Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By sandrod
#76525
swami863 ha scritto:Nella settimana successiva ho avuto diversi giorni di forte diarrea, questa sconosciuta mai avuta prima

Sarà stato un effetto del magnesio cloruro che hai preso dopo le estrazioni :)
Comunque è fantastico che si sia stabilizzato l'intestino .... è successo anche a me dopo l'ultima estrazione, ma venivo da problemi opposti.

swami863 ha scritto:Ora vorrei provare una pulizia del fegato: ho solo un pò di ansia sulla possibile razone del mio corpo che è sensibilissimo e ho....il vomito/nausea facile....tutto quel' olio mi vien male solo all' idea Razz

A me l'olio piace moltissimo, il sale di epsom ha circa lo stesso gusto del magnesio cloruro (sempre magnesio è, ma solfato), il succo di mela preparatorio è buonissimo, fallo senza ansia, non è assolutamente una cosa traumatica, specie se il tuo organismo ha intrapreso la strada giusta dopo la bonifica ;)
Io ne ho fatte 2 a 15 giorni di distanza una dall'altra senza il minimo problema, fidati!
#76526
Me lo ricorderò Luciano! :P
Immagino le dosi vadano mantenute identiche a prescindere dal peso e dalla costituzione..... è che la mente ci prova a dirmi che sono più minuta di voi....magari basta la metà :D
Avatar utente
By sandrod
#76527
swami863 ha scritto: è che la mente ci prova a dirmi che sono più minuta di voi....magari basta la metà :D

vabbè .... :) ;)
#76529
Ritratto l' ultima scemenza che ho scritto, perchè mi state mendando anche sms al cellulare di presa per i fondelli, ah ah ah!! :D

Aggiungo due ultimi cambiamentei di questi mesi:

- beh, ovviamente non sto sentendo bisogno di clisteri per ora

- mi pare di essere più forte nelle occasioni sociali, ma ho dovuto toccare un fondo che vi racconto.
Una sera vado a cena da parenti (molto condizionanti su di me), dando per sconttato che sarei riuscita a mediare trovando cose giuste per me a tavola.
Errore da non ripetere: loro pensavano non mangiassi solo la carne, quindi bella cena tutta a base di pesce.
Ora, un piatto di pasta passi, ma il pesce no no, dopo oltre tre anni proprio non ce la faccio.

Risultato: la via di mezzo non paga, alla fine erano scontento loro, visti i miei rifiuti e scontenta io per non essere stata più chiara...e con una fame pazzesca ovviamente! :D
#76531
Trucchetto per ovviare alle cene dove non sai cosa mangerai: mangiarsi frutta prima di andare....o portarsi una mela da sgranocchiare appena usciti. Così quando sei a tavola sei più distesa perchè o hai la pancia già piena, o sai che hai qualcosa a portata di mano per quando ti alzi da tavola :lol:
Ho notato su di me che se sono più tranquilla io a tavola anche gli altri si fanno meno problemi su quel che c'è o non c'è nel piatto :wink:
Anche mangiare mooooolto lentamente aiuta: agli altri sembra che mangi di più. Mentre loro si sono abbuffati con 2 piatti tu sei ancora a metà del primo. :wink:

Buona giornata!!
Avatar utente
By swami863
#79492
Un altro passo avanti nel mio percorso: ho eliminato il Veravis, analogo all' Innerclean, dopo una dipendenza che durava da decenni.
E' un passo importante verso la mia Libertà dalle dipendenze, iniziata dalle sigarette, poi dal cibo vissuto nella sua forma più bulimica.

Devo a Ehret questi passaggi.
Ora sto attraversando giorni non facili, ma mi aiuto con qualche clistere alla camomilla, che mi servirà a rieducare una muscolatura atrofizzata.
Ci ho messo anni a fare questo passo, un ciuccio che non ero pronta a lasciare.

Il mio intestino ringrazia.
Il Veravis è un ottimo prodotto di emergenza, per me era diventato un abuso
Avatar utente
By swami863
#82956
E' circa un anno che non aggiorno questo che considero il mio Diario.
Mi fa piacere farlo, per ricordarmi da dove sono partita e perché la Gratitudine che provo nei confronti di questo Percorso è immensa ed è giusto rinnovarla di tanto in tanto.

Devo a Ehret aver superato un rapporto sempre molto difficile avuto col cibo per tutta la Vita.
Arrivai qui malata nel corpo, nella mente e nello spirito, pur avendo fatto anni di svariate terapie.
Se ripenso a quegli anni mi sembra di parlare di un altra Me, depressa e "schiava" di mille cose.

E' stato un Percorso tortuoso da quando conobbi Ehret, soprattutto i primi 2 anni, corsi molto e mi feci un gran male.
Imparai però una cosa fondamentale: che si poteva stare meglio, che il mio corpo meritava un rispetto diverso, non arrivò subito questa consapevolezza, ma cerco di farla mia ogni giorno come fosse il mio faro.

La mia Transizione oggi è di una semplicità assoluta: pranzi di frutta, soprattutto acquosa, uno spuntino sempre di frutta intorno alle 18 e cena con verdure cotte, patate, qualche succo di verdura.
Verdure crude intere per ora le ho sospese, mi sono arresa al fatto che il mio intestino fatica ancora con quel tipo di fibra
A volte faccio giorni di frutta.
Una pizza integrale ogni tanto
Assecondo le stagioni e a volte mi regalo della frutta esotica, quando voglio qualcosa di dolce fuori stagione

CLORENZO, nel postare il suo "Menu del Giorno", riferendosi ai suoi 2 pasti al giorno, scriveva che "si può vivere anche così....."
All' epoca mi sembrava impossibile.....

Grazie a Tutti Ragazzi, non scrivo spesso ma vi leggo e siete preziosi!
Avatar utente
By swami863
#82972
Grazie Luciano, l' ho letto oggi su FB, postato da Te e credo aiuti sempre!
Capita c anche a chi ha frequentato percorsi meno a gomito del mio, di conoscere il Vuoto.

Magari é un attimo, una situazione passeggera....ma l' articolo credo sia Prezioso comunque! :)
Avatar utente
By swami863
#83367
Grazie Maro!
La cosa più preziosa è l' ascolto dei propri tempi, dei propri sintomi, non pormi degli obiettivi eroici quando non ce la faccio.

Quest' Inverno l' articolo di Luciano sulla Candida, mi fece riflettere molto.
Io non so se avevo la Candida ma di certo un intestino non doc e problemi di pelle.
Subito faticai a mandare giù i consigli a tornare indietro, le mie cene soprattutto erano ormai verdure crude e a pranzo pasti di frutta.
Non ho fatto la Dieta Candida nella sua completezza, ma mi sono orientata in una moderazione del crudo, soprattutto delle verdure la cui fibra pativo un po'.

Da allora le mie cene sono cambiate, cose più stufate, più a vapore, sto meglio anche se la mia Mente fa i capricci e vorrebbe farmi inciampare.

Questo x dire che qui si impara molto, a non essere Fanatici, a praticare la Moderazione, fondamentale per stare bene.
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret