Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By arco
#40729
ciao a tutti.
mentre vado avanti con la dieta mi sono posto, come tutti penso la questione delle ricette e quindi ad un certo punto, armatomi di buona volontà ho fatto una piccola ricerca ed ho deciso di fare un piccolo ricettario copiando le ricette già pubbliche su internet. le mie fonti sono state questo sito e http://www.vegan3000.info e per una o due ricette o preso da altri siti di cui non ricordo l'indirizzo. il presente lavoro, copiare e incollare tutte le ricette mi ha portato via un intera giornata, l'ho fatto per me, secondo i miei gusti. l'ho fatto però con l'idea, come tutto d'altronde nella mia vita, di condividerlo con altri, anche in risposta alla fantomatica e puntuale domanda: ma come, mangi solo frutta e verdura? e basta? anche se dici che sei vegetariano, troverai spesso chi ti chiede: non mangi carne? e allora cosa mangi? bene, ora so cosa rispondere...anche grazie a molti preziosi post letti su questo forum.
certo di farvi cosa gradita condivido anche con voi questo ricettario, che in buona parte vi appartiene, l'ho fatto più che altro perché volevo avere un ricettario cartaceo e così basta fotocopiarselo e averlo sempre con se in cucina, il pc non è sempre a portata...
le ricette copiate sono state alle volte tagliate, ci sono alcuni miei commenti prima o dopo le varie ricette, non sempre. le ricette che ho selezionato sono senza muco o quasi, o cercato il più possibile di evitare ricette ricche di muco anche se di transizione, quindi non ho messo ricette con pasta, pane, latte....comunque se qualcuno vuole poi arricchire o integrare mi fa piacere...stampo poi qualche foglio in più e il mio stomaco sarà felice!!!
grazie

[b]ricettario[/b]

[b]PRIMI PIATTI O PIATTI RICCHI[/b]


[b]Pane esseno[/b] Ingredienti 100 g di grano fresco e biologico Preparazione Nella preparazione del pane esseno i chicchi di grano restano interi, mantenendo la loro integrità nutritiva ed energetica, restando così un alimento "vivo"!
L'unico ingrediente impiegato è il grano germogliato.
In questo modo, tra le altre cose, l'amido viene trasformato in zuccheri semplici, il tasso delle vitamine aumenta considerevolmente, i sali minerali diventano maggiormente disponibili e si attivano gli enzimi.
Questo processo è valido per tutti i tipi di germogli.
Tradizionalmente gli esseni realizzavano il loro pane facendo germogliare il grano e quindi frantumandolo e formando delle gallette che venivano poi messe a seccare al sole generoso del Medioriente.
Oggigiorno è possibile riprodurne la preparazione su una scala più "familiare".

Ammollate i chicchi per una notte e poi risciacquateli e lasciateli germogliare 24-48 ore in un germogliatore, fino a che il germe raggiunge circa mezzo centimetro.
Frantumate quindi i germogli servendovi di un robot da cucina a bassa velocità: si tratta di una soluzione molto pratica per quanto non completamente rispettosa dell'alimento.
Successivamente confezionate delle gallette sottili che potrete far disidratare al sole o in un essiccatore a bassa temperatura.
Queste gallette di semplice grano germogliato possono essere arricchite con dell'uvetta oppure dei semi di girasole o di sesamo precedentemente ammollati per una notte, o anche delle alghe o erbe aromatiche o spezie...

[b]PANE ESSENO (2)[/b] ammolli 24 ore 50%chicchi di segale e 50% chicchi di grano

li avvolgi in uno straccio umido che annaffierai 1-2 volte al giorno.
e lasci germogliare 3-4 giorni

quando le radichette sono evidenti prendi un pimer o un tritatutto e frulli i grani creando una pasta semi omogenea, se vuoi aggiungi aglio o cipolle o olive, semi...

Crei la forma della pagnotta oppure dei dobloni a modi pita e infili nell'essiccatore, al sole oppure il forno comune con la sola funzione ventola accesa.

Come ultima operazione facoltativa è quella di umidificare leggermente la parte superficiale della pagnotta con dell'acqua e aglio.(taglio fettine di aglio e li metto a macerare in mezzo bicchiere d'acqua.
Questo fa si che la parte superficiale non ammuffisca (se lo vuoi tenere lì qualche giorno).

[b]TAGLIATELLE DI ZUCCHINE[/b] con un pelapatate spelare zucchine per lungo. Poi fare la stessa cosa con la zucchina, ricavando appunto delle strisce larghe tipo tagliatelle!
Mettere le finte tagliatelle in un colapasta con un pó di sale dell'Himalaya, mischiare con le mani! Il sale serve per far perdere l'acqua alle zucchine e darle una consistenza che ricorda molto la pasta! Lasciar riposare per un'oretta circa, anche meno....
Quando hanno perso l'acqua, prendere le zucchine, impiattare con un pó di pepe, e curry! Anche qualche pomodorino piccolo per decorare va benissimo.
Con la fantasia questo piatto può essere preparato con moltissime varianti, le zucchine possono essere consumate crude o cotte, cotte al vapore o saltate in padella, potete volendo anche non metterle sotto sale, potete condirle come la pasta, col sugo che vi pare, col pesto. Io prima di farle saltare in padella ho fatto un bel soffittino di cipolle, carote e olive, con un po’ di peperoncino!!! E poi ci ho aggiunto della curcuma sulle zucchine invece del curry.


[b]SPAGHETTI DI MELANZANE[/b] tagliare a listarelle le melanzane come se fossero spaghetti;
se si mettono a scolare con un po' di sale è meglio così buttano fuori l'eccesso d'acqua, ma sono buone anche si tagliano direttamente.
condire con alcuni ciuffi di erba cipollina tagliuzzata e una salsa fatta di: senape olio limone.
siccome in questo tipo di cucina tutto va bene immagino che si possa mettere qualsiasi erba aromatica e si possa fare anche con le zucchine o il sedano rapa o qualche altra verdura che si possa tagliare a listarelle.
PS: se si lascia riposare un po' si ammolla ed è più buona.


[b]CAROTINE ALL’AURORA[/b]
sbucciate e pulite le carote con un pelapatate

una volta ottenuta la carota pulita, continuate a pelarla in tante sottili striscioline.
Ottenuta la quantità desiderata, fate soffriggere con un filo d'olio e, se volete un pomodoro fresco, fino a che le striscioline di carote non diventino molli. Si possono aggiungere olive

[b]Lasagne crudiste di zucchine[/b] Ingredienti Per 2 persone
2 zucchine
sale
pesto di basilico, aglio, pinoli, olio e sale (senza formaggio) Preparazione Tagliate le zucchine a fettine sottili per il senso della lunghezza.
Salatele in superficie e mettetele a spurgare per un paio d'ore su un tagliere o in uno scolapasta.
Risciacquatele, poi disponetele a strati in una teglia, aggiungendo tra uno strato e l'altro il pesto di basilico.
Terminate con uno strato di pesto e lasciatele riposare almeno 10-15 minuti.


Brodetto di carciofi Ingredienti un carciofo per persona, uno spicchio di aglio, un pomodoro pelato, un rametto di prezzemolo, due cucchiai di olio extra vergine, poco sale integrale, formaggio di soia da grattugiare Preparazione Mettere tutto a crudo a bollire in 5-600 ml di acqua a persona, i carciofi puliti e tagliati a spicchi sottili, l'aglio intero, il pelato a listarelle, l'olio ed il sale.
Nel tempo di 20-25 minuti il brodetto sarà pronto e ve ne accorgerete dall'odorino (freschissimo e delicato!), assaggiate pure uno spicchio di carciofo. Cuocete a parte, come d'abitudine, 100 grammi di spaghetti sottili per persona.
Molto al dente (un minuto meno di quando indicato sulla confezione) scolare bene e posare in un piatto fondo, aggiungere a mestolate il brodetto di carciofo e cospargere di formaggio di soia, per i raffinati: un velo di pepe!
Ricetta di mia madre, semplice e buonissima nelle sere d'inverno.
E' il famoso brodo con la forchetta! (ovviamente il formaggio di soia si può tranquillamente non mettere)


[b]Crema deliziosa di rape[/b] Ingredienti 1 kg circa di rape
circa 600-700 g di patate
2 cipolle
1 spicchio d'aglio
2 foglie di lauro
6-7 bacche di ginepro (per ammorbidire il sapore forte delle rape)
zenzero a piacere (attenzione che "pizzica" un po')
olio extravergine di oliva (quanto basta per rosolare bene il tutto)
1 dado vegetale
acqua q.b. Preparazione Sbucciate le cipolle, l'aglio, le rape e le patate (potete usare anche uno sbucciapatate per le rape e le patate cosi' fate più in fetta).
Fate soffriggere la cipolla e l'aglio tagliati finemente, aggiungete le patate, le rape, l'alloro, il ginepro.
Fate rosolare ancora per uno o due minuti girando di continuo.
Prima che comincino ad attaccare sul fondo della pentola, aggiungete il dado e l'acqua calda, quel che basta a coprire bene il tutto.
A metà cottura unite lo zenzero in polvere o tritato fresco.
Fate cuocere fino a che le verdure iniziano a disfarsi o ad essere molto morbide.
Frullate il tutto(dopo aver tolto il lauro e, se volete, anche il ginepro) e servite, magari aggiungendo, per chi lo desidera, un po' di pepe e ancora un po' d'olio a crudo


[b]Crema di avocado e verdure[/b] Ingredienti Per 4 persone: 2 avocado maturi - 1 costa di sedano - 1 carota - 1 cipolla - 1 mazzetto di prezzemolo - 2 foglie di basilico - succo di 1 limone - sale q.b. Preparazione Mettete carota, cipolla e sedano tritati grossolanamente in un litro d'acqua e fateli cuocere per circa 20 minuti. Salate q.b.
Unite gli avocado pelati e tagliati a pezzetti, il basilico ed il succo di limone.
Frullate il tutto fino ad ottenere una crema.
Guarnite con il prezzemolo tritato e servite.


[b]Crema di porri[/b] Ingredienti Per 4 persone: 400 gr di porri - 2 patate - 1 lt di acqua - olio extravergine d'oliva - 1 cucchiaino di preparato per brodo vegetale in polvere - sale - pepe Preparazione Mondate e lavate i porri, tagliandoli longitudinalmente per facilitarne la pulizia anche all'interno.
Tagliateli a rondelle sottili e fateli appassire nell'olio. Unite le patate, già lavate, sbucciate e affettate sottilmente anch'esse.
Aggiungete l'acqua, il preparato per brodo in polvere, il sale e il pepe e fate cuocere per circa 25-30 minuti col coperchio.
Frullate fino alla consistenza desiderata e servite caldo con un filo di olio extravergine d'oliva e qualche crostino.


[b]Crema di spinaci allo zenzero[/b] Ingredienti Per 2 persone
½ spicchio d’aglio tritato finemente
1 cucchiaino di zenzero tritato finemente
½ cipolla tritata
1 patata piccola tagliata a pezzettini
300-400 g di spinaci freschi
½ litro ca. di brodo vegetale
sale
olio extravergine di oliva
crostini di pane Preparazione Preparate il brodo vegetale a parte in un pentolino.
Mondate, lavate ed asciugate le foglie degli spinaci.
Mettete a soffriggere in una pentola dai bordi alti lo zenzero, l’aglio e la cipolla con un po’ d’olio per circa 2 minuti e senza far imbiondire la cipolla.
Aggiungete le foglie degli spinaci e fatele appassire mescolando in continuazione in modo che non si attacchino.
Quando gli spinaci sono appassiti aggiungete la patata tagliata a pezzettini, il brodo (a seconda della densità che volete dare alla crema aggiungete o mettete meno brodo) ed un pizzico di sale.
Lasciate cuocere a fuoco basso per circa 20 min. mescolando di tanto in tanto.
Quando la patata vi sembra cotta, togliete dal fuoco, passate col mixer ad immersione ed aggiustate di sale. (niente crostini di pane…eheh)


[b]Crema di zucca[/b] Ingredienti Per 4 persone
1 kg di zucca
3 patate medie
1 cipolla dorata
1 sedano
1 carota
1 cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di erbe aromatiche miste essiccate (timo, salvia, origano, rosmarino)
olio extravergine d'oliva
sale Preparazione Tagliate la cipolla finemente e fatela rosolare in una pentola di terracotta.
Unite la zucca e le patate tagliate a cubetti, il sedano e la carota tagliati grossolanamente.
Aggiungete acqua sufficiente a coprire le verdure, unite le spezie e le erbe aromatiche; salate, mescolate, mettete un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso 45 minuti.
Passate con un passaverdura e condite con olio crudo.


So che le patate sono ricche di amido e che quindi producono muco, ma meglio le patate che la farina e comunque cotte, ben cotte buona parte degli amidi si perdono e trasformano, comunque meglio “sgarrare” con un po’ di patate che con un piatto di pasta!!!no? in questo caso lo “sgarro” è più grosso perché c’è anche la farina…ma poca!!!


[b]Gnocchi di patate (ricetta base)[/b] Ingredienti Per 4/5 persone: 1 kg di patate - 300 gr di farina - sale Preparazione Pelate le patate (se sono grandi tagliatele a pezzi così cuociono prima) e fatele bollire in abbondante acqua salata fino a quando non saranno cotte.
Scolatele e lasciatele raffreddare un attimo, poi schiacciatele con lo schiacciapatate e alla fine aggiungete poco alla volta la farina.
Lavorate l'impasto con le mani fino a quando sarà bella compatta. Attenzione a non aggiungere troppa farina, altrimenti diventano durissimi!
Quando l'impasto sarà pronto, tagliatelo a fette e lavorate ogni fetta con le mani fino a quando otterrete una rotolo lungo e abbastanza fine. Poi tagliate ogni rotolo a pezzettini a forma di gnocchi.
Mettete sul fuoco una pentola d'acqua salata e quando bolle buttateci dentro gli gnocchi: quando sono cotti salgono in superficie da soli.
Scolateli e versateli nel piatto e conditeli come preferite. Note Volendo, gli gnocchi si possono anche congelare. Dopo averli tagliati a forma di gnocchi, disponeteli su un vassoio precedentemente spolverato di farina, facendo attenzione che non siano troppo attaccati fra di loro, e poi metteteli nel congelatore. Al momento di cucinarli, prendeteli dal congelatore e buttateli direttamente nell'acqua che bolle: si mantengono perfettamente.


Abbiamo fatto 30…


[b]Gnocchi verdi in salsa d'ortica[/b] Ingredienti Per 4 persone

Per gli gnocchi
700 g di patate
ca. 250 g di farina
150 di punte d'ortica cotte a vapore
sale

Per la salsa d'ortica
1 manciata di punte d'ortica
qualche erba aromatica a piacere (es. salvia, maggiorana...)
250 ml di latte vegetale non aromatizzato
sale
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
lievito alimentare in scaglie Preparazione Preparate gli gnocchi nel modo tradizionale, lessando le patate e mischiando poi tutti gli ingredienti. Formate gli gnocchi e fateli cuocere in acqua bollente salata fino a quando vengono a galla.

Per la salsa, fate cuocere a vapore le punte d'ortica, frullatele assieme alle erbe aromatiche e al latte vegetale, versate il composto in una padella, unite l'olio e la farina e portate a lenta ebollizione mescolando con cura.
Unite il lievito alimentare in scaglie, mescolate nuovamente lasciando cuocere a fuoco dolce per un minuto, spegnete e lasciate risposare un altro minuto.
Condite gli gnocchi con questa salsa


Il grano saraceno si chiama così, ma non è un cereale, quindi non contiene amidi, ma è comunque un alimento troppo ricco e innaturale, provate a mangiarlo crudo!!!


[b]Grano saraceno con la malva [/b]Ingredienti Per 4 persone:
300 g di grano saraceno
80 g di foglie di malva
20 fiori di malva
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di salsa di soia (shoyu)
1 pizzico di peperoncino
sale Preparazione Fate cuocere il grano saraceno in circa 2,5 volte il suo volume di acqua salata.
Potete raccogliere le foglie della malva personalmente, assieme ad una ventina di fiori.
Le foglie devono essere di media misura e vanno risciacquate bene sotto il rubinetto a getto sottile assieme ai fiori.
Tritate l’aglio e la cipolla e fateli appassire in una padella con un po’ d’olio e di acqua, aggiungete un pizzico di peperoncino e la malva sminuzzata. Spruzzate con la salsa di soia, mescolate e lasciate sul fuoco per pochi minuti.
Quando il grano saraceno è cotto (dopo circa una mezz’oretta), conditelo con la malva e servitelo nei piatti singoli disponendo su ciascuno 5 fiori di malva (che non vanno cotti ma possono essere tranquillamente mangiati).



[b]Minestra di ortiche[/b] Ingredienti Calcolare la quantità di ortiche come fossero spinaci e 4 patate medie, sale, olio di olive, cipolle bianche. Preparazione Fare rosolare 1 cipolla in un pò di olio di oliva e aggiungere le ortiche. Quando la quantità delle ortiche si è ridotta, buttare le patate tagliate in 4 insieme all`acqua, così da riempire una pentola di taglia media. Lasciare bollire per 45 mn e a fine cottura aggiungere il sale integrale marino. Note Questa semplice ricetta sarà benefica per tutti, in particolare per le persone che soffrono di dolori articolari dovuti all`eccesso di acidi urici e per depurare l`organismo da tutte le tossine che danneggiano il nostro organismo. Meglio se si tratta di ortiche fresche, raccolte in campagna, lontano da fonti inquinanti ed in primavera. Una cura autunnale è ottima per affrontare l`inverno!


[b]Minestra di rape[/b] Ingredienti Per 4 persone:
700 g di rape
3 patate
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
pepe Preparazione Pelate le patate e mondate le rape, quindi affettatele sottilmente.
Tritate l'aglio e la cipolla e fateli soffriggere brevemente in un'ampia casseruola, quindi unite le rape e le patate e lasciatele insaporire mescolando spesso.
Ricoprite con circa 1,2 litri d'acqua (1 litro se preferite una minestra più spessa) e lasciate sobbollire per 45 minuti dopo aver salato e pepato il tutto.


[b]Minestrone dell'umor nero [/b]Ingredienti Tris di foglie verdi: spinaci, biete, cime di rapa o quelle che volete
olio exravergine di oliva
brodo vegetale
1 spolverata di spezie

Per servire: 1 spolverata di parmigiano vegetale e/o di lievito in scaglie Preparazione Prendete il tris di foglie verdi e pulitele.
Intanto mettete in una pentola un pò di olio, brodo vegetale o, se avete fretta, dado vegetale e una spolverata di spezie.
Aspettate che sia tutto amalgamato e poi versatevi le foglie.
Lasciate cuocere e non fate asciugare del tutto. (nessuno vi obbliga a mettere parmigiano vegetale o lievito!!!)


[b]Pilaf vegetariano[/b] Ingredienti Per 1 persona: verdure miste già pulite e tagliate a cubetti (peperone rosso e giallo, zucchine, champignon, melanzana, cipolla) in tutto g 180 - riso g 100 - olio extravergine d'oliva g 15 - brodo vegetale - aglio - alloro - curry - chiodi di garofano - sale Preparazione Rosolate nell'olio uno spicchio d'aglio, unite le verdure, saltatele a fuoco vivo, spolverizzatele con curry e sale, bagnatele con un mestolo di brodo e terminate di cuocerle (in tutto 10' circa). Intanto lessate il riso in un quarto di litro d'acqua salata, aromatizzata con una foglia di alloro e alcuni chiodi di garofano. Servite il riso caldo con le verdure miste. Note Tempo: 30'


[b]Quinoa en Salpicon[/b] Ingredienti Per 4 persone
quinoa (una tazza da caffè a persona)
2 cipolle rosse
succo di un limone
menta fresca
prezzemolo fresco
1 cetriolo sbucciato e grattuggiato
pomodori ciliegia o fragolini tagliati
peperoncino fresco o macinato
olio
sale Preparazione Fate cuocere la quinoa in acqua bollente poco salata (attenzione: si gonfia moltissimo e assorbe molta acqua) per 15 minuti, quindi scolatela e mettetela da parte.
In una ciotola unite il succo di limone all'olio e al peperoncino.
In una padella antiaderente fate appassire nell'olio le cipolle rosse tagliate a rondelle; da croccanti devono diventare molto morbide, quindi ci vogliono diversi minuti.
Nel frattempo pelate e grattugiate il cetriolo, a cui unirete la menta, il prezzemolo e i pomodorini tagliati.
Quando le cipolle saranno pronte, potete unirle alla quinoa assieme al cetriolo+pomodorini+erbe e alla fine versarci sopra il succo di limone+olio+peperoncino.
Lasciate raffreddare e servire freddo.


[b]Sedanini alla marinara[/b] Ingredienti Per 4 persone: 300 g di sedanini - 200 ml di pomodori pelati - 1 pomodoro fresco maturo - 60 g di prezzemolo tritato - 2 spicchio d'aglio schiacciato - 4 cucchiai di olio d'oliva - mezza cipolla affettata finemente - 100 ml di vino bianco - 1 cucchiaino di origano - sale - pepe nero Preparazione In una terrina, versate i pomodori pelati, il pomodoro a pezzetti, il prezzemolo, l'aglio, l'origano il sale e il pepe. Mescolate gli ingredienti con un frullino a immersione. In una grossa padella antiaderente, scaldare l'olio e far dorare la cipolla. Aggiungere la salsina appena preparata e il vino bianco. Cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo cuocere la pasta e dopo averla scolata, versarla nel condimento. Servire ben caldo.

[b]
Sformato di quinoa alle verdure di stagione[/b] Ingredienti Per 4 persone:
320 g di quinoa
400 g di verdure di stagione
½ cipolla tritata
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d’oliva
750 ml di brodo vegetale
sale Preparazione Portate ad ebollizione il brodo, quindi versate la quinoa e continuate la cottura fintanto che il cereale non avrà assorbito completamente il liquido.
In un tegame con due cucchiai d’olio soffriggete uno spicchio d’aglio pestato e la cipolla e prima che quest’ultima imbiondisca unite le verdure tagliate a cubetti o a listelle sottili, avendo l’accortezza di seguire un ordine di precedenza in base alla consistenza ed al tempo di cottura e facendo trascorrere uno-due minuti fra una e l’altra.
Dopo aver aggiunto l’ultima, coprite e fate brasare per quindici minuti.
Unite a questo punto la quinoa alle verdure, aggiustate di sale ed amalgamate per bene fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo.
Riempite uno stampo da forno o una pirofila unta d’olio con il composto.
Pressatelo per bene con le mani, rendetelo uniforme in superficie, bagnatelo con un filo d’olio ed infornate a forno caldo a 180°C, facendo cuocere fintanto che la superficie non si colorerà di un bel dorato.
Una volta sfornato, prima di tagliarlo lasciatelo riposare per una decina di minuti.


[b]Zuppa di carote agli agrumi[/b] Ingredienti Per 4 persone:
1 litro di brodo vegetale
700 g di carote
1 bicchiere di spremuta d’arancia
1 limone non trattato
alloro
timo
sale
pepe Preparazione Pulite le carote e tagliatele a tronchetti.
Fate bollire il brodo: legate una foglia d’alloro con un rametto di timo e mettetelo nella pentola insieme alle carote.
Cuocete per 25’ a fuoco medio.
Pelate il limone a vivo, tenendo solo la parte gialla della scorza.
Quando le carote sono tenere ritirate il mazzetto guarnito e passate al mixer le verdure con metà del brodo di cottura, il succo d’arancia e metà delle scorzette di limone.
Scaldate in un’altra pentola, salate, pepate e servite decorando con le quelle rimaste. Note Tempo: 45 minuti.


[b]Zuppa di tarassaco[/b] Ingredienti Per 4 persone: 400 g di foglie fresche di tarassaco, 6 porri, olio extravergine d'oliva, gomasio, tamari (salsa di soia) Preparazione Lavate con cura le foglie di tarassaco e i porri.
Affettate questi ultimi a rondelle sottili. Ponete le verdure in un tegame e copritele con circa 2 litri d'acqua. Portate a ebollizione e lasciate a cuocere per circa 1/4 d'ora a fuoco basso con coperchio.
Frullate metà delle verdure, insaporite a piacimento con tamari e gomasio e servite in tavola. (se non usate la salsa di soia è meglio)


[b]Barbananas[/b] Ingredienti 2 barbabietole medie rosse già lessate
2 fette di ananas
1 pizzico di pepe nero
qualche scaglia di noce moscata
olio extravergine di oliva
sale Preparazione Saltare in padella con olio e sale e le spezie le barbe tagliate a fette e l'ananas a cubetti.
Servire caldo.


[b]Barchette di finocchio ripiene[/b] Ingredienti Per 4 persone:
4 finocchi di circa 300 g l'uno
500 g di melanzane
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 spicchi di aglio
1 ciuffo di prezzemolo
1 limone grande
1/2 cucchiaino di peperoncino tritato
2 pomodori maturi
sale Preparazione 1) Lavate le melanzane, asciugatele, spennellatele con l'olio e cuocetele in forno a 200°C per 15 minuti.
2) Pulite con cura i finocchi, sbollentateli per 10 minuti e tagliateli a metà.
3) Eliminate la base del torsolo e scavate il cuore dei finocchi, tritatelo e mettetelo in una ciotola. Scavate la polpa delle melanzane, riducetela in purea e unitela al trito di finocchio.
4) Tritate l'aglio e il prezzemolo e spremete il succo del limone, unite tutto alla crema vegetale assieme all'olio, al sale, al peperoncino e amalgamate. Spellate i pomodori, eliminate i semi, strizzateli e tagliateli a dadini, incorporate al composto e lasciate riposare fuori dal frigorifero.
5) Fate cuocere le barchette di finocchio in forno a 180°C per 10 minuti, riempitele con la crema e servitele tiepide.

[b]
Carciofi al pepe nero[/b] Ingredienti Per 4 persone: 8 carciofi romani senza spine (mammole) - abbondante olio d’oliva - 1 limone - sale - pepe nero Preparazione Pulite i carciofi, eliminate le foglie più dure e asportate le punte. Lasciate i gambi attaccati, ma accorciateli un po'. Allargate le foglie e ponetele in un recipiente d’acqua fredda e succo di limone. Asciugate i carciofi, salateli e pepate la parte interna. Friggeteli in abbondante olio ben caldo e rigirateli spesso. Passateli nella carta assorbente poi salateli e pepateli nuovamente e serviteli.


[b]Carciofi alla giudia [/b]Ingredienti Per 4 persone: 4 carciofi - sale - succo di limone - olio per friggere Preparazione Sciacquate i carciofi sotto acqua corrente e poi ammollateli interi in acqua con succo di limone per 20-30 minuti.
Estraeteli e scuoteteli per asciugarli ed allargare le foglie.
Salateli e poi fateli friggere a fiamma moderata in abbondante olio, utilizzando una pentola alta e stretta: l'olio deve coprire i carciofi, arrivando sino all'attacco del gambo.


[b]Carciofi alla greca[/b] Ingredienti Per 4 persone: 4 carciofi - 1/2 bicchiere di olio - 1 cucchiaio di pepe in grani - 1 cucchiaio di chiodi di garofano - succo di limone - sale Preparazione Pulite i carciofi, eliminate le foglie esterne più dure e tagliate le punte. Immergeteli per 15 o 20 minuti in acqua con il succo di un limone.
Sistemateli in una pentola con l'olio. Copriteli appena d'acqua e aggiungete il sale, il pepe in grani e i chiodi di garofano.
Cuoceteli col coperchio e aggiungete un po' d'acqua se si asciugano troppo.
Quando sono cotti, fate assorbire bene tutta l'acqua e lasciateli raffreddare.
Serviteli a temperatura ambiente con tutto il loro condimento di cottura


[b]Carciofi alla romana[/b] Ingredienti Per 4 persone: 4 carciofi grandi - 1 limone - 2 spicchi d'aglio - qualche foglia di menta - 1 mazzetto di prezzemolo - olio extravergine di oliva - sale - pepe Preparazione Lavate e pulite bene i carciofi togliendo le foglie più esterne e tagliando via sia le punte che il gambo (lasciate soltanto il pezzetto più vicino alla testa).
Fate un trito con l'aglio, il prezzemolo, la menta e conditelo con l'olio, il sale, il pepe ed il succo di un limone.
Mettete questo trito all'interno dei carciofi, dopodiché sistemateli capovolti in una pirofila dai bordi alti in modo che stiano bene attaccati, salateli anche esternamente con poco sale e conditeli con un paio di cucchiai di olio, poi copriteli con dell'acqua fino al gambo.
Fateli cuocere in forno a 180°C per circa un'ora.
In alternativa potete anche cuocerli sul gas a fiamma bassa, in una pentola dai bordi sufficientemente alti, facendo evaporare l'acqua


[b]Carciofi trifolati [/b]Ingredienti 1 kg di carciofi - 2 grossi spicchi d'aglio - olio extravergine d'oliva - 1 mazzetto di prezzemolo tritato - sale Preparazione Pulite i carciofi eliminando le foglie dure e le parti più legnose, tagliateli a metà e lasciateli per circa 20 minuti in acqua e limone.
Successivamente, sciacquateli sotto l'acqua corrente con molta cura aprendo con le dita le foglie più strette e lasciateli scolare per un po'.
Nel frattempo in una padella antiaderente, fate riscaldare l'olio e dorare l'aglio e tagliate i carciofi a fettine ancora più sottili. Dopodiché, versateli in padella, insaporiteli e saltateli a fiamma alta per circa 10 minuti mescolando costantemente. Subito dopo, toglieteli dal fuoco e spolverizzateli con il trito di prezzemolo. Lasciate intiepidire e servite.


[b]Cardi in insalata[/b] Ingredienti Per 4 persone:
500 gr di cardi
1 cucchiaio di senape
1 mazzetto di prezzemolo
1 limone
2 cucchiai di aceto
4 cucchiai di olio e.v. oliva
sale e pepe q.b. Preparazione Lavare e mondare i cardi; staccare le coste e tagliarle a pezzi di circa 15 cm di lunghezza.
Farle lessare in una pentola con abbondante acqua salata, aggiungere 2 fette di limone per evitare che anneriscano.
Non appena saranno cotte, toglierle dalla pentola e asciugarle con un canovaccio.
Mettere in una terrina l'olio d'oliva, l'aceto, un pizzico di sale, un po' di pepe appena macinato e la senape, quindi, con l'aiuto di una forchetta, emulsionare bene in modo da formare una salsina omogenea.
Affettare le coste del cardo a striscioline e raccoglierle in un'insalatiera; irrorarle con la salsina preparata in precedenza, mescolare bene, cospargere il tutto con prezzemolo tritato e servire in tavola.


[b]Cavolfiore “apriti stomaco”[/b] Ingredienti Per 1 persona: 1 pugno di cavolfiore, 1 ditale di zenzero fresco, gomasio, limone, 1/2 spicchio d’aglio, 1 cucchiaino di pasta di peperoncino, 1 cucchiaio di olio di lino, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva. Preparazione Tagliare a pezzetti grossolani il cavolfiore crudo, e amalgamare con aglio e zenzero tritato finemente, la pasta di peperoncino, l’olio di lino, gomasio ed extravergine a piacere e abbondante limone spremuto.


[b]Cavolfiore al vapore[/b], con salsina Ingredienti 1 cavolfiore - sale
Per la salsa: 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva - 2 cucchiaini di succo di limone - 1 cucchiaio scarso di acidulato di umeboshi - 1 pizzico di origano Preparazione Cuocere a vapore in acqua salata, utilizzando l'apposito cestello, il cavolfiore tagliato a pezzetti per circa 8-10 minuti. E' importante non prolungare troppo la cottura delle verdure in genere per non disperderne i sali minerali e le proprietà nutrizionali.
Mettere un pizzico di sale anche sui cavolfiori.
Mentre cuociono, preparare la salsina di condimento, emulsionano accuratamente l'olio, il succo di limone, l'acidulato di umeboshi (reperibile nei negozi di alimentazione macrobiotica e naturale) e l'origano.
Con questa salsa condire i cavolfiori cotti al dente.
Naturalmente, per quanto riguarda la salsa, potete sbizzarrirvi in numerose altre varianti.


[b]Cavolo rosso e cavolo cappuccio scottati[/b] Ingredienti 1 cavolo rosso e 1 cavolo cappuccio - sale Preparazione Tagliare i cavoli in due per consentire alle foglie di restare intere.
Far cuocere in acqua bollente salata, mettere il coperchio, aspettare che riprenda l'ebollizione (circa 2 minuti), togliere il coperchio e scolare.
Minore è il tempo di cottura delle verdure e minore sarà la perdita di sali minerali e di vitamine.
Utilizzando l'apposito cestello in metallo, l'operazione di cottura risulterà facilitata e molto più semplice.
Far cuocere separatamente i due cavoli, al fine di ottenere una presentazione gradevole anche cromaticamente.
Quando si saranno raffreddati, tagliarli a listerelle molto sottili, disporli affiancati - ma separati - su ciascun piatto e condirli con una salsa vinaigrette.


[b]Flan di cavolfiore[/b] Ingredienti Per ogni persona: cime di cavolfiore g 200 - champignon puliti g 30 - cipolla rossa g 10 - 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva - aceto bianco - pistilli di zafferano - sale - pepe Preparazione Affettate la cipolla e mettetela a macerare per 20' in mezzo bicchiere di aceto bianco.
Fate lessare le cime di cavolfiore in acqua bollente salata, scolatele e passatele al mixer. Dopo aver messo da parte g 50 di passato, che servir` per la salsa, condite il resto con l'olio, sale e pepe.
Tagliate a spicchietti i funghi, fateli saltare in una padella antiaderente e, quando saranno rosolati, unite il cavolfiore tenuto da parte e lo zafferano.
Disponete al centro del piatto la purea di cavolfiore, coprite con le cipolle scolate e ben asciugate, accompagnate con la salsa e servite tiepido.
Fricandò Ingredienti 3 peperoni (1 giallo, 1 rosso, 1 verde) - 3 melanzane - 5 cipolle - 3 patate - 1 kg. di pomodori perini maturi - olio di oliva - sale e pepe Preparazione Ripulite le verdure: svuotate i peperoni dei semi e tagliateli a listarelle. Affettate le cipolle, tagliate le melanzane e le patate a tocchetti. Rosolate i peperoni e le cipolle con olio di oliva in padelle separate. Friggete, sempre separatamente, le melanzane e le patate: quando saranno ben croccanti scolatele ed adagiatele su di una carta assorbente.
Preparate i pomodori come per le ricette precedenti, lasciandoli cuocere per circa 15 minuti, salando leggermente. Aggiungete poi tutte le verdure precedentemente preparate, salate e pepate quanto basta e lasciate cuocere il tutto a fiamma moderata fino a quando il pomodoro non si sarà ristretto.


[b]Funghi al salmoriglio [/b]Ingredienti Per 4 persone: 300 g di funghi porcini o champignon, 1 limone, aglio, prezzemolo, sale, olio Preparazione Si comincia preparando il salmoriglio, ovvero mescolando il succo del limone, l'aglio schiacciato, un po’ di sale, l’olio e il prezzemolo tritato; infine con una forchetta si amalgama bene il tutto.
Nel frattempo tagliate a fette i funghi e abbrustoliteli leggermente sulla piastra o in una padella antiaderente, quindi, ancora caldi, bagnateli con la salsetta del salmoriglio lasciandole riposare un po’ in modo che assorbano bene il condimento.


[b]Funghi e patate[/b] Ingredienti Per 4/6 persone: 500 gr di funghi champignon - 500 gr di patate - 4 spicchi d'aglio - 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva - 2 rametti di rosmarino - sale - pepe - una spruzzata di succo di limone Preparazione Affettate i funghi dopo averli lavati accuratamente.
Sbucciate le patate e tagliatele a fettine sottili.
Fate scaldare un po' d'olio in una capiente pentola antiaderente e aggiungete l'aglio tritato, facendolo imbiondire appena. Unite le patate ed i funghi e fate cuocere per 40-50 minuti circa, mescolando spesso e aggiungendo, se serve, qualche cucchiaio d'acqua.
Verso metà cottura salate e pepate a piacere.
Perché i funghi non anneriscano spruzzateli con un po' di limone.


Sempre della serie il grano saraceno non è il massimo, ma almeno non è un cereale…


[b]Insalata di grano saraceno[/b] Ingredienti Per 4-6 persone:
500 gr di grano saraceno decorticato
1 grosso porro
2 pomodori maturi
erba cipollina
olio extravergine di oliva
sale (preferibilmente sale aromatico)
aceto di mele
aceto balsamico Preparazione Lasciate in ammollo il grano saraceno per alcune ore, quindi risciacquatelo più volte per togliere tutte le impurità.
Fatelo tostare in una padella antiaderente, facendo attenzione a non farlo bruciare.
Aggiungete circa il doppio del suo volume di acqua salata e fatelo cuocere a fiamma dolce per 25-30 minuti, fino a che l'acqua è completamente assorbita.
Lasciatelo raffreddare.
Tagliate il porro a rondelle e fatelo saltare con un po' d'olio in una padella antiaderente piuttosto capiente.
Quando è sufficientemente morbido, aggiungete il grano saraceno, aggiustate di sale e mescolate accuratamente, lasciando sul fuoco per alcuni minuti.
Spegnete la fiamma, versate il tutto in una terrina, aggiungete i pomodori tagliati a dadini, un giro di olio extravergine di oliva, qualche filo di erba cipollina spezzata grossolanamente con le mani, un cucchiaio di aceto di mele ed un cucchiaino di aceto balsamico. Mescolate bene il tutto e lasciate raffreddare per alcune ore. L'ideale sarebbe preparare questa insalata per il pasto successivo: è buonissima anche il giorno dopo!


[b]Intingolo di melanzane[/b] Ingredienti 2 melanzane grandi o 3 medie - 1 peperone rosso -1 cipolla piccola gialla tritata - 3 o 4 pomodori a dadolata - 1 spicchio d'aglio tritato - pepe nero da macinare fresco - sale Preparazione Disporre le melanzane su una vecchia teglia da forno per biscotti. Metterla sul fuoco basso, girando ogni tanto le melanzane e facendole arrostire per circa 30 minuti. Fate abbrustolire la pelle e fate cuocere la polpa. Togliete le verdure dalla teglia e fatele raffreddare. Pelatele. Schiacciate bene la polpa con una forchetta o fate passare delicatamente nel mixer. Mentre le melanzane sono sul fuoco, fate soffriggere in una padella antiaderente la cipolla e il peperone. Mescolate tutti gli ingredienti, anche l'aglio e il pepe, con la polpa di melanzana. Servite caldo, a temperatura ambiente o freddo sui crostini. Note La melanzana ha pochi grassi e calorie ed è una vera e propria iniezione di vitamina C.


Questa ricetta la metto perché è molto originale secondo me può essere un bello spunto, anche se la mollica di pane…beh è amido allo stato puro

[b]
Melanzane a involtini[/b] Ingredienti Melanzane nere - salsa di pomidoro - cipolla - mollica di pane grattugiata - pomodoro pelato - foglie di basilico - foglie di alloro secco - olio extravergine d'oliva - sale e pepe Preparazione Tagliate nel senso della lunghezza le melanzane, ricavandone fette di circa 2 centimetri di spessore e mettetele per almeno mezz'ora in acqua e sale per far perdere loro l'amaro.
Asciugatele e friggetele in abbondante olio. a parte preparare la salsa di pomodoro: fate soffriggere la cipolla tritata e aggiungete la salsa e il basilico, regolate di sale e pepe e fate cuocere.
Preparate ora il ripieno: fate appena imbiondire la cipolla tagliata a pezzetti in abbondante olio e poi aggiungete la mollica e qualche pomodoro pelato: fate cuocere finché la mollica diventa dorata.
Disponete una fetta di melanzana sul ripiano, mettete al centro un po' di ripieno e arrotolatela facendo un involtino.
Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti.
Prendete una teglia e versatevi uno strato di salsa di pomodoro, quindi sistematevi gli involtini uno accanto all'altro, alternandoli ogni tanto con qualche foglia di alloro secco.
Coprite il tutto con poca salsa e infornate.


[b]Melanzane agli aromi[/b] Ingredienti Per 4 persone: 2 melanzane - 2 pomodori - 2 spicchi d'aglio - 1 mazzetto di prezzemolo - 1 cucchiaio di origano - 1 cucchiaino di basilico - 5 o 6 cucchiai di olio extravergine d'oliva - sale - pepe Preparazione Lavate le melanzane e tagliatele a metà longitudinalmente.
Servendovi di un coltello, fate dei profondi tagli sulla polpa, ma senza intaccare la parte esterna.
Disponete le melanzane in una teglia unta d'olio e preparate un'emulsione mescolando l'olio, il sale, il pepe, il trito di prezzemolo, l'aglio, l'origano e il basilico.
Cospargete questa salsina sopra le melanzane, in modo che penetri bene anche nei tagli.
Tagliate i pomodori a fettine e disponetele sopra le melanzane. Salate, pepate, irrorate con un filo d'olio e fate cuocere in forno caldo a 160°C per circa un'ora.


[b]Melanzane al curry di verdure [/b]Ingredienti Per 4 persone
2 melanzane tonde
3 cipollotti
3 carote
100 g di fagiolini
2 cucchiai di polpa di pomodoro a cubetti
1 cucchiaio di curry
150 ml di latte di cocco
2 cm di radice di zenzero fresco
2-3 rametti di coriandolo
olio extravergine di oliva
sale Preparazione Lava le melanzane, tagliale a metà e, con un coltellino affilato, incidi la polpa con dei tagli a croce.
Scalda tre cucchiai di olio in una padella antiaderente, unisci le melanzane con la parte tagliata rivolta verso il basso e cuocile a fiamma media per 3-4 minuti.
Girale e prosegui la cottura per altri 3-4 minuti, poi mettile su un tagliere a intiepidire.
Preleva la polpa con un coltellino, senza bucare la buccia e sala l'interno.
Pela le carote, spunta i fagiolini e monda i cipollotti.
Lava le verdure e asciugale.
Taglia le carote a metà, i fagiolini a tocchetti in sbieco e i cipollotti a fettine irregolari.
Sbuccia lo zenzero e grattugialo con una grattugia a fori medi.
Scalda quattro cucchiai di olio in una padella, unisci lo zenzero e, quando inizia a soffriggere, il curry; tostalo per qualche secondo mescolando in continuazione, poi aggiungi le verdure preparate, la polpa di pomodori e quella di melanzane.
Unisci un pizzico di sale e fai cuocere su fiamma media per 4-5 minuti mescolando spesso.
Versa il latte di cocco e, dopo 2 minuti, spegni.
Imbottisci i "gusci" di melanzane con le verdure, trasferiscile in una pirofila da forno e bagnale con il fondo di cottura rimasto.
Prima di servire, infilale per 5 minuti in forno già caldo a 130°C.
Intanto lava il coriandolo, asciugalo, spezzetta le foglie e, alla fine, distribuiscile sulle verdure.


Ottima idea anche senza il pan grattato

[b]Melanzane al forno (1)[/b] Ingredienti Per 4 persone: 2 melanzane, 3 spicchi d'aglio, sale, pepe, prezzemolo, pomodorini rossi, capperi, olio, origano, curry e pangrattato Preparazione Lavare le melanzane, sbucciarle e affettarle a rondelle disponendole su un vassoio e cospargendo ogni strato con un pizzico di sale.
In una teglia, aggiungere dell'olio e porvi un primo strato di melanzane, mettere i pomodorini tagliuzzati, il prezzemolo, l'aglio, tritato, se si vuole, un cucchiaino di capperi, una manciatina di sale, un pizzico di origano, una spolverata di pepe e curry.
Fare un secondo strato di melanzane e ripetere l'operazione, aggiungere infine un goccio d'olio, una spolverata di pan grattato e infornare il tutto con un coperchio, a metà cottura, scoprire e far gratinare.

[b]
Padellata croccante saporita[/b] Ingredienti cipolla o porro a piacere per il soffritto
zucchine
carote
peperoncino
sale
olio extravergine di oliva
spezie varie a piacere (ad esempio: erba cipollina, mix per verdure [possibilmente non industriali]) Preparazione Fate un soffrittino con la cipolla o il porro tritati, olio abbondante e peperoncino.
Aggiungere le carote tagliate a rondelle e, dopo qualche minuto aggiungere anche le zucchine, sempre tagliate a rondelle.

La particolarità di questa ricetta, è che gli ingredienti non devono risultare cotti del tutto, cioè sono sì cotti, ma mordendoli la parte centrale resta al dente.
Oltretutto il tempo di cottura si abbassa notevolmente per chi ha poco tempo... e la carota dà un sapore dolce buonissimo.


[b]Parmigiana di melanzane[/b] Ingredienti Melanzane nere - 1 grossa cipolla - salsa di pomodoro - foglie di basilico fresco - olio extravergine d'oliva - sale e pepe Preparazione Tagliate nel senso della lunghezza le melanzane, ricavandone fette di circa 2 centimetri di


spessore e mettetele per almeno mezz'ora in acqua e sale per far perdere loro l'amaro.
Asciugatele e friggetele in abbondante olio. a parte preparare la salsa di pomodoro: fate soffriggere la cipolla tritata e aggiungete la salsa e il basilico, regolate di sale e pepe e fate cuocere.
Mettete in una teglia unta d'olio uno strato di salsa e uno di melanzane, alternandoli fino ad esaurimento degli ingredienti.
Ultimate con la salsa e decorate con le restanti foglie di basilico e infine fate cuocere in forno.

[b]
Parmigiana di peperoni[/b] Ingredienti Per 4 persone: 4 peperoni - 500 gr di pomodori maturi - olive - capperi - alcune foglioline di basilico fresco - pane grattugiato - lievito alimentare in scaglie - olio extravergine d'oliva - sale - pepe Preparazione Pulite e tagliate i peperoni a strisce nel senso della lunghezza e affettate i pomodori.
Disponete in una teglia unta d'olio uno strato di pomodori ed uno di peperoni, alternandoli fino ad esaurimento degli ingredienti e terminando con uno strato di pomodori.
Tritate grossolanamente le olive, i capperi ed il basilico e con questo trito cospargete la superficie della parmigiana. Salate, pepate e spolverate con pane grattugiato e lievito alimentare in scaglie, poi fate cuocere in forno già caldo per circa mezz’ora a 170°C, facendo attenzione a non far bruciare la superficie. A mio parere è ottima anche senza pane gratt. e lievito)

[b]Patate a spezzatino[/b] Ingredienti Patate - olio extravergine d'oliva - cipolla - eventualmente prezzemolo - sale e pepe Preparazione Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a piccoli pezzetti.
In un tegame fate appassire la cipolla tritata con l'olio, poi aggiungete le patate, sale, pepe e acqua (quanto basta per coprirle).
Quando sono quasi cotte incorporate, se lo gradite, un po' di prezzemolo tritato.


[b]Patate al forno[/b] Ingredienti Per 4/6 persone: 1 kg di patate - olio extravergine d'oliva - rosmarino - salvia - sale - pepe Preparazione Tagliate le patate a spicchi e disponetele in una teglia da forno precedentemente unta con un po' d'olio. Cospargetele con un filo d'olio, salatele e unite un paio di rametti di rosmarino, alcune foglie di salvia e una spolverata di pepe.
Infornatele in forno già caldo e fatele cuocere per circa un'ora a 180°C, mescolandole di tanto in tanto.


[b]Patate al rosmarino[/b] Ingredienti Per 4 persone: 800 gr di patate - 3 o 4 rametti di rosmarino - 4 spicchi d'aglio - 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva - sale - acqua Preparazione Sbucciate le patate e tagliatele a pezzetti. Pulite e tritare l'aglio.
In una capiente padella dal fondo spesso fate imbiondire nell'olio l'aglio tritato e aggiungete le patate, il rosmarino ed il sale. Mescolate per farle ungere bene poi unite alcuni cucchiai di acqua e fatele cuocere a pentola coperta, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo un po' d'acqua mano a mano che si asciuga.



[b]Patate alla Zeus[/b] Ingredienti Per 4 persone
1 kg di patate
sale
salvia
aglio
peperoncino
olio extravergine di oliva Preparazione Lavate, pelate e tagliate a tocchetti le patate.
Immergetele in acqua salata al bollore per 3 minuti.
Scolatele delicatamente e non superare il tempo di precottura!
Nel frattempo, in una capace padella, versate 5 cucchiai di olio e fate imbiondire 2 spicchi d'aglio, togliendoli e gettandoli non appena sono dorati e prima che comincino a bruciacchiarsi.
Unite 2 o 3 foglie di salvia e del peperoncino a pezzetti o in polvere.
Appena la salvia accenna a soffriggere, versate prontamente le patate scolate e fatele insaporire nel condimento SENZA USARE ARNESI, MA SCUOTENDO LA PADELLA! (Divertimento assicurato!!)
Tenete sempre sotto controllo la rosolatura delle patate, scuotendo la padella in senso circolatorio e sussultorio...(hahahahah..un vero terremoto in cucina!)
Quando tutte le patate saranno rosolate su tutti i lati e belle croccanti...


[b]Patate arrosto[/b] Ingredienti Per 4/6 persone: 1 Kg di patate piccole - olio d'oliva - sale (preferibilmente aromatico ) Preparazione Sbucciate le patate, tagliatele a metà e fatele cuocere in acqua bollente salata per pochi minuti.
Nel frattempo fate scaldare un po' di olio di oliva in quantità sufficiente a ricoprire il fondo di una teglia.
Scolate le patate e sistematele una accanto all’altra nella teglia con l’olio bollente.
Infornate in forno caldo a 190°C per un'ora e a metà cottura rivoltate le patate.
Aggiustate di sale al momento di consumarle.


[b]Peperonata[/b] Ingredienti Per 4 persone: 2 peperoni gialli - 2 peperoni rossi - 2 peperoni verdi - 1 Kg di pomodori maturi - 2 cipolle medie - 2 spicchi d'aglio - 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva - sale - pepe - erbe aromatiche (es. timo o basilico) Preparazione Lavate, pulite e tagliate a listarelle i peperoni ed a spicchi i pomodori.
Sbucciate e tagliate a fettine le cipolle.
Sbucciate e affettate sottilmente l'aglio.
Mettete un po' d'olio in una padella capiente, lasciatelo scaldare, fate dorare appena l'aglio, aggiungete la cipolla, fatela appassire un pochino, unite i peperoni e fate cuocere per circa 10 minuti.
Aggiungete i pomodori, condite con sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco basso e pentola coperta per altri 15/20 minuti circa.
Se le verdure tendono ad asciugare troppo, abbassate la fiamma oppure aggiungete qualche cucchiaio di acqua o di salsa di pomodoro.
Fate cuocere fino a quando i peperoni saranno diventati teneri.
A cottura ultimata e prima di servire, cospargete la peperonata con un trito di basilico o di timo.


[b]Peperonata napoletana [/b]Ingredienti Per 4-6 persone
1 kg di peperoni
400 g di pomodori
2 cipolle
80 g di olive nere snocciolate
30 g di capperi
prezzemolo tritato
origano
olio extravergine di oliva
sale Preparazione Bruciacchiate i peperoni alla fiamma, spellateli e tagliateli a striscioline.
Metteteli in una padella con l’olio e le cipolle tritate finemente, le olive snocciolate, i capperi e il sale.
Dopo qualche minuto unite i pomodori spezzettati e continuate la cottura.
Poco prima di spegnere spolverizzate con il prezzemolo e l’origano.
Servite la peperonata fredda.


[b]Peperoni ripieni al forno[/b] Ingredienti Per 4 persone: 4 grossi peperoni - 1 melanzana - 2 carote - 250 gr di tofu - 200 gr di pangrattato - 1 spicchio d'aglio - 1 manciata di prezzemolo - olio extra vergine d'oliva - sale e pepe q.b. - peperoncino piccante (facoltativo) Preparazione Tritate grossolanamente la melanzana e le carote precedentemente mondate. Mettetele in un tegame e fatele stufare per 20 minuti con un po' d'olio.
Mondate i peperoni, divideteli in due nel senso della lunghezza ed eliminate il torsolo ed i semi. Dopodiché frullate insieme l'aglio, il prezzemolo ed il tofu. Unite il pangrattato, le verdure stufate e l'eventuale peperoncino.
Salate e pepate a piacere l'interno dei peperoni, allineateli in una pirofila precedentemente unta e riempiteli con il composto ottenuto. Irrorate tutti i peperoni con un filo d'olio e cuocete in forno per 50 minuti a 180°C. (se si usa la fantasia sono sicuro che si riesce a non usare il tofu)


Anche qui il pangrattato non è d’obbligo….
[b]Peperoni ripieni di pomodori[/b] Ingredienti Per 4 persone: 4 peperoni gialli, piccoli, 1 peperone rosso, 6 pomodori perini maturi, 4 cucchiai di pan grattato, 1 manciata di basilico, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio di capperi, 10 olive nere snocciolate e tagliate a pezzettini, 1 spicchio d'aglio, sale Preparazione Lavate i peperoni. Riducete a striscioline il peperone rosso. Spelate i pomodori dopo averli immersi in acqua bollente, tagliateli a dadini e fateli insaporire in un cucchiaio d'olio con lo spicchio d'aglio e un pò di sale.
Unite il peperone rosso a striscioline e fate cuocere per 15 minuti a fiamma bassa. Aggiungete le olive, il basilico spezzettato, i capperi e il pangrattato. Mescolate con cura e spegnete. Il composto non deve restare troppo asciutto.
Tagliate a metà i peperoni gialli, eliminate i semi e riempiteli con il composto precedentemente preparato. Irrorateli con un filo d'olio e infornate, a 180 gradi, per 40 minuti. Serviteli tiepidi o freddi.
[b]
Pomodori farciti di verdure[/b] Ingredienti 4 pomodori tondi, grossi, maturi e sodi - 4 pomodori san marzano (perini) - 1 peperone rosso o giallo (meglio giallo x l'estetica) - 1 melanzana media - 1 zucchina - 1 cipolla - 2 spicchi d'aglio - basilico - 3 cucchiai d'olio d'oliva extravergine - prezzemolo Preparazione Lavare tutti i pomodori. Tagliare quelli tondi a mo' di cestino, salarli e capovolgerli: dovranno rimanere capovolti 20-30' per fare perdere loro l'acqua.
In questo lasso di tempo, scottare i san marzano in acqua bollente: scolarli, privarli dei semi, della pelle e tagliarli a pezzetti.
Mondare il peperone, sbucciare la cipolla, spuntare zucchina e melanzana.
Lavare le verdure e tagliarle a pezzetti.
Schiacciare l'aglio privato della pellicina.
Lavare le foglie di basilico e spezzettarle grossolanamente.
Lavare il prezzemolo, tritarlo e tenerlo da parte. In un tegame mettere le verdure a pezzetti, aglio, basilico e olio.
Cuocere a fuoco moderato, salarle, togliere dal fuoco quando il liquidi formato sarà evaporato.
Togliere l'aglio e fare raffreddare.
Asciugare i pomodori tondi, riempirli con le verdure cotte e cospargere di prezzemolo tritato.
Servire freddo.


[b]
Teglia di porcini e patate alla lunigianese[/b] Ingredienti Per 6 persone: 500 grammi di funghi porcini - 500 grammi di patate - un bicchiere d'olio - mezzo bicchiere di vino bianco secco - aglio, sale, pepe, prezzemolo, nepitella (secondo gusto) Preparazione In una padella far rosolare, in un cucchiaio d'olio, un trito fine di aglio e prezzemolo; prima che l'aglio colori unire i gambi dei funghi, ben puliti e fatti a pezzetti. Far cuocere per dieci minuti a fiamma bassa; pulire e tagliare a fette le cappelle dei funghi; sbucciare le patate e tagliarle a fette non troppo sottili; ungere una teglia con olio d'oliva e stendere le patate come primo strato; fare un secondo strato con i gambi di funghi rosolati ed un terzo strato ancora con patate. Ricoprire il tutto con un 4° strato di funghi a fettine; salare, pepare e ricoprire con prezzemolo (o nepitella); bagnare con 1/2 bicchiere di vino bianco secco, irrorare con olio d'oliva e cuocere per 40' in forno a 130°C.



[b]Terrina di cavolfiore [/b]Ingredienti Per 4 persone: 1 cavolfiore grosso, 2 foglie di alloro, 3 spicchi d'aglio, 3-4 pomodorini, un po' di prezzemolo, peperoncino piccante, sale, olio d'oliva Preparazione Mondare e lavare il cavolo, farlo asciugare e sgocciolare. Intanto, in una casseruola mettere l'olio, l'aglio tagliato a pezzi, l'alloro, i pomodorini e il peperoncino, e infine il cavolfiore diviso in cimette; terminare con le foglioline di prezzemolo e il sale.
Coprire con acqua e lasciar cuocere a fuoco vivace e a pentola scoperta per 15 minuti (calcolando dal bollore). Servire ben caldo.


Niente pangrattato, mi raccomando
[b]
Timballini di verza [/b]Ingredienti Per 4 persone: foglie di verza g 500 - panna di soia g 300 - 2 cipolle - olio - pistilli di zafferano - pangrattato - vino bianco secco - sale - pepe Preparazione Scottate per 5', in acqua bollente salata, le foglie di verza, poi scolatele con il mestolo forato e stendetele ad asciugare su un canovaccio. Scegliete 4 foglie, le più larghe e intere con le quali rivestirete 4 ramequin imburrati, lasciandole debordare. Riducete a listerelle sottili le restanti foglie di verza e fatele stufare in un soffritto di olio e cipolla tritata; salatele, pepatele e, dopo 15' circa, unite g 100 di panna e un cucchiaio di pangrattato per ottenere un composto legato che distribuirete nei ramequin. Copriteli piegando all'interno la parte debordante delle foglie di verza, quindi immergete gli stampini in un bagnomaria caldo e teneteli in forno per 10' circa; intanto tritate la seconda cipolla, fatela stufare in un pò di acqua ed olio, bagnate il soffritto con un dito di vino bianco e, quando quest'ultimo sarà evaporato, aggiungete g 200 di panna di soia, sale e una presina di pistilli di zafferano per dare colore alla salsina. Sfornate gli stampini e sformateli nei piatti da porzione; irrorate i timballini con la salsina allo zafferano e serviteli subito, ben caldi.


[b]Verdure ai ferri [/b]Ingredienti Melanzane - peperoni - zucchine - cipolle di Tropea (le verdure vanno tagliate a fette di circa mezzo centimetro, la quantità varia in base alle persone)
Occorrente: una bistecchiera in ghisa
Salsina per il condimento: su tutte le verdure è ottima una salsina preparata con olio EV e un trito di prezzemolo e aglio freschi, con l'aggiunta di peperoncino. Altrimenti molto più semplicemente si può aggiungere olio, sale e pepe.
Alle melanzane aggiungere eventualmente anche pomodori freschi fatti a dadini (togliendo l'acqua). Preparazione Prima di tutto è necessario avere una bistecchiera in ghisa, e farla diventare assolutamente rovente prima di cuocere le verdure. Aspettando che ciò avvenga si possono tagliare le verdure.
Queste verdure, fatta eccezione per i peperoni, non hanno bisogno di tempi di cottura elevati, basta aspettare che la fettina di verdura si stacchi naturalmente dalla piastra e siano visibili le linee bruciacchiate derivanti dalla conformazione della piastra.
Per quel che riguarda i peperoni bisogna aspettare che la pelle sia quasi completamente bruciata e che siano diventati "molli".
Su tutte le verdure versare la salsina riportata sopra oppure semplicemente olio, sale e pepe.
Alle melanzane aggiungere eventualmente anche pomodori freschi fatti a dadini (togliendo l'acqua).
Un trucco, se le mangiate a pranzo fatele la sera prima già condite con tutti gli ingredienti, il giorno dopo sono ancora più buone.


[b]Verdure alla griglia [/b]Ingredienti Per 4 persone: 4 zucchine piccole (oppure 2 grandi) - 1 melanzana - 4 pomodori non troppo maturi - 2 cipolle - 1 peperone rosso ed 1 giallo - 1 testa di radicchio - 1 cipolla - sale aromatico - olio aromatico
Occorrente: una bistecchiera, una piastra o una griglia Preparazione Tagliate tutte le verdure a fettine sottili, fatele cuocere alcuni minuti sulla bistecchiera o sulla piastra (preventivamente unte di olio) oppure sulla griglia. Conditele con sale e olio aromatici e... buon appetito!


[b]Verdure esotiche [/b]Ingredienti Per 4 persone: 2 patate - 2 carote - 1 rapa - 1 grossa cipolla affettata - 125 g di piselli - 1 spicchio d'aglio - 1 cucchiaio di coriandolo in polvere - 1 cucchiaino di peperoncino in polvere - 1 cucchiaio di haldi - 1 cucchiaino di zenzero in polvere - 1/2 cucchiaino di cumino in polvere - 50 g di concentrato di pomodoro - 15 g di cocco in polvere - succo di limone - olio Preparazione Tagliate a pezzi le patate, le carote, la rapa e lessate parzialmente con i piselli.
Soffriggete la cipolla finché diventa dorata e poi aggiungete l'aglio. Dopo un minuto aggiungete le spezie e friggete a fuoco forte.
Aggiungete il pomodoro con un po' d'acqua per ottenere un sugo denso.
Cuocete a fuoco lento per 20 minuti, poi aggiungete il cocco e le verdure, ultimando la cottura.
Aggiungete alla fine il succo di limone.


Tutto ok, ma, ovviamente io non userei il lievito alimentare

[b]Verdure miste al forno[/b] Ingredienti Per 4 persone: 1 kg di verdure di stagione miste crude, 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, sale q.b., lievito alimentare Preparazione Pulite e fate cuocere le verdure al vapore (se necessario anche separatamente, a seconda del tempo di cottura richiesto da ciascuna).
Dopodiché sistematele in una pirofila, condendole con olio e sale e cospargendole in superficie di lievito alimentare.
Infornate per 10-15 minuti fino alla doratura.


So che potreste linciarmi, ma le castagne non andrebbero mangiate, sono troppo per il nostro organismo, ma eccovi qui un ottima ricetta, se proprio si deve…
[b]
Verze ripiene e castagne[/b] Ingredienti Verze (500 grammi) - funghi (100 grammi) - 3 cipolle - 1 spicchio d'aglio - 300 gr. castagne - acqua - olio - prezzemolo - sale Preparazione Arrostite le castagne in forno e quindi sbucciatele. Nel frattempo pulite la verza e bollitela per qualche minuto in poca acqua leggermente salata. Tritate le cipolle e rosolatele in una pentola con poco olio, sino a quando diventino morbide e trasparenti; aggiungete l'aglio affettato finemente. Dopo qualche minuto unite anche i funghi precedentemente lavati, asciugati e affettati sottilmente; lasciate rosolare, abbassate quindi la fiamma e continuate la cottura a fuoco lento per una ventina di minuti, aggiustando di sale prima di togliere dal fuoco. Riempite quindi le foglie di verza con la salsa di funghi e arrotolatele, legandole poi con un filo. Disponetele in una pentola unta d'olio, versateci le castagne tutt'intorno, coprite e lasciate cuocere a fuoco molto moderato, con una retina frangifiamma, per un'ora circa.


[b]Zaaluk (pasticcio di melanzane e pomodori) [/b]Ingredienti Per 4 persone:
1 kg di melanzane
500 g di pomodori
1 limone
4 spicchi di aglio schiacciato
1 cucchiaio di paprika dolce
1 cucchiaio di cumino
pepe a piacere
sale
5 cucchiai di olio di oliva
olive nere (per servire) Preparazione In una pentola capace fate bollire le melanzane che avrete tagliato in grossi dadi, e ai quali avrete lasciato la buccia.
Lasciate cuocere per 30 minuti.
Pelate i pomodori e tagliateli grossolanamente.
Metteteli a cuocere per 5 minuti in una padella con olio, paprika dolce, cumino, aglio, succo di limone e sale.
Quando le melanzane sono quasi cotte, lasciatele sgocciolare, passatele per togliere l'acqua in eccesso e aggiungetele ai pomodori.
Schiacciate bene il tutto e mettete sul fuoco basso per 15-20 minuti sempre mescolando, finché tutta l'acqua non sarà evaporata.
Aggiungete il succo di limone.
Lasciate raffreddare e servite con olive nere.

[b]
Zucca alla pizzaiola[/b] Ingredienti 1 zucca media - 50 g di olive verdi snocciolate - 25 g di capperi - 1 cuore di sedano - 250 g di pomodoro (meglio ancora 125 grammi di concentrato diluito con altrettanta acqua) - 1 cipolla - 1 pugno di basilico - 2 cucchiai di aceto - 1 cucchiaio di zucchero - olio d'oliva - sale Preparazione Tagliare la zucca a pezzi grandi e friggerla in abbondante olio d'oliva fino a farla dorare intensamente.
A parte soffriggere la cipolla e quindi aggiungerci il pomodoro, il basilico, le olive snocciolate, i capperi e il sedano tagliato a pezzi.
Unire alla salsa la zucca a pezzi, unire infine l'aceto e lo zucchero, aggiustare di sale e fare cuocere il tutto ancora 10 minuti scarsi fino all'evaporazione dell'aceto.


[b]Zucca in saor [/b]Ingredienti Per 4 persone: 400 gr di zucca - 2 cipolle - bacche di ginepro - olio extravergine d’oliva Preparazione Sbucciate e affettate la zucca a fette di circa 1/2 cm di spessore e fatela soffriggere nell'olio d'oliva.
Pulite e affettate finemente la cipolla, e mettetela a soffriggere a fuoco bassissimo (non deve dorare) con due cucchiai di acqua, l'olio ed un paio di bacche di ginepro in un'altra padella.
Disponete la zucca sul piatto di portata e copritela con la salsa di cipolla dalla quale avrete tolto le bacche di ginepro.


Ovviamente sono per la versione al forno!!!
[b]
Zucchine fritte (o al forno) [/b]Ingredienti zucchine
farina
sale
olio per friggere Preparazione Pulite e lavate le zucchine, tagliatele a fette nel senso della lunghezza e poi a metà (o in tre parti se le zucchine sono molto grandi), quindi tagliatele a bastoncino.
Mettetele in una zuppiera e aggiungete della farina: giratele con le mani affinché si infarinino per bene.
Scaldate l'olio in una padella e fatele friggere finché non saranno dorate.
Scolatele e disponetele su di un piatto con carta assorbente da cucina, quindi spolveratele con il sale.

Alternativa al fritto: zucchine al forno.
Tagliate le zucchine con lo stesso procedimento poi, senza infarinarle, fatele cuocere al forno condite con un filo d'olio extravergine d'oliva e erbe aromatiche a piacere, fino a quando diventano dorate.

[b]Vignarola[/b] Ingredienti Per 4 persone:
3 cipollotti novelli
2 cucchiai olio extravergine di oliva
1 lattuga romana
4 carciofi, puliti e privati delle foglie più dure
300 gr di piselli sbucciati
300 gr di fave sbucciate
sale e pepe q.b. Preparazione In una pentola bassa e larga fate appassire a fuoco basso e a lungo i cipollotti, a pezzetti, nell'olio.
Quando sono diventati trasparenti, aggiungete la lattuga romana tagliata a listarelle sottili ed i carciofi tagliati a spicchietti.
Mescolate bene, salate e pepate.
Coprite e fate cuocere a fuoco bassissimo, aggiungendo qualche cucchiaiata di acqua, se necessario.
Aggiungete progressivamente i piselli e le fave.
I tempi di cottura variano a seconda della tenerezza delle verdure.
Se usate verdure freschissime, la vignarola dovrebbe essere pronta in una mezz'oretta al massimo.
Va servita tiepida.


[b]INVOLTINI DI ASPARAGI[/b] Preparare tempo prima un pesto con basilico ,prezzemolo,olio pizzico di sale e pinoli, mettete tutto nel mixer e se è troppo denso aggiungere olio di oliva ex.v. si intende
Asparagi gia lessati senza il pezzo di gambo duro
zucchine 2 o 3
tagliare con lo sbucciapatate fettine sottili di zucchina tante, scottarle in acqua salata,passarle subito in acqua e ghiaccio per fermare il colore.
Poi impiattate sul fondo spalma
Avatar utente
By bichette
#40741
alla faccia della monodieta e della semplicità!!!
Comunque grazie torna utile per gli ospiti e per noi della transizione :)
Complimeti per il lavoro!!!
By Gianfranco
#40742
Complimenti Arco hai fatto proprio un bel lavoro.
Ultima modifica di Gianfranco il 27 giugno 2010, 16:26, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By daleo
#40743
Sono sconvolto dalla mole di lavoro che hai fatto. Comunque complimenti.
By mirialu
#40746
Bene le tue ricette ma essendo mantovana avrei da ridire sulla crema di zucca,si prepara un brodo di verdure liquido poi si aggiunge la polpa di zucca cotta e frullata personalmente a me piace un pizzico di noce moscata sopra la zuppa.
Avatar utente
By swami863
#40767
Senza parole e infinitamente grata!! :P

Ale
Avatar utente
By arco
#40854
grazie, mi fa piacere che sia utile. il lavoro è stato lungo ed estenuante ma ne è valsa la pena.
ci tengo solo a precisare, che le ricette che ho selezionato non sono mie, sono state copiate, nella maggior parte direttamente da questo sito. il presente lavoro mi era utile solo per potermi stampare ed avere quindi su carta una serie di ricette utilizzabili in diverse occasioni da visionare su carta tutte insieme senza estenuanti ricerche su internet.
grazie ancora....mi segnerò la modifica della zucca!!!!
Avatar utente
By Vanda47
#40969
arco ha scritto:grazie, mi fa piacere che sia utile. il lavoro è stato lungo ed estenuante ma ne è valsa la pena.
ci tengo solo a precisare, che le ricette che ho selezionato non sono mie, sono state copiate, nella maggior parte direttamente da questo sito. il presente lavoro mi era utile solo per potermi stampare ed avere quindi su carta una serie di ricette utilizzabili in diverse occasioni da visionare su carta tutte insieme senza estenuanti ricerche su internet.
grazie ancora....mi segnerò la modifica della zucca!!!!


Ciao, a me la zucca piace tantissimo, cmq grazie del bel lavoro che hai fatto, copiato o no è di grande utilità per tutti :D
By mira28
#41011
Grazie, grazie e ancora grazie :D Arco.
Hai fatto un grande lavoro che sto copiando.
Anch'io ho difficoltà ad avere sempre a portata di mano il PC, adesso mi verrà più semplice decidere cosa cucinare... :?
Avevo già iniziato tempo fa con alcune ricette che trovavo postate qui ma tu mi stai rendendo tutto più facile. Grazie e buona estate a tutti, a Catania oggi non si respira... :cry:
Avatar utente
By davide32
#41036
ci vorrebbero le video ricette stile giallo zafferano :-) io non sono buono :cry:
By Gianfranco
#41040
davide32 ha scritto:ci vorrebbero le video ricette stile giallo zafferano :-) io non sono buono :cry:

Oppure le ricette fotografate.
Avatar utente
By luciano
#41055
@ Gianfranco e a Davide 32:

Bell'idea! Imparate a fare le ricette fotografate e postatele, una alla volta con il titolo appropriato. :D

Magari anche una ricetta alla settimana, alla fine sarà un lavoro superlativo.
Avatar utente
By arco
#41069
grazie luciano...in formato pdf e più comodo, è vero...
Avatar utente
By EnricoPro
#43272
Grazie Arco continua così e man mano che ne hai un'altra ricetta da proporre mettila è un lavoro molto gradito.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret