Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By curiosoboy
#35171
Speriamo sempre in un menù Vegan-Crudista
By papessa
#35175
curiosoboy ha scritto:Speriamo sempre in un menù Vegan-Crudista


credo che in tantissimi ristoranti già ci sono o hanno iniziato ed anche BIO, e sono sempre più le menù vegan-crudista che prevalgono e per questo vi ringrazio per qualsiasi info :D
#35182
Non mi sembra niente di nuovo: ti daranno il menu con un opuscolo che ti decanta le proprieta' della loro fiorentina o dei loro tortellini in brodo! :lol:
#35204
papessa ha scritto:
mauropud ha scritto:Non mi sembra niente di nuovo: ti daranno il menu con un opuscolo che ti decanta le proprieta' della loro fiorentina o dei loro tortellini in brodo! :lol:


io sono ottimista e credo che questa volta fanno sul serio :)


Certo che fanno sul serio, ma dal loro punto di vista non dal nostro! :D
Per intenderci, ti presenteranno il loro "menu di lunga vita" non il nostro! :D
#35215
mauropud ha scritto:Certo che fanno sul serio, ma dal loro punto di vista non dal nostro! :D
Per intenderci, ti presenteranno il loro "menu di lunga vita" non il nostro! :D


forse semplicemente perchè non conosco " il nostro " :D
anche io non lo conoscevo così come oggi rispetto 2 settimane fa e so che ogni giorno lo conosco ancora meglio :) ...facendo l'ordine in tutti ristoranti chiedo sempre il biologico e vegetariano anche se so che non c'e l'hanno e so che la prossima volta quando arrivo mi dicono loro da soli " lei vuole biologico e vegetariano" e lascio al cuoco a fare il meglio che può (proprio ieri ho mangiato un piatto di zucchine, carote e patate in buccia con il prezzemolo tagliato fine ed erano squisite-doveva essere un antipasto misto abbondante ma alla fine quando il cuoco ha sentito che pane no, formaggio no... per essere sicuro mi ha proposto lui così semplice e sono sicura che la prossima volta sarà già la scelta più ampia... anche perchè la gente intorno ti ascolta e così diventano anche loro indirettamente più consapevoli quello che è sano mangiare e rispettoso per la Terra :D
Avatar utente
By luciano
#35251
Il fatto è che ci sono proprietari di ristoranti vegetariani che non hanno una vera cultura su ciò che è veramente sano per l'uomo.

Anni fa mi fermai in un paese nel mantovano, non mi ricordo il nome, e lungo la strada trovai un ristorante vegetariano, così diceva almeno l'insegna.

Quando entrai trovai persone che mangiavano bistecche e pesce, comunque era tardi e mi sedetti ugualmente. Io e la mia compagna ordinammo due risotti ai carciofi come primo.

Era molto saporito, anzi, troppo saporito e mi resi conto che ci aveva messo il dado, lo mangiai lo stesso perché avevo una fame boia e non conoscevo ancora Ehret.

Per secondo mangiai verdure alla griglia, mi chiese che secondo volevo assieme al contorno, aveva del buon pesce. (Il pesce non è carne....)

Gli dissi che mangiavo solo due contorni, che erano miseri in quantità perché non aveva l'idea che le verdure grigliate potessero costituire una portata.

Riguardo alla carne che serviva mi disse che faceva cucina vegetariana e "normale", perché all'inizio aveva sperato nella novità, ma poi aveva dovuto reintrodurre la cucina tradizionale se non voleva morire di fame.

Mi disse che neanche lui era vegetariano.

Quindi perché si sia certi di avere un servizio secondo il nostro punto di vista il ristoratore dovrebbe essere almeno vegano, consapevole pure che gli additivi, dadi ecc. non vanno messi, allora forse un pranzo da lui ci potrebbe stare.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret