nel terreno, come fate a sapere che la vite non se lo ribeve? Qui a cambiato argomento.

Un agricoltore mi ha fatto vedere un sistema con dei contenitori pieni di aceto. Pare che i parassiti entrino attirati dall'odore ed anneghino. Non so se è uno specchietto per le allodole, ma alcuni conoscenti di questo tizio mi hanno confermato che il vino che produce è naturale come ai vecchi tempi.


Poi come capita spesso, ho cominciato a vedere bottiglie e contenitori appesi anche nei frutteti attorno pieni di liquido e parassiti vari. Altri mi hanno confermato essere un metodo efficace. Peccato che non vendessero la frutta ma se la auto producevano.
Avatar utente
By luciano
#80017
Zebdos ha scritto:Questa è la ricetta che ho trovato su molti siti:
rendere dell'uva bianca ben matura e profumata, staccare i chicchi, aprirli e metterli in una pentola, mettere la pentola sul fuoco per qualche minuto .... aggiungere circa 150 gr. / 200 gr. di zucchero ogni litro di succo.... sterilizzare in acqua bollente per circa 40 minuti
Questo sarà un succo dolce e piacevole al gusto di molti palati, ma è un succo nel quale gli enzimi sono morti stecchiti.

Meglio considerare il succo estratto, oppure fatto con la centrifuga se non ti piace il sapore amaro/astringente del resveratolo aggiunto dai semi spremuti. :wink:
Avatar utente
By valina
#80042
Confermo: le uve tradizionali sono trattate più e più volte con trattamenti chimici, da quelli contro le malattie a quelli antimarciume. Pioggia o non pioggia il residuo rimane comunque. E le uve vengono DIRETTAMENTE pigiate: dalla vigna, al camion di raccolta, alla torchiatrice (per i vini classici "industriali").
Vi immaginate cosa c'è in una bottiglia di "buon" vino italiano D.O.C.G. (denominazione di origine controllata garantita)? Scusate l'OT.

Per il succo fresco tengo in ammollo i grappoli in acqua e bicarbonato per qualche ora poi sciacquo, sgrano gli acini e hop, tutto nell'estrattore.

Trovare uva genuina è impresa difficile ma non impossibile, occorre conoscere gli agricoltori di persona, oppure cercare quella "brutta" nei mercati locali, magari di speci autoctone che sono più forti, oppure autoprodursela: l'uva è una pianta forte, che cresce anche in vasi grandi se non avete il giardino. Occorre in questo caso munirsi di pazienza: il mio raccolto di quest'anno di tre piantine di uva fragola messe 2 anni fa sono stati 6 acini! Un pò pochino per il succo, nè? Attendo le annate future ;)
Avatar utente
By sorvolando
#80045
l'uva fragola della vite americana non viene trattata perchè non ne ha bisogno,
è poco richiesta sul mercato ma quando si trova ha buone possibilità di essere sana :wink:
Avatar utente
By daleo
#80055
L'uva purtroppo non è il frutto più trattato. La tignola dell'uva non è un gran problema max 1 o 2 trattamenti (le bottiglie generalmente si mettono per catturare la mosca e sapere quindi quando trattare).
Il grosso problema dell'uva è l'oidio la peronospora e la muffa grigia; per combattere questi funghi quasi tutti usano prodotti sistemici (preparati che vanno in circolo nella linfa) e quest'anno, data la stagione, continuano tutt'ora ad usarli anche se manca poco alla vendemmia. Confermo, l'uva fragola non necessita di trattamenti, attenzione alle cimici se schiacciate il grappolo intero, non sono il massimo come sapore.
Avatar utente
By Gen82
#80064
Si sapevo che l'uva fragola non viene trattata..peccato però che, almeno per me, non è il massimo paragonata alla dolcissima uva bianca!!
Avatar utente
By Markuseye
#80174
Meglio uva con cimice che uva chimica!

Adesso mi metto a caccia di uva fragola per passarla all'estrattore, i succhi d'uva sono tra i miei preferiti.

Grazie per le info e le precisazioni. :wink:
Avatar utente
By Gen82
#80176
Non so se sia vero ma mio suocero che è un produttore"casalingo" di uva per vino, mi ha detto che l'uva da tavola in genere non è trattata in quanto è più resistente alle muffe e ai funghi rispetto a quella da vino che invece è pertrattata..
Avete riscontri in merito?
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret