Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Luigixx
#39286
Ragazzi io le patate le faccio prima bollire un pò in pentola...poi bagno leggermente un tegame con olio, ci metto dentro le patate e le inforno.

Sbaglio qualcosa?
Voi come le fate?
Ehret dice che devono stare nel forno il più a lungo possibile.....come si capisce quando sono pronte?....io in genere le tolgo quando fanno quella crosticina arancione

....si possono infornare senza prima farle bollire?...io non credo...mi hanno detto che ci vorrebbe un'eternità perchè siano pronte

si può evitare di bagnare il tegame con l'olio?
a quanti gradi devo mettere il forno e per quanto tempo devono stare?
si possono preparare con la buccia? Conviene? Come si fa?

Datemi dei consigli...le patate mi piacciono molto ma non sono un cuoco!
By WalkingBud
#39287
Ciao Luigi.
In quanto cuoco ti posso rispondere.
1) Non sbagli nulla. Le patate si fanno così. Anche.
2) Sì puoi infornarle anche senza bollirle. Si fanno anche così. Se le tagli sottilissime (quasi tipo chips) e le adagi su teglia con un filo d'olio sono pronte in 20-30 minuti a 180 gradi nel forno di casa tua!
3) Nel ristorante, ad esempio, noi le cuociamo intere con la buccia! Noi abbiamo forni professionali che creano un ambiente (volendo) molto umido e facilitano la cottura. Tu puoi fare così: prendi delle patate non troppo grandi, ad esempio della misura di un limone, lavale bene e infornale a 200 gradi per 35-40 minuti. Ricorda però di mettere nel forno un pentolino con un pò d'acuqa, per fare del vapore che idrati le patate in cottura. Per vedere quando sono pronte basta infilare un coltello o uno stuzzicadenti nelle patate, se entra ed esce facilmente, senza sforzo, sono pronte. Comunque sia, come dice ogni chef del mondo: tira fuori e assaggia!
Spero di essere stato utile.
Pace
By mirialu
#39288
Se le vuoi mangiarle con la buccia devi prendere quelle bio,scegliele un pò piccole.Falle cuocere poco in poca acqua,poi fai un taglio a metà le metti in una teglia puoi anche non ungerla, poi in forno a 180° dipende dalla grandezza della patata e dal forno la cottura io impigo circa 30 minuti,comunque quando si aprono del tutto e hanno una crosticina dorata sono pronte .Salutoni.
By WalkingBud
#39289
Dimenticavo di dirti che quelle con la buccia non necessitano olio! Mentre le altre si perchè se no si attaccherebbero alla teglia!
Se vuoi ancora un piccolo consiglio pianta dell'origano e del timo (se già non ce l'hai) in un vaso o in un giardino, tanto sono piante che tengono anche in inverno. Poi usa queste fantastiche erbe per coprire le tua patate, vedrai che meraviglia!
Ciao
Avatar utente
By bactabeven
#39296
Ecco la mia ricetta personale :D

Primo ingrediente tanta ma tanta fame...

Olio (parecchio olio) e aglio nella casseruola e metto le patate con la buccia tagliate tipo 2 cm di spessore e le rigiro un paio di volte nei primi 20 minuti temperatura 200°.

Poi aggiungo cipolla tagliata fina e pomodori rossi tagliati a pezzi, aggiungo anche origano e timo (poco timo) e bacche di ginepro (che avevo preso per fare il cinghiale che adesso non faccio più) cuocio fino a cottura ultimata rigirando di tanto in tanto ma in ultimo abbasso la temperatura a 180°. A fine cottura aggiungo un po' di sale rosa.

Tempo totale poco più di un'ora.

Da quello che ho letto più sopra, mi rendo conto che è la cipolla e il pomodoro che mantengono l'umidità giusta all'interno del forno. Che dire... mai fatte patate in vita mia quando facevo i piatti di carne, adesso invece :lol:
By Anny84
#39335
Scusate ma non posso fare a meno che intervenire... LE PATATE VENGONO BENISSIMO ANCHE SENZA BOLLIRLE!!! :D e che buoneee 8)

Io le faccio sempre così:

le spello e le taglio da crude a pezzi anche grossi a piacere, poi le metto tutte su una teglia grande con carta da forno, quindi SENZA OLIO durante la cottura.

Le metto in basso nel forno a 200 gradi per 50 minuti o un'ora dipende da quante sono... se sono tantissime perchè magari ho ospiti le lascio un'ora.
(con tantissime intendo 5 kg)

Quando sono dorate le tiro fuori e le metto in una pirofila e aggiungo olio extra vergine con un battuto di rosmarino fresco e se volete farle troppo buone aggiungete anche lo zafferano!!!

mmmmhhhhhhhhhhhh troppo buone... 8) e cotte alla perfezione!!!
Avatar utente
By Luigixx
#39369
Grazie a tutti dei consigli...soprattutto a Master Chef :wink:
Avatar utente
By Luigixx
#39370
Anny84 ha scritto:

Io le faccio sempre così:

le spello e le taglio da crude a pezzi anche grossi a piacere, poi le metto tutte su una teglia grande con carta da forno, quindi SENZA OLIO durante la cottura.


mmmmhhhhhhhhhhhh troppo buone... 8) e cotte alla perfezione!!!


Questa sera ho fatto le patate al forno senza olio,proprio come hai detto tu,AnnY!
Mi sono piaciute....è vero con la carta da forno non si attaccano :wink:

Ti ringrazio molto

la prossima volta mi sa che metto anche un pò di cipolla assieme alle patate per vedere come vengono
By Anny84
#39374
Sono contenta che ti sono piaciute!! Con la cipolla vengono uno spettacolo... 8)
By Utente cancellato
#39488
mmm quando digiuno devo ricordarmi di non entrare nel forum 8O
#80708
1. Sbucciare le patate e tagliarle a metà nel senso della lunghezza (se sono tonde il verso non è determinante :lol: );
2. Nel Moulinex (tipo Saladino) tagliare le patate a fiammifero;
3. Sciacquarle sotto l'acqua corrente (per togliere l'amido) e scolarle nel colapasta;
4. Metterle nella centrifuga per insalata e girare energeticamente (così si asciugheranno);
5. Stendere sulla placca del forno la carta antiaderente e adagiare sopra le patatine (uno strato piuttosto sottile) e salare a piacere;
6. Informare in forno ventilato (uso il programma "pizza") a 200° e in 15 minuti saranno pronte e croccanti per piccoli e grandi!

Condire con olio a freddo.
Buon appetito! :wink:
By Atavismo
#80850
Anch'io non uso l'olio.
Basta la carta da forno per non farle appiccicare e se anche un pò si appiccicano si staccano con facilità.
Io le riduco a "chips" più o meno e poi le metto in acqua per togliere gli amidi, strofinando e risciaquando. Poi cottura in forno. Niente bollitura.
Avatar utente
By enrico82
#82376
In molti qui le patate le fanno dorare al forno… Ehret dice meglio abbrustolirle per trasformare l’amido… Poi consiglia anche le fritture sempre per l’amido… ma cosa mi dite della formazione di acrilamide che è peggio dell’amido perché tossica? Si forma già dai 120° in su, oltre i 170° è garantita. Anche in molti prodotti confezionati il valore rischia di essere molto più alto di quello di legge (che sarà comunque già alto di suo...).
Io tutte le verdure cotte le faccio al vapore oppure in padella ma senza l’olio (scaldare i grassi non andrebbe fatto secondo Shelton).
La griglia, il microonde, il forno (se non per un dolce ogni tanto) non li uso più.
Avatar utente
By luciano
#82379
enrico82 ha scritto:...il forno (se non per un dolce ogni tanto) non li uso più.
Appunto, idem per le patate. Se non ti fai patate al forno tutti i giorni....

Poi mi sa che l'allarmismo creato serve a portarci qui, ovvero ad accettare gli ogm:
....utilizzando delle modificazioni genetiche, i ricercatori hanno prodotto una varietà di patata del tutto nuova, che contiene bassi livelli di zuccheri rispetto alle patate tradizionali.8 La diminuzione della quantità di zuccheri riducenti (ad es. glucosio) nelle patate equivale a ridurre la concentrazione di acrilamide poiché questi zuccheri costituiscono una componente fondamentale della reazione di Maillard, che porta alla formazione del composto sfavorevole.

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret