Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Alessio
#31195
Buonasera a tutti,
ho iniziato la dieta di Ehret nel maggio 2007 e mangio quasi sempre solo frutta a pranzo e insalatona molto ricca a cena con verdure cotte e alterno un po di patate legumi o cereali insieme all'insalata e alle verdure cotte. Come integratori uso solo l'alga klamath dell'algovit in fiocchi e il cell food, dato che non credo nell'efficacia degli altri e anzi penso che siano addirittura dannosi.
Vengo al punto mi sento sempre molto molto stanco già dalla mattina, mi costa fatica fare tutto dalla doccia a qualsiasi altra cosa, ora sto pure cercando fra le offerte di lavoro sul giornale e non trovo la forza neanche per fare questo. Per via di questa stanchezza/apatia a volte ricorro al caffè o al the verde (meno dannoso il secondo ovviamente). Sono stato recentemente da Carmelo Scaffidi che Luciano conosce e lui mi ha detto che la causa di tutta questa stanchezza è l'aria inquinata di Roma dove vivo, e mi ha consigliato di trasferirmi con urgenza in un posto nell'aria pura lontano come minimo 30-50 km da Roma dato che trasferirsi in una via di roma poco trafficata non cambierebbe di tanto le cose poichè si è sempre dentro la nube tossica. Mi ha detto questo anche a seguito dell'analisi dell'iride tramite la quale ha riscontrato su di me e anche su mia madre e su mia zia e viviamo tutti e 3 a roma, i polmoni molto irritati e tutti gli altri organi emuntori molto indeboliti.
Voi cosa ne pensate, può essere l'aria carica di veleni una delle cause della stanchezza persistente ?
Avatar utente
By mauropud
#31201
Io credo che l'inquinamento non faccia bene, quindi ipotizzo che possa dare sintomi diversi a persone diverse, inclusa la stanchezza.
Io ora vivo in una zona molto verde e sicuramente respiro aria meno inquinata rispetto ad altre citta' nonostante il numero altissimo di veicoli in circolazione nella zona.

Pero' ti posso dire che quando lavoro sto in ufficio 7-8 ore al giorno e a volte stando chiuso con aria viziata (inquinata direi) un certo senso di stanchezza lo accuso. Di solito questa stanchezza mi sparisce stando un po' all'aria aperta.

Conclusione: se l'aria viziata puo' causarmi stanchezza, non oso pensare cosa mi possa causare lo smog di Roma! 8O
Tra l'altro li' mi sa che a parte Villa Borghese il verde e' un po' poco...
Avatar utente
By betula
#31214
Diciamo che molte zone di Roma non difettano di verde, per nostra fortuna. Di ville e di parchi ce ne sono in quantità, ma è pur vero che rappresentano una goccia nell'oceano di inquinamento nel quale viviamo.
Non conosco Scaffidi personalmente, ma ne ho grande stima; credo che abbia ragione ma non del tutto. Voglio dire, magari a te serve un breve periodo fuori della città per ritemprarti, magari un periodo leggermente più lungo. Ti assicuro però che ci sono tantissime persone che seguono una dieta corretta e vivono bene nonostante siano nel mezzo della nube "tossica".

Io verificherei anche le fonti di inquinamento elettromagnetico, prova a vedere se stai vicino a qualche centrale o ai piloni dell'alta tensione o a qualche antenna.
Dopo aver fatto questo (ma anche prima, che è meglio) ed eventualmente le opportune bonifiche, mi permetto di suggerirti di stare il più possibile all'aria aperta: se hai vicino un parco vacci la mattina prima di fare qualsiasi attività, se non lo hai prenditi un pò di tempo durante la pausa pranzo e raggiungi una zona verde. Ti garantisco, per esperienza personale, che niente più del verde riesce a ricaricarci; se poi vuoi seguire i preziosi consigli del grande Michele Manca, cammina a piedi nudi sulla terra, è un ottimo modo per ricevere cariche "buone".


Ps: progetto da anni di trasferirmi in qualche zona lontanissima dalla città, chissà che prima o poi non mi riesca di farlo :wink:
Avatar utente
By Alessio
#31227
betula ha scritto: Ti assicuro però che ci sono tantissime persone che seguono una dieta corretta e vivono bene nonostante siano nel mezzo della nube "tossica".

Ciao ho fatto anch'io questa considerazione chiedendo a Carmelo; ma come fanno tutti gli altri allora ad avere l'energia per andare a lavorare per muoversi fare sport etc... allora lui mi ha risposto che gli altri non hanno più campanelli d'allarme e arriva poi un momento in cui si ammalano seriamente perchè il corpo non ce la fa più, sono come drogati dai fumi e dai veleni della città, sigarette, caffè carne e via dicendo.
All'inizio pensavo che nel mio caso e nel caso di chi fa la dieta di Ehret o una dieta igienista crudista si verificano i sintomi della stanchezza e mancanza di energia perchè il corpo è impegnato nell'eliminazione e le tossine sono in circolo, ma può essere che nel mio caso questa eliminazione sia perenne ? Allora potrebbe essere che mi avveleno continuamento respirando quest'aria e mangiando frutta e verdura sciolgo questi veleni sentendomi di conseguenza stanco.
Per il discorso di altre fonti di inquinamento come quelle elettromagnetiche sicuramente c'è da considerare anche quelle e dovrei vedere se sono esposto a questo tipo di onde.

Per quanto riguarda il tuo progetto di andartene via da Roma credo che sia una bellissima idea e anche io con mia madre sto decidendo se andarmene noi abbiamo una casa a Spoleto in Umbria immersa nel bosco a 600 metri, aria purissima e una vista spettacolare, solo che ancora non ci siamo decisi ad andare li forse perchè siamo ancora affezionati a Roma. Comunque se vuoi spostarti Carmelo mi ha detto che devi andare ad almeno 30-50 km da Roma per uscire dalla nube tossica, serve a ben poco infatti trasferirsi per esempio in una via alberata tranquilla senza traffico.
Avatar utente
By betula
#31228
Alessio, se trovo il coraggio andremo a vivere su un'isola piena di verde e all'estero, altro che 50 km da Roma :wink:
Avatar utente
By mauropud
#31231
betula ha scritto:Alessio, se trovo il coraggio andremo a vivere su un'isola piena di verde e all'estero, altro che 50 km da Roma :wink:


Io l'ho gia' fatto!
E lo consiglierei a tutti. :D
Avatar utente
By betula
#31234
Non vorrei divagare da questo topic ma... come hai fatto a trovare lavoro?
Avatar utente
By mauropud
#31237
betula ha scritto:Non vorrei divagare da questo topic ma... come hai fatto a trovare lavoro?


Bisogna prima fare un periodo di apprendimento per adattarsi con la lingua. Una volta che la tua capacita' di comunicare parlata e scritta in inglese e' sufficiente, puoi stare tranquilla che se sai fare qualcosa che ha mercato le possibilita' di trovare lavoro ben pagato qui rispetto all'Italia sono almeno 10 contro 1. :-)

Comunque anch'io non vorrei divagare: se vuoi approfondire scrivimi pure per email cliccando sull'icona "MSN".
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret