[phpBB Debug] PHP Notice: in file [ROOT]/ext/sitesplat/bbopengraph/event/listener.php on line 114: Undefined index: 33878
Esame medico sportivo per agonismo - Arnold Ehret Italia

Arnold Ehret Italia

Questo è lo spazio dedicato agli sportivi che praticano la dieta di Ehret, ma anche a chi vuole segnalare le sue osservazioni durante una camminata o sciando, ecc.

Moderatore: luciano

#35925
blueyesvegan ha scritto:Ora mi sto allenando tre volte alla settimana, facendo in ogni seduta, prima 1 ora di pesi e poi 1 ora e mezza di nuoto.
In palestra eseguo un circuito..

Ciao blueyesvegan :D
vedo che fai allenamenti abbastanza intensi, quindi vorrei sapere per favore qualche info a riguardo :
- fai solo 2 pasti al giorno?
- prendi integratori?
- non perdi peso allenandoti così tanto e seguendo questa dieta?
#35932
braveheart ha scritto:fai solo 2 pasti al giorno?


Non faccio solo due pasti. Mangio frutta a pranzo intorno alle ore 12:00 (almeno che non mi trovo all'università: in tal caso sono costretto ad effettuare il primo pasto alle ore 14:00 circa). 3-4 volte alla settimana assumo la frutta sotto forma di frullati, inserendo in questi ultimi anche 4 cucchiai di semi di lino macinati (che ritengo necessari per gli omega-3).

Durante il pomeriggio mangio poi ancora della frutta (sia fresca che essiccata).
In genere cerco di non combinare più di 3 frutti nello stesso pasto, e di non combinare frutta acida con frutta dolce. Per quanto attiene all'inserimento dei semi di lino nel frullato di frutta, va detto che l'unione di un cibo ricco di grassi (i semi di lino) con un cibo ricco di zuccheri (la frutta), non è ritenuto ammissibile da chi segue in modo maniacale le regole delle combinazioni alimentari: tuttavia siccome io ritengo i semi di lino indispensabili per un vegano, siccome li gradisco solo con qualcosa di dolce, e siccome ho visto che questa combinazione non mi dà problemi digestivi, allora continuo ad assumere contestualmente frutta e semi di lino.

A cena mangio delle verdure crude (lattuga, finocchi, pomodori, ecc.) insieme a delle patate (3 volte alla settimana) e/o insieme a delle verdure cotte (3-4 volte alla settimana).
Tutti i giorni inoltre assumo un pugno di frutta secca oleosa (mandorle, noci, ecc.), che garantiscono un apporto adeguato di vit. del gruppo B (tranne la B12), calcio e zinco, di cui ritengo che si possa incorrere in carenza con le sole frutta e verdura. 3-4 volte alla settimana assumo inoltre delle alghe marine (non cianobatteri come la Klamath), ritenendole indispensabili per lo iodio in esse contenuto.

braveheart ha scritto:prendi integratori?


Integro la vit. B12, sotto forma di una cps da 2000 mcg, una volta alla settimana.

braveheart ha scritto:non perdi peso allenandoti così tanto e seguendo questa dieta?


No, non perdo più peso. Sono dimagrito molto inizialmente, ma ora sono stabile. Sono magro, ma ho una discreta massa muscolare. Ho inoltre una buona resistenza, mentre ritengo di dover migliorare sullo sprint, ovvero sulle brevissime distanze.


Come avrai notato, il mio stile alimentare non è propriamente ehretista. Io infatti sono e rimarrò sempre fedele ad una visione scientifica dell'alimentazione. Ed è per questo che assumo i semi di lino, la frutta secca, le alghe e la vit. B12.
Coloro - e sono molti in questo forum - i quali sostengono che sostanze come la vit. B12, gli omega-3, lo iodio e lo zinco, siano presenti in quantità adeguate nella frutta e nella verdura, sostengono una posizione del tutto antiscientifica. le cause di morte di personaggi noti per la loro dieta vegana (crudista o non crudista), come Herbert Shelton, T.C. Fry, Youkta Kulvinskas, Johnny Lovewisdom, Edmund Szekeley, conferma la non validità di una dieta vegana che non includa fonti dei nutrienti da me sopra citati. Un'ulteriore conferma la si può avere guardando l'aspetto attuale del 56enne crudista Doug Graham, a cui auguro, di tutto cuore, di tornare in piena salute quanto prima: http://www.youtube.com/watch?v=VsmcYRSvwGM

Sta invece molto bene, il medico americano Gabriel Cousens (http://www.treeoflife.nu/who-we-are/gab ... usens-m-d/), il quale è un fautore di un'alimentazione crudista vegana che includa quanto da me sopra scritto (B12, cibi ricchi in omega-3, ecc.).
By costina
#36021
che io sappia, al momento la scienza ufficiale, per le diete vegane, rileva problemi per la sola vitamina B12. (questo è un argomento interessante, trattato anche in altri forum).
iodio e zinco sono ben presenti, in frutta e verdura, a memoria cito, solo come esempio, i semi di zucca come ricca fonte di zinco, e aglio e cipolle come fonte di iodio.
Ok per i semi di lino, ricchi appunto di omega-3, presenti anche in altri semi oleosi - penso che la transizione alla sola frutta e verdura escludendo i semi oleosi implichi un forte riadattamento dell'organismo: se è vero che qualcuno è morto (mi informo subito su Herbert Shelton, cui comunque sono debitore), molti altri sono stati benissimo - li ho anche visti con i miei occhi - quindi la scienza ufficiale potrebbe ancora scoprire qualcosa - non sarebbe la prima volta :-).
Non voglio fare polemica, voglio solo affermare che:
- includendo anche i semi oleosi, anche la scienza oggi concorda sul fatto che una dieta vegana potrebbe dare problemi per la sola B12;
- certo non mi sorprenderei (visti appunto casi di perfetta salute in persone che sono sostanzialmente fruttariane), che anche escludendo i semi oleosi, ci sia molto ancora da scoprire da parte della scienza stessa (non sarebbe la prima volta...)
Io, personalmente, non rinuncio ai semi oleosi, perché sostanzialmente seguo anche - e primariamente considero - i "segnali" del mio corpo. Ma appunto, ho visto coi miei occhi gente che stava benissimo altrimenti. Che il corpo abbia possibilità inaspettate e sorprendenti è una cosa che do per certa, viste tutte le volte che mi sono sorpreso, e quanto della natura sia immensamente più, e meglio, delle nostre ristrette visioni.
Ultima modifica di costina il 10 marzo 2010, 11:58, modificato 1 volta in totale.
By costina
#36023
Herbert Macgolfin Shelton (6 ottobre 1895–1985) ?
By costina
#36024
Edmond Bordeaux Szekely (morto nel 1979, mentre la data di nascita è stata tenuta segreta per ragioni esoteriche, tanto che anche la vedova, appositamente interpellata, dichiara di non averla mai conosciuta) narra di avere scoperto intorno al 1920 Il Vangelo Esseno della Pace, un libro segreto scritto da san Giovanni che dimostrerebbe come Gesù e i suoi discepoli fossero membri della “setta degli esseni” (un tema, questo, che percorre un buon numero di movimenti esoterici contemporanei).

Nel 1937 Szekely pubblica per la prima volta il testo, che raggiunge una tiratura di ottocentomila copie. Più tardi dichiara che la pubblicazione del 1937 è stata parziale e nel 1971 è pubblicata una seconda parte del Vangelo Esseno. Nel 1928 Szekely fonda a Parigi con il celebre scrittore Romain Rolland (1866-1944) – noto per il suo interesse per le religioni orientali – la Società Biogenica Internazionale, dedita a diffondere il messaggio degli antichi esseni, soprattutto nei suoi aspetti salutistici. Nel 1937 vi si affianca la Scuola Essena, poi chiamata Prima Chiesa (Essena) dei Cristiani e Chiesa Essena della Nuova Vita.

... sono affermazioni da verificare, ma assumendo che sia vero che abbia scoperto il vangelo esseno nel 1920, e che avesse almeno vent'anni, sarebbe morto ad almeno 79...

dalla foto si vede una persona in salute, con lo sguardo sereno... non certo magra come me...
Ultima modifica di costina il 10 marzo 2010, 11:32, modificato 1 volta in totale.
#36025
blueyesvegan ha scritto:
braveheart ha scritto:fai solo 2 pasti al giorno?


Non faccio solo due pasti. Mangio frutta a pranzo. . .

Grazie per le risposte :wink:

Condivido in parte quello che dici, ma non voglio aprire una discussione per non andare ulteriormente in OT.
Ti voglio solo chiedere perchè dici che zuccheri e grassi non si combinano, quando anche Ehret dice di abbinare frutta essiccata+secca per questo motivo.

Giusto il discorso di non combinare frutta fresca+frutta secca o semi, ma solo per l'abbondanza di acqua della prima, che ostacola l'assimilazione dei grassi.
Che integratore prendi per la B12?
By costina
#36029
(anche qui sintetizzo da una rapida ricerca)

Fry ebbe una vita molto sballata, tanto da giungere a livelli di peso inaccettabili e oltre il quintale, che seppe poi ridurre in modo pacifico e definitivo proprio grazie al sistema igienistico-naturale adottato in età piuttosto avanzata.

L'incontro con Shelton avvenne nel 1970, e morì nel 1996, a 70 anni.

Cambiò quindi - cominciò a cambiare - il suo stile di vita dopo i quarantaquattro anni, traendone sembra, molto giovamento, benessere e grande gioia di vivere.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret