Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Alessio
#40336
Buongiorno a tutti,
anch'io ho sofferto l'anno scorso, e ho ricominciato a soffrire da un po di bruciore di stomaco gastrite. A Novembre dello scorso anno era stato fortissimo e avevo pure il reflusso gastroesofageo, con sensazioni di bruciore al petto fortissimi come se avessi le fiamme.
Adesso mi è ritornato un po, ma vorrei sfatare, almeno per quella che è la mia personale esperienza il discorso sulla frutta acida che peggiorerebbe la gastrite. Infatti nel mio caso spremute di limone, arance o pompelmo e anche il kiwi sono la cosa che mi da più sollievo al bruciore e che mi rinfresca di più e mi spegne le fiamme, soprattutto il succo di limone con aggiunta di un po d'acqua. Credo infatti che la frutta acida sia molto alcalinizzante al contrario di quello che si ritiene comunemente e invece mi trovavo molto male a mangiare frutta essiccata dolce come i datteri o le albicocche secche e anche i semi come mandorle noci.
Mi trovo molto bene anche con le mele e le banane e invece il bruciore mi aumenta con le verdure a foglia mentre finocchi e carote non mi disturbano.
Ma la cosa migliore è fare un digiuno e ho notato che dopo già un giorno il bruciore diminuiva, e se si riesce a prolungare è meglio.
Non capisco la causa della gastrite forse è un'accumulo di tossine in quell'area sicuramente sarà dovuta anche al fattore mentale, stress preoccupazioni pensieri negativi...mia madre che conosce anche lei Ehret ipotizza che potrebbe dipendere dal fatto di aver tolto troppo muco e quindi le pareti dello stomaco non sono più protette, io però nella fase acuta di bruciore riesco a mangiare solo frutta e il cibo che crea muco come cereali o legumi mi aumenta "il calore".
By Jovy
#40378
Ciao Alessio
ho sofferto per quindici anni di gastrite e reflusso esofageo anch'io e non digerivo nessun tipo di insalata, poi passato di colpo quando ho eliminato la carne lo zucchero e i prodotti alimentari industriali.
Quello che avviene nell'intestino si chiama "disbiosi intestinale", cioè i batteri cattivi, come l'Elicobacter, quelli che sono nella parte finale del tubo digerente risalgono e ti creano questi disturbi e non solo.
prova a prendere un po di "INNERCLEAN" oppure prova una pulizia totale dell'intestino come ho fatto io con un metodo indiano il "Shankprakshalan" trovalo su "tuttocrudo" o qualche altro sito, vedrai ti fa un "RESET" del sistema, anche se è il caso di dire che: "ci vuole uno stomaco" a farlo ma se vuoi risolvere il problema devi eliminare la causa.
Avatar utente
By robyvac
#40382
Anch'io ho sofferto di gastrite per 20 anni, e nonostante tutte le cure a base di farmaci e non, mi è durata fino a quando non ho iniziato a cambiare alimentazione, eliminando prima carne e pesce e latte, successivamente anche amidacei, uova, formaggi, fino ad alimentarmi di sola frutta e verdura da circa due mesi. Dopo il primo digiuno ho avuto una secrezione talmente forte che ho vomitato acidi al punto che mi si è ustionato il palato e la gola, dopo ho dimenticato cosa fosse :D Ora mangio frutta a pranzo e verdura a cena con 2 fette di pane tostato, colazione caffè e fumo anche qualche sigaretta, 3 o 4 al max,anche queste spariranno, ma della gastrite neanche l'ombra...Non avverto più neanche disturbi digestivi. Comunque da due settimane prendo anche REGULAT, vedi sul forum,potrebbe aiutare.
Avatar utente
By Alessio
#40425
Quindi l'insalata non vi "scalda" ? Perchè a me quando ho la fase acuta mi scalda e riesco a mangiare solo frutta o al massimo cose "morbide" come il riso o le patate ma al top la frutta.
Forse, faccio un'ipotesi, la dieta senza muco fa venire fuori malattie latenti e levando lo strato di muco si manifesta la gastrite ?
Dico questo perchè c'è chi dice che un po di muco serve per proteggere le pareti intestinali e dello stomaco, però se questo fosse vero come mai mangiando la frutta non mi si crea bruciore e anzi mi si allevia ?
Avatar utente
By luciano
#40427
Occorre distinguere fra mucosa e muco, sono cose diverse.

La mucosa è presente in tutto il tratto intestinale e altri organi cavi ad eccezione del sistema sanguigno, e può produrre muco dove è necessario o quando deve eliminarne l'eccesso, come nei polmoni per esempio.

Nello stomaco, dove l'ambiente è acido, dove si manifesta la gastrite, il muco difficilmente esiste. La gastrite è un'irritazione della mucosa, quindi di un tessuto, a causa di aumentata acidità che può essere prodotta da diversi fattori come il fumo, alcool, farmaci, carni cotte, bibite gassate e farinacei.

Il fatto che tutte le parti del tratto intestinale debbano essere ricoperte da uno strato di muco fisiologico è una leggenda metropolitana.
Avatar utente
By Alessio
#40429
Grazie della spiegazione Luciano,
tu sai perchè soprattutto nella fase acuta di gastrite e reflusso l'insalata e le verdure in genere mi danno problemi e riesco a mangiare solo la frutta ?
Ripeto ho avuto una fase acutissima di reflusso e bruciore al petto a novembre dell'anno scorso e ne sono uscito facendo digiuni centrifughe e solo frutta escludendo per un po la verdura e tutti gli altri cibi.
By Jovy
#40434
Tutti coloro che eliminano dall'alimentazione innaturali per l'intestino non hanno più problemi del genere.
Se il tuo problema persiste è perchè non hai ancora eliminato la vera causa.
Hai eliminato i farmaci?...
Il latte e i suoi derivati?...
Le bibite gassate?...
Gli alcolici?...
Sicuramente c'è qualcosa che sfugge....
Avatar utente
By Alessio
#40443
Guarda
I farmaci non li ho mai presi da quando sono nato,
Il latte non lo bevo più dal 2007
Ho preso ogni tanto qualche piccolissimo pezzetto di formaggio ma la quantità è talmente minima che credo sia poco influente
le bibite gasate sono anni e anni che non le bevo già prima di conoscere Ehret e men che meno gli alcolici

ovviamente neanche la carne dato che non la mangio dal 2007 da quando sono diventato vegetariano.
Forse la causa è che mi capitato soprattutto quest'estate in inghilterra di stramangiare anche se cibo sano come l'insalata o le patate e poi prendevo qualche caffè ogni tanto ma al massimo 3 a settimana.
Quindi forse la sovralimentazione nel mio caso è stata la causa.
Avatar utente
By swami863
#40457
Ciao Alessio!
Ho iniziato 6 mesi fa questo sistema di guarigione proprio dopo l'ultima visita fatta da uno dei tanti "baroni" gastroenterologi che mi ha piumato 200 euro per una visita banalissima: argomento GASTRITE E REFLUSSO.

Ho strappato la ricetta con ben 6 prodotti più o meno lassativi (mucillaggini and co) e... ho iniziato la transizione!

I primi tempi anche a me sembrava che lo stomaco tollerasse solo frutta, insistevo con altri cibi e stavo malissimo!
Non ti nego che se esagero ad es. coi pomodori il bruciore un pochino ritorna, ma ho imparato ad ascoltarmi: lo stomaco davvero ci parla, ha un linguaggio suo per indicarci se togliere per ora certi cibi, se rallentare con le dosi, anche se di cibi sani e dare tempo al tempo.

Nei mesi il mio stomaco si è sgonfiato, digerisco molto meglio, anche l'insalata che anche per me era durissima da tollerare (soprattutto quella più croccante, dura).
Se il tuo stomaco non è ancora pronto per tanta verdura, dagli tempo, mangiala a dosi piccoline, abitualo poco alla volta: a me è servito variare tanto, non insistere troppo con lo stesso cibo e poi fare tanti tentativi!

...nel mio caso poi non era solo il cibo a "irritarmi" lo stomaco: potrebbe valere anche per te? :wink:

Ale
By Jovy
#40458
Allora prova come ti ho detto il metodo Indiano "Shankprakshalan" che a suo modo pulisce l'intero intestino a partire dall'esofago sino ad arrivare all'ano, io l'ho fatto nello stesso periodo che ho cambiato alimentazione e dal giorno dopo non ho più usato la magnesia che era l'unico sollievo per quei sintomi.
Dopo mi sono meravigliato che l'insalata croccante o dura mangiata a pranzo non la ritrovavo il giorno dopo a colazione ho riprovato i peperoni che avevano lo stesso effetto.
Ti dirò in questi giorni lo farò anch'io assumendo dopo dei flaconi di Lactobacillus da 8 o 10 miliardi per ripristinare subito la flora batterica.
Ciao
jovy
Avatar utente
By luciano
#40461
Jovy ha scritto:Allora prova come ti ho detto il metodo Indiano "Shankprakshalan" che a suo modo pulisce l'intero intestino a partire dall'esofago sino ad arrivare all'ano....
Sono sempre stato contrario a tale pratica, per l'idea che tale metodo con tutta quell'acqua salata non sia il massimo per l'organismo.

Ho però recentemente incontrato persone che l'hanno fatta e che hanno ottenuto risultati positivi e apparentemente nessun effetto negativo.

Ho quindi riflettuto e considerato che se è vero che il caffè fa male, utilizzato nei clisteri è invece benefico e non si comporta come quando viene bevuto.

Per la stessa ragione è risaputo che l'eccesso di sale non è benefico ma potrebbe esserlo nella pratica del Shankprakshalan.

Dato che sono sempre comunque disposto a rimediare quando prendo un granchio, se qualcuno può postare delle conferme e risultati positivi con tale pratica mi farebbe un favore.
Ultima modifica di luciano il 20 giugno 2010, 18:38, modificato 1 volta in totale.

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret