Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#39320
Questo è sempre stato un argomento tabù per i giornali:

[url=http://www.medicinenon.it/modules.php?name=News&file=article&sid=138]Provocazione Quella sovranità della moneta in mani private
[/url]

Interessante da leggere, anche se usciamo dalla tematica di questo sito, tanto per sapere perché, se non avremo più i soldi per comprare la frutta.
Ultima modifica di luciano il 27 maggio 2010, 15:07, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By LAj
#39321
Beh, certo, non è proprio lo stesso media,
ma un giornale sull'argomento esiste: http://sj.primit.it/
8)
Avatar utente
By luciano
#39322
LAj ha scritto:Beh, certo, non è proprio lo stesso media,
ma un giornale sull'argomento esiste: http://sj.primit.it/
8)
Certamente, ma è come se tu mi riportassi un articolo su "Il Giornale" dicendomi "Guarda parlano della Dieta Senza Muco" e io ti rispondessi "Ne parlano anche qui: www.arnoldehret.it".

La notizia non è il signoraggio, ma il fatto che parlano di signoraggio su "Il Giornale", un argomento di cui i media del mainstream non parlano mai.
Avatar utente
By LAj
#39326
Comunque, bisognerebbe recuperare la copia su carta di quell'articolo per esser sicuri che non sia rimasto solo una pagina web, di cui è già pieno.

Chissà poi che non inizino anche a riproporne più frequentemente...

Pensare che tante persone ci hanno lasciato la pelle: si sa niente di questo giornalista? :?:
Avatar utente
By luciano
#39332
Ci ho pensato anch'io. Provo a vedere se trovo il cartaceo. E salvo l'articolo, non si sa mai. Intanto chiedo a chi legge questo post di fare altrettanto e farmi sapere se ha la copia del giornale in questione. :wink:
E se si può sapere chi è il giornalista che lo ha scritto.
Avatar utente
By Antishred
#39341
Grazie del link, questa la posto sulla mia pagina FB :)
Avatar utente
By LAj
#39361
Persona interessante, sicuramente. Penso sia a conoscenza anche delle idee di Nicolò Bellia: l'antropocrazia. Da cui la conoscenza delll''argomento.
Comunque sia le sono grato.
By Kiefer
#39367
E' circa una settimana che mi sono informato sul signoraggio.
E' impressionante che un male così potente e così importante non abbia la dovuta risonanza che merita. Poi penso che i mezzi di comunicazione di massa sono controllati da persone che fanno parte di questo sistema perverso e allora mi spiego perché tanto poco si sa su di esso.
Purtroppo tutti fanno parte di questo sistema: i grassi banchieri, i politici, molti giornalisti, ecc. Questi sono quella minoranza delle persone che godono in questo sistema e cercano di sostenerlo attraverso la selezione e la distorsione dell'informazione, attraverso leggi e quant'altro. Poi ci sono tutte le altre persone, la stragrande popolazione della terra, costituita per lo più da poveri cristi che sono vittime di questo male che li riduce all'osso e che neanche sanno che cosa sia.
Avatar utente
By luciano
#39382
Occorre tenere presente che però alcune delle soluzioni proposte da più parti al problema del signoraggio arrivano all'assurdo, tipo certi che dicono che il denaro va dato in mano allo stato e questo poi a sua volta ti da tutto quello che hai bisogno per vivere, una sorta di mega allevamento umano dove lo stato è il pastore. Per molti questa sarebbe "equa ripartizione della ricchezza" :D
Avatar utente
By fan75
#39402
ma l'articolo non sarà uscito solo in formato on.line?

esistono sul sito il giornale le copie del giornale in formato pdf... in quella giornata non c'e l'ombra dell'articolo.... forse già censurato???
Avatar utente
By luciano
#39423
Non credo, altrimenti avrebbero cancellato anche la pagina in html.

Non lo so, magari per avere tutti gli articoli bisogna sottoscrivere un abbonamento a pagamento.
Si potrebbe richiedere la copia cartacea arretrata alla sede.
By Utente cancellato
#39486
:arrow: 2 parole per riassumere il tutto da un punto di vista piu largo, anche se forse non è il caso di aprire qua una discussione.

Se non prendessimo in continuazione soldi in prestito dalle banche non avremo lo standard di vita che abbiamo, i politici per accontentare noi elettori sono "abbligati" (con dispiacere) a prendere prestiti, in quanto le entrate nelle casse del governo sono poche perchè l'Italia produce poco e niente!

Di recente Berlusconi ha detto bene che l'Italia deve produrre per riprendersi e per una delle poche volte che dice una cosa giusta viene deriso perchè ha pronunciato male la parola google! (questo dice tutto di molte persone, la maggior parte)

La Cina produce parecchio e non è soggetta a speculazioni finanziarie delle banche, anzi si sta comprando il mondo, il sistema funziona così, più uno stato è ricco e piu male stanno i cittadini, meno è ricco piu stanno bene, ma alla fine bisogna fare i conti!

i politici che salgono al governo, si devono preoccupare di mantenere le promesse e per farlo prendono in prestito i soldi, noi siamo felici, loro sono felici perchè s arrichiscono e del futuro non li interessa niente, non li importa se in futuro la nazione affonda!
Quando arriva la crisi l'Italiano medio elegge un nuovo politico con nuove promesse che prende nuovi prestiti....

:arrow: non sto dicendo che l'Italia dovrebbe essere come la Cina, ma che tutto il sistema è sbagliato.
Tuttavia se i cittadini fossero informati si preoccuperebbero di piu di produrre e non a diventare tutti dipendenti statali in cui se non entrano soldi lo Stato non li puo pagare, basta vedere tutti i tagli di oggi!
Se fossero tutti informati eleggerebbero non chi li promette il giocattolo piu bello ma chi promuove la produzione, l'artigianato e le piccole aziende, facendo leggi che evitino lo sfruttamento come in Cina, ad esempio far diventare i dipendenti piccoli azionisti, fare anche loro propietari dell'azienda in piccola parte, far eleggere qualcuno che faccia delle leggi che possano vietare alle aziende italiane di andare all'estero per produrre a meno costo, dovrebbero vendere ad un prezzo maggiore, ma basta vietare in Italia i prodotti indiani o cinesi, tra l'altro un cittadino informato non li conmprerebbe i prodotti made in china.

Si lamentano tutti degli extracomunitari ma se fossimo noi Italiani a fare i lavori umili loro mica ci vengono in Italia, sembra che vengano da noi per farci i dispetti.
:arrow: intanto i politici che si sono arricchiti se la ridono e fanno ricadere la colpa del debito pubblico sugli alieni :lol:
Avatar utente
By luciano
#39489
Lasciamo stare la politica a forum più specializzati.

Non voglio entrare nel merito della questione, solo ti dico che se occorre vietare di produrre all'estero o acquistare dall'estero, o vietare altro la libertà individuale è finita. Oltre al fatto che ci sarebbe un fiorente contrabbando.

Riguardo alla Cina è un paese di schiavi, più schiavi di quelli dell'epoca romana. I loro padroni non li pagano, quindi sono altamente concorrenziali sui mercati esteri.

Quando compriamo made in china compriamo morte. Per il governo cinese qualsiasi cosa è commerciabile, non ha nessuna etica né morale.

Leggi un po' qui per capire fino a dove arriva il commercio cinese:

Immagine

Plastificazione cadaveri


I cadaveri plastificati rappresentano oggi un oggetto da mettere in mostra. In numerosi parti del mondo musei ospitano questi corpi a puro scopo esibizionistico. Ma a chi appartenevano quei corpi? come sono morti? Il Dottor Gunther Von Hagens, inventore del processo di plastificazione dei cadaveri ha ammesso di aver ricevuto dalla Cina corpi con i segni dell’esecuzione.

Immagine
Un laboratorio in Dalian, Cina, mentre prepara le parti del corpo che andranno in giro per i musei del mondo

La Cina lavora i corpi mummificati per esporli” - leggi il New York Times

I corpi esibiti nei musei sono di dubbia provenienza” - leggi il New York Times

Orrore: i fucilati del regime ora sono mummie da show” - leggi il Giornale

Articolo su ABC News > Chinese Corpses still on display in the US

Se vuoi ulteriori dati:

http://www.laogai.it/?page_id=36
By Utente cancellato
#39491
grazie. Non pensavo che la situazione in cina fosse a questo punto e che ci siano adirittura campi di concentramento!
"alcuni stati chiudono un occhio perchè economicamente compromessi con la cina (prestiti bancari)" infatti mi chiedevo come mai i media e politici parlassero bene della cina.
e i campi di lavoro forzato con donne e bambini hanno i nomi delle imprese!!
comunque la situazione precipiterà, ci si puo benissimo aspettare una guerra nucleare, per questioni di economia.

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret