Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#42480
tistructor ha scritto:...dicono che le api sentono se l'aggressore é nervoso o agitato per tale operazione. ...
E' vero, io prendo le api in mano e non mi pungono e in realtà neanche le vespe. Quando facevo le antenne TV sui tetti, a volte dovevo legare i tiranti vicino ai nidi di vespe e se ne restavano tranquille finché lo ero anch'io.

Appena appena mi facevo prendere dalla paura di essere punto, rizzavano le ali come per prendere il volo, e si rilassavano non appena mi davo una calmata. Ho fatto questa prova più di una volta con gli stessi risultati.

La paura ha una precisa frequenza e gli animali la percepiscono e li fa mettere in atteggiamento di difesa o attacco.

Questa è una cosa che ho realizzato tempo fa e mi ha fatto capire come siamo causa persino nel farci pungere da una vespa, anche quando in apparenza non c'è alcun motivo. :D
Avatar utente
By Tenzin
#42481
Sono tranquillo, mi fà un pò sorridere tutto questo allarmismo che ho intorno, la presunta necessità di iniettare i bombardoni chimici! Parlo con la gente e rimane allibita che io non abbia fatto niente di cure!!!! E' pure vero che se fossi stato allergico non sarei qui a raccontarlo, ma siccome ci sono ancora continuo con i rimedi, questi rimedi e non vedo la necessità di interventi medicali allopatici. Questa sera farò un altro clistere e via. Ho un breve periodo di riposo e potrò dedicarmi al mio orto e al giardino, in compagnia anche dei calabroni (anche se quello che mi ha punto non era nel mio giardino). A proposito una curiosità, non sò se sono "leggende" che si sentivano da ragazzo o c'è un filo di verità:
E' vero che dopo aver punto muoiano?
Ciao.
Avatar utente
By tistructor
#42499
Per le api é vero, per difesa il loro istinto di conservazione si espande a tutto l'alveare donano la loro vita per una causa comune. Salvare il proprio popolo.

Per le vespe non credo, almeno é una caratteristica che non ho mai sentito avessero.
Faró qualche ricerca in quel senso.

Ma stai meglio ora Tenzin?

Ciao
Avatar utente
By Tenzin
#42502
Grazie tistructor sei molto gentile.
Si sto meglio, oggi ho fatto molti impacchi di argilla, appena seccava la cambiavo....spero di aver fatto bene, cmq il dolore grazie al cielo è sparito è rimasto il gonfiore. Quindi l'argilla, credo che abbia fatto il proprio nobile dovere,anche l'arrossamento è diminuito molto.
Ciao.
Avatar utente
By mauropud
#42523
Tenzin ha scritto:E' vero che dopo aver punto muoiano?

Come ho scritto nel messaggio precedente, gli apidi se pungono un essere troppo "coriaceo" come noi rimangono incastrati col pungiglione dentro e vanno via lacerandosi l'addome e in breve tempo muoiono.
I vespidi invece hanno un pungiglione liscio che entra ed esce facilmente e quindi riescono a pungere quante volte gli pare. :)
Avatar utente
By cicala
#56268
io invece sono stato punto ieri da una vespa e nonostante sia contro i farmaci ho preso oki, due creme di cortisone e cibalgina e faccio un trattamento al cortisone. questa notte non ho dormito dal male, ero esausto e ho ceduto.. è perchè dopo la puntura non ho fatto nulla per ore perchè lavoravo in campagna e mi si è gonfiata enoememente
Avatar utente
By daleo
#56278
Per avere una simile reazione sicuramente sei allergico.
Avatar utente
By luciano
#56300
daleo ha scritto:Per avere una simile reazione sicuramente sei allergico.
Ovvero il corpo reagisce in quel modo per isolare e poi espellere le tossine. Allergia o piuttosto un meccanismo di difesa? :D
Avatar utente
By cicala
#56307
meccanismo di difesa perchè non ho avuto ansia, problemi respiratori ecc
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret