Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By curiosoboy
#36108
che bella, colorata anche all'interno :D
Avatar utente
By Antishred
#36114
Oh mamma... che belle. 8O
Immagina come doveva essere la frutta "vera", molti anni (secoli) fa.
Voglio la macchina del tempo!
Avatar utente
By betula
#36140
Antishred ha scritto:Immagina come doveva essere la frutta "vera", molti anni (secoli) fa.
Voglio la macchina del tempo!

Ti quoto e riquoto.
Ho letto l'articolo e alla fine la conclusione, al di là del sensazionalismo che il frutto più sano è quello che non esiste più (e quindi che vorrebbero dire?),
è quella che le coltivazioni bio sono più sane di quelle tradizionali.
Avatar utente
By davide32
#36142
betula ha scritto:
Antishred ha scritto:Immagina come doveva essere la frutta "vera", molti anni (secoli) fa.
Voglio la macchina del tempo!

Ti quoto e riquoto.
Ho letto l'articolo e alla fine la conclusione, al di là del sensazionalismo che il frutto più sano è quello che non esiste più (e quindi che vorrebbero dire?),
è quella che le coltivazioni bio sono più sane di quelle tradizionali.
con adobe photosop e' possibile truccare anche le mele :D
Avatar utente
By mauropud
#36181
Non so se e' la stessa mela, ma ogni tanto compro mele tipo quelle con la polpa colorata dai contadini al mercato dei produttori locali. :P
Se non ricordo male sono un po' acidule. Venerdi' prossimo vedo se ne hanno.
Avatar utente
By danielsaam
#36210
Voglio assaggiarla! :P

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret