Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By agape
#3183
Ciao a tutti!
in questi giorni mi sono eclissata perchè sabato ho cominciato il mio digiuno e mi sono messa a riposo.
Vorrei raccontare come sta andando e avere da voi un consiglio su come proseguire o su come, caso mai, interrompere. In questi giorni ho letto e riletto i capitoli sul digiuno del libro e un idea me la sono fatta ma preferirei avere dei saggi consigli da chi ha già esperienza in fatto di digiuno. comincio col fare rapporto:

1° giorno:
frutta (lo metto come giorno di digiuno, ma fa lo stesso giorno più giorno meno)

2° giorno:
acuqa, limonata calda
ph urine: 7
fisico: niente di nuovo (non è che fossi già da prima in forma)
peso: 54

2° giorno:
acqua, limonata calda
ph: 5.5/6
fisico: debolezza
pesa: 53
h 18.00: clistere (non vado nei dettagli, dico solo che Ehret ha ragione! acqua e limone va bene?)

4° giorno:
limonata calda
ph: 6
fisico: debolezza (sopratutto le gambe)
peso: 53
clistere (un po' di bruciore a pancia e stomaco)

5° giorno:
limonata calda
ph: 6
fisico: debolezza, finalmente la famigerata patina bianca sulla lingua e l'alito un po' pesante, pelle grassa sulla fronte, sensazione di disagio sopratutto allo stomaco
peso: 52
21.00 clistere: però! e si che non mangio eh?!

6° giorno (oggi)
limonata calda
ph: :cry: me ne sono dimenticata
fisico: debolezza, ho facilmente il fiato grosso e le gambe supratutto sono deboli, il problema è più sedersi che alzarsi; ogni tanto mi si tappano le orecchie; lingua bianca.
peso: 51

allora, in questi giorni l'umore e stato relativamnete buono con picchi di estremo ottimismo soprattutto durante la rilettura del libro. le preoccupazioni e il malumore sono stati dovuti come al solito dalle questioni lavorative, per cui da un fattore esterno che fa presa su di me indipendentemente dal fatto che mangi o digiuni.
vorrei chiedervi, Luciano e tututi quanti abbiano più esperienza di me, se potete darmi un consiglio su come proseguire. la mia intenzione iniziale era di fare qualche giorno ma vendo che non sento assolutamente necessità di mangiare, sto bene, e così mi dispiacerebbe interrompere senza motivo. però visto che lo scopo è quello di depurare l'organismo il più possibile io vorrei fare quello che è meglio per il mio corpo; la limonata la prendo perchè Ehret la consiglia per sciogliere le tossine e fluidificare il muco in modo che possa eliminarsi più facilmente.
poi però leggendo mi sono posta un po' di domande; intanto mi sembra che ricominciare con la frutta dopo un digiuno sia sconsigliato solo a chi mangia carne quindi penso che non possa essere dannoso per me che non la mangio da anni, vero? io pensavo di ricominciare lentamente con del succo d'uva, o di mela per qualche giorno, poi con la frutta e infine anche con la verdura. può andare?
però ho anche letto che quando si sciolgono le tossine, buona cosa sarebbe facilitarne l'evacquazione con cibi lassativi, ahimè non è stagione di ciliege, le prugne secche però si trovano.
vorrei chiedervo se il fatto che da tre giorni mi venga continuamente da (scusate non conosco il termine scientifico per evitare l'espressione triviale) ruttare e ho pensato che possa essere il caso derivato dalle tossine che si sciolgono; può essere così? e se si allora la cosa migliore potrebbe essere quella di prendere cibi lassativi? e tra questi può bastare il succo d'uva o è meglio frutta solida?
poi lunedì devo rientrare al lavoro e se domenica sarò ancora più debole mi rassegnerò a riprendere a mangiare (nel modo migliore ovviamente).
grazie, ciao a tutti e scusate se sono stata interminabile.
Elena
Avatar utente
By luciano
#3187
Direi che vai benissimo.
Il metro di misura per decidere se fermare o continuare un digiuno è il disagio. Se il disagio è sopportabile, continua, se diventa un martirio smetti.

Per smettere va bene il succo d'uva, e se non trovi frutti lassativi, le mele vanno bene. Puoi ovviare al problema della mancanza di lassativi con dei clisteri.

I rutti sono causati da sacche di aria che si formano nello stomaco durante il processo di disintossicazione. Ogni rutto di quel genere è un indicatore di miglioramento delle funzioni digestive.

E' importante non rompere il digiuno ingerendo troppo cibo. Poco alla volte e se hai fame aspetta un paio d'ore poi mangia altra frutta. Il giorno dopo puoi già riprendere normalmente.

Se ti fai un clistere ogni giorno, prima di andare a letto, durante il digiuno, anche se apparentemente esce quasi solo acqua, ne trai beneficio comunque.
Avatar utente
By agape
#3201
Ciao Luciano grazie mille!
allora penso che ricomincerò con del succo d'uva di cui Ehret parla benissimo per alcuni giorni e poi frutta. Il clistere lo faccio ogni sera ma altro che sola acqua! comunque sia tu che il resoconto di Lauretta mi avete messo molto ottimismo e visto che ancora non sento fame e la debolezza non è eccessiva proseguo ancora. il problema è solo a casa, mia mamma che mi tormenta e che oggi si è messa piangere :( . comunque resisto!
ora vado a bermi la limonata calda...
ciao!

ps: mi stò preoccupando un po' per il peso però, se continuo così vado sotto i 50 e sono piuttosto alta, le guance cominciano a incavarmisi...
Avatar utente
By luciano
#3206
agape ha scritto:il problema è solo a casa, mia mamma che mi tormenta e che oggi si è messa piangere :( . comunque resisto!
ps: mi stò preoccupando un po' per il peso però, se continuo così vado sotto i 50 e sono piuttosto alta, le guance cominciano a incavarmisi...


Il problema è che purtroppo c'è molta disinformazione e si pensa che i figli ne sappiano di meno.

Per il peso, si dimagrisce e i tessuti si svuotano (del muco) e a volte la pelle diventa cadente, ma poi si esce fuori dall'altra parte e i tessuti riprensono la loro elasticità.
Leggi questo sui succhi:
http://www.loyaldoctor.org/salute_con_s ... rdura.html
Avatar utente
By agape
#3232
Ciao Luciano, grazie per il link, l'ho letto e penso che mi prenderò il libro, infatti stavo pensando da tempo di prenderene un altro sui succhi (nè ho uno molto bello della macroedizioni pieno di bellissime foto invitanti) ma questo sembra che sia più approfondito visto che non dev'essere un semplice ricettario.
Purtoppo si i figli ne sanno sempre meno...eeeh, quanta pazienza...:)

Allora visto che sono riuscita a collegarmi scrivo il resoconto di questi due giorni:

7° giorno
1l succho d'uva
ph: 6
fiscio: debolezza (anche se i capogiri sono meno intensi), patina bianca sulla lingua. sono uscita a fare rifornimento di succo d'uva a piendi, c'era il sole ma faceva freddo. mi sono portata da una parte due litri di succo dall'altra tre di latte di riso. ho fatto 2 piani di scale molto lentamente e fermandomi spesso. nel pomeriggio sono uscita 2 h a cercare un frigo nuovo che il nostro è rotto e devo dire che in generale ero molto affaticata, respiravo con la bocca aperta come se boccheggiassi.
molta aria nello stomaco e nell'intestino.
peso: 51
Buonumore
sera: clistere (dopo mi sono misurata il battito del cuore: 135. mi basta il minimo sforzo che accellera).

8° giorno
succo d'uva
ph: 6
peso: 51
fisico: più energica (probabilmente grazie al succo d'uva). stamattina dopo un gargarismo mi è salito un grumo di muco, ho continuato fino a quando non ho avuto più forze, ma sentivo che non era uscito tutto; da giorni sentivo in gola un nodo che mi infastidiva, evidentemete era muco.
stasera mi farò un clistere...comunque poi aggiornerò i dati.
Oggi mi sono anche venute le mestruazioni per cui presumo che lo stato la prostrazione fisica di ieri fosse dovuta anche a questo; di solito i giorni prima del ciclo sono sempre senza forze.
Ciaociao e grazie
Elena
Avatar utente
By agape
#3317
termino il mio resoconto:

9° giorno di digiuno
1l succo d'uva
ph: 6
fisico: meno debolezza, meno capogiri, ma mi basta bochissimo per essere affannata. sono andata a Grado a camminare per un oretta.
peso: 50 Kg
umore: nella normalità

in totale ho fatto 8 giorni di diguino senza solidi.
Ho ricominciato a mangiare il giorno dopo a pranzo con un po' di verdure cotte, a cena invece verdura cruda. il giorno dopo frutta a pranzo e verdura a cena.
sono contenta di aver prolungato il programma perchè ho avuto molte belle sensazioni, mi sono rilassata, ho fatto molte riflessioni e sopratutto ho avuto un contatto con il mio corpo!
però non credo che ripeterò un digiuno così lungo per il mio fisico. Ero già sotto peso prima e arrivare a 50 kg per 1.80 è stato troppo. i sintomi per eccessivo sottopeso si sono presto sostituiti a quelli della disintossicazione. all'ottavo giorno mi si sono tappate le orecchie e solo oggi, dopo due giorni che ho ricominciato a mangiare, mi si sono stappate; è stato davvero un disagio, sopratutto dovendo lavorare, fare scale, portare pesi. ho boccheggiato per due giorni, non avevo più voce, e solo oggi comincio a stare un po' meglio. inoltre, io che ho sempre avuto la fissazione di essere magrissima, mi sono vista davvero troppo troppo magra per la prima volta in vita mia tanto che ho abbandonato i vestiti attillati per mettere cose più larghe che nascondessero gli eccessi. avevo la pancia e lo stomaco così rientranti che le ossa delle anche mi sporgevano come i braccioli di una sedia!
però mi sono disintossicata , almeno un po' :)
ciaociao
Elena
Avatar utente
By arca
#3319
Beh Elena, hai fatto un buon lavoro; brava!
Probabilmente adesso rientrerai sulla transizione o sulla senza muco ed è comunque bene.

Circa:
ho avuto molte belle sensazioni, mi sono rilassata, ho fatto molte riflessioni e sopratutto ho avuto un contatto con il mio corpo!

questo è uno dei valori principali dell'esperimento: qualcosa che TU vivi e che ricevi come guadagno.

Comunque mai dire mai, non è detto che quando le cose si assesteranno magari ti verrà nuovamente voglia di ripetere un digiuno: ora goditi il successo.

Comunque è importante che tu abbia fatto questa esperienza; è tornata utile a te e sicuramente lo sarà da guida anche per gli altri.
Ricorda che siamo tra i primi a sapere come davvero funziona l'alimentazione, siamo dei veri e propri pionieri; per questo qualsiasi dato (dettato dall'esperienza di ognuno di noi) che compare su questo forum è da considerarsi prezioso.
Avatar utente
By agape
#3327
ciao Arca e grazie!
rientro sulla dieta di transizione; malgrado ormai mangi quasi esclusivamente frutta e verdura, ogni tanto ho qualche cedimento così, non me la sento di forzarmi, vorrei che avvenisse tutto in modo sereno...questo digiuno mi ha anche fatto capire che devo essere più indulgente con me stessa e non sentirmi in colpa per una fetta di pane!
comunque la mia meta è chiara, il fruttarianesimo, ci devo solo lavorare con più calma.
quello che anche mi ha spronata durante il digiuno era vedere che succedeva tutto quello che c'è scritto nel libro. e devo dire...d'umore mi sentivo davvero così bene che in alcuni momenti non averi più voluto ricominciare a mangiare!
ciao
a presto
Elena
Avatar utente
By agape
#3376
lauretta ha scritto:Brava, mi piace molto la serenità con cui affronti questa esperienza.
Un saluto,
Laura


grazie! purtroppo la serenità è durata poco, mi è bastato tornare al lavoro perchè venisse totalmente estirpata. purtoppo non lavoro in un ambiente sereno.
scusate se mi deprimo ma in pochi giorni di alimentazione credo di avere recuperato tutte le tossine eliminate in questi impegnativi 10 giorni di rigore. tra ospiti a cena e 1 compleanno ho mangiato tanto e male (molto pane).
probabilmente non sono portata per l'indulgenza come speravo, così ho pensato: provo ad essere più categorica inceve! vediamo se imponendomi la sola frutta funziona meglio.
si vede che vivo nel caos eh? :)
diciamo che il problema è questo: se non mangio sto meravigliosamente e non vorrei più ricominciare a mangiare, se mangio non riesco a darmi un freno; mangio, mangio fino a stare male certe volte e anche quando sono pienissima continuo a desiderare cibo; ecco quello che ho pensato:
- desidero altro tipo di cibo e così mangiando solo frutta e verdura non soddisfo questo desiderio che continua prepotentemente a farsi sentire.
- è tutto un fattore psicologico e ci vuole uno psicologo...:)
sono abituata a valutare sempre tutto dal punto di vista mentale e magari sbaglio.
ma non riesco a venirne a capo.
ciao
Elena
By susi
#3413
grazie! purtroppo la serenità è durata poco, mi è bastato tornare al lavoro perchè venisse totalmente estirpata. purtoppo non lavoro in un ambiente sereno.
scusate se mi deprimo ma in pochi giorni di alimentazione credo di avere recuperato tutte le tossine eliminate in questi impegnativi 10 giorni di rigore. tra ospiti a cena e 1 compleanno ho mangiato tanto e male (molto pane).
probabilmente non sono portata per l'indulgenza come speravo, così ho pensato: provo ad essere più categorica inceve! vediamo se imponendomi la sola frutta funziona meglio.
si vede che vivo nel caos eh? :)
diciamo che il problema è questo: se non mangio sto meravigliosamente e non vorrei più ricominciare a mangiare, se mangio non riesco a darmi un freno; mangio, mangio fino a stare male certe volte e anche quando sono pienissima continuo a desiderare cibo; ecco quello che ho pensato:
- desidero altro tipo di cibo e così mangiando solo frutta e verdura non soddisfo questo desiderio che continua prepotentemente a farsi sentire.
- è tutto un fattore psicologico e ci vuole uno psicologo...:)
sono abituata a valutare sempre tutto dal punto di vista mentale e magari sbaglio.
ma non riesco a venirne a capo.
ciao
Elena[/quote]
Purtroppo succede la stessa cosa anche a me.
Finchè sono a sola frutta e verdura va tutto bene, ma se per caso riprendo una fetta di pane o pasta ne mangio come se fossi in crisi di astinenza e poi mi sento ovviamente piena e confusa, insomma sto male come se il corpo si fosse ancor più sensibilizzato ai cibi amidacei: lui li rifiuta, ma la mente li cerca.
Finirà?
Susi
Avatar utente
By agape
#3415
ciao Susi! come va la tua osteporosi?
probabilmente meneo se ne mangia di questi cibi e più ci si accorge del danno quando capita di prenderli.
in questi giorni ho riflettuto un po' sul mio stato di salute, e mi sono accorta che sono al limite di un esaurimento nervoso, vivo in una sorta di consueta crisi isterica :); i problemi e i ritmi che chiunque affronterebbe con tranquillità a me fanno venire le nevrosi, così anche sulla scia del discorso sulla candidia fatto qualche giorno fa mi sono fatta quattro conti.
quindi non sono più propensa a ritenerlo un problema prettamente psico ma con ogni probabilità è dovuto a due dei miei grossi problemi che come sintomi danno entrambi questa specie di stato nervoso: la candida e la carenza di b12. la mia carenza è notevole, ho fatto gli esami a settembre e quasi non ne avevo più di b12! in quel periodo ho fatto la cavolata morale di prendere un integratore chimico che mi ha moderato il problema ma in compenso mi ha dato un esantema come effetto collaterale provato.
ora so che con un'alimantazione crudista/ehretista posso risolvere il problema della candida, per la carenza di b12 mi sa che è un po' più problematico.
ieri come da promessa ho buttato nelle immondizie tutte le schifezze della dispensa, fette biscottate, pancarrè, ecc...ma mia madre le ha recuperate dicendomi che ho dei problemi mentali :D
comunque, tutta questa pappardella, per dire che forse, dovremmo evitare di avere in casa le cose che ci ingolosiscono, e avere davanti, fisso, lo scopo, che è la nostra salute perfetta. tra l'altro per quanto mi riguarda a causa dei miei nervi ieri al lavoro ho fatto un macello e non vorrei che si ripetesse, poi si convincono che sono nevrotica :(
sai cos'è, è che già siamo pochi e in più sparsi ai 4 angoli dell'italia, probabilmente ci sentiamo un po' soli in questa lotta; mi sto cercando almeno un medico di base che rispetti le mie scelte perchè quello attuale mi ha combinato solo disastri!
coraggio! e con Battiato: si, vedrai che finirà (anche se si riferiva ad altro)
baci
Elena
By susi
#3418
Cara Elena,
la mia osteoporosi sicuramente è sempre lì.
Ho deciso di non fare terapie allopatiche e di cercare di mangiare e di bere con più calcio. Ho letto il libro Magnesio di Acerra e ho cominciato ad integrare con il Magnesio supremo che ha consigliato Luciano. Si vedrà poi cosa succede.
Hai ragione non bisognerebbe tenere in casa cibi che tentano la nostra golosità, ma purtroppo non li compro per me, quando sgarro è perchè ho dovuto cucinare per qualcun altro e, ovviamente, cosa fai a tavola con parenti per i quali hai imbandito e anche per non buttare gli avanzi (scuse :oops: ) Tuttavia, ho mangiato pizza di patate vegan, pane, pasta con sugo vegan e peperoni. Questo per due giorni. L'ottundimento del sensorio si è fatto sentire :cry: E pensare che ero riuscita per diversi giorni a mangiare solo frutta e verdura crude e a non mangiare fino alle 12. E stavo benissimo. Credo che in fondo in ognuno di noi c'è una certa volontà di farsi del male.
Ti capisco per i problemi sul lavoro, anche per me questa forse è la cosa più grave che non mi fa essere serena (sono in mobbing). Spero che passi. Altrimenti non credo che la sola dieta senza serenità possa fare molto.
Bacioni,
Susi
By susi
#3419
agape ha scritto: la carenza di b12. la mia carenza è notevole, ho fatto gli esami a settembre e quasi non ne avevo più di b12! in quel periodo ho fatto la cavolata morale di prendere un integratore chimico che mi ha moderato il problema ma in compenso mi ha dato un esantema come effetto collaterale provato.
Elena

Hai provato con Long Life della Phenix?
Susi
Avatar utente
By agape
#3427
si, dopo il il disastroso dobetin 5000 ho preso qualla della phoenix da 2000 ma mi ha dato lo stesso effetto anche se meno potente; mi venivano grossi bubboni in tutto il viso e con dobetin anche la pelle oleosa e rivida e gonfiore attono agli occhi. mai più! spero che con gli anni, con un alimentazione sana, torni a salire, ho deciso di non prendere niente.
capisco il problema di cucinare anche per gli altri, è faticoso portare avanti una convinzione se si è costantemente tentati.
allora buon percorso per la tua terapia al magnesio! ci saprai dire come va?
e grazie
Elena

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret