Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

#38618
Sono in transizione da 5 mesi, ed ho aspettato che facesse un pò più caldo per cimentarmi con i primi digiuni di sole 24 ore Ora ne ho fatti 5, uno alla settimana, ma forse per il fatto che svolgo lavori molto faticosi, mi sento da questo indebolita, purtroppo non ho la possibilità di prendermi dei giorni di riposo, mi potete dare dei consigli di come procedere. Grazie Peonia
Avatar utente
By Antishred
#38624
Ciao Peonia, puoi provare a fare un pasto al giorno per qualche settimana e vedere come va, Ehret lo consiglia, magari ci vuole un po'di tempo per abituarsi, io non ho mai provato per poterti dire.

Oppure puoi dedicarti ai digiuni quando ti sentirai bene con una dieta povera di muco, quando buona parte del lavoro sarà stato fatto.

Questo è quello che mi viene in mente.
Avatar utente
By peonia
#38625
Grazie per la pronta risposta, è un pò la soluzione che avevo pensato anch'io, ma mi rincresce un pò perchè sognavo con il digiuno di dare una seria spallata ai miei fastidiosisimi problemi legati alle vie respiratorie, in particolare alle mucose nasali, che si gonfiano e spesso mi costringono a letto Con la dieta di transiz. sento che lo stato generale di salute è migliorato, ho fatto anche due sedute di idrocolon che sono andate bene, nel senso che ho prodotto, ma il problema di salute specifico, forse perchè cronico,non ha registrato ancora nessuna variazione, avrei bisogno di qualche parolina di incoraggiamento magari qualche esperienza di tempistica in caso di malattie anche perchè per me che lavoro in cucina, le tentazioni incominciano a farsi sentire, anche se mi trovo molto bene con il crudo, che non penso che da questo recederò mai più, ma ci sono anche tante cose che sono buone. grazie anticipate Peonia
Avatar utente
By Antishred
#38628
Fatti coraggio e abbi pazienza, e perseveranza, serve avere il coraggio di andare contro tutti e pure contro se stessi, perchè quante volte cadremmo in tentazione e ci butteremmo giù un chilo di cibo mucoso? In più se lavori in cucina, la cosa è anche peggio!
Se ti sembra di privarti troppo, allora rallenta la corsa e concediti qualcosa ogni tanto, tipo una o due volte alla settimana. So che questo va contro ogni tuo buon proposito di digiunare e ripulirti un giorno alla settimana, ma tutti quelli che hanno cercato di "darci un taglio" istantaneamente hanno in un modo o nell'altro abbandonato il percorso o l'hanno ridimensionato parecchio, quindi se ti aspetti cambiamenti miracolosi nel giro di un anno sei sulla strada sbagliata.
Sappi che aumentando il consumo di frutta e verdura la tua salute ne gioverà comunque, quindi cerca di non essere troppo avventata nel togliere i cibi con la speranza che basti poco tempo per chiudere il discorso "disintossicazione".
Se ciò fosse vero: una volta disintossicata cosa farai? Ti concederai di nuovo le cose che hai tanto desiderato? Magari con la soddisfazione e sentendo che te le sei meritate?
Quando sarai disintossicata sarai molto più sensibile. Prima di tutto ai sapori. Dalla tua avrai delle papille gustative che riconosceranno molto di più i sapori e in genere a quasi tutti capita di percepire in modo molto diverso i cibi a cui prima era abituato. Si scopre che il sapore non era tutta sta fine del mondo. In più ricorda che le spezie, le erbe, il sale ecc. sono nientemeno che abili trucchi per "farci piacere" quei cibi. Sennò non saprebbero di niente. Ma la logica ci può aiutare: perchè DOBBIAMO farceli piacere, se sappiamo che sono dannosi?

Certo che dalla logica alla pratica, ce ne passa, perchè le tossine in circolo ci fanno desiderare le diavolerie più inaspettate :D

Ciao e non aver paura, tutto si rimetterà a posto, cerca di rimanere attiva, rilassati, fai sport e bevi qualche litro d'acqua al giorno.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret