Arnold Ehret Italia

Questo forum è sugli attrezzi da cucina.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By castef
#37688
ciao a tutti
spero di non aver sbagliato sezione :?
fra 10 giorni andrò in honduras...ho tutta l'intenzione di mangiare frutta tropicale a volontà...ma per quanto riguarda il lavaggio cosa consigliate? ho letto che per i pesticidi è sufficiente il bicarbonato ma visto che anni fa nel salvador mi sono beccata l'ameba..sarà il caso di usare qualcosa di più forte?
By papessa
#37703
[quote="castef"]..ma per quanto riguarda il lavaggio cosa consigliate? ho letto che per i pesticidi è sufficiente il bicarbonato

ciao... ho letto che nel caso se si usano i pesticidi sono anche dentro la frutta :( non basta lavarli... la frutta e verdura ha il suo "sistema linfatico" come noi :)
Avatar utente
By castef
#37710
ciao... ho letto che nel caso se si usano i pesticidi sono anche dentro la frutta :( non basta lavarli... la frutta e verdura ha il suo "sistema linfatico" come noi :)[/quote]

si immagino dipenda anche dal tipo di frutta...alcuni tipi come mango, avocado, tamarindo...in linea di massima non li trattano (da quello che ho visto); per altri tipo banane passano con gli aerei sui campi...ma il problema rimane nel senso che la frutta e verdura li non è controllata e spesso ti vengono "parassiti intestinali"...comincio a credere che l'unico modo per tenerli alla larga sia quello di arrivare più pulita possibile armata di kit per l'enteroclisma
ciao stef
By papessa
#37720
[quote="castef"]e spesso ti vengono "parassiti intestinali"...

credo che "spesso" vengono a chi lo è convinto o è debole e mastica poco o mangia troppo...

poi ogni paese ha il suo antiparasitario fortissimo! es. in messico il famoso peperoncino che sono un centinaio di tipi, anche i bambini insegnano a mangiare i dolci con dentro il peperoncino... in ceca è l'aglio e così via :)

ora sei in condizioni diverse cioè migliori rispetto anni fa ;)

proprio oggi ho apperto il libro di Joe Vitale che spiega una tecnica hawaiana
e lui dice, che basta che prima di mangiare qualsiasi cosa dici alcibo : ti amo e il cibo viene caricato di buona energia

allora buon viaggio :)
Avatar utente
By daleo
#37727
Papessa magari bastasse dire ti amo al cibo anche se è importante. Il problema più grosso per il ns/ titpo di alimentazione è di poter consumare prodotti veramente biologici perchè purtroppo dove mette mano l'uomo è un disastro, dico questo perchè ho un pò lemani in pasta bisognerebbe mangiare quello che produciamo. I pesticidi li trovi ad es. nei semi delle mele.
By papessa
#37746
daleo ha scritto: purtroppo dove mette mano l'uomo è un disastro...


era un disastro... ora è cambiato :) quasi tutti producono biologico, biodinamico e omeodinamico... anche la grande distribuzione... basta vedere alla coop... 92 % dei contratti fatti sono per le referenze biologiche ... nei punti di vendita senti dei messaggi che sono rivolti al rispetto dellla nostra terra
i loro prodotti a marchio sono migliorati tantissimo :)

sono andata sabato qui vicino a Codroipo nel spaccio Terra nuova che produce omeodinamico vuol dire con le forze astrali , cioè ancora meglio che biodinamico e con pocchi soldi mi sono portata la verdura fresca dei campi e mielle bio senza alcun trattamento :)
nel negozio bio dove vado di solito chiedo se è possibile di avere la carota con le foglie, il ravanello con le foglie... per poter mangiarle

siamo noi consum-attori a decidere cosa troviamo sugli scafali... per esempio quanta gente sa che normalmente veniva utilizzato nei negozi classici lo strutto per avere il pane morbino? ... io chiedo sempre sia in negozio o in ristoranti tutti gli ingredienti... certe volte loro non si accorgono che magari non fa tanto bene e ti ringraziano per lo scambio delle informazioni :)
Avatar utente
By daleo
#37760
Grazie Luciano x l'informazione. Resto comunque della mia idea, sia lodato il biologico, biodinamico ecc. resta il problema della correttezza nell'applicazione e i controlli sono ancora scarsi e il progresso chimico in agricoltura ci ha portato tutti i prodotti sistemici che entrano in circolo nella linfa della pianta. Produrre mele biologiche credimi Papessa è un'impresona con grande sforzo finanziario (parlo di mele perchè è forse il frutto più difficile da produrre biologicamente) è comunque vero che il consumatore attento gioca un ruolo importantissimo.
Avatar utente
By castef
#37786
grazie a tutti per le risposte ..spero che chi mi ospita sia armato di centrifuga :D
sicuro berrò galloni e galloni di acqua di cocco (sia per i suoi effetti che per il sapore)spero si accorgano di quanto li ami...siete splendidi grazie ancora
ciao stef

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret