Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

By sirena
#42815
:D Ciao a tutti ,

come state amici ? spero bene , io sono stata in montagna Val D'Aosta ho portato la mamma quasi 80enne , anche lei ha bisogno di un pò di aria pura ,
sapete anche lei mi segue un pò nella dieta , mangia molta frutta e verdura !

Solo che non vedevo l'ora di tornare a casa 8O perchè ero in albergo ! e come
saprete l'alimentazione per noi diventa un pò problematico , anche se io avevo avvertito la proprietaria dell'albergo del mio cambiamento da onnivora a vegetariana , e già mi guardava strana figuratevi se gli avessi parlato di Ehret !!! 8O

Eravamo in sei , io al mattino saltavo colazione solo un the al limone , a pranzo
saltavo carne e pesce ovviamente solo una volta ho mangiato un pò di formaggio , poi chiedevo verdura cotta e cruda ...... ma un delirio la cuoca andava in panne non sapeva cosa preparare :roll: io insistevo col dire mi va bene un'insalata e quello che date di contorno agli altri di solito patate fritte o al forno , e verdure tipo zucchini ect. insomma ho mangiato anche qualche primo , frutta poi pochissima e dopo i pasti poi qualche dessert !!
con il risultato il mio stomaco e il mio intestino incominciavano a reclamare
la mia amata frutta e verdura :cry: in sostanza non andavo bene in bagno ect.

Possibile pensavo che siamo a questi livelli che essere vegetariani diventa un
problema :?: poi in Val D'Aosta non ne parliamo al di fuori della carne e della fontina non sanno cosa mangiare !! scusate il mio sfogo , ma sono stata parecchie volte all'estero e credo che questi problemi non li avrei avuti nei ristoranti ho sempre visto self pieni di verdure cotte e crude .

Va bè pazienza , sono quasi 30 anni che vado in Valle quest'anno a parte gli splendidi paesaggi e l'aria alpina non vedevo l'ora di ritornare a casa , infatti
dopo un giorno e mezzo a frutta e verdura stò alla grandeee !!! :wink:
mi sembra di essere rinata ho capito la differenza e sono ancora più consapevole del beneficio della strada che ho intrapreso :wink:
Avatar utente
By ursamajor
#42817
Ti capisco cara Sirena,
quando uno è fuori casa diventa tutto più problematico! In montagna poi non ne parliamo! Ma forse si può approfittare per fare qualche piccolo digiuno ...veniamo sempre messi alla prova dalle circostanze e dobbiamo cercare di fare il meglio nelle nostre possibilità..queste esperienze servono sempre per testare a che livello siamo arrivati.
Io ad esempio alla seconda settimana di ferie (solo frutta per ora!) lontano da casa oggi ho "ceduto" a tre porzioni di zucchine cotte con lenticchie e parmigiano!, sbagliando poi sono entrato in un circolo vizioso che mi ha portato a mangiare anche delle patatine fritte!!! Ora sono pieno come un porcello e mi è venuto un calo di energia storico e mal di denti!
Pazienza, mi serve come lezione per domani.
Avatar utente
By Libero
#42819
Non diamo troppa enfasi a degli unici "sgarri", fa parte della trasizione alimentare. Già sapere cosa fa bene purifica, senza aggiungere potere mentale ai non-cibi. L'uomo medio sopravvive decentemente a una vita di non-cibo ma con l'idea che faccia bene.

Nel ristorante è necessario chiedere con decisione della frutta come primo e dell'insalata o una verdura cotta. Con spontaneità si dice che si segue una dieta per alleggerirsi o che va di mangiare in quel modo e se cortesemente può essere portato quanto richiesto.

Evitate autoaffermazioni tipo sono vegetariana, sono vegano, sono, sono sono. Siamo e basta, punto. Scegliere come alimentarsi è una scelta pari a decide un filetto a un piatto di pasta.
Avatar utente
By erre
#42824
Ciao a tutti
anche la mia vacanza e' stata problematica per il mangiare , ma a secondo dove ti trovi non puoi pretendere totalmente che venga assecondato il tuo stile alimentare.
Ho soggiornato in un villaggio albergo con mezza pensione e alla cena ho dovuto cedere al menu' rigido che veniva offerto. All' arrivo ho anche premesso che il mio mangiare e' a base di frutta e verdura, ma nonstante la sensibilita' del gestore, ho subito capito che per accontentarmi avrebbero dovuto riprogettare l' intero edificio con tutto quello che e' annesso.
Morale, mi sono adattato al cibo onnivoro per approffittare a capire la differenza che avrei provato con i cibi mucosi dopo mesi e mesi di prevalenza di frutta e verdura. Ebbene non ho avuto rigetti particolari e ho tollerato egreggiamente il tutto. Non trascuro di dire che a livello psicologico ho sofferto.
La mia esperienza di questi 5 giorni e' stata di capire che il mio corpo
e' abbastanza pulito da far transitare i cibi mucosi senza danni.
La voglia comunque di tornare a casa per essere libero e stata tanta e un giorno in piu' mi avrebbe pesato a livello mentale.
By costina
#42834
Nel ristorante è necessario chiedere con decisione della frutta come primo e dell'insalata o una verdura cotta. Con spontaneità si dice che si segue una dieta per alleggerirsi o che va di mangiare in quel modo e se cortesemente può essere portato quanto richiesto.

questo di solito funziona.


All' arrivo ho anche premesso che il mio mangiare e' a base di frutta e verdura

di solito capiscono che vuoi mangiare formaggio.
Escluso il formaggio, passano alle uova.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret