Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Dany
#3071
Da ca un anno, e cioè da quando ho iniziato in Conservatorio il corso biennale di 2° livello accademico per convertire il diploma di pianoforte in laurea, mi si è incrementato un dolore tendineo, al muscolo dell'avanbraccio dx con conseguente ripercussione al polso e alle due dita estreme. Morale della storia mi son dovuta fermare a tempo indeterminato per accertamenti e terapie varie. Premetto che non ho studiato tanto sullo strumento, nè ho avuto traumi, per cui i medici "tradizionali" non hanno ben esposto nè una causa, nè una diagnosi. Siccome in quel periodo studiavo il libro di Erhet, ho intuito che potesse essere un'ostruzione o intossicazione, ma a tutt'oggi proprio non me la so spiegare. Mi scricchiola il polso, ma se vogliamo ho lo stesso problema anche alle ginocchia (al destro ho subìto un intervento al crociato anni fa). Dopo aver fatto 6 infiltrazioni di omeopatici combinati, tens e laser, il problema si è soltanto attutito.
Vengo al punto....sono andata dal mio dottore esperto in omeopatia, iridologia, agopuntura, kinesiologia applicata, il quale mi ha dato da prendere per 2 mesi un prodotto che contiene per bustina:

- Collagene idrolizzato 5000mg
- Glucosamina solfato 750mg
- Condroitin solfato 600mg
- Collagene di tipo II 0,25mg

Ma secondo voi tutto questo "colla"gene non produce muco?
Premetto che lo stimo moltissimo per la voglia che ha di capire il perchè delle malattie. Gli ho parlato anche di Erhet e si è interessato al libro, che gli procurerò all'istante!
Grazie per la pazienza....Dany
Avatar utente
By arca
#3093
Dany ha scritto:- Collagene idrolizzato 5000mg
- Glucosamina solfato 750mg
- Condroitin solfato 600mg
- Collagene di tipo II 0,25mg

Ma secondo voi tutto questo "colla"gene non produce muco?


Non so se quei prodotti che tu hai citato producono o meno muco, ma qui il discorso è di mettere in condizione l'organismo di ripararsi dall'interno ripristinando le sue funzioni vitali.
I disturbi articolari, di cui soffrivo anch'io, spariscono quando un sistema alimentare FLUIDIFICANTE come quello di Ehret, ripulisce i tessuti.
Ricordo, comunque, che proprio le articolazioni sono i punti dove maggiormente si accumulano le tossine ed i detriti organici che portano prima all'infiammazione dell'area e poi possono evolversi in artriti e artrosi.

Il fatto che proprio nelle parti del corpo che utilizzi per portare avanti la tua attività musicale somatizzi, significa che in quelle zone vivi uno stress locale che, provocando un più rilevante accumulo di tossine, ti porta per conseguenza dolore. Questo è il motivo per cui esistono i cosiddetti disturbi professionali quali il gomito del tennista, il ginocchio della lavandaia o simili anche se spesso queste patologie sono la conseguenza di usi indiscriminati del corpo e quindi al di là delle normali attività quale può essere quella musicale.

Ma comunque venga denominata questa manifestazione è indice che nel corpo ci sono tossine, muco e compagnia simile.

Ti riporto la mia esperienza personale dichiarando che tutti i dolori articolari di cui soffrivo sono spariti dopo 8 mesi di sistema Ehret.
:D
Avatar utente
By luciano
#3094
Dany ha scritto:Vengo al punto....sono andata dal mio dottore esperto in omeopatia, iridologia, agopuntura, kinesiologia applicata, il quale mi ha dato da prendere per 2 mesi un prodotto che contiene per bustina:

- Collagene idrolizzato 5000mg
- Glucosamina solfato 750mg
- Condroitin solfato 600mg
- Collagene di tipo II 0,25mg

Ma secondo voi tutto questo "colla"gene non produce muco?


Come dice Arca, la soluzione, per essere una soluzione deve essere coerente con la guarigione dell'intero organismo.
Non puoi guarire un braccio, un gomito o un fegato.
Puoi guarire solo l'intero organismo.e di conseguenza un braccio, un gomito o un fegato essendo inclusi nell'intero.

Il fatto che qualcuno sia un "esperto in omeopatia, iridologia, agopuntura, kinesiologia applicata" non garantisce che fornirà la corretta soluzione se mantiene l'approccio convenzionale alla risoluzione di disturbi o malattie.

Per spiegare esattamente cosa intendo, tempo fa ho scritto un articolo che dovrebbe essere letto al fine di comprendere il modus operandi di un Ehretista e quale atteggiamento mentale tenere nel voler risolvere eventuali disturbi e malattie.
http://www.medicinenon.it/modules.php?n ... cle&sid=32
Avatar utente
By Dany
#3099
E' proprio perchè condivido pienamente ciò che mi dite e ciò che Erhet dice, che mi sono venuti dubbi sull'assunzione del collagene...e poi perchè si chiama collagene? Perchè credo che il suo effetto ammortizzante sullo scricchiolìo delle articolazioni sia prodotto da sostanze collose.
Però se sono combattuta è perchè il mio dottore, insegna "Medicina Biointegrata" all'università di Urbino ad utilizzare tutte le specializzazioni alternative, per curare l'individuo nella sua unità di corpo-mente-anima, quindi se ho capito bene in tre anni che lo conosco, non mira a trattare il sintomo attraverso la medicina alternativa, ma mira a mettere il paziente nelle condizioni di autoguarirsi.
A questo punto dovrei tirare fuori tutta la forza di volontà (che non ho), tralasciare momentaneamente il Condralgin (che tra l'altro ho già comprato!) e sperimentare una ferrea dieta erhetiana per valutarne i benefici sulle mie articolazioni!
Aiuto il Conservatorio non può più attendere!!!!!!!!!
Ragazzi grazie per le vostre risposte le ho attese con ansia in questi gg!
Avatar utente
By luciano
#3101
Dany ha scritto:... e sperimentare una ferrea dieta erhetiana per valutarne i benefici sulle mie articolazioni!
...

Non esiste una ferrea dieta ehretiana.
Esiste la dieta fatta come Ehret dice nel libro.
Specchio magico > dieta di transizione e relativi aggiustamenti ( e questo può richiedere molto tempo a seconda delle condizioni di partenza di ognuno) e poi la dieta senza muco.
Non è una cosa che fai in una settimana.
Leggi questo articolo:
http://www.arnoldehret.it/modules.php?n ... =0&thold=0
Avatar utente
By Dany
#3103
:D l'avevo già letto: eccellente carburante quando il morale è sotto i piedi e non vedendo sostanziali risultati vorresti mollare!
Comunque per ferrea intendevo una dieta senza concederti "sgarri" di alcun tipo, con "ferrea" forza di volontà.
A proposito cambiando argomento, hai dedicato un interessante articolo al caffe' ma i benefici che può apportare in un enteroclisma dovrebbero essere eccellenti!
Che ne pensi invece del thè verde infuso per pochi secondi (30-60) così non rilascia teina? Si decantano tanto le sue proprietà!
Infine, visto che il limone ha un elevato potere sciogli muco, perchè non aggiungerlo al clistere in misura di 1 limone (succo) in 500 ml d'acqua calda?
E tempestandoti di domande stasera Luciano ti lascio la buonanotte, impaziente domani di leggere le tue sempre esaurienti risposte....grazie Dany
Avatar utente
By luciano
#3105
Dany ha scritto::D l'avevo già letto: eccellente carburante quando il morale è sotto i piedi e non vedendo sostanziali risultati vorresti mollare!
Comunque per ferrea intendevo una dieta senza concederti "sgarri" di alcun tipo, con "ferrea" forza di volontà.

Più che la forza di volontà occorre osservare quello che succede e applicare il suggerimento di Ehret appropriato.
In ogni caso se ci sono sgarri non bisogna farne una tragedia, ma si ricomincia da capo rinforzando i propositi.

Dany ha scritto:A proposito cambiando argomento, hai dedicato un interessante articolo al caffe' ma i benefici che può apportare in un enteroclisma dovrebbero essere eccellenti!
Ho fatto anche un articolo sul clistere di caffè:
http://www.medicinenon.it/clistere_di_caff%C3%A8.htm

Dany ha scritto:Che ne pensi invece del thè verde infuso per pochi secondi (30-60) così non rilascia teina? Si decantano tanto le sue proprietà!
Buona parte delle sue decantate proprietà sono l'effetto stimolante della teina che contiene. Non so se immergendolo per 30-60 secondi cambi qualcosa. Prova e facci sapere.

Dany ha scritto:Infine, visto che il limone ha un elevato potere sciogli muco, perchè non aggiungerlo al clistere in misura di 1 limone (succo) in 500 ml d'acqua calda?
L'argomento è già stato trattato in altri post. A molti da ottimi risultati.

Buonanotte! :D

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret