Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Priscilla
#2672
Ho deciso di aprire questo thread, dove man mano inserirò tutte le novità che il mio corpo mano a mano mi mostrerà...
Ho notato che più il tempo passa, più si presentano alcuni effetti positivi.

La prima cosa è la totale sparizione (ormai da un mese) della dermatite seborroica. Questa malattia cronica, mi era stata diagnosticata da un dermatologo quando ero in età liceale. Mi era stato detto che niente l'avrebbe potuta guarire, me la sarei tenuta fino alla morte. Avrei potuto usare solo qualche crema dermatologica per lenirne i disagi.
Unico momento in cui ne ero completamente priva era l'estate, durante le esposizioni al sole, poiché l'abbronzatura contrasta questo disturbo.
D'inverno era un disastro: fronte, naso, attaccatura dei capelli... devastati da questa patologia che provoca disagi estetici e di prurito.
Ebbene: ora da un mese mi è completamente SPARITA. E siamo a febbraio, e non sto facendo lampade UVA né sono stata ai Caraibi a prendere il sole....
Avatar utente
By Priscilla
#2673
Nel 2005 e nel 2006 ho dovuto subire due interventi in day hospital, per la rimozione di due tumori basocellulari, i quali sono cancri della pelle, a decorso maligno, ma assolutamente senza metastasi (con Google si può trovare un'ampia documentazione a riguardo). Mi era stato detto che mi erano venuti per l'eccessiva esposizione al sole nel corso di tutta la mia vita. L'asportazione era indispensabile, altrimenti non si sarebbero mai chiusi ed avrebbero aumentato la loro circonferenza.
Ora ho due piccole cicatrici sul decolletè, che non sono per niente belle a vedersi.
Peccato che in quel tempo non avessi ancora incontrato Ehret!!!!
Infatti ORA mi è successa una cosa straordinaria.
Verso settembre del 2006, nella stessa zona degli altri due piccoli tumori, si era creata una zona semi lacerata e pruriginosa, che lasciava ad intendere che si sarebbe trasformata in breve in un terzo tumore basocellulare.
Prevedevo già un terzo intervento.
Quando ad ottobre incocciai il sito di Ehret sulla rete, pensai che non volevo nemmeno prendere l'appuntamento col chirurgo, volevo aspettare e vedere se era possibile una regressione spontanea.
Ora sto facendo la dieta di transizione da tre mesi, e sul mio sterno la pelle appare liscia, senza lacerazioni, senza rossori, senza pruriti.
Insomma, non ho più nulla.
Tutto questo in così poco tempo!!!!
E' questo che mi appare inspiegabile.
Avatar utente
By Priscilla
#2674
La natura mi ha dotato di una chioma assai folta, di cui non posso certo lamentarmi. Prima però, pur mantenendo sempre un notevole volume di capelli, ne perdevo un sacco, tant'è vero che mi stupivo di averne sempre in testa così tanti e contemporaneamente di trovarne così tanti sulla spazzola e per terra ovunque.
Adesso ne perdo POCHISSIMI!!!!!
Esteticamente sono sempre uguali, ma io mi accorgo quando mi pettino, quando mi lavo i capelli, quando scopo il pavimento, quando spazzolo i miei vestiti.... perderò una decina di capelli in un giorno, cioè NIENTE!!!!
Anche questo lo ritengo un grande, grandissimo successo.
Avatar utente
By arca
#2677
ANCORA, ANCORA, ANCORA!!!!
Ottimo Priscilla, ciò che scrivi si che è motivante per molti di noi.
Ti faccio i miei più sinceri complimenti per ciò che hai raggiunto e per ciò che realizzerai prossimamente.
Arca :D
Avatar utente
By luciano
#2680
Cara Priscilla sono contento dei risultati che stai avendo. L'unico motivo per cui ho fatto e seguo questo forum è per aiutare le persone ad avvalersi dell'esperienza degli altri e di fornire la propria. L'aiuto ha due direzioni. Si dà e si riceve. Ti ringrazio per aver aperto un thread per esporre i tuoi successi. La fiducia che hai riposto in Ehret sta dando i suoi frutti.

Priscilla ha scritto:Insomma, non ho più nulla.
Tutto questo in così poco tempo!!!!
E' questo che mi appare inspiegabile.
Lo so che può apparire inspiegabile. Ricordando quanto dice Ehret, ci si rende conto che quello che dice può davvero essere preso alla lettera. Quello che segue è un passo importante in cui Ehret non lascia adito a interpretazioni:
Arnold Ehret ha scritto:Ci sono centinaia di cure dietetiche sul “mercato”, e periodicamente una di queste diventa la moda del momento. Dal lungo digiuno, al digiuno di sola frutta, fino alle cosiddette “diete scientifiche” a base di beveroni preparati da dietologi più o meno ferrati in medicina. Il salutista medio è convinto che al suo disturbo corrisponda un determinato cibo o un preparato particolare. Così le prova tutte, invano, finché non capisce che la malattia è una e una soltanto: la discarica interna dell’organismo, i rifiuti che lo ostruiscono. Questa ostruzione può e deve essere sistematicamente eliminata attraverso l’unico mezzo possibile (enfasi aggiunta):
IL SISTEMA DI GUARIGIONE CON LA DIETA SENZA MUCO, che si oppone diametralmente alla causa della malattia, ovvero i cibi che formano muco: una dieta senza muco a base di frutta e verdure a foglia verde, considerata fuori moda dai tempi di Mosè, grande dietologo ed esperto di digiuno (vedi Genesi). Più impariamo le leggi della Natura che regolano e governano la nostra salute, meno dobbiamo temere il distruttivo attacco della malattia. Solo con una dieta libera dal muco possiamo aspettarci di eliminare l’accumulo di immondizia depositatosi nei nostri tessuti durante un’intera vita di cattiva alimentazione. Date al corpo un flusso di sangue pulito ed esso funzionerà armoniosamente così come la Natura ha previsto.
Avatar utente
By Priscilla
#4156
Dopo un po' di tempo, riprendo a scrivere in questo thread.
Ormai sono molti mesi che sono sulla via della transizione, e devo dire che mi sento molto molto molto bene.
Ultimamente ho ripreso a perdere peso, con estrema moderazione: nel mio caso non è un male, perché io non sono assolutamente magrissima (ora peso 51,5 kg per 1,60 metri di altezza).
La mia pelle è tesa e l'aspetto sano.
Io non avverto mai disturbi, se non un costante catarro in gola.
La gola è l'organo da me più sollecitato, perché sono una cantante.
Non so come mai, ma ho sempre un po' di irritazione, muco ed a volte gonfiore proprio in questa parte che per me è SACRA.

Premesso questo, vorrei raccontarvi il mio pur breve digiuno.
In tutti questi mesi di transizione, non avevo ancora affrontato un digiuno.
Ne ho avuto esperienza molti anni fa, quando feci un digiuno di 15 giorni, ma un po' avventatamente e senza le dovute conoscenze.
Ora invece ho deciso di fare un breve digiuno di 60 ore.
Al momento in cui scrivo ne sono passate 30 circa.
Ebbene: mi ha sorpreso non avere mal di testa o mali in genere. Ho solo un'estrema debolezza. Oggi non sono in grado di fare le cose ordinarie della vita, come le commissioni, i mestieri, lavori in genere. Mi sento fiacca, come se fossi convalescente da una forte malattia.
Un'altra cosa che ho avvertito è un dolore diffuso alla schiena dopo essermi alzata dal letto, ma dopo un po' che stavo in piedi è sparito.
Naturalmente mi sento un sapore schifoso in bocca :-(
Ho sete: faccio bene a bere?
Mio marito cerrca di farmi prendere il caffè d'orzo: è indicato in un digiuno? Io credo di no....
Comunque non sento odori sgradevoli nelle urine o nel sudore, e questo credo sia indice di poca intossicazione del mio organismo.
Bene, proseguiamo.
Il mio umore è alto perchè sono convinta di star facendo una cosa assai positiva.
Con cosa romperò il digiuno?
Ho pensato ai meloni: andrebbero bene?
Magari ne compro un bel po'.... come dice Ehret... Infatti lui dice che dopo un digiuno si può mangiare un frutto anche in grandi quantità fino a saziarsi...
Avatar utente
By luciano
#4157
Ben Priscilla, sono contento dei tuoi successi. :D
Se hai sete, direi che l'acqua è la cosa migliore, bevuta lentamente e a piccoli sorsi, come fanno vedere nei film quando trovano qualcuno che si è perso nel deserto e gli danno da bere.
Io rimuovo la patina sulla lingua raschiandola con un cucchiaino e questo spesso mi riduce l'intensità della sete.
Avatar utente
By corvino72
#4158
... senza stare ad aprire un altro thread, in quanto non ho molto da aggiungere ed inoltre non mi dispiace unire la mia esperienza con quella di mia moglie...
:D

Sto ovviamente seguendo lo stesso digiuno e confermo anch'io più o meno gli stessi sintomi.
Non ho mal di testa, non ho le palpitazioni (sintomi di eliminazioni di farmaci entrati in circolo) e non mi sento miserabile.
Quello che ho provato sono due casi di morsi della fame, nei due orari critici di ieri (pranzo e cena), un sapore schifoso in bocca, mentre stamattina mi sono risvegliato particolarmente fiacco e con poca vitalità.
Ammetto di aver insistito per bere una tazza di una miscela solubile di cereali tostati, perché mi aggradava nonostante il digiuno una bevanda con dentro la stevia che noi usiamo al posto dello zucchero.
Ripensandoci, ho abbandonato questa idea perché in effetti gli ingredienti sono parecchi cereali (biologici) polverizzati finemente assieme a cicoria e fichi.
Per tirarmi un po' su ho bevuto dell'acqua con panela, e continuerò a bere (kefir) per tutto il giorno, visto anche il caldo afoso di oggi.
Il caldo è anche una condizione più favorevole del freddo per digiunare.
Avatar utente
By corvino72
#4166
Rispetto al mio precedente post va ancora meglio.
Infatti, oltre a non aver mai provato le sensazioni spiacevoli già precedentemente menzionate (palpitazioni o mal di testa), ora mi sono lasciato alle spalle anche la debolezza e la fame.
Ho iniziato a sentirmi più in forze da oggi pomeriggio e non ho avuto desiderio di mangiare.
Inoltre, non ho più avvertito quei capogiri descritti nel libro di Ehret a pag. 115-116 (non ne avevo parlato nel post precedente perché erano ordinaria amministrazione).
Ho appena fatto un clistere e devo dire che non posso proprio lamentarmi: è stato semplice trattenere l'acqua, senza nessun dolore, e nell'evacuazione ho espulso prevalentemente acqua e poche feci.
Tutto questo, dopo qualche sgarro (qualche latticino e qualche carboidrato) che mi sono concesso nell'aperitivo e nella cena di un matrimonio dove mi trovavo, in quanto Priscilla ci stava lavorando come cantante ingaggiata dagli sposi.
Non pensavo di stare così bene a questo punto, dopo le difficoltà di ieri e di stamattina.
Mi resta il sapore schifoso in bocca, ma ovviamente non si può pretendere tutto! :D
Avatar utente
By Priscilla
#4265
Riprendo il racconto del mio digiuno.
Quando avevo precedentemente scritto, era la mattina del secondo giorno di digiuno, e mi sentivo un po' debole, fiacca e priva di forze.
Invece nel pomeriggio, sempre e rigorosamente senza pranzo, mi sono miracolosamente ritornate le forze.
A sera ero normalissima: non sentivo i morsi della fame e non mi sentivo debole. In tutto il giorno avevo preso solo acqua ed una tisana doclificata con stevia.
La mattina del terzo giorno era la mattina in cui avevo deciso di rompere il digiuno, anche perché la sera avrei dovuto lavorare e dovevo per forza avere la forza di farlo.
Appena alzata mi sentivo di nuovo debole: come mai di mattina mi sentivo senza forze e via via nel corso della giornata le riprendevo?
Mah...
Comunque ho rotto il digiuno con ben due meloni succosi.
Le forze mi sono tornate subito e sono potuta uscire col motorino a fare commissioni varie.
A pranzo ho mangiato una bella insalatona mista, che mi faceva venire l'acquolina in bocca.
Poi la sera sono andata nel ristorante dove dovevo lavorare, cioè cantare.
Aiutata da Corvino (mio marito per chi non lo sapesse), ho montato tutta la mia pesante attrezzatura musicale.
Abbiamo cenato con una pizza senza mozzarella e poi ho eseguito una intensissima e bellissima serata musicale.
Ormai il digiuno era concluso, ma è un'esperienza che ripeterò a breve.
Ho perso solo due chili, ma credo che li recupererò: non credo infatti che sia definitivo il peso corporeo dopo un digiuno.
Il giorno successivo, visto che da sola non avevo ancora evacuato dopo aver ripreso a mangiare, mi sono fatta un clistere liberatorio: prima e dopo un digiuno, come dice Ehret!
Bene, la prossima volta potrò fare il gioco delle differenze e voglio notare se il mio iter sarà lo stesso o se starò ancora meglio.
La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ciao Angelo, I tuoi problemi sono iniziati in età […]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret