Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By daleo
#54008
Sa dit = cosa dici?
Avatar utente
By luciano
#54015
alessio75 ha scritto:Luciano cosa fai promuovi gli integratori ???? gli integratori sono prodotti di sintesi , inorganicati e tutta la frutta i semi e la verdura sono le uniche vere fonti .punto e basta
Luciano vendi il libri di ehret e poi predichi contro i frutti di madre natura ?
Non tutti gli integratori sono di sintesi. Io ritengo che siano utili, se poi uno la pensa diversamente non li prende. Punto e basta.

Comunque, a parte tutto, se ti sei iscritto solo per dirmi questo, e non per partecipare in modo costruttivo o per mettere in pratica il sistema di guarigione della dieta senza muco, fammelo sapere che ti sgancio dal forum e ti mando da dove sei venuto. :D
Avatar utente
By EnricoPro
#54024
alessio75 ha scritto:Luciano cosa fai promuovi gli integratori ???? gli integratori sono prodotti di sintesi , inorganicati e tutta la frutta i semi e la verdura sono le uniche vere fonti .punto e basta
Luciano vendi il libri di ehret e poi predichi contro i frutti di madre natura ?



Caro Alessio75
forse non sai che non tutta la frutta e la verdura sono al naturale possibile e contengono tutti i minerali e le vitamine necessarie ed di buona qualità per avere un corpo ben funzionante ed quindi necessita di un aiuto per integrare le mancanze di minerali e vitamine.

Viviamo in un pianeta molto contaminato che per ora è impensabile nutrire il corpo con la sola frutta e verdura senza avere bisogno di un piccolo aiuto che ci possono dare gli integratori.

Sarebbe fattibile se nel mondo non ci sarebbero più rifiuti tossici di nessuno genere in tutti gli elementi (terra,acqua,aria,fuoco), solo allora la frutta e la verdura può garantire tutto il nutrimento che il copro ha bisogno.

Quindi mi sembra prematuro oggi condannare ghi integratori o qualsiasi altra forma che possa aiutare un nutrimento che si avvicini a quello ottimale.

Questo naturalmente è il mio pensiero. Infatti lo stesso Ehret condanna i concimi e porcherie nell'agricoltura che sono veleni che ai suoi tempi sicuramente si mangiava più sano affermando che non si può comprare la salute in bottiglia. Ma i tempi di Ehret ora non ci sono più ci sono i nostri tempi e dobbiamo adattarci ciò che abbiamo e possiamo fare nel rispetto del nostro corpo. I veleni ci sono ed esistono ed se non si possono evitare perlomeno usiamo veleni meno nocivi ed in quantità minore e ciò significa vivere sano in rapporto ai tempi e condizioni in cui vivi. Infatti vivere sano è sempre in rapporto alle condizioni in cui vivi e puoi vivere.

Per concludere una volta bere acqua e lavarsi dai navigli era considerato sano ora non lo è di certo ma non è il gesto di andare nei navigli che determina il sano oppure no ma le condizioni ambientali in cui si vive.
Avatar utente
By EnricoPro
#54025
Scusate aggiungo anche che bere dai rubinetti di casa oggi può essere considerato sano forse in un futuro molto vicno può essere considerato pericoloso che dobbiamo bere direttamente dalla pioggia mentre scende dal cielo tutti a bocca aperta perchè se la pioggia toccasse la terra si inquinerebbe immediatamente.

Quindi le prospettive cambiano in proporzione alle condizioni in cui si vive. Non dimentichiamo che ora ci sono i cosiddetti depuratori di casa quindi a Voi le conclusioni del caso.
Avatar utente
By daleo
#54733
Mi inserisco qui per dire che ho apprezzato molto l'articolo "dogmi e alimentazione" arrivatomi da Luciano sulla posta elettronica.Come direbbeDavide 32 :Luciano hai centrato in pieno!! Ribadisco è opportuno rendersi conto che la frutta anche quella biologica non è quella di una volta quindi con la ns/ scelta bisogna sapersi tutelare. SEMPRE W LA FRUTTA.
Avatar utente
By melindagn
#57321
E' veramente increditbile che al giorno d'oggi abbiamo di tutto tranne la cosa più fondamentale, cioè il cibo.

Acquistare dei vegetali senza vitamine e minerali è come acquistare per esempio la scatola del telefonino senza il telefonino dentro.
Che cosa me ne faccio di una scatola vuota? Ho bisogno del telefono per telefonare!

E' assurdo è che nel primo caso è una cosa normale, accettata dal tutti, mentre nel secondo esempio è chiamata TRUFFA!

Io PAGO per avere del CIBO (cioè quella cosa che sfama e che sostiene la vita) e in cambio non ottengo un frutto, ma una poltiglia senza gusto e senza pricipi nutriciti piena di pesticidi. Questa non è una truffa?!

Perchè non avviamo una raccolta firme per obbligare lo stato a emettre una legge per far si che gli agricoltori producano come si deve?
Avatar utente
By mauropud
#57325
melindagn ha scritto:Perchè non avviamo una raccolta firme per obbligare lo stato a emettre una legge per far si che gli agricoltori producano come si deve?


Perche' purtroppo "lo stato" o meglio i politici con le nostre firme ci fanno carta igienica, dato che sono LORO ad aver distrutto l'agricoltura sana in cambio delle mazzette miliardarie pagate loro dalle varie multinazionali! :wink:
Avatar utente
By melindagn
#57677
Ho fatto delle riflessioni:

i vegetali biologici (intesi coltivati senza pesticidi e rispettando il loro ciclo di crescita) costano in media 3 volte di piu di quelli coltivati - dicono - "tradizionalmente".

(Nota personale: ma come c.... si permettono di dire "tradizionale"? Tradizionale vuol dire di tradizione o legato ad una tradizione, come per esempio i "bucatini alla matriciana" sono un piatto tradizionale dei romani o "la polenta e bacalà" è un piatto della tradizione veneta. Quindi secondo questi - non so neanche come definirli - coltivare con sostanze tossiche è tradizione?)

Cmq mi sono chiesta queste due cose:

1) il prezzo della frutta e della verdura "normali" (altro termine che non vuol dire un tubo in questo contesto) è troppo basso per essere reale? O il prezzo dei vegetali biologici (vedi sopra) che costano 3 volte di piu è il prezzo giusto?
Infatti, se non ha alcun senso comprare del cibo finto, devo comprare cibo vero che costa 3 volte di piu del solito.
Prendiamo l'esempio di una famiglia media composta da 4 persone. Prima spendeva 300 euro al mese in cibo, ora se ne trova 900. quindi significa che serve uno stipendio solo per mangiare. Se consideriamo che ci sono molte famiglie mono-reddito che vivono se sono fortunati con 1500 euro la mese, suppongo che, con il sistema economico attuale, che prevede costi molto alti per casa bollette e tasse tutti obbligatori, il problema della fame NON è risolto, perchè non ci si sta con i conti. O meglio, se si vuole mangiare non dico che bisogna fare i barboni, ma quasi.

2) Come si faceva PRIMA che fossero stati inventati i pesticidi????? Se siamo qui vuol dire che i nostri precedesssori sono sopravvissuti anche senza di essi, giusto? No, prechè oggi gli agricoltori dicono che è IMPOSSIBILE coltivare senza di essi perchè gli insetti altrimenti vanno a ciucciare dentro il frutto.
Non sarà questo probelma invece un effetto secondario ell'inquinamento?

Mi piacerebbe molto avere un vostro parere...
Avatar utente
By SeghiAlex
#57680
Riguardo al costo della verdura biologica io non sarei cosi convinto che quei dati siano attendibili.
Piuttosto mi domanderei chi li fornisce e con quale scopo.
Forse se fai il confronto all'interno di un supermercato puoi constatare che la frutta e la verdura "chimica" (scusate ma il termine mi sembra piu adatto) costa un terzo di quella certificata biologica , ma forse come hai gia notato tu costa troppo poco quella "chimica" e poi ci sarebbe da domandarsi al produttore quanto finisce realmente in tasca per aver coltivato con i pesticidi, volgio dire che non e una novità la notizia che molti agricoltori preferiscono non raccogliere perche costa di piu che lasciar marcire .
Ad agosto (l'ultima volta che sono entrato in un supermercato ) ho notato che le angurie le vendevano a 0.09 € al kg, secondo voi come vengono coltivati quei prodotti, considerando che dobbiamo togliere trasporto e guadagno per il supermercato?Quanto finisce nelle tasche dell'agricoltore?

Inoltre sui prodotti biologici va considerato anche che oltre ai costi della certificazione , vanno aggiunti i costi di imballaggi inutili ed inquinanti perchè per legge negli scaffali dei supermercati il biologico deve essere ulteriormente confezionato per non essere a contatto con i prodotti coltivati con la chimica (motivo in piu per non comprare frutta e verdura chimica), e cosi ci ritroviamo a comprare banane biologiche che appena arrivate a casa producono immediatamente rifiuti (vassioio di cartone e cellophane come se le banane venissero mangiata con la buccia) che noi abbiamo appena pagato al supermercato , che pageremo in quanto rifiuti , ma cosa ancora piu grave pagheremo ancora perchè diventano rifiuti e quando ci tocca respirarli perchè escono dalle bocche di un inceneritore piu o meno lontano che sia, sempre nella speranza che non ci procureranno malattie.
(per farti un esempio io le banane biologiche equosolidali che acquisto attraverso il gas le pago 1,80 al kg,e sono esattamente le stesse che in un supermercato ho trovato a 2,90)

Inoltre non è vero che produrre con metodi biologici o meglio ancora biodinamici costa di più basta informarsi da chi non ha interessi a venderti la chimica.

ci sarebbero ancora altre cose da aggiungere alle valutazioni che ho fatto ma per non tediarvi mi fermo qui

La Soluzione?

la soluzione sono i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) ci si puo organizzare e fare acquisti con altre famiglie e comprare sano possibilmente a km zero ( ma meglio a km sano )visitando le aziende personalmente e non aver paura di fare domande scomode, sceglierle che coltivino con metodi biologici o meglio biodinamici (ci sono!!!, basta ingegnarsi un po e cercarle) e quando non è possibile andare a visitarle fidarsi di quelle certificate biologiche.
Comprando direttamente dal produttore si evita di permettere alle grandi distribuzioni di strozzare le economie locali (di casi ce ne sono a bizzeffe), si pagano il giusto i prodotti, e sono piu nutrienti (non hai bisogno di comprare cassette intere di roba caricata di acqua e azoto che poi butti via perche non sa di niente, mentre di frutta e verdura biologica ne hai bisogno di meno e ti nutre di piu ma questo è un altro discorso)
Avatar utente
By silviages
#57685
Ben detto Alex!!!
A proposito se ti ricordi di me e del discorso dei finocchi bio (ti ho scritto, forse però ho sbagliato qualche cosa perchè non mi hai risposto) ti lascio lil mio indirizzo hotmail se ti interessano scrivimi
andrewthebest1993@hotmail.it
Avatar utente
By mauropud
#57692
melindagn ha scritto:1) il prezzo della frutta e della verdura "normali" (altro termine che non vuol dire un tubo in questo contesto) è troppo basso per essere reale? O il prezzo dei vegetali biologici (vedi sopra) che costano 3 volte di piu è il prezzo giusto?


Ne' l'uno ne' l'altro. In entrambi i casi esiste un enorme speculazione ai danni dei produttori, che sono spesso di paesi "poveri" e vengono pagati una miseria.
Inoltre l'importazione (ormai una norma piuttosto che una eccezione) gonfia i costi in molti casi.
E sul biologico c'e' una evidente speculazione selvaggia.

melindagn ha scritto:2) Come si faceva PRIMA che fossero stati inventati i pesticidi????? No, prechè oggi gli agricoltori dicono che è IMPOSSIBILE coltivare senza di essi perchè gli insetti altrimenti vanno a ciucciare dentro il frutto.
Non sarà questo probelma invece un effetto secondario ell'inquinamento?


Gli agricoltori sono anch'essi ignoranti e indottrinati: ai bei tempi loro rotavano le colture ogni anno per preservare la fertilita' dei terreni, oggi cercano di coltivare sempre le stesse cose e ottenere la stessa resa usando i fertilizzanti chimici e pesticidi.
Peccato che questi alterano l'ecosistema ed e' per quello che una volta usati quei prodotti non riescono piu' ad ottenere gli stessi raccolti di prima. Nel biologico vengono introdotti specifici predatori contro i parassiti se necessario, che sono quelli uccisi dalla chimica, mentre molti parassiti sopravvivono.
Avatar utente
By daleo
#57701
Quanto scritto da SeghiAlex e Mauropud è in gran parte vero, per come la vedo io, ma l'argomento è piuttosto complesso con molte sfaccettature e situazioni diverse da zona a zona.

Dico solo due cose:

In questi ultimi anni le pesche in romagna (siamo i maggiori produttori) vengono liquidate ai produttori a 20/25 centesimi al kilo.

Il maggior costo del biologico è dovuto anche al considerevole scarto che il produttore ha oltre ai costi proibitivi di alcuni prodotti.

Lo sapete che per il pesco oltre ai trattamenti sul frutto occorre trattare la pianta a riposo vegetativo due o tre volte pena la morte della pianta stessa in due o tre anni? Interventi che devi fare anche nel bio, magari usi il rame ma alla fine quanto rame c'e nel terreno?
Avatar utente
By mauropud
#57707
daleo ha scritto:In questi ultimi anni le pesche in romagna (siamo i maggiori produttori) vengono liquidate ai produttori a 20/25 centesimi al kilo.

Il maggior costo del biologico è dovuto anche al considerevole scarto che il produttore ha oltre ai costi proibitivi di alcuni prodotti.


Quella che hai descritto io la chiamo appunto speculazione selvaggia, su tutta la catena. :D

Se poi aggiungiamo tutti i sussidi elargiti nei decenni passati dalla UE agli agricoltori per distruggere frutteti e vigneti ecc. abbiamo un altro fattore.
Solo ora dopo un paio di decenni ho capito che quei sussidi servivano per mettere la produzione di cibo sotto il controllo delle multinazionali... :wink:
Avatar utente
By bubble
#58079
Ciao, seguo la dieta senza muco da circa un anno e mezzo con risultati importanti. Vorrei consigliare a tutti i germogli come integratori naturali potentissimi, addirittura da usare con una certa parsimonia per l'elevata quantità di proteine di alcuni. Ma ciò che è strabiliante riguarda le vitamine e i sali minerali che contengono. Non trascurabile il fatto della crescita, che è nostro compito seguire e che ogni giorno ci fa vedere cambiamenti veloci della vita che nasce dal seme. Importante anche in questi casi trovarli biologici. Consiglio la lenticchia rossa, l'alfa alfa, il ravanello e il trifoglio.
Avatar utente
By jennifer
#58081
Grazie Bubble e benvenuto/a !!!!

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret