Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Kerouac89
#36868
ragazzi ciao a tutti mi serve il vostro aiuto. devo convincere mia madre a lasciarmi fare questa dieta. la faccio già da un pò ma siccome è preoccupata mi mette sempre i bastoni tra le ruote. mio padre manco a parlarne si incazza ma me ne frego. Ho portato molti argomenti a sostegno della mia tesi ma lei non riesce a staccarsi dalle sue credenze. Dice che diventerò anoressico o bulimico e mi immagina uno scheletro deperito (solo perchè ho perso dei chili facendo la dieta). Come posso convincerla? Le ho detto che dopo un pò il corpo smette di dimagrire una volta eliminate le sostanze dannose ma lei dice che sono cazzate. La domanda è:

MI DITE DOVE SBAGLIANO I BULIMICI E GLI ANORESSICI NELLA LORO ALIMENTAZIONE? cioè dove sbagliano che poi stanno male o muiono. Io pensavo che fosse perchè loro mangiano pochissimo ma mangiano male. E' corretto? Ho bisogno del vostro aiuto che questo potrebbe essere il "colpo di grazia" alla credenze di mia madre. Le ho sempre parlato con gentilezza e amore senza fare l'arrogante comprendendo che per lei era facile capire. Eppure le ho spiegato tutto con calma e più volte ma ancora non l'ho convinta del tutto
By WalkingBud
#36870
Ciao Jack 8)
Mia madre aveva lo stesso timore di tua madre. Ora ti dico come ho fatto io.
Mi sono presentato a cena a casa dei miei genitori (io abito da solo da 3 anni) con varie verdure, olive, pomodori, avocado ecc. e ho preparato una cena abbondante per tutta la famiglia. Siamo in cinque.
C'erano insalate di ogni genere: dai carciofi, al radicchio, al finocchio...
Ho poi cotto degli spinaci e dei fagiolini verdi e anche un cavolfiore...
Abbiamo mangiato tutti bene e tanto, di sicuro non abbiamo poi avvertito appetito alla fine del pasto!! E mentre si mangiava ho spiegato a tutti, partendo da lontano :wink: , che la dieta che seguo è migliorativa, è costruttiva, a differenza dell'alimentazione di chi soffre di anoressia o bulimia. Ho spiegato che lo faccio perchè voglio stare BENE, perchè VOGLIO VIVERE, perché mi AMO. Perchè voglio esistere in pieno, non sopravvivere come uno "zombie". Ho detto che la differenza ENORME è proprio lì, nel fatto che chi è anoressico vuole attenzione, affetto e amore e lo chiede in silenzio, tramite l'autodistruzione. Mentre noi (futuri)fruttariani vogliamo gioire della vita nella sua pienezza e vivere il più possiile e in SALUTE!
Non hanno più avuto argomentazioni alle quali aggrapparsi. La verità si autoevidenzia... E alla fine davanti ad un buon caffé ho ricevuto anche i complimenti per la cena. :)
Questo è quanto. Spero di non essere stato troppo lungo e di esserti stato in qualche modo utile.
Pace.
Fabio.
By alkampfer
#36872
complimenti fabio, vorrei poterci riuscire anche io, quello che becco fino ad oggi sono solo insulti -_-"
comunque "buon" e "caffè" sono due parole incompatibili tra loro :p
ciao!
Avatar utente
By Kerouac89
#36873
grazie fabio effettivamente la questione del "voglio vivere" potrebbe rompere le ultime resistenze. il problema è che vivo con i miei quindi un pochino devo sottostare a meno che non capisca. in questi giorni ho escogitato una cosa. praticamente vengo da molti giorni di dieta sana a base di frutta e verdura e mia madre dice che devo mangiare la pasta o altro e a cena mi propone il riso che io come al solito rifiuto (gliel'ho detto 100 volte che non mangio quella roba) al chè mio padre fa la solita sfuriata e se la prende con mia madre. siccome appunto di solito mio padre mi vede indifferente alle sue sfuriate si incazza con mia madre poveretta. io sento come se lui avesse il bisogno di "controllare" le persone. succhia energia agli altri e vedendo che non me ne frega niente di quello che dice se la prende con mia madre. io allora per amore di mia madre ho mangiato per alcuni giorni solo pasta e pane per dimostrarle una cosa. prima avevo la pelle delle mani liscie e belle grazie alla dieta sana e ora mangiando queste schifezze (a malincuore) mi stanno venendo le mani rugose da vecchio. spero che davanti a questa evidenza anche mia madre ceda. quanto vorrei non dover sottostare ai miei (anche se voglio loro bene comunque)
By alkampfer
#36876
ciao Kerouac89 anche io ho vissuto la tua stessa situazione, anche se per poco, diciamo che si sono stufati in fretta di fare pressione i miei, un paio di settimane al massimo. spero si risolva presto anche per te perchè effettivamente è un po frustrante.
quel "succhia energia agli altri" mi ricorda la profezia di celestino hahah
ciao
By WalkingBud
#36877
Si caffè e buono effettivamente non è che si sposino tanto, ma sai com'è "fa tanto famigliola riunita e felice"!

E x kerouac, capisco che stando in casa con in tuoi la situazione è molto più delicata della mia...ma vedo che stai già gestendo più che bene la cosa quindi keep going!

E che la frutta sia con tutti quanti voi.
By Utente cancellato
#36880
pure io ho un padre come il tuo, cioè autoritorio, ignorare non basta, o lo si capisce con profonda empatia mettendosi al suo posto oppure si fa uscire la rabbia, ma anche quello fa male se hai degli impulsi che ti dicono che stai sbagliando e ti fanno sentire in colpa, così hai emozioni che sono in conflitto e perdi energia. oppure hai emozioni che dicono di risponderli e altre di ignorare, e hai perdita di energia. se ti metti al suo posto capisci come è realmente la situazione, e tutte le emozioni non sono piu in conflitto, sono tutte daccordo, non perdi energia ma la guadagni e per quanto riguarda lui capisci che non ti vuole trattenere nella dieta sbagliata o altre cose che ti possono passare per la testa e riesci a ridimensionare di molto la situazione dandoli molta meno importanza, lui risponde solo ai comandi dei suoi impulsi, voci acquisite nelle esperienze che li dicono di comportarsi in quel modo, molti sono impulsi di paura, non per te ma per lui ad esempio paura di non saper cosa dire ai parenti, dal tuo punto di vista puo essere brutto anche questo e lo ingigantisci, ma se potessi osservare in terza persona vedresti che è meno importante e terribile di quanto ti sembra, ha solo molta paura e da molta importanza a cose isignificanti.
l'energia la perdi solo se 6 emotivo come tuo padre, bisogna sempre essere razionali. a lungo andare i tuoi genitori ti mettono molti impulsi, emozioni, (motivi di azione) molte motivazioni per smettere la dieta, che possono diventare delle voci comando nel tuo corpo e a lungo andare diventare piu forti, (di certo non te le dicono con questo scopo, il motivo è da ricercare) ed esserne consapevoli e riconoscerle appena arrivano e non ascoltarle, ma neanche respingerle!
se inizi a farti dei dubbi su quello che ti dicono sugli anoressici e bulimici, stai gia prendendo troppo sul serio quello che ti dicono come se fossero degli esperti, fai una ricerca su quei termini.
ciao spero di esserti stato utile :?
Avatar utente
By luciano
#36898
utente cancellato ha scritto:pure io ho un padre come il tuo, cioè autoritorio, ignorare non basta, o lo si capisce con profonda empatia mettendosi al suo posto oppure si fa uscire la rabbia, ma anche quello fa male se hai degli impulsi che ti dicono che stai sbagliando e ti fanno sentire in colpa, così hai emozioni che sono in conflitto e perdi energia. oppure hai emozioni che dicono di risponderli e altre di ignorare, e hai perdita di energia. se ti metti al suo posto capisci come è realmente la situazione, e tutte le emozioni non sono piu in conflitto, sono tutte daccordo, non perdi energia ma la guadagni e per quanto riguarda lui capisci che non ti vuole trattenere nella dieta sbagliata o altre cose che ti possono passare per la testa e riesci a ridimensionare di molto la situazione dandoli molta meno importanza, lui risponde solo ai comandi dei suoi impulsi, voci acquisite nelle esperienze che li dicono di comportarsi in quel modo, molti sono impulsi di paura, non per te ma per lui ad esempio paura di non saper cosa dire ai parenti, dal tuo punto di vista puo essere brutto anche questo e lo ingigantisci, ma se potessi osservare in terza persona vedresti che è meno importante e terribile di quanto ti sembra, ha solo molta paura e da molta importanza a cose isignificanti.
l'energia la perdi solo se 6 emotivo come tuo padre, bisogna sempre essere razionali. a lungo andare i tuoi genitori ti mettono molti impulsi, emozioni, (motivi di azione) molte motivazioni per smettere la dieta, che possono diventare delle voci comando nel tuo corpo e a lungo andare diventare piu forti, (di certo non te le dicono con questo scopo, il motivo è da ricercare) ed esserne consapevoli e riconoscerle appena arrivano e non ascoltarle, ma neanche respingerle!
se inizi a farti dei dubbi su quello che ti dicono sugli anoressici e bulimici, stai gia prendendo troppo sul serio quello che ti dicono come se fossero degli esperti, fai una ricerca su quei termini.
ciao spero di esserti stato utile :?
Per favore usa le maiuscole, l'apostrofo, le lettere accentuate e gli spazi dove servono.

So che è molto comodo scrivere come fai tu, ma rende difficoltosa e noiosa la lettura agli altri utenti. Se hai poco tempo aspetta quando ne hai abbastanza per scrivere in maniera adeguata. :wink:

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret