Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By arco
#40301
ciao carissimi/e eheretisti/e.
e da più d un mese che pratico la dieta senza muco, con calma, ma con convinzione, voglio sperimentare questa dieta che istintivamente sento vera, come solo la verità può sentirsi tale.
la questione è che ora molte mie giornate le passo nella totale stanchezza, so che si tratta di disintossicazione e che il mio pensiero è quasi sempre rivolto al cibo, disintossicazione emotiva e mentale. alle volte ho dolori all'altezza della bocca dello stomaco, più che dolori si tratta di fastidio, ma forte fastidio. trta poco prenderò l'ennerclean e voglio anche usare l'amaro svedese, perchè questa fase la posso vivere in modo intenso, per accelerare il processo, dato che ho tempo e coraggio...
solo volevo avere qualche vostro consiglio. sulle quantità e sulle qualità degli alimenti, ad esempio-
se uno non prende solo frutta bio, è pericoloso per il corpo? assimilo più veleni rispetto a prima?
grazie
By sleppa
#40303
anche io non prendo frutta e verdura bio,sentiamo i piu esperti che dicono.

Cmq ce anche un altro fattore da tenere conto secondo me,almeno io ho sperimentato questo.

Il cambiamento alimentare oltre a dolori fisici puo' portare anche cambiementi a livello emotivo,una specie di forma depressiva anche se non ben riconoscibile.


ciao
Avatar utente
By celestia
#40308
Arco, Ti capisco perfettamente, si tratta di un effetto paradosso molto sgradevole, anche perchè ci si aspetterebbe, cambiando alimentazione, di stare meglio, e invece arrivano i guai... Purtroppo però dopo tanti anni di errori gli strascichi sono normali, quindi devi un pò soffrire, anche se si tratta di una sofferenza "Utile". Personalmente ho sperimentato che le tisane aiutano molto: le erbe in Transizione non hanno l'elevata tossicità dei farmaci e sono un grosso ausilio, perchè non fai un salto in erboristeria e chiedi qualcosa di corroborante (es Tarassaco) per la debolezza??? Credo che possa darTi un grosso sollievo, magari potresti fare dei cicli di ca 20gg, interrompere e poi riprendere, per dare un effetto sorpresa che rinvigorisce il fisico, e la sera rilassarTi con un clistere
Prova, magari attenui il fastidio delle tossine in uscita, oltretutto alcune erbe sono depurative e quindi possono incrementare la pulizia riducendo i disagi( il carciofo per es è un aiuto, oppure il finocchio che è carminativo...)
Ti saluto sperando di averTi aiutato
Ciao e Buon Proseguimento :D
Avatar utente
By daleo
#40317
Si segue un programma di disintossicazione quindi è quantomai importante non introdurre pesticidi e porcherie varie che si usano normalmente per produrre frutta e verdura. Ovviamente il biologico è consigliabile (sperando che lo sia ). Per il malessere cerca di non eliminare troppo velocemente i vecchi cibi.Ciao
Avatar utente
By Antishred
#40359
Ciao Arco, se al momento non puoi reperire niente di meglio, puoi accontentarti della frutta non bio. Cerca almeno un mercato di produttori locali o un gruppo d'acquisto solidale della tua zona che magari riduce il prezzo.
Ora che è stagione di angurie al Sud puoi mangiare prevalentemente quelle che sono molto economiche e poi cetrioli pomodori e zucchini in quantità.

Se compri il giusto senza sprecare non farai fatica a comprare cibo buono e genuino, conta però che è normale spendere di più, ma si può scegliere un po'più di povertà in favore di MOLTA PIU' SALUTE :)

A me piace un casino spendere tutti i miei risparmi in frutta, tanto che altro ci serve?
Prova a cercare di risparmiare su altre tue attività (ad es. usare di meno la macchina e di più la bici) e vedrai che i soldi li troverai.

Se invece il tuo è un problema di dove reperire i cibi, allora cerca su internet delle aziende nella tua regione, puoi contattarle e farti inviare la roba direttamente a casa. Un frigo grande è tutto quello che ti serve.

Riguardo alla stanchezza: hai detto bene, è disintossicazione. Se in questo periodo te la senti, allora continua.
Se hai fame è anche perchè mangi pochi carboidrati e quindi il corpo non ha la sua benzina.
Ma se mangi tutta la frutta che ti serve ti esplode l'intestino (metaforicamente) perchè si infiamma essendo pieno di scorie. Per questo è importante la transizione... ma se sei disposto a soffrire un poco allora puoi accompagnare la tua frutta sempre con del sedano o lattuga o carote in modo da fare più l'effetto scopa intestinale.

Se decidi di fermare un po'la disintossicazione, aggiungi patate al forno o vapore a tutti i tuoi pasti di verdura, da mangiare sempre almeno mezz'ora dopo la frutta ricorda.

Meno schifezze mangi e meno ti intossichi, ma il grosso del lavoro ora è causato dagli accumuli di muco, non da quella quantità minima di pesticidi che ti mangi.
Certo che se già togli la buccia a tutti i frutti che mangi non mangi più il frutto integrale e se per alcuni frutti può essere un vantaggio (a me per esempio non va giù la buccia del kaki) per altri può non esserlo come i kiwi che contengono tutta la vitamina C appena sotto la buccia e quindi tagliandola fa ciao ciao con la manina.

Ciaoo
Avatar utente
By arco
#40396
bene, vi ringrazio vivamente per le vostre delucidazioni.
certo un appoggio "morale" è utile.
la questione per me più problematica è che non vivo in un posto fisso, vivo su un furgone che io ho camperizzato, senza frigo, e viaggio, non sono fisso. quando sono in montagna, spesso devo dire, raccolgo erbe come ortica e tarassaco e altro e mi mangio insalate dopo la frutta che recupero dagli ortofrutta la sera, c'è uno spreco enorme, buttano tutto ciò che è ammaccato, pechè nessuno lo comprerebbe, e solo di questi scarti c'è da fare indigestione!!! e siamo in due!!!! certo non è bio, quindi levo la buccia e non mangio i semi, però...
dai vado avanti con coraggio e dedizione, grazie a tutt*
Avatar utente
By luciano
#40399
sleppa ha scritto:Il cambiamento alimentare oltre a dolori fisici puo' portare anche cambiementi a livello emotivo,una specie di forma depressiva anche se non ben riconoscibile.
Occorre specificare che questo succede a persone che già sono depresse e cercano di sopperire con il cibo.
By costina
#40432
il kiwi bello maturo si può mangiare col cucchiaino: lo tagli in due, e poi lo svuoti, col cucchiaino, si stacca naturalmente tutta la polpa dalla buccia.
Avatar utente
By Antishred
#40437
costina ha scritto:il kiwi bello maturo si può mangiare col cucchiaino: lo tagli in due, e poi lo svuoti, col cucchiaino, si stacca naturalmente tutta la polpa dalla buccia.


Io lo mordo con la buccia, mi piace! Anche se ne posso mangiare pochi o comincio a sanguinare e mi sembra che i denti si stacchino da un momento all'altro...
By costina
#40438
molto tosto/hard, da puri e duri, provero!
Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Libri di Arnold Ehret