Arnold Ehret Italia

Orgone e orgonite (aiutatemi a trovare una descrizione migliore...)

Moderatore: luciano

Avatar utente
By aran
#60109
Ciao Gianpiero, ti ho risposto qualche minuto fa. Mi fa piacere che ci sia qualcuno qui al sud che si interessa all'orgonite. D'altro canto, ci sono un sacco di posti dove andarla a mettere! :D
By giaNpiero
#60232
Ciao Vittorio, ti ho mandato una mail qualche giorno fa in cui ti chiedevo alcune delucidazioni riguardo l'orgonite, ma non so se ti è arrivata.
Se si, mi scuso per la eventuale invadenza dettata dall'entusiasmo di poter condividere questa cosa con qualcuno.
Inoltre volevo chiederti se potevo comprarne qualcuna da te mentre non mi organizzo per l'auto produzione, ostacolata ulteriormente dalle temperature di questo periodo.
Grazie.

Gianpiero
By kalel
#60344
Salve ragazzi.
Ciao Vittorio come stai? Non so se ti ricordi di me, Diego, ci siamo incontrati una volta a Pontecagnano, prendemmo un caffè scambiammo qualche idea, poi regalasti quell' orgonite alla barista. Ti ricordi? Spero di si. Vi fa piacere se ci vediamo insieme noi che siamo vicini? Fatemi sapere!
Avatar utente
By aran
#60347
Ciao Diego, certo che mi ricordo di te! Ed anche della barista! :D

Per me non ci sono problemi ad incontrarsi per scambiare qualche sana chiacchiera.

Gianpiero, avevo risposto alla tua mail, ma non so se ti è arrivata o meno.

Fammi sapere.

Diego, sono sempre del parere di fare una visitina alla necropoli etrusca di Pontecagnano: sarebbe cosa buona e giusta. magari troviamo qualche torre da far diventare un generatore di POR a manetta.

Abbiamo fatto un giro qualche tempo fa da quelle parti, da Battipaglia a Eboli, facendo il gifting delle torri della zona, nessuna esclusa. Hehe, ci siamo addirittura spacciati per giornalisti per poter entrare in un luogo che ospitava una comunità di recupero e un bel antennone proprio sopra Eboli.

Bei ricordi! :D

In quell'avventura di gifting ho messo anche le foto delle antenne nel Vallo di Diano e Teggiano.

http://www.ethericwarriors.com/ip/viewtopic.php?t=1653
By kalel
#60362
Oh che piacere Vittorio, come già ti dissi conosco bene i gestori del parco eco-archeologico di Pontecagnano, possiamo sia fare una passeggiata in totale anonimato e possiamo sia parlare con chi lo gestisce. Cosa ne dite se ci vedessimo per fare proprio una visita a tale luogo? Ho anche altri 2 amici intiressati, se non vi dispiace facio venire anche loro, magari riusciamo a creare un bel gruppo anche per il gifting.
Avatar utente
By aran
#60365
Ciao Diego, per me va bene. Direi di aspettare un po' che faccia più caldo per potermi mettere all'opera con la fabbricazione dell'orgonite. In questo periodo non ci riesco proprio, tra il freddo che fa e gli impegni trovo difficile concentrarmi con la resina e il resto. D'altro canto, l'orgonite è una cosa semplice da fare, ma ci vuole anche tranquillità.

Non mi ricordo più se ho ancora il tuo numero di cellulare, ma mi puoi sempre contattare alla mia mail, penso che non ti sarà difficile.

Ho in progetto un sacco di gifting per la primavera, sia qui in Campania, ma anche in Puglia e altrove e non vedo l'ora di cominciare.
Avatar utente
By Aleth
#61573
Ciao Aran, mi servono delle indicazioni riguardo le proporzioni, puoi darmele appena hai del tempo? Ho letto in un tuo post che i trucioli di metallo e la resina debbono essere in parti uguali: come peso? come volume? Oppure tipo: un misurino di trucioli, un misurino di resina? 8O

Quanto distante dovrebbe essere dalla superfice esterna il cristallo che va dentro? bastano pochi millimetri o conviene riuscire a inglobarlo di parecchio, se una parte è quasi a filo l'efficacia è compromessa?
Grazie per la pazienza :)
Avatar utente
By aran
#61596
Ciao Aleth, diciamo che bisognerebbe saturare la resina di metallo, in una proporzione di 1 a 1, per questo consiglio di usare un bastoncino sia per evitare che si formino bolle che per spingere bene il metallo nella resina. Se per caso qualche truciolo esce fuori dall'impasto non ci sono problemi, specialmente se l'orgonite è destinata al gifting.

Nel caso contrario, si può usare un po' di carta vetrata per limare le parti eccedenti dalla base. Per esempio, si può disporre la carta vetrata su una superficie piana e poi sfregarci il TB sopra per eliminare le parti eccedenti di resina/trucioli.

Per quanto riguarda il cristallo, l'ideale è farlo capitare nel mezzo del dispositivo. Se si usa un cristallo con le punte in una HHG, cono o piramide che sia, allora dovrebbe essere posizionato col polo positivo verso la punta.

Se invece si usa la graniglia, basta solo fare in modo che sia amalgamata bene con l'impasto e non succede nulla se qualche granello va a finire sui fianchi di un TB; anzi, questo fa anche un bell'effetto estetico.
Avatar utente
By aran
#62275
Spesse volte ho detto che mettendo un semplice TB vicino all'acqua - l'acqua è l'elemento migliore per amplificare l'orgone - e alla frutta/verdura si può energizzarle e rendere di migliore qualità. Per questo ho pensato di postare una foto di come faccio io. In realtà, se uno ha un disco, può appoggiarci sopra la bottiglia dell'acqua e poi tenerci vicino le altre cose, ma anche un TB vicino sortisce lo stesso effetto:

Immagine

Quello è un TB di sette anni fa, non me ne libererò mai! :-)

Il mio kefir è grandioso, squisito e penso di berlo per tutta la vita perché è troppo buono e poi sento chiaramente che mi fa bene, anzi benissimo :-)

Il kefir nel contenitore a sinistra l'ho rifatto stamattina, mentre l'altro a destra è da filtrare, penso che lo farò dopo aver scritto questo post.

Quelle ciliege sono del giardino vicino casa, ne abbiamo in gran quantità e per questo me ne sto facendo delle scorpacciate che non vi dico.

Oltre allo zucchero di canna che dà un colore ambrato tipo birra, uso il limone e dei fichi calabresi infilati in rametti di mirto che trovo al supermercato. Sono totalmente naturali, ottimi per il kefir perché lasciano piacevole retrogusto di mirto.

Fatto:

Immagine
Avatar utente
By tupix
#62285
SALUTE!!
anche io ho fatto il kefir fino a poco tempo fa, ma poi mi ero stancato di farlo continuamente.
forse avrei potuto congelare i fermenti?

stiamo andando OT
Avatar utente
By Aleth
#62646
sulla frutta e verdura e sulle foglie che seccano dopo di quelle senza orgonite e sulla conservazione in genere e sul fatto che nel terreno qualcuno ha notato effetti anti parassitari...
Questi sono vantaggi per l'uomo, soggiacciono alle stesse esigenze che spingono all'uso di conservanti o pesticidi... Non mi tornano i conti.
Una riflessione che non mi lascia: la frutta e la verdura, le foglie di per se la natura provvede al loro rapido degrado, ciò che non è vivo deve degradarsi, non deve "mummificarsi" .
Qualcuno può rispondere a questo quesito?
14 giorni in perfettissimo stato, per una rucola sono assolutamente troppi, non è "normale" questa conservazione dato che la foglia raccolta non è in grado di crescere o riprodursi...
Avatar utente
By aran
#62700
Ciao Aleth, una volta ho messo un TB vicino a un vaso con foglie di papiro ormai morte, e con mio stupore, le foglie non solo si sono riprese, ma sono andate avanti per almeno un mese. Questo è l'effetto rigenerante, di conservazione della vita che è insito nelle caratteristiche dell'orgone, quindi la cosa non ti dovrebbe meravigliare. Prima o poi le foglie faranno il loro ciclo perché questo è nella natura. Di certo non possiamo trasformare la natura con l'orgonite.

Per esempio, in questi giorni sono state messe in ethericwarriors delle foto sul deserto della Namibia che è stato giftato in larga parte annni fa. La riconversione del deserto è in atto, col ritorno della pioggia e, incredibilmente, con precipitazioni nevose. Altro che riscaldamento globale.

Non è la prima volta che vengono realizzati questi miracoli.

Se Reich sosteneva che l'avanzamento del deserto è un riflesso dell'avanzamento del DOR (vabbè, poi comparava il deserto al deserto emozionale della nostra società e della vita delle persone, ma non è il caso di affrontare la questione ora) va da sé che con l'orgonite si può fermare la desertificazione, si può far ritornare la terra alla sua vera condizione.

Qui si possono vedere scorrendo la pagina le foto della neve nel deserto della Namibia:

http://www.ethericwarriors.com/ip/viewt ... 108#p12108
Avatar utente
By Aleth
#62709
Aran, mi danno sempre conforto le tue parole. E' importante avere una buona guida. Grazie di cuore :-)
Avatar utente
By ricky66
#62742
il discorso deserto e orgonite mi appassiona non poco... :lol:

dal momento che sono proprietario di un albergo sperduto nelle sabbie infuocate del deserto del marocco,
www.sandfisch.com
... a breve farò la mia solita capatina stagionale...

inizierò a portare un pò di hhg da seppellire sotto la sabbia agli angoli della proprietà, 1km2 circa, più altre agli angoli dello stabile stabile e magari pensavo di buttare delle TB nei due pozzi d'acqua e nelle cisterne sul tetto... faccio bene?
poi il massimo sarà montare sul tetto un bel CB... 8)
ma per quello devo portarmelo giù in landrover, in aereo è un pò grandino direi... :lol:

tra l'altro a 10 km da me, sempre in pieno deserto, hanno installato un ripetitore MOSTRUOSO nel mezzo di un albergo... adesso ho capito perche dopo un anno la loro acqua è divetata salmastra e non potabile!! gifting d'obbligo!!!

il bello del deserto è che basta scavare un buco nella sabbia e voilà, nessuno li toglie più. :wink:
Avatar utente
By aran
#62761
Ciao Ricky, ho guardato tutte le foto e devo dire che con l'orgonite puoi fare un'esperienza notevole in quella parte di deserto. Direi che ti puoi organizzare mettendo un TB ogni 300 metri, realizzando cioè una griglia di una trentina di kilometri quadrati (lavoraccio) tutta fatta con TB. Con le HHG, con tutti quei cristalli che hai preso, penso anch'io che potresti farlo mettendone una ogni kilometro. L'importante è realizzare una griglia. Realizzeresti in questo modo la superimposizione cosmica, vale a dire una riconversione energetica cielo-terra che ripristinerebbe l'equilibrio ambientale nel tempo dovuto.

Se poi piazzi un CB al centro, aiuterai la crescita dell'erba e il verificarsi delle precipitazioni. Non so se 30 kilometri siano sufficienti, ma vale la pena tentare su una buona superficie.

Devo tradurre un post sul gifting e la superimposizione cosmica scritto da un gifter americano dove viene spiegato questo aspetto molto pratico del gifting. C'è un suo video che mostra un posto che era una volta desertico, Three Points Mountain (Idaho), che dopo il gifting è ritornato a fiorire.

E' un video abbastanza sconosciuto, ma molto utile per capire come è possibile far ricrescere la vita nel deserto. Nel video viene detto che Three Points Mountain era un luogo senza vita, bruciato dal sole, già nel 1994, ma dopo il gifting fatto nel 2002 (il video è del 2010) è ritornato alla vita. Quindi otto anni di tempo per la riconversione completa. Penso che potresti ottenere lo stesso effetto in Marocco, il che non sarebbe male.

Metto il link:

http://www.youtube.com/watch?v=_Mz4QdcQ ... re=related

Il gifting dell'acqua va sempre fatto perché l'acqua è l'elemento che amplifica di più l'orgone, quindi penso che mettendo orgonite nei pozzi ottieni un bell'effetto energizzante nell'ambiente circostante.

Per l'antenna, vale lo stesso discorso perché dopo il gifting le antenne diventano dei generatori di orgone positivo. E poi, la cosa rientra nella logica di trasformare tutte le fonti di DOR nel territorio per un bel po' di kilometri prima di piazzare il CB.
  • 1
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 18

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret