[phpBB Debug] PHP Notice: in file [ROOT]/ext/sitesplat/bbopengraph/event/listener.php on line 114: Undefined index: 31606
Prezzi alti della frutta - Arnold Ehret Italia

Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

By ikxikx
#31617
acc...

clementine a Como euro 1,30 al kg!!
Avatar utente
By braveheart
#31648
ikxikx ha scritto:acc...

clementine a Como euro 1,30 al kg!!

Nel negozio bio a Cantu' 1,80 al Kg 8O
By ikxikx
#31658
Ciao braveheart!

Anche fossero Bio, 600% in più mi sembra un pochino esagerato........
Avatar utente
By braveheart
#31689
Capisci ora perchè dico che i prezzi sono troppo elevati..magari mi sbaglio, ma secondo me ci lucrano alla grande .
Avatar utente
By braveheart
#31695
Palerma ha scritto:La frutta a 1,5 euro non è cara...

Infatti, è quello che penso anch'io, peccato che al negozio bio del mio paese, come dicevo sopra, i prezzi arrivano al doppio e oltre .

Esempio di sabato scorso: banane 3,30 al kg, mele di diverse qualita' dai 2,90 ai 3.40 al kg, pere idem, mandarini 1,80 al kg, avocado 8 al kg ecc.
Gli stessi frutti nei centri commerciali costano meno della meta'..il tuo discorso è sicuramente veritiero, ma resto dell'idea che certi prezzi siano stratosferici .

Palerma ha scritto:Altro discorso è imparare a saper scegliere per non essere fregati da quelli che spacciano per bio ciò che di bio non ha nulla.

Anche qua ci sarebbe da discutere..come si fa ad avere la certezza che i vegetali bio lo siano veramente :?:
Io non l'ho ancora capito .

Quest'anno ho coltivato un piccolo orto con un terreno molto fertile ed in maniera completamente naturale, nel quale ho piantato insalate a foglia, cavoli cappuccio rossi e bianchi e porri, col seguente risultato :
- diverse piantine d'insalata sono state dilaniate dalle lumache
- i porri, a meta' crescita, sono stati infestati dai dei vermi provenienti dal terreno
- dei 6 cavoli rossi non se n'è "chiuso" nemmeno 1, perchè sono stati infestati subito da farfalline bianche, tipiche divoratrici di quest'ortaggio

Alchè mi son chiesto : ma nelle coltivazioni così dette bio, prendendo l'esempio dei cavoli, le farfalline che fanno, capiscono che quel terreno è bio e vanno da un'altra parte ? :roll: . . .

E' normale che dopo aver sperimentato personalmente, certi dubbi ti vengono..o no ? :D
Avatar utente
By braveheart
#31699
Palerma ha scritto:x capire: usa i sensi. Se in mano hai una arancia bio... stampatela in mente, annusala, assaporala lentamente, dai modo ai sensi di registrare le note di quel frutto, imprimi nella mente il suo colore, la sua forma, le sue proporzioni: non lo dimenticherai mai piu'. La stessa cosa fai al contrario con l'arancia piena di medicine: imprimi ogni tono di sapore colore... e cosi per ogni frutto, per ogni ortaggio... tempo un anno tu da lontano capirai cosa va bene e cosa no.
Il sedano, deve essere molto croccante la foglia, e di un verde intenso, la parte bianca in basso ridotta al minimo, il verde piuttosto uniforme, molto innervata, l'odore intenso, il sapore intenso, devi trovare tracce di terra, nella parte bassa, terra conficcata dentro le fibre. Quello è sedano.
Fai cosi per ogni frutto, per ogni ortaggio. Il nostro cervello è in grado di riconoscere milioni di tonalità di colore e di odori, se lo istruisci a dovere quello sarà il tuo ente di certificazione infallibile.

Grazie mille :D
Avatar utente
By betula
#31716
Io compro frutta e verdura al mercato, e la prendo da due coltivatori diretti che non fanno uso di concimi e pesticidi e ammendanti chimici ma si fanno aiutare dalla natura.
La roba costa leggermente di più rispetto agli altri banchi, ma la differenza in sapore e colore è colossale.
Come riconosco che il cibo che vendono non è "artificiale"?
1) portano solo prodotti di stagione, anche ammaccati o bruttini a vedersi
2) portano delle varietà misconosciute di prodotti, spesso hanno la cicoria spontanea (l'unica cicoria per me), strane varietà di bulbi, amarene (a roma ormai nessun fruttivendolo le ha)
3) spesso hanno quantitativi piccoli, e una volta finiti i vegetali ci si affida alla prossima settimana o al prossimo anno.

Come dicevo, il prezzo è leggermente più alto di quello degli altri banchi, ma quando vado al super a prendere qualche verdura di emergenza, noto con piacere che il super ha prezzi sempre più alti (fatta eccezione per qualche misera offerta).
Comunque, la scorsa settimana ho comprato i clementini a 1 euro e le arance da spremuta a 1,10 euro. Mi sembrano prezzi accettabili, considerando che se si va in un forno a comprare un chilo di pane si arriva a pagare anche 8 euro.

E poi c'è l'aspetto ludico/educativo.
E' bellissimo prendere in mano frutta vera, sceglierla o anche assaggiarla, parlare con il venditore e fare amicizia con le persone in fila al banco.
E' un momento di aggregazione, di ritorno alle origini, di relax. Almeno per me e per il mio compagno, che si arrabbia se vado al mercato da sola ;-)
Avatar utente
By luciano
#31722
Palerma ha scritto:eh eh eh ... forse bisognerebbe smembrare anche questo e dargli per titolo:
Suggerimenti per imparare a riconoscere la frutta e la verdura. :D
quoto betula.
Già... dovrei passare tutto il giorno a smembrare come jack lo squartatore.

Se solo vi decideste di aprire un thread per argomento, invece di fare minestroni findus...

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret