Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

By costina
#37822
Per risparmiare qualcosa, da destinare a miglior scopo, posso dare dei suggerimenti riguardanti la bolletta dell'elettricità.
Il primo suggerimento è liberarsi del frigorifero: argomento già affrontato.
Vorrei qui parlare di una cosa che molti non sanno: gli apparecchi elettrici/elettronici che vengono lasciati in stand-by, apparentemente spenti, in realtà non lo sono del tutto, e consumano corrente.
Questo consumo è variabile, comunque si può stimare approssimativamente in alcuni watt.
Assumiamo quindi che un televisore in stand-by consumi cinque watt. il consumo orario è quindi cinque watt/ora.
In un giorno di stand-by, il televisore ha consumato quindi 120 watt/ora. Come dire, una lampadina da 60 watt tenuta accesa due ore.
in un mese, il nostro televisore non è stato mai acceso, la famiglia è quindi più felice, e ha consumato 3,6 KW/H.
Assumendo un costo approssimativo medio di 20 centesimi a Kw/h, in un mese il nostro tv è costato 72 cent.
Non sembra tanto, ma tenete presente che la bolletta è ogni due mesi, e gli apparecchi in stand by di solito sono di più.
Calcolando tre apparecchi, avremmo 72 cent x 3 x 2, = 4 euro e 32 cent a bolletta.
Non sono tanti, però derivano dal risparmio energetico; inoltre, molti hanno, anche inconsapevolmente, molti più apparecchi accesi. Un mio collega ne aveva una decina...
Alcuni consumano di più dei cinque watt ipotizzati.
L'uso ormai standard degli stand-by deriva dal telecomando: per venire "acceso" col telecomando, l'apparecchio deve essere in stand-by.
Domenica scorsa ho affrontato il problema, col mio unico apparecchio interessato, che è il lettore cd. Ho utilizzato un interruttore a piede, che avevo.
Quindi, adesso ho l'interruttore a piede che dà corrente a una ciabatta, alla quale vanno attaccati gli apparecchi che hanno lo stand-by.
Ci sono anche in commercio ciabatte che hanno già l'interruttore.
Avatar utente
By sibillina
#37825
Grazie Costina, queste info sono utili e andrebbero fatte girare per mail a tutti i contatti. Io è da tanto che spengo il televisore e non lo lascio in stand by.
By neo84
#37829
So che la precisazione è ininfluente sul risparmio, ma non si tratta di Watt/ora o KW/ora, bensì di Watt x ora o KWh, cioè kilowattora (potenza per tempo = energia spesa).

Sarebbe anche interessante quantificare il risparmio derivante da uno stile di vita Ehretista, ad esempio meno gas per la cottura, niente prodotti surgelati e di conseguenza niente freezer, spesa senza carne, formaggi... ci sono persone che da questo argomento sarebbero incuriosite, se non per amore della propria salute o dell'ambiente, almeno per quello rivolto al denaro.
By costina
#37831
Sì, ho messo le barre proprio per esprimere, aiutando chi non ne sa nulla, il concetto di potenza per unità di tempo.
Avatar utente
By braveheart
#37862
sibillina ha scritto:Io è da tanto che spengo il televisore e non lo lascio in stand by.

Io invece è da tanto che non lo accendo :D

Argomento gia' trattato anche questo, e comunque penso sia piu' facile sbarazzarsi del TV che non del frigor, almeno per me.
Fra qualche mesetto, quando esplodera' il caldo ( almeno spero ), non ho nessun posto "al fresco" per poter conservare i vegetali, prima che deperiscano in pochissimo tempo.

Comunque grazie costina :wink:
Avatar utente
By sibillina
#37876
Braveheart, non hai la possibilità di fare la spesa tutti i giorni?

Io per esempio i pomodori, cetrioli peperoni non li metto in frigorifero.Non mi piace il sapore che prendono.
Comunque sto preparando l'orto anche quest'anno e quindi raccogliero' direttamente da là.. :)
:) :) :)
By ikxikx
#37894
Comunque sto preparando l'orto anche quest'anno e quindi raccogliero' direttamente da là
************************************************************
Ciao sibillina!!

Beata te qui in Como e Provincia è molto difficile trovare un pezzetto di terra
da coltivare.... :evil:
Avatar utente
By sibillina
#37900
Ciao IKXIKX, non è mio l'orto, ma di un mio amico. Ci siamo messi in società in 3 x comprare il necessario (stallatico, teloni, semi e piantine) e naturalmente x lavorare. Non è semplice, costa tempo e fatica e mi toglie il tempo x le mie passeggiate. Peo' la verdura ha tutto un altro sapore. Inoltre è a 10 metri da casa mia.
Perchè non provi a mettere un annuncio? Magari trovi anche qualcuno che lo fa con te...

Ah, io ho già mangiato le ortiche!! Guarda che è periodo di raccolta per le erbe selvatiche!!
By ikxikx
#37905
Grazie sibillina!!

Stò leggendo sull'agricoltura biodinamica ecc...
MOlto molto interessante.....


Perchè non provi a mettere un annuncio?
*********************************************
Buona idea!!

Guarda che è periodo di raccolta per le erbe selvatiche!!
**********************************************
Grazie,
domenica mi darò da fare......impegni permettendo!

Hei se ti ricordi abbiamo iniziato assieme il cammino della dieta 2 anni fa a febbraio +-..........

Vorrei iniziare questa estate con i succhi verdi......vedremo....

Ciao!!
Avatar utente
By sibillina
#37906
ikxikx ha scritto:Grazie sibillina!!

Stò leggendo sull'agricoltura biodinamica ecc...
MOlto molto interessante.....


Perchè non provi a mettere un annuncio?
*********************************************
Buona idea!!

Guarda che è periodo di raccolta per le erbe selvatiche!!
**********************************************
Grazie,
domenica mi darò da fare......impegni permettendo!

Hei se ti ricordi abbiamo iniziato assieme il cammino della dieta 2 anni fa a febbraio +-..........

Vorrei iniziare questa estate con i succhi verdi......vedremo....

Ciao!!



Certo che mi ricordo!!
Scoprire e praticare la disciplina di Ehret è stata la cosa piu' sensata che ho fatto nella mia vita!!

Erbe selvatiche, l'anno scorso esattamente in questi giorni:
http://www.arnoldehret.it/modules.php?n ... selvatiche
By costina
#38026
neo84 ha scritto:Sarebbe anche interessante quantificare il risparmio derivante da uno stile di vita Ehretista


beh, di certo, si risparmiano i soldi del dentista....
voglio dire (a parte carie e piorree), direttamente e subito si risparmiano quelli per la pulitura (detartarizzazione, si dice così?).

Perché il tartaro smette di formarsi, anzi, quello che c'era si stacca da sé.

Per quanto mi riguarda è bastato togliere i farinacei.
Avatar utente
By braveheart
#38049
costina ha scritto:..il tartaro smette di formarsi, anzi, quello che c'era si stacca da sé.
Per quanto mi riguarda è bastato togliere i farinacei.

Confermo questa cosa.

Penso che sia la masticazione delle verdure a foglia piu' che altro, anche perchè io consumo ancora dei crackers di segale, eppure non ho piu' ne tartaro e ne placca dopo i pasti.

Comunque bisogna stare attenti coi denti, perchè una forte "smobilitazione" di depositi acidi comporta un'altrettanto neutralizzazione immediata con sostanze minerali che, se non ne assumiamo in abbondanza, vengono consumate dai depositi, tra cui i denti.

Credo che questa sia la causa di quelle persone che iniziano ad avere seri problemi ai denti, stando anche a quanto ho letto in giro per la "rete".

Scusate l'OT :P
By costina
#38058
Secondo me è proprio la "pastella" di farina che fa da nucleo adesivo.
Questa pastella ha la capacità di aderire e infilarsi negli interstizi dentali, e in quelli fra gengiva e denti, poi si coagula.

Eliminando pane pasta farine bianche come cibo principale, anche la pastella scompare.

Quanti a quelli che cominciano ad avere seri problemi ai denti, non ci credo tanto.
Forse si accorgono di colpo di avere i denti rovinati, si accorgono di qualunque cosa, e poi danno la colpa alla dieta che stanno facendo - o dicono o credono di fare - da due giorni.

oppure sono i vegetariani alla deriva - di cui sono stato illustre rappresentante: basta carne! etti di formaggio, farine bianche;verdura e frutta, come prima, cioè poca.
Ignoranza del seme (oleoso).

In rete trovi tanta gente che dice che la dieta porterà a, che la carenza di proteine porterà a, che la carenza di questo e di quello porterà a, la carenza di ferro ecc.
Ma è gente che la dieta >non< la fa e non l'ha mai fatta.

Mangiano normale, sono spesso medicalizzati e hanno tutti i loro bravi disturbi che sono considerati normali e/o legati alla vecchiaia.

Poi ribadisco, ci sono quelli che dicono di cambiare alimentazione, non lo fanno veramente, perché si tengono in una posizione intermedia - due staffe philosophy - dopo due settimane, per paranoia smettono, poi ti dicono che hanno fatto la dieta.

(kome sono kattivo oggi)
Ultima modifica di costina il 20 aprile 2010, 8:38, modificato 1 volta in totale.
By mirialu
#38059
E' vera l'analisi che hai fatto delle persone in relazione alla loro alimentazione,hai pienamente ragione, sono d'accordo.Ciao
By costina
#38060
grazie, mirialu, ne ho visti tanti.
:-)

nei soldi risparmiati metto anche quelli spesi in farmacia, che io grazie al God non ho mai speso, per veleni e veleni, che servono a farti venire il prossimo mal di testa, il prossimo mal di stomaco, o il prossimo reflusso gastroesofageo, le allergie; che servono a farti passare due linee di febbre per poi farti venire un'allergia, che ti passerà momentaneamente con un antistaminico che ti renderà intollerante a qualcos'altro.
Per gli ormoni che vengono dati alle donne per avvelenarle, per far venire loro un bel tumore che andrà in carico al ssn cioè alle mie tasche, che novità.
Le tachipirine ai bambini, un ottavo della dose mortale di paracetamolo data con l'amore di una mamma - ti è passata la febbre caro amore mio.
Ultima modifica di costina il 20 aprile 2010, 8:41, modificato 1 volta in totale.
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret