Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By Tenzin
#30652
Salve a tutti.
E' circa un mese che sono in transizione, ho fatto alcuni digiuni, la colazione ormai l'ho abbandonata, il digiuno più lungo è stato di circa 30 ore, ma non voglio che ciò si trasformi in una gara dei primati, vado piano e vado come mi sento di fare con una certa determinazione quello si, ma senza strafare!
Ho un dubbio ragazzi e chiedo lumi!
Da sempre ho donato sangue. Sicuramente anche dietro a questo ci stanno interessi, ne sono consapevole, ma non mi sento di interrompere questa pratica.
Mi domandavo adesso che nel circolo sanguigno ci sono sicuramente più tossine è coscienzioso dare questo mio sangue? Forse mi farò troppi scrupoli, considerato quello che ci fanno mangiare, bere, respirare e medicine da ingurgidare, nel mio piccolo non vorrei nuocere in qualche modo ad alcuno. Mi domandavo anche la cosa contraria, mettendo da parte quelle che possono essere le convinzioni religiose e settarie di ognuno; ricevere il sangue cosa comporta per un ehretista. E' cosa buona? C'è qualcuno tra voi che dona sangue?
Grazie.
Buona vita! :wink:
Avatar utente
By robar
#30665
Ciao Tenzin
Anch'io sono donatore e dopo un mese di "quasi" transizione mi sono recato a donare il sangue
Ebbene non l'hanno voluto !!!!!! ;-))
A parte gli scherzi, dal buco che ti fanno sul dito prima della donazione (Non riesco mai a ricordarmi cosa analizza) mi hanno detto che ero al limite e che era meglio fare prima gli esami ed eventualmente donare dopo
Gli esami sono arrivati e, a parte il colesterolo che era sceso bene dall'ultima donazione avevo il ferro basso al che mi hanno detto di aspettare un mesetto e poi ci riproviamo
Parlando con un amico medico mi ha detto che e' normale sopo un solo mese di dieta di avere dei risultati non attendibili come anche se nei giorni precedenti si sono fatti sforzi fisici (Ed io avevo fatto entrambi)

Concludendo ti consiglio di andare comunque a donare almeno hai una fotografia all'inizio della dieta e avrai un monitoraggio ogni 6 mesi
così ho intenzione di fare io

Ciao Roberto
Avatar utente
By Tenzin
#30668
Grazie Roban.
Seguirò il tuo consiglio. :roll:
Avatar utente
By Libero
#30699
il test del dito è l'emoglobina.

Io dono 4 volte in Olanda e 4 Volte in Italia (quest'anno 5) il mio sangue vale come l'oro....

edit:pardon, volevo dire, vale più dell'oro...
Avatar utente
By Tenzin
#30701
Ciao Bellico.
Ciò che ho detto non è per una paura mia di donare il sangue, per debolezza o cose varie. Sono completamente lontano dal pensare cavolate del genere, in più perchè sono sicuro che il sangue di chi sta provando a fare la ns dieta quando libero da tossine eccesive sarà veramente più dell' oro!!! Il pensiero era appunto legato alle tossine che si stanno liberando in circolo, se fosse o no coscienzioso donarlo. So che dall'analisi del prelievo fatto sul dito non possono vedere se è completamente tutto ok. Forse sarà il caso di farmi un'analisi più completa, ma ti dico e dico a tutti che entrare in un'ospedale nuovamente dopo che per due anni mi hanno visitato, fatto analisi e chi più ne ha più ne metta!!! ( da noi si dice "mi hanno rivoltato come un calzino"), mi fa un pò senso. Oggi ho fatto il turno di mattina, (lavoro in fabbrica), ho digiunato, l'ultimo pasto ieri sera alle 19,30; i ragazzi di 20 anni me li metto nel taschino ad energia, sono tornato a casa alle 14,00 ho continuato a fare lavori pesanti nell'orto, sono arrivato a stasera alle 20,00 e mi sono mangiato insalata, olive e un brodo vegetale caldo un frutto, ma anche questa volta potevo andare avanti con il digiuno, ma ci vado piano. Adesso clistere e a nanna! Ragazzi mi sento bene, libero, la mente ragiona, l'energia fisica e mentale è esagerata, non ho più la panza!!! Sono felice. Scusate se l'ho fatta lunga ma è bello condividere con persone che la pensano come me, visto che se provi a raccontarlo ti prendon per matto. Per il sangue farò cosi, esami e via.
Buona vita a tutti. :wink:
By Archimede
#30739
Scusate se approfitto di questo topic per fare una domanda.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano gli ehretisti di vecchia data sulla donazione di sangue in sé, come pratica in sé stessa. Se possa essere di qualche utilità sia per chi lo dona che per chi lo riceve.

Ehret non ne parla, per quanto mi risulti (forse all'epoca il problema non si poneva), ma così, "a naso", non mi sembra una pratica naturale o salutare, ...soprattutto perchè l'attuale perverso sistema medico la raccomanda!!!
Grazie a chiunque vorrà rispondermi.
Avatar utente
By Tenzin
#30742
Ciao Archimede.
Hai centrato il problema! Cioè in pieno quelli che sono i miei dubbi. Vorrei cercare di capire da chi è più avanti nella dieta. Nei tre ibri del prof Ehret che ho letto non ne parla. Qualcuno ci può aiutare?
Buona vita. :D
Avatar utente
By mauropud
#30746
Archimede ha scritto:Scusate se approfitto di questo topic per fare una domanda.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano gli ehretisti di vecchia data sulla donazione di sangue in sé, come pratica in sé stessa. Se possa essere di qualche utilità sia per chi lo dona che per chi lo riceve.

Ehret non ne parla, per quanto mi risulti (forse all'epoca il problema non si poneva), ma così, "a naso", non mi sembra una pratica naturale o salutare, ...soprattutto perchè l'attuale perverso sistema medico la raccomanda!!!
Grazie a chiunque vorrà rispondermi.


Le trasfusioni di sangue se non erro causano come tutti i trapianti una reazione di rigetto del sistema immunitario, che viene preventivamente soppresso chimicamente usando farmaci "immunosoppressori". Non sono sicuro se questo avviene in tutti i casi, ma gran parte dei trasfusi sviluppa una distruzione del sistema immunitario (quello che chiamano per comodita' AIDS).
Io credo che tutte queste pratiche debbano essere una risposta estrema a situazioni estreme, senza altra via d'uscita, e le disapprovo in tutti gli altri casi.
Difficile dire se ci sono alternative: se qualcuno le conosce batta un colpo.
By Archimede
#30749
Grazie a Tenzin e a Mauropud!
Purtroppo non ho mai letto niente a proposito della donazione di sangue, anche se so con una certa sicurezza che chi subisce continue trasfusioni, come sottolineato da Mauropud, ha fenomeni di rigetto esattamente come per i trapianti.

Il fatto è che il nostro beneamato sistema sanitario fa sempre leva sulla questione emergenza, sul salvare la vita a chi, vittima di incidenti o altro, ha un'immediata necessità di sangue.

Per sentito dire, ...ma veramente solo per sentito dire, ho avuto vaghe informazioni di terza mano sul parere di alcuni igienisti i quali affermerebbero più o meno il seguente fatto: chi ha perso troppo sangue per poter sopravvivere, cioè in sostanza chi è sotto una certa soglia, non c'è trasfusione che possa salvarlo: l'esito sarebbe fatale e basta. Chi invece ha ancora una quantità appena sufficiente alla sopravvivenza, ovvero è sopra la soglia fatidica, non abbisogna di alcuna trasfusione proprio perchè riesce a cavarsela con il sangue che ha.

Ecco, scusate il linguaggio e la terminologia piuttosto terra-terra, ma la sostanza sarebbe questa, ...e mi pare che rispecchi comunque un certo buon senso. Sono fuori strada?
Avatar utente
By Tenzin
#30752
Bene Mauropud.
E' più o meno quello che pensavo in più tu dai la spiegazione semplice di quello che avviene nell'organismo con questa pratica. Per quello che mi riguarda l'argomento è chiuso.
Il mio dubbio è diventato realtà.
Grazie.
Buona vita a tutti.
Avatar utente
By robar
#30755
Nel 1982 ebbi bisogno di diverse sacche di sangue a seguito di un grave incidente in moto e il mio essere donatore e' dovuto alla certezza che la mia vita e' dipesa anche da quello

Mi sono posto molte volte il problema del mercimonio che potrebbe esserci dietro ma la mia coscienza si cheta solo se dono ;-)
Avatar utente
By luisa
#30782
io non credo che tutto ciò che dice o fa la medicina ufficile sia da buttare....
By Archimede
#30790
Sicuramente l'intento di solidarietà e di umanità che muove i donatori è lodevole, ci mancherebbe. Purtroppo è proprio su questo che fa leva il sistema medico per ottenere i suoi scopi che, guarda caso, non sono mai per il bene collettivo, ma per i loro interessi economici.
Così come per i soldi alla "ricerca", per le "donazioni" varie e così via.

Luisa, io ho visto che i pilastri della medicina ufficiale, le "conquiste" di cui più si vanta, sono false o dannose. I caposaldi più intoccabili oggigiorno sono le vaccinazioni e la donazione di organi. Su quest'ultima basti ricordare il putiferio che scatenarono le parole di Celentano, qualche anno fa. E non era un'opposizione ai trapianti, ma una semplice critica alla legge del silenzio-assenso varata in quel periodo.

Ecco, ho l'impressione che la donazione di sangue si inserisca nello stesso filone, essendo fatta e promossa con gran fervore dalle stesse persone che ci avvelenano ( ...o tentano di farlo) ogni giorno. E' fortemente voluta dallo stesso sistema.
Però è solo un'impressione, per questo volevo il parere di qualche veterano ehretista.
Avatar utente
By luisa
#30805
Non mi trovi affatto d'accordo, non è sempre e tutto come spieghi tu anche nello stesso ambito.
Comunque è una discussione sterile, perchè io rimango della mia opinione e tu della tua. Non volermene.
Buona giornata.
By Archimede
#30806
Hai ragione, è meglio tornare a Ehret.
Chiedo scusa per la "divagazione", anche se sulla donazione di sangue mi piacerebbe avere il parere di qualche ehretista esperto.
Buona giornata anche a te.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret