Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#84181
SuonoVuoto ha scritto:Non avendo strumenti adatti ho fatto come si faceva una volta!
Ho trovato, passeggiando per le campagne, una vigna dismessa da tempo dove cresceva, sporadica, uva anche tra l'erba e sulla scarpata.
Ho fatto un bel raccolto e un dolcissimo succo!
Una gran soddisfazione. Poi ho usato le mani e un colino da pasta per spremere un po di più.
Bellissimo! Un regalo dalla Natura e da chi ha smesso di prendersi cura della vigna! :D
E sicuramente senza trattamenti!
Avatar utente
By SuonoVuoto
#84187
Narayani ha scritto:I tuoi piedi non mi invitano all'assaggio! :lol:


Sono quasi come quelli di cenerentola però!
Lo avrei condiviso, ma è finito troppo in fretta :D

Esatto Luciano, erano senza trattamenti.
E per tradizione ho deciso di farlo con i piedi, e quando mi ricapita! :mrgreen:
Avatar utente
By enrico82
#84243
bravo ben fatta! io invece ho usato l'estrattore per la mia uva noah ma poi diventavo matto a filtrarla in quanto il succo era troppo cremoso, poi quando la bevevo non è che mi piacesse così tanto, penso proprio per colpa dei semi triturati, prossimo anno li pigio coi piedi pure io così i semi non si rompono :D
Avatar utente
By Sama
#84386
Se non si ha un estrattore, si puo' frullare tutti gli acini e poi passarli in un tessuto di cotone. Si fa un "malloppo" tipo banda bassotti, e poi lo si spreme con le mani. ESce un succo denso e piacevole. Buona "sugata"!
Avatar utente
By mammagiona
#86336
[quote="daleo"]L'uva purtroppo non è il frutto più trattato. La tignola dell'uva non è un gran problema max 1 o 2 trattamenti (le bottiglie generalmente si mettono per catturare la mosca e sapere quindi quando trattare).
Il grosso problema dell'uva è l'oidio la peronospora e la muffa grigia; per combattere questi funghi quasi tutti usano prodotti sistemici (preparati che vanno in circolo nella linfa)

Ho imparato ad usare l'argilla per lavare la frutta e così pure l'uva.
Dovendo fare una bella centrifugata con l'estrattore (slurp), stacco tutti i chicchi e li metto a bagno nella ciotola di vetro con 2 litri d'acqua ed un cucchiaio di argilla. Lascio a bagno una ventina di minuti, anche mezz'oretta. L'argilla è un potente chelante oltre ad essere un antiveleno eccellente. Certamente se i preparati chimici entrano in circolo nella linfa, c'è poco da fare, ma buona parte dei veleni quali sono gli anticrittogamici, con un bel lavaggio di argilla se ne vanno. Diciamo che "piuttosto che niente"...
Avatar utente
By daleo
#86337
L'uva più di altri frutti si presta alla coltivazione biologica usando solo zolfo e rame. credo valga la pena comprarla nei negozi bio o ancora meglio, per risparmiare, dai contadini, sono ormai tanti i viticoltori bio. Buona spremuta, al mattino è eccezionale. Ciao

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret