Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By mirialu
#33859
Il tuo corpo ti stà mandando dei segnali molto seri.Sei sicuro che tutto vada bene?Ti sei interrogato a fondo per capire se c'è qualcosa che o non te ne accorgi , o non vuoi capire ti crea questi disagi?Scusa se ti dico cosi',ho una figlia della tua età e per quasi 2 anni soffriva fisicamente molto.siamo andati da tanti specialisti un sacco di esami e rmn,tac e analisi,io sapevo che erano inutili,che non era felice alla fine ha lasciato il suo ragazzo con il quale c'erano dei probblemi adesso stà bene.
Avatar utente
By luciano
#33861
giulio_ct ha scritto:Capisco che Luciano mi dica di non preoccuparmi, ma ho paura di andare avanti senza certezze...
E' corretto quello che dici, nessuno dovrebbe andare avanti senza un minimo di certezza.

In questo caso del sistema di guarigione, bisogna acquisire la certezza che il corpo quando gli si da il cibo corretto si risana da solo, ma con i suoi tempi e passando attraverso dei disagi causati dai processi di riparazione.

Se invece lo si fa con paure e timori i risultati vengono vanificati dall'atteggiamento mentale negativo.

giulio_ct ha scritto: Scusatemi tanto ma sto impazzendo e finirà che tornerò a mangiare come prima pensando che tanto non serve a niente. :(


Direi che al momento potrebbe essere la soluzione migliore, in attesa che ti documenti sulla disinformazione e ti liberi dai dati falsi inculcati dalla cultura del mainstream e acquisisci l'informazione corretta.
Dopo di questo potresti sempre riprovare con un'intenzione più stabile supportata da una maggiore fermezza.

giulio_ct ha scritto:P.S. Proverò con i semi di pompelmo. Domani mi dirigo in parafarmacia o in erboristeria. Che Dio mi aiuti :(

Prova, le soluzioni erboristiche possono essere di supporto mentre il corpo lotta per liberarsi dalle tossine.

giulio_ct ha scritto:Che Dio mi aiuti :(
Come pensi che voglia aiutarti con questo atteggiamento: :( ? L'unico dio che può aiutarti sei tu! :D

Ps. l'utilizzo di una o più queste faccine: :( :? :x :oops: :cry: :evil: :twisted: indica un atteggiamento e modo di pensare negativo. Prima te ne liberi, maggiori saranno i progressi. :wink:
By Maryza
#33869
giulio_ct ha scritto:...Capisco che Luciano mi dica di non preoccuparmi, ma ho paura di andare avanti senza certezze e se nel frattempo dovessi eliminare delle cose che non possono aspettare? In fondo diventare ehretisti al 100% ci vogliono anni e anni e io non riesco ad aspettare tutto questo tempo in balia di ulcere in bocca, stomatiti che non vanno via e con in testa la possibilità di infezioni batteriche. Scusatemi tanto ma sto impazzendo e finirà che tornerò a mangiare come prima pensando che tanto non serve a niente.


Sarebbe un grandissimo errore!!!

Tutti qui sul forum ti stiamo aiutando con dei consigli che ognuno di noi ha già sperimentato sulla propria pelle e quindi abbiamo una certa esperienza!

Per andare alle scuole superiori, bisogna fare prima le elementari!

La paura non ti aiuta di certo anzi rallenta il processo curativo del tuo corpo e della tua mente.

Se non ti va di mangiare perchè magari ti fa male la bocca
(visto comè la foto, credo che tu abbia molto dolore), fatti dei centrifugati di frutta e verdura, eviteresti così la masticazione e l'effetto intestino viene accelerato dai liquidi.

Dei buoni centrifugati di mela lattuga, o mela e carote, o ancora mela e verza con aggiunta di limone. Prosegui così per 3/4 giorni vedrai subito dei gran risultati. Ne puoi fare quanti ne vuoi in una giornata.

E poi scusa anche i tuoi famigliari dovrebbero comprendere che in quelle condizioni non puoi mangiare cibo di altra natura, se non cibo vivo!

Parlane con i tuoi, rendili partecipi di questa tua nuova scelta di alimentazione, sono convinta che se dialoghi con loro, non potranno fare altro che aiutarti, se non altro per curiosità

Abbi pazienza e permettiti la guarigione!!!

Un abbraccio :wink:
Maryza
Ultima modifica di Maryza il 25 gennaio 2010, 12:15, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By luciano
#33871
Maryza ha scritto:Sarebbe un grandissimo errore!!!
Prima di ottenere reali cambiamenti nel corpo è necessario mollare i preconcetti acquisiti in passato riguardo alla salute e la malattia. Altrimenti resoconti di paura e incertezze continueranno all'infinito.
Avatar utente
By giulio_ct
#33879
Io ho proprio paura perché quelle placche..ulcere e via dicendo.. non hanno sintomi, non mi provocano dolore e le ho scoperte quasi per caso facendo dei gargarismi con bicarbonato.

Mangio ogni giorno solo frutta e verdura e quest'ultima o cruda a mo' di insalata e il resto, se cotto, (cavolfiore, verza, spinaci ecc ecc) tutto frullato, e si intende quasi 800 gr di frullato (di un solo tipo di verdura) sia a pranzo che a cena ed è qui che non capisco cosa sbaglio allora. La digestione non va bene. L'unica cosa che posso pensare è che c'è qualcosa che rallenti la mia digestione (tipo un'esofagite o un'ulcera gastrica, ma ripeto non sento bruciori quando mangio, semmai c'è sempre flatulenza) oppure la frutta devo mangiarla anche oltre 20 minuti prima dei pasti.

Per Maryza:

Proprio i miei genitori pensano siano sciocchezze e che uno se ne deve fregare di tutto, mangiare quello che si vuole e vivere serenamente. Ma io non voglio aspettare la fine di tutto per pensare alla mia salute. é vero, di fronte ai loro piatti ancora provo molta fame e non basta neanche un chilo di frutta o verdura a distogliere l'attenzione da un bel piatto di pasta col pesto o con i pomodori fatti in casa o ancora da una pizza pur sapendo che poi non digerisco nulla di tutto ciò. Io ho sempre mangiato frutta e verdura, ma ho anche mangiato altro.. avrei sperato in qualcosa di più da parte del mio corpo. sono così fragile? Mio padre mangia sempre carne e non ha nulla di nulla che non vada e questo mi fa incavolare.
Avatar utente
By luciano
#33887
giulio_ct ha scritto:Io ho proprio paura perché ....
Questo non ti aiuta, ti conviene smettere di aver paura, ma di considerare quello che hai osservato senza aggiungere emozioni negative, cioè placche in bocca indolori. Punto.

giulio_ct ha scritto: L'unica cosa che posso pensare è che c'è qualcosa che rallenti la mia digestione (tipo un'esofagite o un'ulcera gastrica, ma ripeto non sento bruciori quando mangio
Se non hai sintomi dolorosi come fai a dire che hai una "esofagite" o un'ulcera gastrica? Se continui ad immaginartele potresti essere anche in grado di creartele.

giulio_ct ha scritto:Mio padre mangia sempre carne e non ha nulla di nulla che non vada e questo mi fa incavolare.
Leggi cosa dice Ehret a riguardo, non è il caso che ti incavoli.

In pratica tutto quello che stai scrivendo a riguardo non c'entra nulla con il sistema di guarigione.

Metti in pratica quanto scritto nel libro, adottando la dieta di transizione, fai i clisteri quando necessario, e ferma quella mente, smetti di preoccuparti e di immaginare che potresti avere questo o quello.

Occorre tempo, ci vuole pazienza.

Se ti viene la bava alla bocca a guardare i piatti che prepara tua mamma, mangiane qualcuno, non deve essere un sacrificio.

Quindi il consiglio è di provare la dieta di transizione per un tempo ragionevole e aspettare i risultati.
Avatar utente
By Foca
#33890
Ciao giulio_ct

magari potrebbe essere utile rileggere il libro, quando arrivi al punto dove il Prof Ehret dice che dovremmo essere felici quando stiamo male, il nostro corpo cerca di guarirsi.
Cerca di non spaventarti. Cerca i rimedi naturali che ti possono aiutare a superare questi momenti di disintossicazione.

Ti racconto che dall'estate scorsa ricevo complimenti per la mia bella pelle, da una decina di giorni ho un GROSSO BRUFOLO sullo zigomo, applico argilla tante volte al giorno, ben sapendo che il mio corpo cerca, attraverso il "brufolone", di eliminare le sostanze negative.

Dobbiamo avere più pazienza, come ti ha già detto Luciano. Anche io ero partita in quarta, troppo velocemente con la transizione, ma la scorsa primavera ho dovuto fare un passo indietro, i miglioramenti sono arrivati ugualmente.

Ma non ti arrendere....e pensa che si può fare, che TU LO FARAI, CHE TU GUARIRAI.
Anche io in passato ero piuttosto pessimista, oggi cerco di pensare in positivo. Prova a leggere questo http://www.disinformazione.it/pensiero_guarigione.htm speriamo che ti sia utile. e metti tante :D :lol: :D :lol: :D :lol: :D :lol: :D :lol: :D :lol: :D

Buona Guarigione, Giulio e complimenti, così giovane e già così bravo, vorrei che anche mio figlio intraprendesse questo cammino :roll: ma per adesso non ne vuol sentir parlare, ma io sono fiduciosa, un giorno forse.....
By Utente cancellato
#33892
dovresti rileggere il libro di ehret xo non con l'intenzione di praticarlo, solo a livello informativo, così sei piu lucido leggendolo e non ti vengono paure. leggilo fregandotene. anche a me venivano paure.... è una bella botta
By Maryza
#33896
Non posso fare altro che prendere atto che siete tutti meravigliosi! :roll:

E' molto bello leggere le vostre risposte a Giulio il quale è impaurito e anche un pò restio a pensare positivo.

Leggendovi mi si apre il cuore e penso che tanta solidarietà deriva da persone che hanno un animo sensibile. :D

Giulio sei fortunato e forse non te ne rendi conto... :lol:

Rileggiti tutti i post oltre che il libro di Ehret... Sono sicura che tra poco più di un mese ci dirai che sei migliorato e le tue paure... Pufff!!! di colpo svanite nel nulla...

Coraggio... Prosegui con fede fiducia e... tanta pazienza!!!

Un abbraccio :wink:
Maryza
Avatar utente
By giulio_ct
#33912
Sarò anche fortunato, io sono lusingato del vostro aiuto e ce la sto mettendo tutta. Ho riletto tante cose del libro, ma i miei dubbi rimangono perchè quando è stato scritto tante cose non succedevano, i cibi non erano quelli di oggi e tutto si evolve, così anche il corpo.
Non so se procedere ai clisteri visto che ho feci caprine tutti i giorni, dopo tutto quello che mangio. Ieri ho comprato i fermenti lattici (senza aspartame...) 20 miliardi per bustina, non ho trovato i semi di pompelmo e non li ho ordinati perché volevano 22 euro per soli 60 opercoli e ce ne vogliono più di 3 al giorno nel mio caso. Vedremo se li trovo a prezzo più basso.

Continuo così anche se neanche prima avevo così tante feci caprine. Sono convinto di ciò che faccio e mangio con gusto, soprattutto quando mangio frutta, però i dubbi rimangono.

Un abbraccio.
Avatar utente
By Foca
#33914
:D :wink: Mi raccomando Giulio, inizia la pratica dei clisteri, ti accorgerai quanto benessere ti doneranno (di conseguenza anche pensieri più ottimisti).

Ciao Patrizia :D
Avatar utente
By luciano
#33916
giulio_ct ha scritto:Non so se procedere ai clisteri visto che ho feci caprine tutti i giorni, dopo tutto quello che mangio.
Questa sarebbe una delle migliori azioni che tu possa fare adesso.

Tutto il resto, preoccupazioni, paura, dubbi, non servono a nulla in assoluto. Anzi sono intralci verso il miglioramento.
Avatar utente
By giulio_ct
#34352
Risalve a tutti. Sono quasi due mesi che mangio "meglio". Semmai ancora mangio del pane di segale integrale fatto in casa e qualche volta salmone...

Ho fatto anche dei clisteri ma non è che sia successo granché.
Le mie feci sembrano un po' più formate oggi, mentre fino a ieri erano totalemente scomposte ma oggi come i giorni precedenti, non ho potuto fare che notare la colorazione delle feci. Molto chiara... tendente al caffè-latte e comunque difficoltà a far transitare le feci (sento fastidi insomma) ma questo potrebbe essere dovuto al fatto che scioccamente ho mangiato semi di zucca senza togliere la buccia e questo avrà creato qualche lesione alla fine del retto (i resti li ho trovati regolarmente ad ogni defecazione nei giorni precedenti).

Oggi però oltre a questi sintomi, mi sono svegliato con dolori alle ossa, giramenti di testa, poca forza e sempre queste feci chiare come ho detto prima e la presenza di febbre alta pari a 38,7 °C.
Mia madre ha cercato di darmi paracetamolo e aspirina, ma io ho rifiutato. Ora però non so come comportarmi. Devo fare dei clisteri? POtrebbero essere danni al fegato visto che io (sembrerebbe una sindrome di Gilbert) mi porto la bilirubina sia diretta che indiretta molto alta rispetto alla normalità. In questi giorni proverò a fare analisi del sangue e delle feci per vedere se ci sono infezioni da batteri in atto.

So che Luciano mi dirà di stare calmo e giuro che lo sono stato fino ad ora, ma quando poi va tutto al vento io non riesco a non spaventarmi pur credendo in quello che faccio. Purtroppo nessuno ha certezze.


Un caro saluto a chi risponderà.

Giuseppe
Avatar utente
By luciano
#34367
giulio_ct ha scritto:So che Luciano mi dirà di stare calmo e giuro che lo sono stato fino ad ora, ma quando poi va tutto al vento io non riesco a non spaventarmi pur credendo in quello che faccio. Purtroppo nessuno ha certezze.
Fai tutta una serie di esami, sangue, urina , feci, e tutto quanto ti possa venire in mente che possa esserti utile. Così almeno sai qual'è la tua condizione fisiologica.

Il rimanere calmo ti aiuta a fare le cose bene e rimanere spaventato è assolutamente inutile se non peggiorativo di qualsiasi situazione.

In ogni caso Ehret spiega chiaramente che la natura risolve ogni cosa quando glielo si permette, ma è possibile che uno debba trovarsi in uno stato orribile prima che la guarigione inizi.

Tutto quello che il sistema di guarigione butta fuori sono malattie latenti che abbiamo già da chissà quando.

Visti comunque i sintomi descritti da te e la paura che sempre ti accompagna non saprei che consiglio darti e quindi ti direi di fare tutti gli esami possibili. Magari possono essere presenti consistenti accumuli di tossine su cui colonie di microrganismi stanno banchettando alla grande e può essere utile usare il lanciafiamme su su essi per ridurre i sintomi del loro operato e poi iniziare a disintossicarsi con più tranquillità.
By Loris1264
#34716
cieliazzurri ha scritto:
Diversi anni fa avevo l'helycobatter pilori, niente farmaci, ho preso per due settimane dei fermenti lattici apposta, ora non ricordo il nome, so che era a base di argilla e un fermento particolare. Questo a creato un ambiente ostile al batterio che nel giro di poco è schiattato.
La mia esperienza è che non servono antibiotici per questo, è una mega bufala, due mesi di antibiotico??? 8O , forse uno con due tipi di antibiotico??? come in genere propongono, macchè. Fatti una lunga cura dei buoni fermenti.

Ciao


Ciao Cieliazzurri,
mi potresti aiutare in merito all'helycobacter? (scusa volevo inviare un "mp" ma la fuzione è disabilitata e per cui vado un pò in O.T.) - Ti chiedo se possibile di farti venire in mente quale tipo di fermento hai preso: io ho un problema simile con la mia compagna. Ha fatto un periodo togliendo alcuni alimenti bevendo argilla la sera e amaro svedese ma senza risultato. Ha dovuto per cui prendere per una settimana 2 antibiotici e si sta preparando per verificare se il bacterio se n'è andato o meno. Se fosse possibile non vorrei ripetere, nell'eventualità, un'altra cura a base di antibiotici.
Grazie per la tua disponibilità e scusate l'OT
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret