Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By bonnie
#36832
ciao!! da un bel po' di tempo ormai(e' iniziato tutto da quando ho smesso di fumare,piu' di un anno fa,poi dopo pochi mesi sono diventata vegana..) ho accumulato un po' di pancetta,due piccole maniglie dell' amore e un aumentato addome e stomaco..da un mese ho smesso anche col caffe'....la mia alimentazione e' quasi tutta cruda e a base di verdure,frutta ma circa 5 frutti tra,ma lontano dai pasti che consistono in insalatone giganti,3 crackers di segale o 3 gallette di mais,poco olio,poco sale,succo di limone..a volte con fagiolini o altra verdura in conserva.la mia zona addominale e' completamente cambiata,non ho mai avuto un filo di grasso e un vitino di vespa quando facevo una vita sregolata..ora non ho quasi piu' il punto vita,manigliette dell' amore e una pancia gonfissima come un pallone,il cui gonfiore e' avvertibile al tatto gia' nella parte alta
qualcuno mi potrebbe aiutare a capire quel che succede?e se tornero' a essere meno aliena? grazie 1000
Avatar utente
By luciano
#36858
Non saprei cosa dirti.

Nessuno prevederebbe una tale trasformazione da un fisico perfetto mangiando in modo sregolato bevendo caffè, fumando, ecc. a un fisico con accumulo di grasso dopo essere passati a una dieta che contiene meno muco di quella di prima.

Posso solo supporre che tu mangi più di quanto il corpo consumi o ci sono altri fattori non noti che non hanno a che fare direttamente con l'alimentazione. :wink:
Avatar utente
By erre
#36864
Infatti sembra un controsenso.

Faccio una supposizione:
che il tuo fisico da onnivoro supportava ancora bene ma con fatica lo sforzo per mantenerti in linea. Una volta avviata la fase di disintossicazione con la nuova dieta, il corpo ha ceduto allo sforzo precedente evidenziando gli effetti della dieta passata.
Cosi che adesso stai scontando gli eccessi precedenti.
Sono convinto che prima o poi si rmettera' tutto a posto. :lol:
Avatar utente
By armonia
#36879
Bisognerebbe capire che genere di gonfiore è, una cosa è l'adipe cioè il grasso, in questo caso vuol dire che ingerisci troppe calorie rispetto al tuo fabbisogno; altra cosa è il liquido di accumulo o l'aria per cui una persona sembra grassa ma in realtà è solo gonfia (può esserlo anche molto!). L'improvviso ingrassamento può anche essere dovuto a disordini metabolici, dovresti fare un controllino sulla tiroide. Il gonfiore invece può essere dovuto per esempio a qualche intolleranza. Una mia amica che passò di colpo alla dieta vegetariana scoprì così di essere allergica alla frutta. A mio marito per esempio che sopporta bene la frutta, non posso invece dare troppa verdura, altrimenti mi si alza come una mongolfiera, da tutta l'aria che incamera. Inoltre la frutta va combinata in modo giusto per non produrre fermentazione, e quindi aria, gas e in questo modo non è digeribile e diventa grasso. Non basta mangiarla lontano dai pasti, bisogna anche non mischiare la dolce con l'acida. E questo vale anche per le verdure, non si mangiano gli amidacei con le olive per esempio. La giusta combinazione permette all'enzima di lavorare nel modo giusto e nei tempi giusti per scomporre l'alimento, senza lasciarlo in "sala d'attesa" dove fermenta e imputridisce, perchè a quel punto le sue proprietà sono inutilizzabili e l'alimento in quanto zavorra viene stipato nei grassi. Herbert Shelton ha scritto a questo proposito un bel librettino, "La facile combinazione degli alimenti", lo trovi anche sul Giardino dei libri.
Indaga, fai qualcuno di questi passi e poi facci sapere.
Ciao.
Avatar utente
By luciano
#36899
armonia ha scritto:Una mia amica che passò di colpo alla dieta vegetariana scoprì così di essere allergica alla frutta.
Non esistono le allergie. Sono reazioni che la frutta produce in una condizione dell'intestino non ancora ottimali, o in combinazioni non corrette. Poi i medici o la persona stessa si inventano l'allergia alla frutta o a qualsiasi altra cosa.
Avatar utente
By tistructor
#36902
Hai provato a fare un poco di esercizio fisico giornalmente? aiuta moltissimo sia nella mobilità generale del corpo che al mantenimento della forma fisica in senso lato.

Ciao :D
Avatar utente
By armonia
#36910
luciano ha scritto:
armonia ha scritto:Una mia amica che passò di colpo alla dieta vegetariana scoprì così di essere allergica alla frutta.
Non esistono le allergie. Sono reazioni che la frutta produce in una condizione dell'intestino non ancora ottimali, o in combinazioni non corrette. Poi i medici o la persona stessa si inventano l'allergia alla frutta o a qualsiasi altra cosa.



Vero! Ma con ciò non possiamo dire a una persona che accusa disturbi, magari importanti, vai avanti così che vai bene! E' troppo rischioso. Anche Ehret dice che quando si incontrano disturbi da disintossicazione rilevanti la cosa migliore è rallentare, anzi lui dice che la transizione più lunga è meglio è. Nel frattempo se uno riesce a individuare il o i cibi che gli causano reazione, o cosiddette "allergie", è meglio che ne faccia a meno per un po'. E' inutile insistere e star male! Li reintrodurrà di nuovo e gradatamente man mano che il suo fisico sarà sempre più depurato.
Ciao
By bonnie
#36924
grazie delle risposte! riguardo al fatto che tutto si metta a posto dubito xche' ornmai e' passato un anno e non ci spero piu'...l' attivita' fisica la riprendo a breve cosi' vi faccio sapere!
per un eventuale controllo alla tiroide,che cosa dovrei fare? l' ultima volta che sono stata dal medico e' stata appunto un anno fa xche' in pochi giorni dopo aver smesso col fumo ho cominciato ad avere stitichezza e a passare da una tg 38 a una 44 8O ...beh,mi ha dato della ridicola,non mi si e' degnato neppure di dare un' occhiata...da quel giorno se lo incrocio x strada cambio direzione :evil:

poi abbiamo le intolleranze,avevo fatto il test qualche mese fa piu' che altro per curiosita' ed erano i seguenti alimenti:
sale
frumento
pomodoro
mela
arancia
cacao

dico la verita',il sale su di me fa veramente la differenza,ho provato 3 giorni senza e stavo gia' dimagrendo,ma era troppo dura....ci devo riprovare missa' :roll:

cmq vi ringrazio x avermi risposto,nel frattempo provero' a ridurre anche le quantita' :wink:
Avatar utente
By armonia
#36931
Gli esami della tiroide sono semplici esami del sangue ma mirati su quello, deve prescriverteli il tuo medico, altrimenti devi chiedere ad un laboratorio privato. Ma credo che se spieghi ora il tuo dubbio al medico avrà una risposta un po' diversa rispetto a prima.
Comunque io darei un po' di credito alla pista del sale, esistono oggi diversi prodotti sostitutivi del sale e dopo un po' riesci anche a farne a meno (esperienza personale!), anzi quando ti ci abitui tutto ti sembra fin troppo salato e cominci a percepire i sapori veri dei cibi. Il sale gonfia molto, specie se hai un'intolleranza verso questo elemento. Fossi in te comincerei con buona volontà proprio da lì. Evita per un po' anche gli altri cibi dell'elenco e vedi cosa succede. A fisico depurato (ma ci vogliono diversi mesi, abbi pazienza!) puoi provare a reintrodurli uno alla volta vedendo le reazioni.
Auguri, facci sapere e ciao. :)
Avatar utente
By danielsaam
#36933
bonnie ha scritto:riguardo al fatto che tutto si metta a posto dubito xche' ornmai e' passato un anno e non ci spero piu'..


L'atteggiamento mentale è fondamentale.

Se a monte pensi così ti stai privando da sola della più che certa possibilità di guarire.

bonnie ha scritto:per un eventuale controllo alla tiroide,che cosa dovrei fare?


Non farlo. :D O fallo per curiosità dopo un pò di mesi di transizione. :wink:

bonnie ha scritto:poi abbiamo le intolleranze,avevo fatto il test qualche mese fa piu' che altro per curiosita' ed erano i seguenti alimenti:
sale
frumento
pomodoro
mela
arancia
cacao


Il cacao è meglio eliminarlo a priori e per quanto riguarda il resto ti ha già risposto Luciano sopra.

Se segui un'adeguata dieta di transizione vedrai che queste cose si sistemeranno da sole.

bonnie ha scritto:dico la verita',il sale su di me fa veramente la differenza,ho provato 3 giorni senza e stavo gia' dimagrendo,ma era troppo dura....ci devo riprovare missa' :roll:


Per il momento usa il sale rosa dell'Himalaya ed elimina l'altro.

Se vuoi più informazioni a riguardo dai un'occhiata quì: http://www.arnoldehret.it/modules.php?n ... cle&sid=33
Avatar utente
By danielsaam
#36934
A proposito ... la prossima volta fai più attenzione su che sezione postare, quì siamo su "Ricette". :D
By bonnie
#36988
scusatemi,non avevo realizzato di aver postato in ricette :oops:

per il resto provero' con i vostri consigli,ad eccezione di quello sulla tiroide,non mi sembra il caso...cmq ridurre la quantita' e l' essere uscita da un ambiente negativo sembra funzionare,a volte ci dimentichiamo quanto sia importante il mondo e la gent circostante :)

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret