Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By swami863
#36842
Eccomi qua, dopo circa tre mesi, a raccontarvi il mio primo episodio di crisi un pò più forte.
Devo dire che era da domenica che avevo la pancia e lo stomaco un pò gonfi, non dolenti, ma gonfi come ai tempi della gastrite, cioè prima di conoscere Ehret.
Ieri notte mi sono svegliata alle 4 con un'ansia fortissima e tanta nausea: non sono più riuscita a dormire, un'agitazione pazzesca, un senso di paura quasi (che conosco, ma che non era motivata stanotte)
Al mattino ero una zombie, sono rimasta a casa dal lavoro, mi sono coccolata al calduccio, ho bevuto la mia spremuta di limone a colazione un'insalata leggera a pranzo, anche se digiunare mi avrebbe fatto bene, ma ho l'incubo di perdere peso essendo già magra.
Ho fatto invece una scemenza verso sera quando, dopo aver fatto la spesa mi è sembrato di aver voglia di un arancia: come l'ho mangiata ecco che è tornata la nausea violenta e emozioni di ansia... :(
Se riesco voglio tener duro, sto imparando a resistere alle richieste di cibi "compulsivi" e vorrei non tornare indietro, se no questo processo lo
inceppo sempre: per carità, nessun eroismo, cerco di non chiedere troppo al mio corpo, ma nemmeno cedere a qualunque richiesta della mente: uno dei motivi per cui sono qui è anche quello di imparare un rapporto diverso col cibo e sento ce la pulizia interiore a tutti i livelli mi sta portando piccoli traguardi di autocontrollo maggiore...insisto!! :) :P
Avatar utente
By tistructor
#36903
swami863 ha scritto:Se riesco voglio tener duro, sto imparando a resistere alle richieste di cibi "compulsivi" e vorrei non tornare indietro, se no questo processo lo
inceppo sempre: per carità, nessun eroismo, cerco di non chiedere troppo al mio corpo, ma nemmeno cedere a qualunque richiesta della mente: uno dei motivi per cui sono qui è anche quello di imparare un rapporto diverso col cibo e sento ce la pulizia interiore a tutti i livelli mi sta portando piccoli traguardi di autocontrollo maggiore...insisto!! :) :P


Per mia esperienza giunta a maturazione in questo ultimo mese ho capito che bisogna assecondare il più possibile le sensazioni che giungono dal nostro essere: quando arriva la crisi bisogna intraprendere un digiuno di nutrienti e di emozioni come hai fatto tu diligentemente; nei periodi di benessere bisogna nutrire il nostro essere fino ad essere soddisfatti con tutti i nutrienti naturali e emozionali disponibili.

Ciao :D
Avatar utente
By swami863
#36919
Uff, sono giornate in cui la ripresa non è ancora stabile!
La nausea è passata, ma oggi ho di nuovo lo stomaco gonfio e stasera mi brucia molto.
E' vero che ho reintrodotto in questi giorni i pomodori freschi: sarà quello?
Arance e limoni però li mangio senza problemi....
Stasera ad esempio ho cenato con lattuga, pomodori olive e bieta cotta...ora non sto benissimo...
Scusate se aprofitto della vostra esperienza, ma non riesco in questi giorni a riprendere il passo...non me l'apsettavo dopo 3 mesi...
D'altra parte un digiuno più lungo della non colazione mi fa paura dato il mio peso da uccellino...:)
Ale
Avatar utente
By danielsaam
#36935
Ciao Ale, ma sei già passata ad un'alimentazione a quasi 100% frutta e verdura?

Se sì stai correndo troppo.

Fatti i clisteri di tanto in tanto, aiutano molto.

Reintroduci alcuni cibi mucosi o con poco muco, tipo patate al forno, pasta di segale, farro, integrale, pane di segale tostato, ecc. Non devi mangiare questi alimenti ogni giorno ma neanche eliminarli dal giorno alla notte.

Vedrai che guadagnerai un pò più di peso ed eviterai le crisi. La transizione va fatta lentamente e deve essere piacevole, come Ehret stesso dice! :D
Avatar utente
By swami863
#36965
Hai ragione nel dire che dovrei aggiungere cibi un pochino più mucosi, solo che praticamente non li mangiavo neanche prima, non sono una grande amante della pasta e simili, per mangiarla volentieri la mangiavo con sughi che oggi non andrebbero molto bene, tipo panna o besciamelle...

Eppure come dici tu, non bisogna correre troppo e soprattutto non mangiare sempre uguale, invece la mia alimentazione sta prendendo una piega un pò monotona...per fortuna ora arriva la frutta più appetitosa, evviva!

I clesteri li faccio quasi tutti i giorni, in questi mesi sono stati fondamentali!!

Seguo sempre le tue preziose condivisioni, sbaglio o prima avevi un altro avatar?

... mi racconti in breve, se ti va, il tuo "viaggio" in questo percorso? Mi sembri molto come dire AVANTI... :P

Ale
Avatar utente
By danielsaam
#37172
swami863 ha scritto:I clisteri li faccio quasi tutti i giorni, in questi mesi sono stati fondamentali!!

Complimenti! :D

swami863 ha scritto:Seguo sempre le tue preziose condivisioni, sbaglio o prima avevi un altro avatar?

Sì, ogni tanto lo cambio; è un pò come cambiarsi il vestito. :D

swami863 ha scritto:... mi racconti in breve, se ti va, il tuo "viaggio" in questo percorso? Mi sembri molto come dire AVANTI... :P

Magari fossi così avanti :D.

Mi sento come all'inizio di un lungo cammino.

Leggere gli insegnamenti di Ehret spalanca le porte della verità e dietro di esse si apre un nuovo mondo. Un mondo in cui ci sono infinite cose da imparare.

Ho sperimentato molto commettendo anche grossi errori ma che mi hanno dato la possibilità di imparare altre cose e di prendere sempre più coscienza di quale sia la giusta strada.

Non ho cominciato da molto, avevo scritto dei miei successi dopo i primi 6 mesi ma ora sono al secondo anno e ho intenzione di scrivere prima o poi un topic a riguardo, le cose da dire sono molte quindì mi ritroverei in difficoltà a riassumerle quì.

A presto,

Daniele :D
Diario di Narayani

Oggi ho raccolto fragoline di bosco dai vasi del m[…]

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Libri di Arnold Ehret