Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By braveheart
#33014
Ho concluso il mese scorso la rimozione protetta delle otturazioni dentarie di amalgama ed ora devo fare un esame per verificare la presenza di metalli pesanti nell'organismo.

Devo scegliere tra il mineralogramma e l'esame differenziale delle urine.
Il bio-dentista che ha rimosso l'ultima otturazione mi consiglia il mineralogramma e la successiva disintossicazione col Metal free di provenienza italiana, non quello made in USA, che non contiene sostanze chimiche .

Pero' ricercando in rete ho trovato il sito e la storia di questo ragazzo http://www.matteodallosso.org/?page_id=143 che si è disintossicato con flebo di EDTA, previo esame delle urine, e secondo lui è l'unico modo per chelare realmente tutti i metalli pesanti.

Inoltre sostiene che il mineralogramma serve a poco, perchè non "vede" i valori effettivi di alluminio per esempio, mentre altre persone di quel forum, confermandomi questa cosa, dicono che l'esame delle urine non "vede" i valori di mercurio e che le flebo di EDTA non chelano bene quest'ultimo .

Sono combattuto sul da farsi, oltre che per la mia salute per il fatto che questi esami sono parecchio costosi .
Qualcuno di voi ha conoscenze maggiori oppure ha avuto esperienze dirette :?:
By cieliazzurri
#33023
Congratulazioni per questo cammino!
Mi ricordo quando hai scritto che cominciavi.

Per l'esame delle urine ti posso dire che per me non è stato possibile effettuarlo, avevo richiesto alla mia dottoressa la ricetta per l'esame del piombo nelle urine quando prendevo il Metal Free e già li è stato un passo, perchè non voleva farmi la richiesta.
In accettazione mi hanno dato un foglio su dove dovevo scrivere quando e in che modo sono stata a contatto con il piombo, intossicazione accidentale da metallo improvvisa, qualcosa del genere vi era scritto.
I colleghi del centro in laboratorio analisi mi guardavo strana, quando chiesi informazioni su come fare questo esame.

In pratica non era contemplato l'intossicazione lenta da metalli pesanti.

Alla fine non ho fatto l'esame, comunque sapevo che stava funzionando il prodotto ed era una cosa che avrei fatto per me, per sapere, ma anche per avere in mano una carta che confermasse questa intossicazione.

Mi dici qual è il nome del Metal Free italiano.
Ne approfitto per comunicare che ho un Metal Free che avanza, con scadenza febbraio 2011, che vendo.

Ciao!
Avatar utente
By braveheart
#33024
cieliazzurri ha scritto:Congratulazioni per questo cammino!
Mi ricordo quando hai scritto che cominciavi.

Si, in effetti mi avevi gia' dato delle info tramite MP, solo che ora non potendovi accedere non ricordo cosa mi avevi scritto .

Comunque ti ringrazio .
Per quanto riguarda il Metal free italiano non ne conosco ancora il nome, me l'ha solo accennato il dott. Ronchi, che mi ha rimosso l'ultima otturazione ed è esperto di disintossicazione, dicendomi che si differenzia da quello USA per il fatto che non contiene nessuna sostanza chimica.

Tu avevi fatto il mineralogramma ?
Avatar utente
By dodoedo
#33025
Avendo da poco completato anche io la rimozione protetta ,o meglio semiprotetta di 6 amalgame sono molto incuriosito da questo metal-free di provenienza italiana, sempre che non sia confuso con il chelante in diluizione omeopatica chiamato chelom.
pertanto ringrazio chiunque invii informazioni.
edo.
By cieliazzurri
#33036
Questa la composizione del Metal Free
http://www.medicinenon.it/metalfree/cha ... micro.html

contiene ad esempio Vit C, certo sarà fatta in laboratorio ma è semplice acido ascorbico e funziona alla grande.

Ho fatto un giro sul web e ho trovato un sito dove spiega di un prodotto omeopatico per disintossicare dai metalli, ma non è una chelazione come bene intesa.

Aspetto tue notizie sul prodotto, se funziona ed è trovabile in Italia è ottimo, a far arrivare il Metal Free dagli Usa è una cosa lunga. L'importante in assoluto è che una volta tolto dal tessuto, lo agganci e non lo molli più fino all'uscita dal corpo, onde evitare che si ri depositi in altri tessuti.

Non ho fatto il mineralogramma, mi ero testata da sola con il Biotensor e una scaletta su carta fatta appositamente e per ulteriore conferma un test chinesiologico che attestava l'intossicazione pesante da piombo e secondo mercurio.

"Il discorso è sempre quello: la disintossicazione da metalli pesanti può avvenire per via chimica utilizzando i prodotti chelanti appena menzionati (DMSA, EDTA o DMPS) che sono certamente i prodotti più efficaci, ma possono presentare anche dei rischi sopratutto se utilizzati in modo non corretto, oppure si può operare una disintossicazione lenta, ma più naturale, che non dovrebbe presentare nessun tipo di controindicazione.
Personalmente dico che, per chi non si sente sicuro con i chelanti chimici, può tranquillamente disintossicarsi per via naturale: io stesso mi sento molto attratto dalla via "naturale" (sebbene per ora stia utilizzando il DMSA a dosi bassissime) anche perché pare che ci siano dei prodotti molto validi a tal riguardo. Ne cito uno: il METAL-FREE un prodotto composto da alga clorella e altri estratti naturali... sembra che chi lo utilizza ottenga buoni risultati.
Da parte mia non escludo io stesso di voler provare, la via naturale.

Il metodo per diagnosticare mercurio e metalli pesanti presenti nei tessuti c'è, ed è il mineralogramma, anche se molti non sono concordi sull'attendibilità di questo esame. Semmai bisogna dire che i laboratori che in Italia fanno questo esame non sembrano proprio il "massimo" ed è per questo che molti preferiscono inviare il campione di capelli all'estero (Stati Uniti)"
Avatar utente
By braveheart
#33360
cieliazzurri ha scritto:Aspetto tue notizie sul prodotto, se funziona ed è trovabile in Italia è ottimo, a far arrivare il Metal Free dagli Usa è una cosa lunga.

Il Metal Free registrato con tale nome in Italia è della CSM-Diaco http://www.csmomeo.it/ .
Ora sono in attesa dell'esito del mineralogramma, poi se prendero' questo prodotto vi informero'.
By cieliazzurri
#33366
braveheart ha scritto:
cieliazzurri ha scritto:Aspetto tue notizie sul prodotto, se funziona ed è trovabile in Italia è ottimo, a far arrivare il Metal Free dagli Usa è una cosa lunga.

Il Metal Free registrato con tale nome in Italia è della CSM-Diaco http://www.csmomeo.it/ .
Ora sono in attesa dell'esito del mineralogramma, poi se prendero' questo prodotto vi informero'.


Ciao, lo ho trovato, in Integratore Alimentare, ma non si vede altro. Gli ho scritto una email per avere maggiori informazioni.
Grazie :D
Avatar utente
By braveheart
#33382
Ciao cieliazzurri :D
allora quando hai le informazioni posta pure.

Per curiosita', ma devi prenderlo anche tu?
By cieliazzurri
#33385
braveheart ha scritto:Ciao cieliazzurri :D
allora quando hai le informazioni posta pure.

Per curiosita', ma devi prenderlo anche tu?


No, ma ho voglia di informarmi, così quando mi chiedono se ci sono altri prodotti validi senza andare all'estero, li posso indirizzare.
Ho visto su di me che la chelazione dei metalli è stato un passo importante nella mia vita, ne ho tratto molto beneficio :P
By Loris1264
#33432
Ciao
e scusate se mi intrometto nella vostra comunicazione. Ho scoperto da poco, tramite l'amico naturopata che ho a Padova, l'esistenza della Zeolite che viene considerata un'ottima chelatrice di metalli pesanti. Io ho fatto una prova con la formula base che contiene anche altre componenti eccola qui : il ragazzo di 13 anni che la sta tutt'ora utilizzando soffre a mio parere di una sintomatologia leggera di autismo dovuta a vaccinazione. Il suo atteggiamento e la sua vita(dopo questo periodo di assunzione) hanno subito dei miglioramenti aumentandone il sonno (non dormiva quasi mai o pochissimo) ma anche il grado di attenzione ed il grado di concentrazione sui compiti ed a scuola. Ora passerò alla formulazione pura dandone sicuramente aggiornamento sul forum. Penso infine di utilizzarla anch'io nonché mia figlia che, durante un test da una nutrizionista, ha come diagnosi un inquinamento da metalli pesanti.
Aggiungo (un pò in O.T.) che quanto detto dalla nutrizionista era da me stato constatato da almeno un anno (io e Psycho siamo divorziati... ) nonchè suggerito come alimentazione da seguire, anche se non del tutto ehretista per non scatenare una guerra, per la mia piccola.

Scusate e grazie
Avatar utente
By braveheart
#33447
Ciao Loris :D
Loris1264 ha scritto:Ciao
e scusate se mi intrometto nella vostra comunicazione.

Ci mancherebbe altro..ho aperto questo thread perchè voi vi "intromettiate" il piu' possibile se a conoscenza o con esperienze dirette di chelazione.

Loris1264 ha scritto:Io ho fatto una prova con la formula base che contiene anche altre componenti eccola qui

Ma sei anche tu intossicato da metalli pesanti ?
Se sì, che esami hai fatto per verificarlo ?

Loris1264 ha scritto:Ora passerò alla formulazione pura dandone sicuramente aggiornamento sul forum.

Resto in attesa.
Grazie e a presto :wink:
By Loris1264
#33460
Grazie Braveheart
ho scritto sul tuo topic perché è un argomento che sto seguendo con particolare attenzione. Personalmente non ho fatto nessun test o analisi per determinare il mio grado di inquinamento ma tieni presente che di norma un uomo della mia età (45) è inquinato al 60/70 % da metalli pesanti mentre un bambino arriva anche al 90% - questa cosa è terrificante a mio avviso.
I tumori infantili negli ultimi 10 anni sono aumentati del 150%. Questi dati li ho letti da un libro riservato al personale medico che una casa produttrice di preparati fitoterapici cerca di divulgare tra quelle teste piene di sabbia (nella maggior parte dei casi).
Per questo motivo ho scelto di intraprendere una fase di disintossicazione scrivendo giorno per giorno quanto mi succede per un periodo di almeno 60gg -
Per quanto concerne il mio amico (è il figlio della mia compagna) la cosa sembra stia prendendo la piega giusta. Durante gli innumerevoli esami e le innumerevoli sedute da psicologi e simili gli è stato riconosciuto che, durante i primi anni della sua vita, egli ha vissuto, ad un tratto, una specie di black-out: come se tutti i suoi "circuiti" avessero subito un tremendo sbalzo di corrente mettendolo fuori controllo;
e nei primi anni di vita cosa succede di solito?
1) ti vaccinano
2) ti danno da mangiare schifezze varie
3) se non gradisci il latte ti danno quello di soia

Tre elementi che hanno la potenzialità di un elettroschock

Ho provato la strada della zeolite e sembra che dia risultati accettabili.

A presto! :wink:
By ikxikx
#33463
ho scelto di intraprendere una fase di disintossicazione
***********************************************
Ciao Loris1264 e grazie per le informazioni che condividi.

Potresti specificare come intendi intraprendere questa disintossicazione
da metalli pesanti?

Utilizzando solamente la Zeolite?

Si sottointende l'uso della dieta di Ehret...
By Loris1264
#33468
Sto pianificandola per capire come procedere a piccoli ma irrinunciabili passi. A grandi linee conto di effettuare dei digiuni previa preparazione e clisteri compresi, un'alimentazione il più vicina possibile a quella di Ehret senza sgarri, l'assunzione della zeolite pura, e ritorno al ritmo normale di adesso.
Non mi posso permettere passi falsi, intesi come malesseri troppo accentuati (se mai ci dovessero essere) con assenze dal lavoro nè interruzioni di una cosa che desidero portare a termine.

In poche parole, deve essere tutt'uno con la mia "sfera" e non una soluzione invasiva.
Avatar utente
By braveheart
#33580
http://www.matteodallosso.org/?p=999

..sentite come questo luminario della scienza medica cerca di convincere chissà chi sul fatto che i metalli pesanti non siano tossici per la nostra salute :evil:
Imbarazzante. . . :roll:
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret