Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By equilibrio
#45826
Luciana… prova a leggere” Malattia e destino” di Thorward Dethlefsen e Rudige Dahlke edito dalle edizioni mediterranee
e/o “Puoi guarire la tua vita” di Louise Hay, edizioni armenia e/o “Il libro dell’Es” di Georg Groddeck e se ti va anche “Carteggio Freud Groddeck” (http://www.liberonweb.com/asp/libro.asp?ISBN=8845901599 ), in questi testi è presente in linea di massima la psicosomatica come la intendo io… la medicina psicosomatica di cui appunto il fondatore è stato il Medico Georg Groddeck; in due parole secondo Groddeck qualsiasi sintomo o malattia, qualsiasi cosa si manifesti nel corpo fisico ha origine nella psiche, nell’Es, nell’inconscio…

Ora volevo chiedervi un paio di cose in merito alle patate dolci… Saretta in particolare che le ha anche nominate… secondo voi possono andare bene al posto delle patate per tenersi su col peso durante la transizione? A me sembrerebbero ‘migliori’ delle patate hanno molte più calorie… ma parecchie in più.. perché Ehret ed anche Teresa Mitchell (L’autrice dell’articolo “testimonianza di un Erhetista”) non ne parlano?... perché nominano solo le patate? (In effetti non nominano neanche le castagne…). Qualcun altro di voi ha usato o usa le patate dolci per tenersi un po’ più su col peso? Erhet dice anche che sono molto meno mucose delle patate...


P.S.: prima ho schiacciato nuovo topic invece di rispondi... e ora non so dov'è finito il mio post di prima... sono ancora un tantino poco esperto su come funziona questo forum evidentemente... qualcuno può illuminarmi in merito?
Avatar utente
By equilibrio
#45827
Luciaca, volevo dire luciaca :)
A, e ho capito anche dov'è finito il mio post precedente, ora credo di aver capito come funziona.
By Saretta
#45860
equilibrio ha scritto:
Ora volevo chiedervi un paio di cose in merito alle patate dolci… Saretta in particolare che le ha anche nominate… secondo voi possono andare bene al posto delle patate per tenersi su col peso durante la transizione? A me sembrerebbero ‘migliori’ delle patate hanno molte più calorie…


Ciao amico equilibrio. Sulle calorie non so' dirti...mai prese in considerazione io..
Le patate dolci hanno meno amido, difatti cotte sono dolcine :-) Inoltre hanno piu' vitamine e minerali rispetto a quelle classiche, e contengono molto beta-carotene.
Le patate dolci sono sia per sapore, sia per consistenza, una via di mezzo tra la patata a pasta dura, la castagna e la zucca. Ne mangiavo in gran quantità l'inverno e mi saziavano bene, soddisfando in parte la voglia di dolce naturale. Tagliarle è difficoltoso perchè molto dure, allora le mettevo a bollire intere in pentola, finche non diventavano belle morbide. La buccia è molto buona (per sapore, e per effetto spazzino) quindi non gettatela. Le patate dolci ho voluto assaggiarle crude. Hanno un profumo quasi floreale, e un sapore tipico del beta-carotene, ma essendo amidacee non le ho trovate gustosissime. Meglio cotte, sicuramente. Sono piu' costose rispetto alle classiche patate, ma vale la pena comprarle, e mangiarle in transizione fanno molto bene :D So' che ne esistono di vari tipi. Io mangiavo quelle grandi allungate, con buccia marrone-arancio, e con l'interno arancio vivo. Le condivo con un filo di olio d'oliva, prezzemolo e pinoli, accompagnate con verdure crude (lattuga, carote) o piselli. Oppure facevo un mix di patate dolci e patate classiche (a pasta dura) frullato insieme come fosse un purè :-) Oppure al forno, anche buone.
Io le consiglio le patate dolci (chiamate anche Batata) perchè grazie agli amidi frenano un po' la disintossicazione, ma allo stesso tempo nutrono perchè contengono una piccola parte di zuccheri semplici, vitamine, minerali, e la loro fibra nella buccia fà un po' di pulizie di primavera :-)
Equilibrio tu le hai già assaggiate? :D

P.S.: prima ho schiacciato nuovo topic invece di rispondi...

Sacrilegioooo!! xD
Avatar utente
By equilibrio
#45866
Si, le ho già assaggiate... e ne ho fatto anche un po' di scorta che tengo in frigorifero però sono diverse da quelle che fai vedere tu in foto mi sembra (una foto la trovi a questo indirizzo, mi sembra che siano queste quelle che mangio io http://www.cibo360.it/alimentazione/cib ... _dolci.htm ; la foto non so se sono capace a metterla qui, quindi per non rischiare un altro "sacrilegio..." :wink: va a guardare direttamente l'indirizzo...)
Qui c'è anche un altro modo di cucinarla, io fin'ora le ho mangiate sempre bollite, ma ho sempre tolto la buccia anche.

"Patata americana al forno:
in Italia la patata americana non è un alimento molto diffuso, si trova spesso nelle bancarelle dei fruttivendoli già cotta al forno, da mangiare così com'è, buccia compresa.
Preparare le patate americane al forno è molto semplice: basta lavarle accuratamente (ma non sbucciarle!), praticare delle incisioni longitudinali profonde da 1 a 2 cm a seconda della grandezza della patata, e infornarle per un tempo variabile dalla ora e mezza alle 2 ore, a 180 gradi, nel forno tradizionale. Ogni mezz'ora sarebbe bene girarle: infatti la parte a contatto con la teglia da forno tende a scurirsi e a caramellare, se la patata non viene girata c'è il rischio che questa zona si bruci."
By Saretta
#45868
Bhè patate dolci esistono di varie forme e colori. Quella linkata da te in foto assomiglia a quelle che comperavo io :-) ma tipo so' che ne esistono anche di viola :-) Una o l'altra, in transizione vanno benissimo. Io a mangiarle mi trovavo bene. Ho smesso di mangiarle solo quando mi è passata totalmente la voglia di cotto.
Piu' o meno seguivo il procedimento della patata al forno, sopra descritto da te. Proprio perchè non le tagliavo, le incidevo un po' per lungo. Ma senza sbucciarle! ;-) ...Sbucciale ancora e ti mangio a mo' di patata dolce :!: :mrgreen:
Avatar utente
By equilibrio
#45875
Be, se lo dici in quel modo... Jsi vdana? Jsi snoubenka? Se lo sei non dovresti parlare in quel modo... :D Comunque sia, nel caso non lo fosi... :wink: Dovolte, abych se vam predstavil? Jsem Marco. Jsem rad, ze vas poznavam :) Be, basta così... dobrého pomalu.
Buona notte
Marco
By Saretta
#45878
equilibrio ha scritto:Be, se lo dici in quel modo... Jsi vdana? Jsi snoubenka? Se lo sei non dovresti parlare in quel modo... :D Comunque sia, nel caso non lo fosi... :wink: Dovolte, abych se vam predstavil? Jsem Marco. Jsem rad, ze vas poznavam :) Be, basta così... dobrého pomalu.
Buona notte
Marco


Ahahaa!! :mrgreen: Cos'è parli ceco?! :)
Avatar utente
By swami863
#64982
Riprendo per un attimo questo post, tanto il tema magrezza tra noi credo sia sempre attuale :wink:

Spesso il nostro corpo non li reclama nemmeno più i cereali, personalmente se li mantengo è solo per una questione di peso e scelgo quinoa (ok non è cereale ma ha sempre amidi) o riso integrale: ho provato con datteri, avocado o frutta secca, ma il mio peso sale più facilmente con i carboidrati o le patate

Cerco di moderarne la quantità, anche perchè nelle ore successive la mia lingua diventa bianca : il mio corpo non ne è felicissimo, ma ad oggi non sono riuscita a trovare un rimedio diverso e troppo magra sento (e vedo) che non va bene.

La mia rinascita è un pò lentina... :cry:
Avatar utente
By Cymba
#64986
è sempre attuale sì... :wink:
anch'io sono dimagrita altri due chiletti, ora sono a 48 per 1.68 di altezza... :?
sinceramente non so come mai questo ulteriore dimagrimento, visto che la transizione l'ho rallentata di brutto e mangio tutti i giorni almeno anche un cereale, o riso integrale o farro o quinoa e robe del genere, e pane integrale o di segale pure... però ad essere sincera mi sento meglio di prima e mi vedo anche meglio, soprattutto rispetto all'anno scorso in autunno che sembravo proprio un pochino malata... beh in effetti forse lo ero, no? :wink:
addirittura qualche giorno fa il mio compagno, che è dall'inizio della mia transizione che mi stressava con questo discorso che sono diventata troppo magra ecc, mi ha detto che in viso gli sembro ingrassata rispetto a prima... boh non so se sia poi vero o magari è perchè sono abbronzata o perchè ho spuntato i capelli, vai a sapere... comunque sono contenta e mi ha fatto piacere... come anche qualche commento positivo sul mio sedere, che lamentava di non trovare ormai più... :oops: :lol: beh vuol dire che nonostante io continui a perdere peso, l'armonia generale la sto ripigliando, forse il corpo è sì più magro, ma con la carne nei punti giusti e non è solo ritenzione idrica come magari era prima, almeno io la interpreto così :roll:
mi capita anche di mangiare qualche schifezza ogni tanto, e poi la pago magari con due giorni senza andare in bagno, salvo poi "salvarmi" con un clistere... pensandoci bene probabilmente questi "intoppi" non mi aiutano ad assimilare meglio, e quindi il dimagrimento è dato da questi sbagli che faccio, dovrei stare più attenta, ma d'estate con le uscite e tutto quanto è più difficile non sgarrare :roll:
Avatar utente
By swami863
#64995
Credo sia una scelta saggia quella di tornare un pochino indietro, se ci rendiamo conto di non stare bene, anche Ehret lo consiglia.
C' è tempo per tutto, ma soprattutto il disagio di vivere in un corpo che non riconosciamo più, il vedersi bruttine o sciupate nel tempo crea danni peggiori che qualche piattino di riso integrale o quinoa :wink:

Tra l'altro emotivamente sono più stabile così, solo non devo esagerare e non tutti i cereali integrali vanno bene per me: ad es. il grano saraceno mi crea un richiamo verso i carboidrati in genere, che è molto pericoloso per me!
Nelle ore successive, mangerei pizza o altre cose del genere, altri cereali non mi fanno questo effetto.

Come sempre, l'unica è sperimentare :wink:
Avatar utente
By canario
#72006
Ciao a tutti inanzitutto,

vorrei anche ricordare che,
gli standard a cui siamo abituati sono fuori misura,

poi mi chiedo,perchè ti preoccupi del peso????

stai bene fisicAMENTE??? e mentalmente????

io non sono mai stato "grasso" o fuori peso,sempre secondo standard che non condivido,
ora dopo 16 mesi di fruttariano e gli ultimi 5 mesi ho aggiunto pane 2 fettine la sera ed un caffè leggero al mattino peeso pochissimo per gli standard

178cm per 57kg,ma ho resistenza maggiore a prima.

concordo con chi ti suggerisce attività fisica,
ma sono anche convinto che l'approccio mentale sia altrettanto importante...

pace e amore pensiero positivo possono aiutarti
Avatar utente
By Liam
#72105
Cymba ha scritto:è sempre attuale sì... :wink:
anch'io sono dimagrita altri due chiletti, ora sono a 48 per 1.68 di altezza... :?
sinceramente non so come mai questo ulteriore dimagrimento, visto che la transizione l'ho rallentata di brutto e mangio tutti i giorni almeno anche un cereale, o riso integrale o farro o quinoa e robe del genere, e pane integrale o di segale pure... però ad essere sincera mi sento meglio di prima e mi vedo anche meglio, soprattutto rispetto all'anno scorso in autunno che sembravo proprio un pochino malata... beh in effetti forse lo ero, no? :wink:
addirittura qualche giorno fa il mio compagno, che è dall'inizio della mia transizione che mi stressava con questo discorso che sono diventata troppo magra ecc, mi ha detto che in viso gli sembro ingrassata rispetto a prima... boh non so se sia poi vero o magari è perchè sono abbronzata o perchè ho spuntato i capelli, vai a sapere... comunque sono contenta e mi ha fatto piacere... come anche qualche commento positivo sul mio sedere, che lamentava di non trovare ormai più... :oops: :lol: beh vuol dire che nonostante io continui a perdere peso, l'armonia generale la sto ripigliando, forse il corpo è sì più magro, ma con la carne nei punti giusti e non è solo ritenzione idrica come magari era prima, almeno io la interpreto così :roll:
mi capita anche di mangiare qualche schifezza ogni tanto, e poi la pago magari con due giorni senza andare in bagno, salvo poi "salvarmi" con un clistere... pensandoci bene probabilmente questi "intoppi" non mi aiutano ad assimilare meglio, e quindi il dimagrimento è dato da questi sbagli che faccio, dovrei stare più attenta, ma d'estate con le uscite e tutto quanto è più difficile non sgarrare :roll:


Confermo che i "numeri" dopo un pò non contano più niente.
Conta sapersi osservare.
Avatar utente
By swami863
#72110
E' passato un anno da quando scrissi la mia precedente condivisione.
Il mio peso è risalito, stanno ritornando proporzioni più armoniose. Cosa ho fatto di diverso? Nulla.
Ho proseguito con perseveranza anche quando i risultati erano meno incoraggianti, a piccoli passi e con il libro di Ehret spesso in mano . Il resto lo sta facendo la Natura :P
Avatar utente
By luciano
#72132
swami863 ha scritto:E' passato un anno da quando scrissi la mia precedente condivisione.
Il mio peso è risalito, stanno ritornando proporzioni più armoniose. Cosa ho fatto di diverso? Nulla.
Ho proseguito con perseveranza anche quando i risultati erano meno incoraggianti, a piccoli passi e con il libro di Ehret spesso in mano . Il resto lo sta facendo la Natura :P
Complimenti e brava! :D
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret