Arnold Ehret Italia

Qui si possono annunciare tutti gli incontri Ehretisti come cene, raduni, seminari ecc.
Da ora in poi potranno essere annunciati solo i convegni organizzati in collaborazione con Arnold Ehret Italia.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By violante
#40170
Salve a tutti, io mia moglie siamo nuovi del forum e siamo a 3/4 del libro.
Volevo sapere quale differenza esiste tra i vegan e gli ehretisti, se ce ne sono, anche perchè molti convegni vengono organizzati assieme.
Grazie.
Avatar utente
By luciano
#40172
I vegani omettono i prodotti di origine animale dalla loro alimentazione.

L'aspetto prioritario del vegano di solito è quello etico, cioè non uccidere e/o creare danno agli animali.

Molti quindi possono anche non avere alcuna idea di quale possa essere l'alimentazione corretta e uno stile di vita salutare. Ci sono vegani che fumano, bevono birra, vino, grappa, e mangiano pastasciutta, dolci, biscotti confezionati e non, torte salate, risotti, pizze, spesso senza alcuna attenzione all'abbinamento corretto di tali cibi con la frutta e le verdure.

Gli ehretisti non partono necessariamente dall'aspetto etico. (etico secondo il punto di vista vegano, perché uno potrebbe non nutrirsi di prodotti animali ed essere un ladro e quindi non sarebbe comunque una persona etica).

Gli ehretisti partono con la dieta di transizione che potrebbe anche includere prodotti animali, anche se la quasi totalità li esclude fin dall'inizio (il che è consigliabile anche dal punto di vista della salute, non solo etico, visti i problemi correlati con gli allevamenti intensivi).

Nella dieta senza muco vera e propria non ci sono prodotti animali, quindi si sarebbe etici giocoforza (sempre dal punto di vista vegano). Molti ehretisti sono comunque partiti anche da una scelta etica, essendo già in precedenza vegani.

La distinzione fondamentale è che il termine vegano vale per le persone che, tolti i prodotti animali, mangiassero qualsiasi cosa, commestibile e non, esistente sul pianeta. Gli ehretisti escludono gradualmente invece i cibi "morti" e tutte quelle cose che possono pregiudicare la salute come il fumo e l'alcool, senza essere fanatici, il bicchiere di vino magari lo si beve due o tre volte all'anno.
Avatar utente
By lina
#40187
Altra differenza, secondo me, è data dal fatto che i vegani si preoccupano
solo della dieta mentre gli ehretisti, contemporaneamente alla dieta di
transizione, abbinano una pulizia interiore dell'organismo al fine di eliminare
i rifiuti che creano Ostruzioni e quindi malattie varie.

I vegani, escludendo dalla loro dieta i prodotti animali, risolvono bene
il problema etico.

Gli ehretisti, con la loro dieta, oltre al benessere fisico, sperano di elevarsi
sempre di più spiritualmente.
By Yngwie79
#40950
In pratica i Vegan non mangiano cibi di origine animale e nemmeno uova o latte, mozzarelle (nulla che deriva dallo sfruttamento animale).
Gli Ehretisti (se non ho capito male) vanno avanti a frutta e verdura. Alla lunga l'Ehretista dovrebbe consumare il 90% di frutta nella sua alimentazione.

Infatti nel libro Ehret dice che un carnivoro può vivere più a lungo di un Vegan/Vegetariano proprio perché quest'ultimo mangia più cibi amidacei (pane, pasta).

Morale : secondo Ehret per stare bene e in salute bisogna arrivare a nutrirsi esclusivamente con frutta e verdura.

Il discorso Etico e spirituale è un contorno non necessario, mangiando esclusivamente frutta e verdura alla lunga ti sentirai meglio.

Occhio si procede per gradi altrimenti rischi di fare un bordello, quindi si parte con la dieta di transizione!

Byez
By mirialu
#40962
Credo che le teorie di Ehret più che ai vegani siano vicini al movimento igienista,spesso Valdo Vaccaro nelle sue tesine nomina Arnold Ehret come ispiratore dell'igienismo.
Avatar utente
By luciano
#41004
mirialu ha scritto:Credo che le teorie di Ehret più che ai vegani siano vicini al movimento igienista,spesso Valdo Vaccaro nelle sue tesine nomina Arnold Ehret come ispiratore dell'igienismo.
L'igenismo e Valdo Vaccaro includono il consumo di cereali.

Se mai possiamo dire che le teorie di Ehret siano simili all'ehretismo! :D
Ultima modifica di luciano il 6 aprile 2012, 13:30, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By ursamajor
#41477
lina ha scritto:Altra differenza, secondo me, è data dal fatto che i vegani si preoccupano
solo della dieta mentre gli ehretisti, contemporaneamente alla dieta di
transizione, abbinano una pulizia interiore dell'organismo al fine di eliminare i rifiuti che creano Ostruzioni e quindi malattie varie.

I vegani, escludendo dalla loro dieta i prodotti animali, risolvono bene
il problema etico.

Gli ehretisti, con la loro dieta, oltre al benessere fisico, sperano di elevarsi
sempre di più spiritualmente.


Secondo me quello della graduale pulizia e della crescita interiore è un punto importante a favore dell'Ehretismo. Gioco forza dopo una graduale pulizia tutto il resto viene quasi automaticamente.. :wink:
Avatar utente
By erre
#44581
luciano ha scritto:
mirialu ha scritto:Credo che le teorie di Ehret più che ai vegani siano vicini al movimento igienista,spesso Valdo Vaccaro nelle sue tesine nomina Arnold Ehret come ispiratore dell'igienismo.
L'igenismo e Valdo Vaccaro includono il consumo di cereali.

Se mai possiamo dire che le teorie di Ehret siano simili all'ehretismo! :D


In questo periodo sto' leggendo valdo Vaccaro e le sue tesine e risposte agli utenti nel suo blog. Lodevole quello che dice e che fa'.

Tutto bene e positivo fino ad ora, ma leggendo cosa pensa del digiuno terapeutico vedo che lo ritiene innaturale ed errato pensare che esso sia una terapia o la terapia migliore per guarire. Anche in questo si differenzia da Ehret.
Avatar utente
By bactabeven
#44582
erre ha scritto:...ma leggendo cosa pensa del digiuno terapeutico vedo che lo ritiene innaturale ed errato pensare che esso sia una terapia o la terapia migliore per guarire. Anche in questo si differenzia da Ehret.


In un altro passo ho letto che il digiuno lo ritiene un metodo per... e gli attribuisce un particolare rispetto, gli affida un ambito a sè. Inoltre non fa affidamento al clistere come metodo di pulizia del colon perché lo classifica troppo invasivo e innaturale, ma non mi stupirei di leggere che lo consiglia per fare qualche pratica igienista.

Questo a me ha fatto riflettere sul Sig. Vaccaro e su quanto dice: non va preso alla lettera quello che dice, ma va riadattato come sempre e ricontestualizzato alla Ehret, per così dire in maniera un poco morbida che lasci spazio alla tolleranza. Se Vaccaro dice perentoriamente (come da suo carattere) delle cose, mi sono fatto l'idea che questo è solo il suo modo di scrivere e non una sua convinzione assolutistica, come dire... è il modo più efficace che ha per scavare nelle incrostazioni mucose che il lettore si trova nelle sinapsi del cervello per permettergli meglio (al lettore) di seguire il filo di Vaccaro.

Che dici erre?

Ciao a tutti :D
Avatar utente
By erre
#44590
bactabeven

sono perfettamente in accordo con te, infatti la sua e' una determinazione contaggiosa nel proporre l' igienismo caro anche a Ehret.
E' positiva la sua opera e mi piace molto per la sua preparazione e soluzioni che indica alle persone.

Ehret, le cose che dice Vaccaro in forma moderna, le ha scritte nei libri in nostro possesso, gia' a quell' epoca con qualche step in piu' rispetto a Vaccaro.
Ehret indica un sistema con diverse azioni per debellare qualsiasi malattia. Per terminare poi il percorso di purificazione con la sola frutta esistente a fine "800 inizi "900.

Pero', in risposta a delle richieste di ehretisti, noto da parte di Vaccaro un leggero dissenso verso certe convinzioni ehretiane. Non credo che tra di noi ci siano persone talmente ottuse da credere a Ehret senza sperimentare. Solo allora si trarranno le individuali conclusioni se le idee del nostro Prof. siano attuabili o meno. Lui l'ho ha dimostrato su se stesso.

Lo scopo del sistema di guarigione della dieta senza muco e' quello di riportare il corpo alla purezza e massima efficienza della propria energia senza ostruzioni. Gioire di questo stato raggiunto sia fisico che spirituale.
Dopo aver raggiunto questo risultato e solo allora il cibo anche innaturale puo' essere assunto senza danni e si puo' mantenere un' alimentazione meno rigida della sola frutta e verdura, perche' il corpo riesce ad eliminare le tossine prodotte per la naturale metabolica funzione di nutrire e scartare.

Vaccaro a questo non punta e ritiene che senza bisogno di clisteri e digiuni, ma integrando la dieta con il miglio, il grano saraceno, popcorn ecc. si puo' arrivare a dei risultati anch'essi meravigliosi. Puo' aver ragione anche lui. Occorre sperimentarlo di persona.

Noi non sapiamo come si alimentava Ehret alla fine della sua vita, lui stesso ha riportato che mangiava solo quando aveva fame e poco, ma non cosa. Io presumo che qualche cibo poco mucoso lo assumesse. L' importante e' non esagerare nelle quantita' e nella frequenza. Ha avuto esperienza di due anni di sola frutta, ma non tutta la vita. Arrivati alla purezza come egli ha fatto costruisci un corpo capace di elaborare i cibi senza danni. Ha trovato un' equilibrio perfetto.

Questi argomenti mi esaltano ed e' bello discuterne.
ciao
Avatar utente
By sorvolando
#44716
leggo con interesse e sono grata a tutti per le condivisioni e i chiarimenti, per me sono di grande aiuto. Se posso..una domanda : come si capisce quando si è raggiunta la purezza ? secondo voi ci sono segnali inequivocabili oppure è una consapevolezza che viene percepita a piccoli tratti..o come ? ho letto i libri solo una volta e non ricordo la risposta. Grazie :D
Avatar utente
By erre
#44717
sorvolando ha scritto:leggo con interesse e sono grata a tutti per le condivisioni e i chiarimenti, per me sono di grande aiuto. Se posso..una domanda : come si capisce quando si è raggiunta la purezza ? secondo voi ci sono segnali inequivocabili oppure è una consapevolezza che viene percepita a piccoli tratti..o come ? ho letto i libri solo una volta e non ricordo la risposta. Grazie :D


Grazie della domanda che sollecita la discussione. :lol:

Secondo me la purezza la senti come l' ho sentita proprio ieri 11/10/2010

Uno stato di benessere e potenza interiore elevati con forza e volonta' di fare le cose con pienezza ed energia. Tutto mi sorrideva e nessun sintomo di fastidio per le cose o situazioni che in genere pesano. Tutto e' positivo.
Se questa condizione la si riesce a mantenere non per un giorno, ma sempre o quasi, credo che si avra' la prova di esserci arrivati. Per ora e' raro e questo stato non e' duraturo, ma e' questione di tempo.
Oggi e' un po' diverso. :cry:
Avatar utente
By robyvac
#44729
luciano ha scritto:
mirialu ha scritto:Credo che le teorie di Ehret più che ai vegani siano vicini al movimento igienista,spesso Valdo Vaccaro nelle sue tesine nomina Arnold Ehret come ispiratore dell'igienismo.
L'igenismo e Valdo Vaccaro includono il consumo di cereali.

Se mai possiamo dire che le teorie di Ehret siano simili all'ehretismo! :D


Su Valdo Vaccaro sono d'accordo, ma sull' igienismo non del tutto, infatti lo stesso Shelton non consigliava i cereali, li includeva nel caso non se ne potesse farte a meno, e gli igienisti in genere sono propensi più a fare affidamento su frutta e verdura, con l'inclusione di un pò di fruttta secca. Le basi non sono così diverse. é anche vero che Shelton aveva sempre questa misteriosa fetta di formaggio in tasca... :? In compenso gli igienisti vivono tranquillamente senza utilizzare integratori di alcun genere e non ne consigliano l'utilizzo. Non ho mai letto di un menù di shelton che includesse i cereali come necessari all' alimentazione, nè di altri igienisti del passato. Valdo fa molto affidamento sull' esperimento cambridge e ha i suoi motivi per non demonizzare i cereali integrali al giorno d'oggi, ma non ho mai letto che scrivesse a qualcuno che bisogna mangiare i cereali altrimenti ci si ammala. Lo so, a volte è un pò controverso quello che scrive...
Avatar utente
By luciano
#44730
robyvac ha scritto:...Su Valdo Vaccaro sono d'accordo, ma sull' igienismo non del tutto, infatti lo stesso Shelton non consigliava i cereali, li includeva nel caso non se ne potesse farte a meno.... Valdo fa molto affidamento sull'esperimento Cambridge e ha i suoi motivi per non demonizzare i cereali integrali al giorno d'oggi...Lo so, a volte è un pò controverso quello che scrive...
Sì capisco, ma in definitiva che ce ne frega? :D

Ehret parla del suo sistema di guarigione e promuoviamo questo perchè abbiamo visto e vediamo che funziona.

A che pro discutere sugli igienisti o altri pinco pallino per dire che anche loro sono affini all'Ehretismo, o si differenziano per questo o per quello?

Forse per il bisogno di conferme? Penso che le conferme ognuno se le debba trovare facendo il sistema di guarigione. :D

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret