Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By adda
#42690
Ciao,ho iniziato a praticare il clistere.

la prima volta ho attaccato la borsa alla seggiola e mi sono sdraiata per terra:
il clistere l'ho perso tutto sul tapperto ed in corpo mi ci è entrato poco.
poi ho provato carponi appoggiando la guancia su un cuscino:l'acqua non è entrata ed in più la cannula va via da se, mi ritrovo in posizioni contorte per reggere la cannula e questo non mi permette di sentirmi la pancia rilassata
poi ho provato sdraiandomi nella vasca da bagno e sono riuscita a trattenerne un pochino ed in quattro mandate ho evacuato e mi sono sentita meglio
stamattina mi sono rimessa nella vasca da bagno, con la sacca ad altezza di un metro ho provato varie velocità di uscita dell'acqua ma molta, la maggior parte dell'acqua ,esce invece di entrare.
Quindi ho la sensazione di un problema meccanico-anzi idraulico :lol: ma non capisco dove sbaglio.
in più trovo molto scomodo il rubinettino che va quasi a scatti e mi da noia.
che cosa sbaglio?
quando mi rilasso l'acqua esce meglio inveced di trovare meglio l'ingresso.
tutte queste operazioni per provare a finire 2 litri durano più di un ora emezzo e con il molle addosso mi fanno anche patire freddo,in più parto con l'acqua giusta ed arrivo in fondo che è ghiaccia marmata.
credo di sbagliare la posizione della cannula,oppure la parte bassa del mio intestino è molto ostruita
(ed un giorno partì..il tappo di crosta come tappo di spumante:lol: :lol: :lol: )
mi descrivereste il modo ortodosso?pensavo di aver capito tutto ma per ora il risultato è piccino
comunque qualcosa ho smosso e dopo il clistere mi sento un rigirìo di intestino come quando si ha la diarrea e faccio molta pipì.
Voi reggete la cannula o ci sta da se?
a me tocca reggerla perchè mi va via.
Vorrei dei suggerimenti
grazie a tutti
saluti e salute
By ikxikx
#42691
molto probabilmente devi fare uscire un poco d'acqua all'inizio
per far uscire l'aria che c'è dentro il tubo plastico del clistere,
quindi dopo aver riempito la sacca, apri il rubinetto e fai uscire un poco
d'acqua, poi richiudi e vai col clistere......

Ciao!
Avatar utente
By bactabeven
#42695
Anche io faccio attenzione a togliere l'aria prima di iniziare, poi tengo sempre il beccuccio con le dita cercando di rilassare il braccio. Hanno già scritto che la respirazione aiuta molto a stare rilassati e ad accogliere l'acqua dolcemente, e mi trovo d'accordo anche in questo.

Un ritmo "giusto" di respirazione "potrebbe" essere una inspirazione profonda non troppo, si trattiene l'aria un paio di secondi, si espira lentamente, si aspetta a inspirare un secondo e si ricomincia allo stesso modo, senza forzare, e cambioando in ritmo a seconda dei movimenti delle viscere.

La posizione gattoni con la testa a terra a me aiuta per l'ingresso dell'acqua, poi quando in un modo o nell'altro mi accorgo che è entrata tutta (nel tubicino rimane solo 1/2 metro di acqua) chiudo il rubinetto e faccio qualche massaggio di lato, qualche verticale a candela senza esagerare, e qualche altro saltello indisciplinato tanto per smuovere :D

L'acqua se si raffredda non è un grandissimo problema, anzi un clistere freddo può aiutare contro il mal di schiena abbassando la temperatura della zona lombare. 1 litro di clistere o 2 litri, sono uno standard di pulizia, nel libro del Prof. Ehret, si consiglia 3 litri possibilmente dopo aver evaquato e prima di andare a letto la sera, e per mia esperienza diretta, è possibile tutto quanto ho scritto sopra non senza qualche dolorinuccio controllabile con la calma, la respirazione e la fiducia nel metodo :D

Per aumentare la tranquillità è bene prendersi la giusta fetta di tempo al di fuori degli impegni giornalieri, ridurre il più possibile le occasioni di disturbo e perdonarsi tutte le imperfezioni perché non c'è da essere perfetti e non c'è niente da perdonarsi :wink:
Avatar utente
By adda
#42704
ikxikx ha scritto:molto probabilmente devi fare uscire un poco d'acqua all'inizio
per far uscire l'aria che c'è dentro il tubo plastico del clistere,
quindi dopo aver riempito la sacca, apri il rubinetto e fai uscire un poco
d'acqua, poi richiudi e vai col clistere......

Ciao!


credo di non essermi spiegata bene:
dell'acqua che sta entrando nell'intestino(un pochina riesce ad entrarci) parecchia ne esce.
l'aria è completamente scaricata!!
é come se non potesse entrare!!!
non ho potuto fare il clistere sul tappeto perchè l'acqua che mi va via è molto più di quella che entrae va via dall'ano e non dal clistere.
ho fatto respiri lenti e profondi sono stata veramente rilassata ma alla fine ho tentato anche di stringere con i glutei .
INfatti sono andata a finire in vasca da bagno non a caso.... dopo aver infradiciato un materasso e due tappeti.
mi sono data quasi due ore di tempo dalle quattro alle sei.
Ho pensato che o la cannula non è allineata al retto o nel retto c'è qualcosa che non permette il passaggiodell'acqua se non a velocità lentissima(nel qual caso comunque l'acqua fuoriesce ma meno.
ancora non ci ho capito niente.
riproverò fino a quando non avrò capito la fonte del problema per risolverlo.
saluti e salute
Avatar utente
By adda
#42720
bactabeven ha scritto:
Per aumentare la tranquillità è bene prendersi la giusta fetta di tempo al di fuori degli impegni giornalieri, ridurre il più possibile le occasioni di disturbo e perdonarsi tutte le imperfezioni perché non c'è da essere perfetti e non c'è niente da perdonarsi :wink:



ho trovato la soluzione nella risposta che ti avevo già dato:
forse la cannula non è allineata al retto.
ho provato a mettere la cannula in tutti i modi fin quando ho trovato il sistema che facesse perdere poca acqua.
anzi non ne ho persa per niente, così sono riuscita a fare il clistere di 2 litri trattenendo effettivamente un litro per volta.
penso che verrà da se l'abitudine a trattenerne sempre un pò di più.

"perdonarsi di tutte le imperfezioni perchè non c'è da essere perfetti e non c'è niente da perdonarsi"
grazie di queste parole mi sono di sostegno
grazie
saluti e salute
Avatar utente
By adda
#42721
ikxikx ha scritto:.............. poi richiudi e vai col clistere......


Ci sono riuscita ed il problema era nella posizione della cannula.
il clistere stamattina è andato!
Avatar utente
By adda
#42780
a proposito del clistere,
parlando con una mia amica che fa la psicoterapeuta le raccontato che nelle varie difficoltà a volte mi è stato difficile riuscire a rilassarmi.
così lei mi ha consigliato una respirazione che fa molto effetto sull'intestino ed io l'ho provata e l'ho trovata molto efficace e per questo la scrivo.
Bisogna respirare lentamente come se si soffiasse ad una candela posta davanti a noi con l'intento preciso di non spegnerla fino a quando le risorse di fiato non siano terminate.
mi ha detto di insprirare in maniera normale e di essere più attenta nella fase espiratoria.
E devo dire che nel mio caso l'intestino ha ricevuto con meno crampi il clistere.
saluti e salute.
Avatar utente
By teacherc
#42789
a volte il liquido esce durante la somministrazione del clistere perchè l'intestino è pieno. in questo caso ti consiglio di fare un clistere di pulizia
ad alta concentrazione salina (50 gr. di sale marino integrale per litro) e solo dopo esserti liberata procedere col clistere da due litri. io uso anche la sonda rettale e mi trovo molto bene

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret