Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By coralloh
#27335
Ti ringrazio tanto Sibillina, sei sempre gentile.
Ti lascio la mia mail
coralloh@yahoo.it
Se ti va, puoi darmi la tua:)
Avatar utente
By sibillina
#28157
coralloh ha scritto:Sto provando ad usare l'argilla e ho già notato i suoi effetti benefici.
Ieri l'ho applicata su un dito che mi ero scottata circa 5 giorni fa e la parte era ancora molto infiammata e gonfia.
Ieri sebbene ci fosse una ferita aperta sul dito ho messo l'argilla in un collant, ho formato la pappetta aggiungendo un po' d'acqua nella quale
ho sciolto poco sale marino integrale.L'impacco è durato circa mezz'ora.Il risultato è che l'aspetto della ferita è notevolmente migliorato, il dito è più sgonfio e questo nonostante io abbia tirato via l'argilla perchè sentivo la parte "pulsare" e mi sono spaventata.
Adesso ho messo la mia argilla fuori all'aria aperta coperta da un velo di tulle per proteggerla.
Al momento dell'uso , la sciolgo con acqua e sale marino e la applico sul collo.
Di solito dopo circa due ore comincio a sentire un formicolio anche un pochino fastidioso, così a quel punto rimuovo l'impacco.
Stamani però la sensazione è più fastidiosa, è accompagnata da conati di vomito e senso di nausea.
Per favore, chi ha più esperienza di me può consigliarmi se questo è positivo oppure se sia meglio sospendere questi impacchi giornalieri?Io tengo l'argilla sul collo circa due ore.
Ringrazio chiunque voglia aiutarmi.
Buona domenica



Ciao coralloh, come va la cura con l'argilla?
Avatar utente
By coralloh
#29990
Scusami Sibillina, leggo solo ora la tua domanda.La cura va benissimo, applico l'argilla tutti i giorni, se riesco più volte al giorno e sto bevendo tutti i giorni l'acqua argillosa.
L'unico problema è che al supermercato vicino casa non sempre la trovo per cui adesso la ordinerò on line pagandola il doppio.
PURTROPPO!!!!!
Però persevero e spero di poter postare prestissimo la testimonianza della mia guarigione:)
Avatar utente
By salvatore3
#30004
coralloh ha scritto:Scusami Sibillina, leggo solo ora la tua domanda.La cura va benissimo, applico l'argilla tutti i giorni, se riesco più volte al giorno e sto bevendo tutti i giorni l'acqua argillosa.
L'unico problema è che al supermercato vicino casa non sempre la trovo per cui adesso la ordinerò on line pagandola il doppio.
PURTROPPO!!!!!
Però persevero e spero di poter postare prestissimo la testimonianza della mia guarigione:)



Se ti può essere di consiglio :

L'argilla ha il potere di ricaricarsi esposta al sole, quindi quando la uso per esterno non la butto via ma la metto al sole e la riutilizzo di nuovo, sempre per esterno. ( economia)!!!

Io uso l'argilla da molti anni , per qualunque cosa mi possa capitare, sia per esterno che per interno.

La uso sulle ferite vive, anzi certe volte se mi faccio delle piccole ferite quando mi trovo nell'orto, e non ho l'argilla, metto la terra bagnata e le ferite dopo due giorno sono già chiuse.

L'argilla è un miracolo della natura.

Auguri.

Saluti

salvo
Avatar utente
By sethunya
#52771
Cercando, cercando...curiosando, curiosando ho trovato questo fantastico post sull'argilla. Sono rimasta a dir poco sorpresa dai benefici che l'argilla può dare.

Sto pensando di usarla per provare ad eliminare i miei condilomi vulvovaginali. La parte in questione non è molto pratica nel posizionamento di impacchi, mi chiedevo se posso avere lo stesso effetto applicando l'argilla direttamente sulla parte senza il pezzo di stoffa di cotone.
Qualcuno può consigliarmi?

Grazie e ciao
Marica
Avatar utente
By virtu
#55582
ciao ragazzi/e :P, l'altro ieri ho comprato l'argilla verde ventilata, volevo utilizzarla per uso interno, ne ho preparato 2 bottiglie da un litro, e ho messo in ciascuna un cucchiaio raso (di quelli in legno) di argilla, ecco, poi l'ho lasciata riposare 24h dopo aver coperto le bottiglie con con un panno. Ho letto qui e la che è consigliato berne un bicchiere al mattino e penso che farò così, ma per quanto tempo dovrei assumere l'argilla?

p.s. Non so se è importante o ininfluente, mi hanno detto che ho un pò di renella, posso prendere l'argilla comunque? Al mattino in pratica prima di colazione dovrei bere un bicchiere di argilla e l'infuso di erba spaccapietre. Può andar bene?
Avatar utente
By Amalvas
#81044
Ciao a tutti io da anni la uso. Quella dell'Argital del Dott.Ferrero.
Dal 1 al 21 di ogni mese. Faccio in genere 3 mesi SI 1 o 2 NO. Quindi almeno 6-7 mesi all'anno.
Da onnivoro o vegetariano dato che mangiavo formaggi creava molta stitichezza e feci molto molto molto dure, non vado nei dettagli.

Diventato vegano e poi ancora più fruttariano crudista all'80% piut niente. Pazzesco. Posso berne anche mezzo chilo al giorno che anzi.. mi aiuta a evaquare. Ovvieamente prendo mezzo chucchiaino solo però.

Romolo Mantovani credo sia stato il più esperto naturopata al mondo sul tema.

Come già scritto l'associazione argilla e grassi è e può essere devastante.

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret