Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By swami863
#38032
E' proprio così Luciano!

Ma ti dirò di più! la mia mente ha memorizzato che ogni 3/4 settimane è lecito sgarrare, anche pesantemente: quindi anche se forse non ne avrei voglia, me la attiro, pensandoci, pensando che posso concedermelo, tanto sono già stata brava...

E così la mia trasformazione fisica, ma anche EMOTIVA e SPIRITUALE si inceppa da un tempo infinito in questo "solco" mentale che mi impedisce di volare libera!!!!

Ora, il meccanismo è chiaro come vedi, sono molto lucida nel riconoscerlo: è solo più questione di autodisciplina nel VOLER PROFONDAMENTE CAMBIARE!!! :lol:

M'impegno con voi ragazzi a come si dice "giarare la clessidra"....non si può passare la vita ad accontentarsi di una zoppicatura cronica...almeno voglio metterci tutta me stessa e dirlo a voi mi rafforza nell'intenzione!!! :P

...e che il Cielo mi aiuti... :wink:

Alessandra
Avatar utente
By swami863
#41711
Sto guardando che la data dell'ultima condivisione circa il mio percorso ed è del 19 aprile: non è passato tantissimo, ma mi sembra un secolo fa!! :)

Ho proprio il cuore che fa le capriole mentre vi racconto che quelle bruttissime e dolorose abbuffate di cui vi parlavo lì...lo dico piano...ma NON SONO PIU' ACCADUTE!!!!! :P :P :P

Una vita di episodi che la medicina definisce "bulimici", io ci rientravo in pieno, gradatamente si sono diradati e da un pò scomparsi! oggi non è che mi sto controllando: è che semplicemente NON RIESCO più a mangiare in quel modo cibi che evidentemente il mio corpo e il mio inconscio hanno catalogato come killer!!

I primi mesi non è successo un granchè, poi con naturalezza è accaduto quello a cui ancora fatico a credere! Il mio merito è solo di non aver mollato mai, di essermi rialzata sempre, di averci creduto con tutta me stessa, affrontando la mia insicurezza di fronte a chi mi diceva che ero pazza: in molti ancora pensano che sia l'ennesima mia mania alimentare...pazienza!

Anzi mi sto rafforzando nell'esprimere LA MIA VERITA'!!! :)

In sintesi vi elenco per punti i miei ultimi cambiamenti :

-ho smesso di bere troppi caffè d'orzo o di spiluccare cose anche sane, ma fuori pasto e come riempitive di altri bisogni.
- pratico la non colazione da 7 mesi (dal primo giorno) ma spesso allungo l'orario del pranzo alle 15, senza fatica
- è cambiata completamente la percezione dei miei gusti, prima molto orientati all'affumicato, al salatissimo, oggi sempre più verso il naturale, fresco, semplice, non artefatoo.
-sono moooolto più pacata e calma
-umore quasi costantemente rivolto al bello e comunque se faccio attenzione le mie cadute emotive si associano spesso a momenti di eliminazioni/disintossicazioni
-guarigione della cefalea e della gastrite

Posso migliorare ancora tanto, per carità....a partire dalla gestione dei clisteri (mi hanno aiutata tantissimo, soprattutto a livello emotivo!!!), che ho praticato quasi tutti i giorni e che sto faticando a rallentare...ho già condiviso di esserne quasi un pò dipendente... :oops:

E posso migliorare la mia transizione aggiungendo più patate al forno o pane di segale tostato: spesso estremizzo troppo la mia transizione con frutta, verdura, semi, olive ma nei giorni l'eliminazione è troppo intensa e anche a livello di energia o di emozioni ho dei picchi che posso tranquillamente evitare...

Me lo prendo come impegno con voi, ragazzi! ...intanto mi ha fatto piacere dirvi che sono già felice di ciò che è successo..tanto!!! :wink:

Ale
By vittoria
#41775
luciano ha scritto:Ho notato che quando faccio sgarri è una questione prettamente mentale. A volte passo davanti al fornaio e vedo una focaccia ai pomodorini appena sfornata e mi dico che ne prenderò un pezzo. Poi incontro un amico o succede qualcosa che mi distrae e mi dimentico.

Quando mi ricordo della focaccia scopro che non ne ho proprio voglia. Allora mi procuro distrazioni quando mi succede! :D


hai ragionissima Luciano...è proprio questo che mi da tanto da pensare...spesso prò a me capita che ho paura di dire di no a certe voglie anche se mentali!ho come paura di stare troppo male...certo so che nel mio caso questo timore è dato da certe diete sbagliate che mi hanno traumatizzato in passato ma vorrei proprio trovare la tranquillità per capire che non sono più quella di una volta e non sono più neanche ignorante come una volta...quindi grazie per avermi fatto capire che non capita solo a me.....una delle cose che amo di più di questo forum e che mi fa capire che certe cose non capitano solo a me.... :oops: quindi grazie :wink: :wink: :wink:
Avatar utente
By swami863
#45914
Riprendo questo post perchè c'è stato un cambiamento ulteriore che voglio condividere con voi.
Allora: 10 Mesi di transizione.

Negli ultimi tempi non ho cambiato sostanzialmente i miei pasti nella qualità, ma ho radicalmente aumentato la QUANTITA' di frutta in particolare.

Mi si è aperto un mondo! Da anni convivevo, quindi anche prima di Ehret , con quelli che si definiscono "episodi compulsivi", di perdita di controllo sul cibo: bene, aumentando la frutta dolce sono spariti e insieme a loro anche l'ossessione per certi cibi mucosi!

Sono talmente sazia e appagata che di mangiare altro non mi viene proprio in mente!
Non avrei potuto arrivarci prima, perchè la troppa frutta agli inizi di questo percorso mi creava sintomi fisici ed emotivi bei tosti: Ancora oggi devo stare attenta, perchè troppe banane mi fanno bruciare lo stomaco, troppa uva mi fa venire mal di pancia...il segreto per me è alternare il tipo di frutta ogni giorno e fare più pasti, dando il tempo allo stomaco di digerire bene.

Una cosa stasera però mi ha lasciato un pò interdetta: al bar, in compagnia, ho assaggiato un paio di salatini ripieni di verdure...dieci minuti dopo lo stomaco ha iniziato a bruciarmi, un senso di acidità che non ricordavo.

Ma si diventa così sensibili? Non so neanche se è un bene.... :roll:

Intanto comunque grazie per come mi avete guidato in questi Mesi, certi cambiamenti li ho fatti solo grazie a voi!!!!!
Avatar utente
By danielsaam
#45915
swami863 ha scritto:Da anni convivevo, quindi anche prima di Ehret , con quelli che si definiscono "episodi compulsivi", di perdita di controllo sul cibo: bene, aumentando la frutta dolce sono spariti e insieme a loro anche l'ossessione per certi cibi mucosi!

Sono talmente sazia e appagata che di mangiare altro non mi viene proprio in mente!

Bene! :D

Anche a mio avviso aiuta molto mangiare la frutta piu' volte durante il giorno, prima dei pasti o almeno due ore e mezza dopo di essi.

Un pranzo o una cena a base di sola frutta vanno bene ogni tanto ma non sempre se si vogliono evitare le crisi e le perdite di peso eccessive!

In questo modo la transizione diviene molto piu' facile e piacevole! :D

swami863 ha scritto:Una cosa stasera però mi ha lasciato un pò interdetta: al bar, in compagnia, ho assaggiato un paio di salatini ripieni di verdure...dieci minuti dopo lo stomaco ha iniziato a bruciarmi, un senso di acidità che non ricordavo.

Ma si diventa così sensibili? Non so neanche se è un bene.... :roll:

Ero molto sensibile anch'io nei periodi in cui mangiavo solo frutta e verdura, penso sia dovuto al fatto che anche internamente si e' piu' puliti.

Se si e' pero' ancora in dieta di transizione, quindi consumando cibi per quanto possibile poco mucosi, questa sensibilita' si attenua.
Avatar utente
By swami863
#45937
Daniel tu scrivi :
"Un pranzo o una cena a base di sola frutta vanno bene ogni tanto ma non sempre se si vogliono evitare le crisi e le perdite di peso eccessive!"
(non sono riuscita a usare la funzione CITA)

Nei giorni in cui non fai pasti di sola frutta, cosa mangi? Io lo capisco che pranzare sempre a frutta può essere rischioso, ma era la cosa giusta per bloccare quella voglia di zuccheri/cibi mucosi che m'impediva di proseguire senza inciampare troppo:in effetti per ora benone da questo punto di vista!!! :P

Come potrei alternare senza tornare ai problemi di prima? Dopo diversi giorni in cui a pranzo ho mangiato kaki, oggi lo stomaco era piuttosto gonfio, forse una disintossicazione troppo intensa in corso, quindi ben vengano suggerimenti.

Una cosa bella che si sta delineando, iesco sempre piu a fare quello che decido e a non farmi portare troppo a spasso dalla MENTE, bellissimo! per me, in materia di cibo, rappresenta un successone!!!
Avatar utente
By danielsaam
#45941
swami863 ha scritto:Nei giorni in cui non fai pasti di sola frutta, cosa mangi?

La frutta la mangio quasi tutti i giorni ma poche volte come unico pasto.

Mangio tantissime insalate crude, alcune verdure cotte, pane di segale o integrale, alcune volte riso, pasta e pizza alle verdure senza mozzarella.
Avatar utente
By swami863
#45970
Sicuramente se riesco a trovare modi per alternare la frutta, è meglio perchè per me lo sento che è ancora un pò prestino come scelta o almeno non per tutti i giorni: oggi ad esempio, dopo aver abbondato ieri a pranzo coi cahi (anche nei giorni precedenti), ho avuto un forte mal di testa passato stasera con un clisteri.

E' che con le verdure mi sembra di essere sazia, ma non altrettanto "nutrita": ...insomma sperimentando, cerco di trovare il mio passo!
La cosa che mi spiace è che "mentalmente" gli unici cibi che desidero sono quelli senza muco, ma devo aspettare il "corpo", che evidentemente non è ancora pronto! :wink:

Qualche patata, magari ogni tanto una torta di verdura (di cui sono golosissima!!!) magari mi aiuteranno...
By Saretta
#45971
luciano ha scritto:
swami863 ha scritto:...e che il Cielo mi aiuti... :wink:
Non so se il cielo ti aiuterà, ma la tua intenzione certamente sì! :D

Le nostre intenzioni hanno un ruolo fondamentale nella nostra vita, ma anche cio' che ci circonda, e che sta "sopra di noi", ci sà aiutare.
Ogniuno vive tutto un po' a modo suo (che bellezza!), e se swami ha scritto Cielo con C maiuscola significa che si sente in sintonia con esso.
Viva swami! :D
Avatar utente
By swami863
#45974
...w Swami! 8O
Però sei simpatica, Saretta!!

Prima ho citato le patate, proprio pensando a te che spesso ricordi i tuoi pasti dell'inverno scorso in cui erano molto presenti, mi pare! Non sono molto abituata a mangiarle, ma le sto introducendo, perchè mi sembra il male minore :P
By Saretta
#45977
Ciao swami fruttolosa :D
Si ho avuto un periodo in cui facevo largo uso di patate. E' durato qualche mese, poi la voglia è passata come il vento, da un giorno all'altro.
Finchè le mangiavo mi piacevano e ne traevo benefici. Ma ora non so' nemmeno che esistono. Cio' che è cotto mi "puzza" :lol:
Leggendo cio' che scrivi, sei sicuramente sulla buona strada, e anche se inciampi poi ti rialzi piu' sicura.
Un bacione *-*
Avatar utente
By swami863
#46063
...per la serie "aspetta a scrivere!" devo fare una correzione! :oops:

Sull'onda della mia felicità per il benessere che mi stava dando la frutta, ho sicuramente esagerato: sistematicamente OGNI GIORNO per due settimane l'ho mangiata a pranzo, soprattutto cachi.
Sentivo ogni tanto nelle ore successive un sapore un pò amaro, ma non ci facevo molto caso. Soprattutto non ho saputo riconoscere un 'ansia crescente (che attribuivo ad altre difficoltà del quotidiano), che probabilmente invece era una disintossicazione bella tosterella in corso.
Domenica molto mal di testa e ieri molta difficoltà col cibo, ho pasticciato davvero!

Non mi diverto a scrivervi queste cose, ma spero servano a confermare come questo sia un percorso che deve calzare come un abito su misura sulla nostra pelle: ahimè non posso confrontarmi con chi ha 20 anni in meno e parte da una salute nettamente migliore, magari ne viene da un percorso già vegano/vegetariano.

Oggi comunque molto calma (merito/colpa del cibo mucoso?) ho ripreso il passo, anche se ora mi resta da fare prove per aggiustare il menu a pranzo: oltre che buona, la frutta è molto comoda se si è fuori casa, acc!

...e poi tutti i cachi e l'altra frutta dolcissima che ho, dove la metto? :cry:

Ale
Avatar utente
By danielsaam
#46065
La transizione e' un percorso che si deve fare con calma e serenita', senza esagerare nell'eliminare i cibi mucosi e senza diventare radicali.

L'equilibrio e' la cosa piu' importante. :D
By Saretta
#46084
danielsaam ha scritto:Un pranzo o una cena a base di sola frutta vanno bene ogni tanto ma non sempre se si vogliono evitare le crisi e le perdite di peso eccessive!

Questo è vero secondo me se si è molto sporchi, perchè la frutta pulisce molto e quindi smuove il materiale estraneo, che pesa (quindi cali di peso).
Ma la frutta ha anche la splendida virtu' di nutrirci (e coccolarci nella dolcezza sua) :D
Io mangiando tanta buona frutta, fresca ed essiccata, non dimagrisco. Ma dimagrirei se tornassi a mangiare cibo cotto, stramucoso, ecc ecc...
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret