Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

By Alberto22
#32960
Leggo dai post che la dieta di transizione può creare stati d'ansia, tristezza, forse anche perdita della stima di sè.

Vi chiedo: questa dieta può portare anche stati depressivi-suicidi?
Se si presenta una tale situazione c'è da stare attenti...
Avatar utente
By tistructor
#32963
A me questo non è successo.
Sono stati difficili i primi mesi per il cambio radicale di alimentazione unito alla disintossicazione.
Anzi per me è successo il contrario.

Ciao
By Alberto22
#32964
tistructor ha scritto:A me questo non è successo.
Sono stati difficili i primi mesi per il cambio radicale di alimentazione unito alla disintossicazione.
Anzi per me è successo il contrario.

Ciao


A me capitano alti e bassi, a volte non sai cosa pensare: il mattino la vedi bianca e la sera la vedi nera, non è piacevole, mi sembra quasi di essere in balia di psicofarmaci o droghe che ti comandano come vogliono.
E' già 2 settimane che va avanti così.
Avatar utente
By rolando7
#32970
E' la logica conseguenza di un cambio troppo drastico di alimentazione, e delle tossine che rientrano in circolo pesantemente.
La transizione, lunga e paziente, serve proprio ad evitare questi effetti.

Se rileggi tutti i consigli che ti erano stati dati (e che però hai preferito ignorare) vedrai che la risposta alle tue perplessità ti era stata già data.

Perché arrivare a questo punto?

8O
Avatar utente
By curiosoboy
#32971
a me è servita invece per uscire da una depressione :D
Avatar utente
By celestia
#32973
Curiosoboy ha scritto:a me è servita invece per uscire da una depressione...



Vero, anche a me all'inizio venivano crisi strane, ma poi ho aumentato la consapevolezza, sono + lucida, a distanza di 3 mesi dalla 2° idrocolon sto ancora espellendo robaccia, ma miglioro sempre di + Purtroppo a volte alcuni hanno fretta di passare alla dieta senza muco, e così diventa + pesante la transizione, ma con un pò di esperienza si impara a camminare al proprio ritmo senza troppi sbalzi
Ciao e Auguri
Avatar utente
By tistructor
#32979
Alberto22 ha scritto:
tistructor ha scritto:A me questo non è successo.
Sono stati difficili i primi mesi per il cambio radicale di alimentazione unito alla disintossicazione.
Anzi per me è successo il contrario.

Ciao


A me capitano alti e bassi, a volte non sai cosa pensare: il mattino la vedi bianca e la sera la vedi nera, non è piacevole, mi sembra quasi di essere in balia di psicofarmaci o droghe che ti comandano come vogliono.
E' già 2 settimane che va avanti così.


Spiegata come appena descritto questo è successo pure a me nei mesi difficili sopra riportati. Non bisogna dare un peso eccessivo a questo poichè è dovuto alla disintossicazione. Ogni giornata è diversa come stato emotivo influenzata in modo pesante dai cibi assunti. Per me il fico dava moltissimi disturbi sia fisici che emotivi, sapendolo il malessere non mi creava molti problemi. Ocorre riuscire a staccarsi dalle situazioni di disintossicazione vedendosi noi stessi da un punto di vista dello spettatore. Poi i fichi sono buonissimi e non riuscivo a farne a meno. Altrimenti sarebbero marciti sull'albero e questo lo considero un grave peccato. :wink:
Riporto un'altra situazione che mi capita sovente: la domenica sera ritorno nella cittadina dove lavoro a 1800m di altezza partendo da casa mia che sta a circa 300m. Questo provoca in me sempre la stessa reazione con intensità variabile di volta in volta. Vengo colpito dal sintomo della fame falsa, dico falsa poichè ho provato a resistere qualche volta e al mattino non ho fame. Non ho ancora afferrato la causa di tale esperienza. L'ho collegata con lo sbalzo di altitudine ma non ne sono certo.
questo capita da sempre anche prima della dieta del Prof. Ehret.

Ciao
Ultima modifica di tistructor il 26 dicembre 2009, 21:15, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By luciano
#32982
Alberto22 ha scritto:Leggo dai post che la dieta di transizione può creare stati d'ansia, tristezza, forse anche perdita della stima di sè.

Vi chiedo: questa dieta può portare anche stati depressivi-suicidi?
Se si presenta una tale situazione c'è da stare attenti...
Nel profondo della nostra memoria atavica che include le vite passate è possibile che vi siano circostanze come suicidio, omicidio, ecc. (Avendo vissuto miliardi di vite non siamo sempre stati degli angioletti.)
Gli SRRI (SSRI: prozac, zoloft, fevarin, seropram, elopram, citalopram, paroxetina, sereupin, seroxat, dumirox, fluoxetina, fluoxerene, maveral, eutimil, daparox, entact, cipralex, tatig, ecc.) hanno la caratteristica di risvegliare istinti sepolti in tali episodi.

Tuttavia è possibile che una persona che ha già altre problematiche e che non sia ben fondata nella sua essenza, disintossicandosi possa sperimentare spiacevoli sintomi mentali ed emozionali.

Questo è possibile che succeda con qualsiasi forma di disintossicazione, quindi chiedere se "questa dieta può portare anche stati depressivi-suicidi" è una domanda mal formulata.

A questo punto il mio consiglio a persone che si fanno questo genere di domande e non sanno gestire stati emozionali sgradevoli che possono insorgere durante la pratica della dieta senza muco è di abbandonarla immediatamente e di ritornare alle loro abitudini alimentari e stili di vita che seguivano prima di conoscere la dieta di Ehret.

Questo per evitare di attribuire erroneamente responsabilità al sistema di Ehret e possibili ripercussioni o noie che potrebbero derivare a me a causa di interpretazioni discutibili di eventi.

Per fare un esempio pratico, una persona che è stata imbottita di psicofarmaci, praticando il sistema di Ehret potrebbe sperimentare i sintomi che Alberto22 teme quando tali farmaci entrano in circolo e potrebbe dire: "Il sistema di Ehret mi causa depressione e istinti suicidi", ma questo sarebbe assolutamente falso. La causa sono gli psicofarmaci precedentemente presi.

Quindi chi si trova a sperimentare quanto prima descritto, molli tutto, questo sistema non fa per lui o per lei se non è in grado di gestire tutte le implicazioni che la situazione comporta.
Avatar utente
By tistructor
#32996
Caspita non avevo capito perfettamente la portata dei tuoi sintomi.
Introduci cibi mucosi cosi da attenuare la disintossicazione.
Io ho assunto pochissimi medicinali durante la mia vita, credo che questo abbia aiutato molto la mia dieta di transizione. Il Prof. Ehret dice che i medicinali sono i più pericolosi da eliminare. Ma anche togliere tutti i cibi mucosi in un solo colpo è stressante per il corpo. Io personalmente ho impiegato 7 mesi per eliminare il pane di segale e le patate. Ora non percepisco disturbi se non li assumo. Ho poche tossine in circolo credo.

Ciao
By Alberto22
#33030
celestia ha scritto:
Curiosoboy ha scritto:a me è servita invece per uscire da una depressione...



Vero, anche a me all'inizio venivano crisi strane, ma poi ho aumentato la consapevolezza, sono + lucida, a distanza di 3 mesi dalla 2° idrocolon sto ancora espellendo robaccia, ma miglioro sempre di + Purtroppo a volte alcuni hanno fretta di passare alla dieta senza muco, e così diventa + pesante la transizione, ma con un pò di esperienza si impara a camminare al proprio ritmo senza troppi sbalzi
Ciao e Auguri


Da qualche giorno mi sono resoconto di una cosa, che all'improvviso mi ritrovo davanti la mia vita nella sua realtà e senza bugie...e non è bello, forse è questo che mi rende un po triste.
Mi sembra di trovarmi ad un punto che non posso più far finta di niente.
Avatar utente
By luciano
#33032
Non capisco perché non sia bello vivere ritrovarsi davanti alla propria vita nella sua realtà e senza bugie e per di più sentirsi tristi.

Preferisci una vita falsa e "felice"? Puoi sempre farti ricollegare a matrix...

Immagine

La vera felicità proviene dalla vita libera dalle menzogne.
By Alberto22
#33034
luciano ha scritto:Non capisco perché non sia bello vivere ritrovarsi davanti alla propria vita nella sua realtà e senza bugie e per di più sentirsi tristi.

Preferisci una vita falsa e "felice"? Puoi sempre farti ricollegare a matrix...

Immagine

La vera felicità proviene dalla vita libera dalle menzogne.

E' vero quello che dici, ma è il fatto stesso di non vedere più le bugie che al primo colpo non è bello, es. a caso: scopri che tua moglie ha l'amante, ti sembra che il mondo ti crolli addosso in un colpo e stai male, ti senti a pezzi, non ridi più, non esci più, ma è la verità.
Avatar utente
By luciano
#33035
E' normale che quando ci si trova di fronte a situazioni spiacevoli o a disgrazie si stia male, ma poi ci si riprende e si continua la vita consapevoli di essere nella verità.

Ma capisco che ci possano essere persone che per non provare emozioni dolorose preferiscono non sapere e fare una vita da cornuti contenti.

Si tratta di scelte.

Nessuno ti obbliga ad andare in giro a fare il triste. Se uno molla l'autocommiserazione e si assume la responsabilità di essere stato la causa della situazione in cui si trova, può riprendere la vita meglio di prima.

Molte persone non riescono a capire come possano essere responsabili delle corna che la moglie o il marito gli ha messo, ma come minimo la responsabilità di aver sposato proprio quella donna o quell'uomo ce l'hanno. :wink:
By Alberto22
#33037
luciano ha scritto:E' normale che quando ci si trova di fronte a situazioni spiacevoli o a disgrazie si stia male, ma poi ci si riprende e si continua la vita consapevoli di essere nella verità.

Ma capisco che ci possano essere persone che per non provare emozioni dolorose preferiscono non sapere e fare una vita da cornuti contenti.

Si tratta di scelte.

Nessuno ti obbliga ad andare in giro a fare il triste. Se uno molla l'autocommiserazione e si assume la responsabilità di essere stato la causa della situazione in cui si trova, può riprendere la vita meglio di prima.

Molte persone non riescono a capire come possano essere responsabili delle corna che la moglie o il marito gli ha messo, ma come minimo la responsabilità di aver sposato proprio quella donna o quell'uomo ce l'hanno. :wink:


Si è vero, loro pensavano di aver sposato la donna giusta ma poi per qualche ragione lei preferisce un'altro... ma la mia è una sit. diversa che se vuoi posso spiegati in privato.
Avatar utente
By luciano
#33038
Alberto22 ha scritto:... se vuoi posso spiegati in privato.
No Alberto, certo ogni situazione è diversa, volevo solo dire in questo thread che secondo me è sempre meglio sapere la verità dei fatti in cui siamo personalmente coinvolti, qualunque sia la situazione.

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret