Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By mesenger
#15326
Esatto, era proprio questa affermazione che intenevo citare ma nella premura non mi ero accorta che era nella prima pagina .
ciao
Avatar utente
By malvi
#15364
personalmente ho fatto la cura con l'argilla ventilata,bevendola tutte le mattine per un mese questa primavera e ora.la prima volta che l'ho fatta mi sono accorta di come sia potente perchè il linfonodo che a settembre si era gonfiato facendo i bagni derivativi in maniera piu' lieve l'ho sentito al tatto e quindi sono convinta del suo potere detossinante.questa volta ho avvertito solo una leggera stanchezza i primi giorni.importante non sospendere la cura per nessun motivo se non prima dei trenta gg.
By Naxos_77
#26889
baldazar ha scritto:Ascessi della bocca e denti cariati.
E altre ancora.

Ciao a tutti Baldazar.


ciao volevo chiederti , per le carie come facevi ad applicare l'argilla?
By Naxos_77
#26892
baldazar ha scritto:Si la mgliore argilla verde in commercio è quella del Massiccio Centrale in Francia.la uso da 30 anni.
Per quanto riguarda ingestione,io consiglio per esperienza di prenderla quando si è tolto prodotti animali per più di 10 anni.
A questo punto la flora intestinale è quasi totalmente formata da bacilli che hanno capacità di adoperare le propietà dell'argilla.
Il rischio potrebbe essere dei blocchi in testinali.
Ho conosciuto qualcuno che è morto per questo motivo.

Queste informazioni sono il frutto delle mie esperienze con l'argilla,vi posso garantire che ho visto dei veri miracoli di rigenerazione alla faccia della medicina allopatica.

Ciao a tutti Baldazar.


ciao quello che dici riguardo ai 10 anni senza prodotti animali puoi dimostrarlo o darmene la fonte ?
grazie
Avatar utente
By coralloh
#27139
x Sibillina e x chiunque possa dirmi come fare:vorrei provare a fare riassorbire un nodulo con le applicazioni di argilla.
Ho letto che Sibillina consigliava di metterla in un barattolo di vetro al sole per una settimana.
Scusatemi, ma sono una novellina e desidererei , se possibile, qualche informazione in più:
-Io ho comprato l'argilla ventilata della ditta Forsan:va bene anche questa oppure è meglio acquistarla in erboristeria?
-il barattolo può essere chiuso col coperchio oppure è meglio lo copra con della garza in modo da far respirare l'argilla?
-quante ore ogni giorno deve essere applicato l'impacco per potere ottenere qualche beneficio??
-io seguo la dieta di transizione da circa due settimane:agli impacchi di argilla devo associare l'argilla per uso interno??Premetto che sono in attesa dell'innerclean e che soffro di stipsi:(
Per me è molto importante avere queste informazioni.Ringrazio chi vorrà aiutarmi a chiarire i miei dubbi.Buonanotte
Ultima modifica di coralloh il 13 luglio 2009, 19:05, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By sibillina
#27148
Ciao Coralloh, dove si trova il nodulo?

L'argilla che hai comprato dovrebbe andare bene, mettila in un barattolo oppure contenitore di vetro o ceramica e lasciala fuori al sole che si ricarica di energie.

Io non metto coperchi di nessun genere e la lascio fuori all'aria, sole, pioggia e luna :wink:

Se soffri di stipsi meglio non prenderla x via orale ma cominciare con gli impacchi direttamente sul nodulo. Impacchi quanti ne puoi fare, da cambiare ogni due ore o comunque quando si secca.

Ti chiedevo dov'è il nodulo per capire come applicarla.
Avatar utente
By coralloh
#27151
Il nodulo è sul collo
Avatar utente
By sibillina
#27188
Se è sul collo prendi una pezza di cotone larga, fai la pappetta di acqua e argilla e applica sulla parte malata. per tenerla ferma sul collo puoi mettere un foulard oppure un pezzo di collant(fa caldo e darà fastidio, ma solo quando asciuga perchè all'inizio dà la sensazione di fresco-)
. non so se hai occasione di metterla piu' volte al giorno, senno' puoi farlo appena arrivi a casa la sera.
io due settimane fa ho avuto mal di schiena e l'ho tenuta anche di notte, anche se dicono che non andrebbe tenuta piu' di due ore, (ma ho letto diversi pareri in proposito), comunque in 3 giorni è passato tutto.

ovvio che devi avere molta costanza. :wink:
Avatar utente
By coralloh
#27189
Ti ringrazio per la risposta.Io finora l'ho sempre tenuta due ore o poco più, ma in questo lasso di tempo non si è mai seccata.
Adesso metterò l'argilla all'aria aperta come mi hai consigliato tu.Nel frattempo posso continuare a fare gli impacchi oppure è inutile?
Finalmente ho trovato in farmacia l'enteroclisma da viaggio, comincerò ad abbinare anche quello e l'innerclean. Spero proprio che iniziando a purificare il mio corpo sparisca anche questo fastidioso problema.
Incrocio le dita:)
Avatar utente
By sibillina
#27190
ma certo che devi continuare a fare gli impacchi.

prepara una bella ciotolona di argilla con l'acqua e lasciala fuori a ricaricarsi e prendila quando ne hai bisogno. io faccio cosi'.
ricordati di mettere sempre acqua perchè se si indurisce poi è difficile farla tornare "pappetta" spalmabile.
Avatar utente
By coralloh
#27198
Non basta mettere fuori l'argilla così com'è e poi prelevarne un po' quando mi serve mescolandola con l'acqua solo al momento dell'uso?
Avatar utente
By sibillina
#27224
si, certo, va bene anche cosi'.

io la bagno sempre per avere la consistenza già pronta quando mi serve.
Avatar utente
By coralloh
#27227
Grazie molte Sibillina:)
Avatar utente
By coralloh
#27299
Sto provando ad usare l'argilla e ho già notato i suoi effetti benefici.
Ieri l'ho applicata su un dito che mi ero scottata circa 5 giorni fa e la parte era ancora molto infiammata e gonfia.
Ieri sebbene ci fosse una ferita aperta sul dito ho messo l'argilla in un collant, ho formato la pappetta aggiungendo un po' d'acqua nella quale
ho sciolto poco sale marino integrale.L'impacco è durato circa mezz'ora.Il risultato è che l'aspetto della ferita è notevolmente migliorato, il dito è più sgonfio e questo nonostante io abbia tirato via l'argilla perchè sentivo la parte "pulsare" e mi sono spaventata.
Adesso ho messo la mia argilla fuori all'aria aperta coperta da un velo di tulle per proteggerla.
Al momento dell'uso , la sciolgo con acqua e sale marino e la applico sul collo.
Di solito dopo circa due ore comincio a sentire un formicolio anche un pochino fastidioso, così a quel punto rimuovo l'impacco.
Stamani però la sensazione è più fastidiosa, è accompagnata da conati di vomito e senso di nausea.
Per favore, chi ha più esperienza di me può consigliarmi se questo è positivo oppure se sia meglio sospendere questi impacchi giornalieri?Io tengo l'argilla sul collo circa due ore.
Ringrazio chiunque voglia aiutarmi.
Buona domenica
Ultima modifica di coralloh il 20 luglio 2009, 18:59, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By sibillina
#27316
Ciao, io non so se nausea e conatti di vomito siano da collegarsi all'argilla, ma se stai applicando cure naturali dovresti ben sapere che ci sono le crisi di disintossicazione e non dovresti spaventarti.

Hai qualche libro sull'argilla?

Io la uso da 15 anni e ne ho avuto solo benefici pero' non mi reputo cosi' esperta da consigliarti se hai paura.

Ma chi ti segue per il nodulo? Un medico o un naturopata?

Aspettiamo la risposta di qualcuno piu' competente...

Ciao Angelo, I tuoi problemi sono iniziati in età […]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Libri di Arnold Ehret