Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Priula59
#42039
Carissimi amici di questo meraviglioso forum, vi voglio parlare del mio ultimo miglioramento, che per me costituisce un grande successo soprattutto a livello psicologico, nella strada indicata da Ehret.
Ho cominciato la mia avventura fruttariana nel marzo del 2007, con un atteggiamento di grande comprensione verso le mie immancabili debolezze, una certa indulgenza verso le eccezioni, da me definite "sgarro felice" :oops: , intendendo che il vantaggio psicologico del concedersi lo sgarro compensava e superava lo svantaggio fisico.
In quest'ottica rimaneva nella mia dieta la debolezza per i dolci; qualche colazione con merendine o croissant, e ogni giorno qualche biscottino dopo pranzo per accompagnare il caffè d'orzo. Era un'abitudine più che altro psicologica, una specie di autoconsolazione, di piccolo piacere, di rito. Ebbene, da una settimana sono riuscito ad eliminarlo! Libero da derivati dei cereali, solo frutta e verdura.
Posso dire di essere Ehretista al 100%?
A parte le definizioni, sono ultracontento di questo e spero di continuare.
Per me, per il mio carattere, è un grosso passo avanti e voglio condividere con voi questa mia soddisfazione.
Priula59
Avatar utente
By erre
#42040
Complimenti Priula59 :D
Il tuo e' uno scatto in avanti coraggioso. Togliere tutto e viviere a frutta e verdura al 100% prima o poi lo faro' anch' io. Attendo con pazienza il mio momento opportuno.

Ho letto da qualche parte che ritenersi esclusivamente fruttariani debbano passare almeno due anni di sola frutta.
By Kiefer
#42045
Complimenti per esserti liberata (dal nick credo sei una ragazza) dall'ultima dipendenza alimentare che avevi :D
By Ronson
#42050
Priula59 ha scritto:Ebbene, da una settimana sono riuscito ad eliminarlo! Libero da derivati dei cereali, solo frutta e verdura.


Come te ne sei accorto?
Avatar utente
By Priula59
#42051
Grazie Erre e Kiefer.
Ho letto da qualche parte che ritenersi esclusivamente fruttariani debbano passare almeno due anni di sola frutta.

Si, infatti nel mio "fruttariani al 100%?" c'è il punto di domanda; è un po' un auspicio, un obiettivo verso cui tendere.
Complimenti per esserti liberata (dal nick credo sei una ragazza) dall'ultima dipendenza alimentare che avevi

No, sono maschio. Il nick deriva dal luogo in cui abito, Ponte della Priula.
Bene, fatto questo passo, ora bisogna perseverare. Adesso sono convinto, vediamo quanto dura!!!
Togliere tutto e viviere a frutta e verdura al 100% prima o poi lo faro' anch' io

Certo che lo farai, faccelo sapere appena succede.
Ciao a tutti!
Priula59=Giampaolo
Avatar utente
By Priula59
#42052
Ronson ha scritto:
Priula59 ha scritto:Ebbene, da una settimana sono riuscito ad eliminarlo! Libero da derivati dei cereali, solo frutta e verdura.


Come te ne sei accorto?

Scusa Ronson, non capisco: di che cosa dovevo accorgermi? Ho eliminato il rito del dolcetto con il caffè, ora orzo, dopo pranzo.
Spero di aver chiarito.
Ciao!
Priula59
By Ronson
#42053
Priula59 ha scritto:
Ronson ha scritto:
Priula59 ha scritto:Ebbene, da una settimana sono riuscito ad eliminarlo! Libero da derivati dei cereali, solo frutta e verdura.


Come te ne sei accorto?

Scusa Ronson, non capisco: di che cosa dovevo accorgermi? Ho eliminato il rito del dolcetto con il caffè, ora orzo, dopo pranzo.
Spero di aver chiarito.
Ciao!
Priula59

Se non mi sai rispondere con certezza allora considero la cosa questionabile.
Hai raggiunto un punto di consapevolezza tale da ritenerti immune da queste trappole d'ora in avanti?
Ti dico questo perchè tempo fa anchio mi ritenevo fuori da certi cibi, ma da qualche settimana sento un'attrazione-dipendenza da certi cibi che a volte non riesco a resistere...difatti non avevo nemmeno raggiunto la consapevolezza di immunità,
Avatar utente
By Priula59
#42055
Se non mi sai rispondere con certezza allora considero la cosa questionabile.
Hai raggiunto un punto di consapevolezza tale da ritenerti immune da queste trappole d'ora in avanti?
Ti dico questo perchè tempo fa anchio mi ritenevo fuori da certi cibi, ma da qualche settimana sento un'attrazione-dipendenza da certi cibi che a volte non riesco a resistere...difatti non avevo nemmeno raggiunto la consapevolezza di immunità,

Hai ragione Ronson, adesso ho capito il tuo discorso. È ovvio che non sono sicuro di essere del tutto libero dalla dipendenza-attrattiva che i cibi "normali" possono esercitare. È tutto da vedere, io spero di prolungare più a lungo possibile questo periodo di sola frutta e verdura. Comunque, in linea di massima sono tranquillo rispetto a queste dipendenze, mi pare che eventuali cedimenti si potranno verificare più che altro per motivi "sociali", ma non si può mai dire.
Ciao
Priula59
By Ronson
#42056
Priula59 ha scritto:
Se non mi sai rispondere con certezza allora considero la cosa questionabile.
Hai raggiunto un punto di consapevolezza tale da ritenerti immune da queste trappole d'ora in avanti?
Ti dico questo perchè tempo fa anchio mi ritenevo fuori da certi cibi, ma da qualche settimana sento un'attrazione-dipendenza da certi cibi che a volte non riesco a resistere...difatti non avevo nemmeno raggiunto la consapevolezza di immunità,

Hai ragione Ronson, adesso ho capito il tuo discorso. È ovvio che non sono sicuro di essere del tutto libero dalla dipendenza-attrattiva che i cibi "normali" possono esercitare. È tutto da vedere, io spero di prolungare più a lungo possibile questo periodo di sola frutta e verdura. Comunque, in linea di massima sono tranquillo rispetto a queste dipendenze, mi pare che eventuali cedimenti si potranno verificare più che altro per motivi "sociali", ma non si può mai dire.
Ciao
Priula59

NO! Quando si SA di essere immuni, non si cade per motivi "sociali", se cadrai per motivi "sociali" è perchè TU LO VORRAI.

Quando uno è libero davvero, lo SA!
Avatar utente
By erre
#42063
Diamo tempo al tempo, quello che conta e' nelle intenzioni e se si pongono limiti non si va da nessuna parte.

Gli step da fare sono tanti e nel tentativo di riuscire a volte si fanno anche dei passi indietro per correggere e ripartire con piu' convinzione.
Avatar utente
By sandrod
#42068
quoto Erre, anche se Ronson non ha torto ad affermare che la consapevolezza di immunità dai cibi 'normali' dovrebbe portare appunto ad essere immuni.
Il problema è che per tanti motivi (non sempre gestibili a livello emozionale) la consapevolezza può diminuire o passare in secondo piano.
Quel che voglio dire è che averla raggiunta per un certo periodo non è una condizione definitiva, magari lo fosse ....
Per questo quoto il 'ripartire con più convinzione' di Erre.

Ciao, Sandro
Avatar utente
By luciano
#42077
Ronson ha scritto:NO! Quando si SA di essere immuni, non si cade per motivi "sociali", se cadrai per motivi "sociali" è perchè TU LO VORRAI.

Quando uno è libero davvero, lo SA!
Vero. Ognuno è responsabile delle proprie condizioni.

Il punto è che sapere questo è il primo passo, poi occorre anche essere stabili nel comportarsi secondo quanto si sa e si è certi di come una cosa deve essere e come deve essere fatta.

Nel frattempo ci possono essere momenti in cui i nostri propositi vengono meno e si fa diversamente da quanto si sa e da quanto fondamentalmente si vuole.

A meno che uno non sia illuminato, a quel punto tutto quanto ho detto decade.

Ho smesso di essere lapidario nelle mie affermazioni a seguito di esperienze mie e di altri e sono dell'idea che nella vita occorra essere un po' duttili. Con questo non intendo dire che uno deve essere suscettibile a ogni sorta di cambiamento imposto dalla mente o dall'ambiente, semplicemente essere più salice che quercia. Mi spezzo ma non mi piego non credo che sia la soluzione ottimale.
Avatar utente
By Priula59
#42097
È interessante la piega che preso questa discussione e mi aiuta a riflettere inglobando dimensioni e risvolti della faccenda che avevo tralasciato.
Ronson dice
se cadrai per motivi "sociali" è perchè TU LO VORRAI
Ok, accetto questo punto di vista. Come dice Luciano, ognuno è responsabile delle proprie condizioni. È ovvio che se so una cosa e non la faccio la responsibilità è solo mia.
Però anche negare il peso dei condizionamenti esterni non mi pare giusto, perché tutti noi siamo animali sociali e abbiamo più o meno bisogno dell'approvazione degli altri. Una delle funzioni di questo sito è proprio questa, mi pare, ovvero aiutarci e sostenerci tra di noi.
Poi c'è carattere e carattere, varie dimensioni di forza interiore. C'è chi tiene duro sulle proprie idee, talvolta anche solo per partito preso, a prescindere, chi è più elastico e tollera o si concede alcune deviazioni se questo gli serve per sentirsi più a proprio agio con chi gli sta vicino.
Chi può dire qual è il comportamento più giusto o meno? Ognuno trova il proprio percorso, fra tentativi, errori e successi. E poi non sarebbe comunque facile cambiare la propria natura.
Scusatemi per queste considerazioni, non so se sono attinenti con questa discussione... :?
Ad ogni modo, mi piace questo scambio di opinioni!
Ciao!
Priula59
Avatar utente
By luciano
#42098
Direi che il tuo discorso ci sta, eccome, in quanto prende in considerazione le cose con cui ha a che fare durante il sistema di guarigione.

Ognuno ha i suoi tempi, c'è chi va più veloce, chi con più calma, c'è chi cade e si rialza con più consapevolezza, ecc. :D
Avatar utente
By Priula59
#42147
luciano ha scritto:Ognuno ha i suoi tempi, c'è chi va più veloce, chi con più calma, c'è chi cade e si rialza con più consapevolezza, ecc. :D

È quello che penso anch'io, ognuno di noi è fatto in maniera diversa e vive in un contesto diverso e sviluppa un suo peculiare percorso nel suo cammino verso il proprio benessere.
Ciao!
Priula59
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret