Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#2917
Sono andato a ripescare nella mia memoria un integratore di cui ho fatto uso per un po' di tempo e che mi aveva dato molti benefici. Poi ho smesso di usarlo per la mia innata pigrizia, che a volte mi limita persino nel far bollire un po' d'acqua e metterci dentro un cucchiaino di polvere, che chiamerei "magica"!
Vi dò la descrizione di questo prodotto che di sicuro interessa anche chi soffre di osteoporosi e che ha a che fare su una ricerca sulla carenza di calcio che sto facendo poco alla volta.
Immagine
Questa è la descrizione data dal produttore e non è esagerata né dettata da sole mire commerciali:

Magnesio supremo è un carbonato di magnesio in una formulazione citrata, cioè la soluzione di magnesio più assimilabile che esista, in quanto questa formula è quella assunta più velocemente dall'organismo.Di tutti i minerali, tra i quali calcio, potassio e sodio, il magnesio è sicuramente quello più importante, in quanto attiva oltre 300 differenti reazioni biochimiche basilari, necessarie per avere un organismo che funzioni adeguatamente.Il magnesio infatti è un nutriente fondamentale, che aiuta a produrre energia indispensabile all'organismo.

Esso partecipa al metabolismo degli zuccheri, delle proteine, dei grassi e dei carboidrati, all'equilibrio acido-basico, combatte le allergie, le infiammazioni, è un ottimo cardioprotettore e stimola la formazione degli anticorpi.La sua azione agisce direttamente sul fisico, promuovendo un’attività corretta ed efficiente degli enzimi, che sappiamo essere i catalizzatori di determinate reazioni chimiche fondamentali nell’organismo.Uno dei compiti più importanti che ha il magnesio è quello di regolare i livelli di calcio assunti e di favorirne il corretto assorbimento.

Calcio e magnesio lavorano in sinergia per controllare l’azione del muscolo; quando non si inserisce nell’organismo un giusto quantitativo di magnesio, i muscoli rimangono contratti dando origine ai crampi.Il magnesio è un minerale totalmente sicuro, infatti, assumendone in eccesso, l’organismo tratterrà il quantitativo necessario, eliminandone il resto.Nonostante il magnesio rivesta un compito così importante nella nostra vita, la sua carenza è molto diffusa a causa dell’assunzione di cibi demineralizzati e di una cattiva educazione igienico-alimentare.Inoltre, i ritmi frenetici che sosteniamo e lo stress che inevitabilmente è entrato a far parte della nostra vita e che brucia le nostre riserve di magnesio ci portano a sviluppare dei segnali specifici, che denunciano la carenza di magnesio quali:
  • Stress
  • Tremori
  • Mal di testa
  • Sindrome premestruale (Pms)
  • Ipertensione
  • Fragilità ossea od osteoporosi
  • Emicrania
  • Rischio o anamnesi d’infarto
  • Stanchezza
  • Ipersensibilità
  • Esaurimento
  • Distorsioni
  • Ipoglicemia
  • Spasmi muscolari
  • Diabete
  • Crampi
  • Asma
  • Atrofia muscolare e distrofia muscolare
  • Calcoli renali
  • Attacchi epilettici
  • Nervosismo
  • Irrigidimento e dolori muscolari
  • Stitichezza
  • Difficoltà ad addormentarsi
  • Dolore alla parte bassa della schiena o al collo


Lo puoi trovare qui, dove ci sono anche altre informazioni sulla sindrome premestruale:
Magnesio Supremo
Avatar utente
By Bruschino
#2933
Molto interessante... ma nn eravamo d'accordo che gli integratori nella dieta Ehret non fossero necessari? In ogni caso comprendo la necessità di integrarlo a causa dell'impoverimento del suolo di magnesio e dunque nelle verdure e nella frutta. Volevo anche sapere se il magnesio sia presente anche nel sale dell'Himalaya.
Avatar utente
By luciano
#2934
Bruschino ha scritto:Molto interessante... ma nn eravamo d'accordo che gli integratori nella dieta Ehret non fossero necessari?


Ehret non parla di integratori.

Infatti non sono necessari, a condizione che la frutta e la verdura siano biologiche e che provengano da coltivazioni in terreni non impoveriti di minerali a causa dello sfruttamento intensivo. Questa certezza la può avere solo chi ha un orto e un frutteto suo personale.

Tuttavia, i terreni di coltivazione, i metodi di maturazione della frutta, i diserbanti pieni di mercurio, ecc, ecc, sono elementi di una situazione diversa da quella presente nel 1922, quando Ehret scrisse il libro.

Gli integratori che suggerisco sono validi dal punto di vista della buona assimilazione, unica condizione che considero nel proporli.

Ma se facessi una ricerca fra i miei post, vedresti che l'argomento l'ho già trattato.

Quindi se hai la possibilità di avere la frutta come deve essere per natura, allora non prendere gli integratori.

Se invece la frutta che prendi senti che è "vuota", carente di sostanze nutrienti, allora gli integratori possono essere utili, a condizione che siano assimilabili, altrimenti è come mandar giù limatura di ferro, ecc.

Il sale himalayano contiene 84 elementi fra cui il magnesio, in quantità sufficienti per armonizzare un corpo sano, ma ritengo che per creare un'integrazione particolare di magnesio ricavandolo dal sale si dovrebbe prenderlo a cucchiaiate, e sinceramente non mi sembra il caso.
Avatar utente
By Bruschino
#2940
Avere un giardino davanti casa con la frutta e la verdura è sicuramente un sogno. Purtroppo io ho un'orto che mio padre coltivava con tanto amore anche se le verdure in foglia verde se ne andavano in fiore e molte cose non riuscivano perciò a crescere. Ora purtroppo a me, figlio, non resta ne il tempo materiale per coltivare ne le conoscenze necessarie per farlo. E poi, quali sistemi di disinfestazione biologici si potrebbero utilizzare nel caso uno decidesse di darsi al "giardinaggio"?
Proprio ieri parlavo con un perito agrario di questo fatto e lui sosteneva che non era affatto possibile coltivare senza trattare la frutta e la verdura. Lui mi ha raccontato che nel suo giardino una volta decise di far crescere le pesche senza trattamenti chimici, il risultato fu che non crebbe nulla perchè si mangiarono tutto i parassiti prima di veder le pesche maturate.
Ieri sera ho comperato due vaschette di fragole, ed una mia mica mi ha detto che le fragole sono i frutti più trattati. Lei mi ha raccontato infatti che se mangia di quelle fragole le viene subito una crisi, mentre se mangia quelle coltivate da suo padre no... dimostrazione ovvia.
La mia amica è allergica ad un sacco di cose (tra l'altro lei è senza tiroide ed ha l'osteoporosi ed ha appena 40 anni ma ne dimostra 35. Le consiglierò magari di prendere il citrato di magnesio) perchè sono trattate con agenti chimici e perciò tutta la frutta e la verdura, a parte qualcosa che acquista dal fruttivendolo, la prende da suo padre.
Dunque, quali sistemi di coltivazione utilizzerà quell'uomo a parte sicuramente, al contrario del mio giardino, possedere invece un buon terreno fertile?
Avatar utente
By luciano
#2945
Bruschino ha scritto:....Proprio ieri parlavo con un perito agrario di questo fatto e lui sosteneva che non era affatto possibile coltivare senza trattare la frutta e la verdura. Lui mi ha raccontato che nel suo giardino una volta decise di far crescere le pesche senza trattamenti chimici, il risultato fu che non crebbe nulla perchè si mangiarono tutto i parassiti prima di veder le pesche maturate...
Essere perito agrario non è sempre sinonimo di "esperto della coltivazione". Più che altro si diventa esperti in erbicidi e altri prodotti chimici.
Bruschino ha scritto:.....Dunque, quali sistemi di coltivazione utilizzerà quell'uomo a parte sicuramente, al contrario del mio giardino, possedere invece un buon terreno fertile?

La risposta la trovi qui:

http://www.loyaldoctor.org/rivoluzione_ ... paglia.htm
Avatar utente
By Bruschino
#2956
Luciano nn ho parole... ho già capito tutto.
Grazie! :D
Avatar utente
By Bruschino
#2968
Nel senso che ho capito che per l'ennesiama volta ci vogliono far credere a realtà che non esistono. Ho capito perciò che esistono invece i sistemi naturali per far crescere vegetali e frutta in modo spontaneo, ed ho capito anche che l'uomo estremamente industrializzato e sofisticato all'ennesima potenza, trova sempre le strade più maldestre per raggirare ostacoli che si potrebbero risolvere benissimo in modo alternativo ma razionale.
Avatar utente
By luciano
#2978
Bruschino ha scritto:Nel senso che ho capito che per l'ennesima volta ci vogliono far credere a realtà che non esistono.
Bene, hai colto nel segno.

Bruschino ha scritto:Proprio ieri parlavo con un perito agrario di questo fatto e lui sosteneva che non era affatto possibile coltivare senza trattare la frutta e la verdura. Lui mi ha raccontato che nel suo giardino una volta decise di far crescere le pesche senza trattamenti chimici, il risultato fu che non crebbe nulla perché si mangiarono tutto i parassiti prima di veder le pesche maturate.
A questo punto potresti suggerire quel perito il libro di Masanobu Fukuoka, facendoglielo comprare dal mio sito, così mi fai guadagnare 96 centesimi (1,2 euro meno il 20% di tasse).

E così potrà avere le pesche fino a completa maturazione.

http://www.loyaldoctor.org/rivoluzione_ ... paglia.htm
Avatar utente
By Bruschino
#2979
No caro Luciano, mi sa che quel libro presto me lo comprerò io assieme al magnesio citrato che spero mi possa aiutare perchè guarda, credimi ma in questo periodo nn hai idea di quanto sto malaccio con questa cervico-dorsalgia. In questo momento sto indossando persino un collarino leggero. Oggi ero pure dall'osteopata ma non sto affatto meglio, anzi!
Son proprio disperato. Scusatemi se posto questo argomento qua.

Per il libro, una volta che lo avrò acquistato, sicuramente lo farò vedere al perito.
Avatar utente
By arca
#2984
Il magnesio è una di quelle sostanze importantissime al corpo umano poiché necessarie per una moltitudine di reazioni e quindi per la produzione di energia biofisica.

Ho preferito modificare questa parte che segue del post in questo modo:
A chi soffre di insufficienza renale al fine di evitare fenomeni di ipermagnesiemia per incapacità del sistema renale di eliminarlo, è consigliabile dosarlo correttamente e magari associarlo con altri prodotti.

Se poi si vuole capire la sua relazione con il calcio, qui c'è molto:
http://www.arnoldehret.it/modules.php?n ... =2983#2983
Ultima modifica di arca il 13 marzo 2007, 20:50, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By luciano
#2986
Nel caso di grave insufficienza renale, basta prenderlo associato con il calcio gluconato.

Casi di morte di chi ha insufficienza renale riguardano chi è già sotto trattamento medico per reazione con dei farmaci. Poi naturalmente la colpa la danno al magnesio perché non parla.
In realtà le morti sono dovute agli accumuli di metalli pesanti nei reni e i composti che fanno con i farmaci.

Questo è un esempio degli accumuli sul mercurio:
Mercurio
Simbolo: Hg
Numero Atomico: 80

Il mercurio chiamato a volte anche "argento vivo" è un metallo liquido lucente che è un agente inquinante ambientale diffuso. Recentemente è sorto l'interesse per i possibili effetti dannosi sulla salute del mercurio che trasuda dai materiali da otturazione dentali dell'amalgama così come per il consumo aumentato dei pesci contaminati con mercurio. Il metilmercurio, la forma comune e tossica, si presenta come metilazione in biota o sedimenti acquatici (sia d'acqua dolce che salata). Questa forma di mercurio si accumula in animali ed in pesci acquatici e sale lungo la catena alimentare raggiungendo alte concentrazione in grandi pesci e uccelli predatori. Altre forme di mercurio quali mercurio etilico ed il cloruro mercurico sono inoltre molto tossiche. Escludendo il consumo di pesce, l'assunzione di mercurio attraverso il cibo è trascurabile, a meno che l'alimento non sia direttamente contaminato. Un consumo quotidiano di pesce può causare l'ingestione da 1 a 10 microgrammi di mercurio al giorno di cui circa il 75% come metilmercurio. C'è una ricerca interessante che relaziona l'aumento della quantità di mercurio dei capelli con determinati stati di salute. Rispetto ai suoi antenati, l'uomo di oggi ha livelli molto più elevati di mercurio nel corpo a causa del maggior uso dei periodi recenti. È stato usato per più di 2.000 anni. Al giorno d'oggi, il corpo della persona media contiene circa 10-15mg. di mercurio. I vapori inalati del mercurio entrano nel sangue, perché il mercurio è solubile ed attraversa i polmoni. Circa il 50 per cento del mercurio viene immagazzinato nei reni, il resto è trattenuto nel sangue, nelle ossa, nel fegato, nella milza, nel cervello e nei tessuti grassi. Questo metallo pesante potenzialmente tossico può penetrare la barriera emato cerebrale e i tessuti nervosi, provocando lo sviluppo di sintomi nel sistema nervoso centrale. Come tutti i metalli, il mercurio può anche entrare nel feto tramite il cordone ombelicale e il latte materno. Fortunatamente, parte del mercurio viene naturalmente eliminato attraverso l'urina e le feci. Le fonti più comuni di mercurio sono gli amalgami dentali, i detonatori esplosivi, in pura forma liquida per termometri, barometri e attrezzature da laboratorio, batterie ed elettrodi, fungicidi, antiparassitari e l'industria dei cosmetici. Altre fonti di mercurio sono specchi, esplosivi, vernici di lattice, emollienti dei tessuti, feltro, cere e polish, fanghi di scorie, lassativi che contengono il calomelano, monili di cinabro, tinture dei tatuaggi e molte altre. Il suo simbolo deriva dalla parola hydrargyrum che significa "argento liquido".

Consiglio di leggere questa scheda e osservare quali metalli si accumulano nei reni e trai le conclusioni:
http://www.medicinenon.it/metalfree/glossary.html

Il calcio con il magnesio si trova anche in farmacia (alcune)

Immagine
Ultima modifica di luciano il 11 marzo 2007, 13:49, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
By Bruschino
#2987
Vorrei capire però la differenza fra cloruro di magnesio e carbonato di magnesio in forma citrata, poichè qua si parlava proprio di quest'ultimo.
In merito a questo vorrei dire che prima di divenire Ehretista, seguivo l'integrazione con il cloruro di magnesio per curare la mia artrosi cervico-dorsale. Qua si può vedere la "ricetta" di un frate che ne diffuse l'utilizzo, assieme altre notizie utili :

http://www.mednat.org/cure_natur/cloruro_magnesio.htm

In seguito, decisi di sospendere la cura con il magnesio poiché con Ehret appresi che la sola dieta sarebbe stata sufficiente per rimettere a posto molte cose e che qualsiasi sostanza esterna avrebbe sicuramente contribuito a rallentare ed ostacolare il processo di disintossicazione; e chi pensava magari che certe sostanze potevano invece esser anche naturali, come sto apprendendo solo ora, e perciò esser persino assunte anche nella dieta di Ehret senza perciò creare ostacolo alla stessa?
Dunque, ovviamente ci rendiamo conto che i cibi "naturali" nn sono tanto naturali e perciò si renderebbe necessaria l'adozione di qualche buon integratore, proprio perchè i cibi ingeriti non sono affatto quello che dovrebbero essere e persino Arnold Ehret oggi avrebbe dovuto rivedere molte cose.

Perciò vorrei capire meglio le vostre posizioni in merito per nn creare in futuro confusione. Inviterei Arca a rivedere ad esempio, la sua risposta in merito all'ascorbato di potassio che si è dimostrato sicuramente un integratore capace di prevenire e rallentare le degenerazioni causate dal diabete e nella prevenzione dei tumori e di conseguenza utile a chi come me, pur seguendo Ehret, necessiterebbe, almeno fino a quando si renda necessario, di un'integrazione simile, almeno credo.

http://www.arnoldehret.it/Forums-file-v ... t-200.html
Avatar utente
By arca
#2988
Inviterei Arca a rivedere ad esempio, la sua risposta in merito all'ascorbato di potassio che si è dimostrato sicuramente un integratore capace di prevenire e rallentare le degenerazioni causate dal diabete e nella prevenzione dei tumori e di conseguenza utile a chi come me, pur seguendo Ehret, necessiterebbe, almeno fino a quando si renda necessario, di un'integrazione simile, almeno credo.

Ciao Bruschino
non so quale posizione è da rivedere visto che ho semplicemente affermato che fondamentalmente si può ricavare tutto dal cibo stesso.
Ho scritto, nel post che tu citi, quanto segue:

La necessità di assumere l'ascorbato (come per il caso specifico per ammalati di alcuni tipi di tumore) deriva esclusivamente dal fatto che l'organismo è intossicato, altrimenti non ce ne sarebbe alcun bisogno poiché non vi sarebbe alcun tumore.

Quindi stiamo dicendo la stessa cosa; se una cosa è dimostrata buona e serve, perché non usarla? Ma se se ne può fare a meno, meglio non usarla e lasciare che il corpo si gestisca da solo se è ancora in grado di farlo.

Voglio approfittare per affermare questa cosa: personalmente ritengo che il sistema di guarigione elaborato da Ehret è l'unico sistema materiale ad azione sul fisico che io conosca (e credo sia anche l'unico) capace di rimettere in moto un organismo e portarlo al punto di gestirsi da solo per la produzione di tutti i nutrienti necessari per giungere ad uno stato di salute perfetta (e mica sono bruscolini....).
Ma da qui a demonizzare tutto ciò che è fuori dall'alimentazione c'è un bel salto... Personalmente a persone con il diabete è da tempo che suggerisco, ad esempio, il cloruro di magnesio.

Arca
Avatar utente
By Bruschino
#2989
Fondamentalmente ritengo che per ciascuno di noi le cose siano molto soggettive e perciò ognuno deve, valutando la sua situazione, fare ciò che ritine meglio per se stesso.
La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ciao Angelo, I tuoi problemi sono iniziati in età […]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret