Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Sephirosu
#37335
Salve a tutti.
E' da ieri che sono a digiuno, oggi è il secondo giorno.
C'è da dire che non sento alcun disagio, solo una leggere spossatezza, faccio sempre i miei soliti abituali 5-6 km giornalieri a piedi.
Penso che venire da 1 anno vissuto da vegano ed essere abbastanza giovane (21) sia la sola spiegazione D:
Comunque ieri pomeriggio ho ceduto, e ho mangiato una mela e una banana, la fame psicologica è tremenda. Oggi va meglio, e penso di continuare se non ci sono intoppi.
Non so perchè ma quando mi viene fame penso sempre alla frutta, è normale? specialmente mela, banana e uvetta.

P.S. Ieri prima di andare a letto mi son bevuto una spremuta di arancie, stamattina verso le 10 e 30 ho bevuto una limonata semplice con acqua.
Avatar utente
By curiosoboy
#37363
è un buon segno che ti vien voglia di frutta, significa che non sei molto intossicato. le banane, l'uvetta e le mele sono tra i frutti più zuccherini, il messaggio che il tuo corpo ti sta inviando è che ha bisogno di questi alimenti.
Forse non hai neanche la necessità di digiunare, dico questo perché quando digiuno è il corpo che me lo chiede, non io.
Avatar utente
By Sephirosu
#37406
Mi fa piacere sentirlo dire.
Difatti questa esperienza mi ha insegnato che posso iniziare con solo frutta, quando vedrò che le ostruzioni saranno troppe tornerò sulla transizione.
Intanto da domani inizio la dieta di frutta e vediamo come va, vi faccio sapere!
Avatar utente
By curiosoboy
#37455
Secondo me puoi mangiare anche della verdura se ti va, verso sera
Avatar utente
By Sephirosu
#37464
Lo terrò a mente, grazie curiosoboy ;)
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret