Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

#3440
ciao sono un utente che ha letto il libro del prof Ehret..o meglio ho letto tanto riguardo la salute,l'igiene intestinale,l'alimentazione...e non potevo non leggere Ehret..sinceramente ho cambiato molto le mie abitudini..nel senso non sono diventato fruttariano ma per esempio dedico 2 giorni a settimana a mangiare solo frutta e verdura(sono i giorni in cui non lavoro)e in genere ho aumentato di molto la mia dose di frutta e evrdura includendo anche egrmogli ed alghe che sono altamente nutrienti ed alcalinizzanti,pratico la pulizia dell intestino sia come idrocolonterapia che con normali enteroclismi..detto questo volevo porvi un mio dubbio..parto dal fatto che credo in molte delle cose dette da Ehret riguardo il potere di frutta e verdura di ripulire e disintossicare e trovare nuova forza..del digiuno e del fatto che cereali e co creino muco...ma pensavo anche questo l'uomo e ormai da millenni che mangia cereali (integrali)...e vero che siamo simili alle scimmie anche come apparato digerente ma e anche vero che non siamo uguali a scimmie ma SIMILI quindi trovo azzardato dire che la nostra alimentazioje dovrebbe essere come quella delle scimmie (futta semi e foglie)..io dal mio punto di vista useri il termine simile e non uguale..poi pensavo che a differenza di queste ultime l'uomo mangia alcuni cibi come appunto i cereali da millenni e non dobbiamo dimenticare che il corpo si adatta e muta in linea con la selezione naturale..in milleni di pasti di cereali oggi abbiamo un apparato digerente molto piu svilupato alla digestione dei cereali e al suo utilizzo rispetto ad uno di 2000anni fa..quindi facendo una summa di tutte quante le cose che ho letto pensavo(e volevo il vostro parere) questa cosa..non è che la dieta senza muco sia un po estremista?ovvero ok che si possono fare periodi disintossicanti brevi o lunghi solo a frutta e verdura ,ok che si puo fare il digiuno e tutto quanto ma forse non sarebbe indicato a livello salutisctico una moderazione?l'uomo di adesso e profondamente diverso da quello di tanto tempo fa quando l'uomo ancora si cibava solo di frutta e verdura..anzi forse l'uomo non si e mai cibato solo di frutta e verdura se pensiamo che gli australopitechi (se davvero discendiamo da essi,o l'homo erectus gia cacciavano) e questa la differenza tra noi e i gorilla o le scimmie e questa evoluzione riguarda anche l'apparato digerente e il modo di usare certi cibi dal nostro corpo..la dieta solo frutta e verdura e utilissima e in questo mi associo ad ehret per disintossicare,e verissimo e se fa cosi bene e eprche noi siamo iperintossicati ma non dal cibo di per se o meglio non solo..l'intossicazione,l'acidosi viene dall'inquinamento atmosferico,aquifero,e dei cibi stessi che sono pieni di metalli poesanti,di tossine di veleni e sono impoveriti..noi nuotiamo nell inquinamento e nelle tossine cosi che la dieta fruttariana e vegetale e l'unico modo per liberarci da tutte le tossine..ma prendo per esempio il paese dove e nato mio padre..in campagna,lontano da smog e compagnia bella e pieno di vecchi in salute e centenari..li si mangiano cibi direi biologici,non inquinati come non inquinata non e nemmeno l'aria o l'acqua(o poco..) beh li e pieno di persone che godono di buona salute fino a eta avanzate..e pienissimo..eppure mangiano anche cereali.o a volte formaggi e anche carne..certo mangiano anche motla frutta e verdura poiche li ognuno ha il suo campo..tutto questo epr dire che forse il cibo viene responsabilizzato piu del dovuto..e vero bisogna tenere una dieta sopratutto basata su frutta e verdura ma si riesce a stare in salute perfetta se vogliamo usare questa parola anche non rinuciando per sempre ad altri cibi..secondo me il tutto sta a fare un balancing come direbbero gli inglesi poichè l'equilibrio è l'arma migliore..se per esempio in un girono si mangia frutta e evrdura in abbondanza e un monopiatto di cereali biologici integrali io credo che vada piu che bene,o se si mangia un insalata con dentro un uovo..io credo che forse la giusta via sia la moderazioen ovvero nos eguire delle regole valide sempre e epr tutti (gli estremismi hannos empre fallita poiche vanno bene epr poche eprsone) ma prendere tutte le informazioni e trarne giovamento da tutte,va benissimo il digiuno..va benissimo una dieta fruttariana anche lunga epr disintossicarsi ma una volta raggiunto un livello accettabile basta riuscire a mantenere un oemostasi,un equilibrio che si raggiunge anche se si mangianoc ereali ed altro con moderazione dando molto spazio a frutta e verdura....voi che ne pensate ? so che questa mia opinione si discosta da Ehret ma boh io penso che se da millenni mangiamo anche altri cibi un motivo ci sara e che il problema di oggi non tanto nel cibo ins e ma nelle raffinazioni dei cibi,nell'aggiunta di sostanze tossiche ovunque..se guardate le generaioni precedenti e aspecie rurali e contadine vedrte vecchi in ottima salute ovunque..quindi forse il cibo non ha tutta questa responsabilita se scelto oculatamente(biologico-integrale) e mescolato in proporzioni-quantita e combinazioni adeguate.a questo ovviamente poi e possibile aggiunger il digiuno e i epriodi disintossicanti ma coem amntenimento credo di piu nell'equilibrio.vorrei sapere cosa ne pensate voi
un saluto
Avatar utente
By arca
#3444
Salve Joshino81, benvenuto; complimenti anche per i tuoi cambi di abitudini alimentari.
Convenevoli a parte, passo subito a noi per chiarire quanto segue: ogni forum ha un regolamento a cui attenersi ed anche su questo forum ce n'è uno, condizione essenziale per postare: lo hai letto?
http://www.arnoldehret.it/Forums-file-v ... t-347.html
Ne cito due parti:
1° citazione del regolamento - Infatti si parte dal presupposto che chi abbia letto il libro, lo abbia studiato e compreso, se ritiene che quanto Ehret insegna è corretto, non gli resta che metterlo in pratica e se necessario chiedere aiuto o consiglio ad altri utenti che praticano la dieta con successo da più tempo.


joshino81 ha scritto:so che questa mia opinione si discosta da Ehret

2° citazione del regolamento - Se invece ritiene che ci siano delle divergenze o contrasti questo forum non è per discuterne in quanto non è stato creato a questo scopo.


Il sistema della dieta senza muco di Arnold Ehret non è scientifico non per il fatto che sia stato dimostrato falso, bensì perché non è stato ancora dimostrato vero; chi vuole partecipare a questo forum, da per assunto che il Sistema funziona.
Lo scopo di questo forum è di scambiarsi quelle esperienze tali da poter aiutare chiunque voglia intraprendere/continuare il cammino della Dieta senza Muco; ogni altro tipo di discussione non è consentita su questo forum. Non è un problema di libertà, bensì di rimanere allineati allo scopo di questo forum.
Per questo motivo questioni antropologiche, dubbi, scimmie e gorilla, non possono essere motivo di discussione su questo forum quando sono IN QUALCHE MODO in contrasto con il Sistema.
Se avrai necessità di chiarimenti su come "usare" il Sistema senza muco, non esitare a chiedere. Un saluto.
Arca
Avatar utente
By luciano
#3455
Silver ha scritto:Arca, che ne pensi di aprire un forum apposta per dubbi di questo tipo.
E' normale che, aumentando il numero di persone che viene sul sito, ci sia qualcuno che esprime questo genere di dubbi che, pur non essendo allineati perfettamente con il pensiero di Ehret, sono comunque concordi sul suo valore purificatore e guaritore.

Potrebbe anche essere un modo per non dover sempre a stare a rispondere alle stesse domande e migliorerebbe il lavoro di moderatore.
Che ne dici?


Rispondo io a questa domanda, seppur rivolta ad Arca, perché non ha gli accessi come amministratore per aprire un nuovo forum, e la decisione se aprirne uno o meno spetta a me.
Il lavoro di Arca è preciso e non si può non notare la sua benevolenza nel cercare di guidare la persona ai punti precisi da chiarire.
Comunque il regolamento è abbastanza chiaro e ogni volta che si presentano situazioni che non si vuole che si ripetano viene emendato.

Aggiungere un'altra sezione per chiarire i dubbi non è nello spirito di questo sito, in quanto inevitabilmente non possono non apparire dei thread con post del tipo botta e risposta.

Perciò la richiesta di aprire un nuovo forum non viene esaudita per le ragioni sovraesposte, almeno non su questo sito.

Avvertire di leggere il regolamento e di attenersi richiede molto meno tempo e spazio di quelli necessari a gestire i dubbi e le contestazioni che vengono apportate con le varie teorie darwiniane o meno e assunti scientifici errati.
Proposte inerenti a modifiche al forum o alla sua gestione vanno fatte per pm.
#3457
joshino81 ha scritto:ciao sono un utente che ha letto il libro del prof Ehret.. ecc....

Ciao Joshino81, benvenuto sul forum.

il punto è che non siamo, in quanto Ehretisti, interessati a dimostrare se l'uomo derivi da... o da qualsiasi altra cosa. E' anche vero che ci sono persone onnivore che vivono oltre cent'anni, in buona salute non lo so, bisogna vedere cosa s'intende per buona salute. Oggettivamente però gli ospedali sono pieni e c'è sempre più richiesta. Ci sono gli inquinanti di ogni genere e siamo interessati all'evitarne di prenderne il più possibile.

Qui ci occupiamo della dieta senza muco e chi elimina latticini e cereali, non importa quanto l'uomo possa essere cambiato, se era pescatore, contadino o cacciatore, ha considerevoli miglioramenti di salute, di chiarezza mentale e alcuni anche di aumentata consapevolezza spirituale.

Questo è un fatto, non una teoria.

Eliminare i cereali e latticini permette al corpo di liberarsi dalle ostruzioni. Eliminare carne permette al corpo di liberarsi di molti acidi.

Avvalorare qualsiasi teoria sulle origini dell'uomo non libera dalle ostruzioni e non migliora la salute di un millimetro.

Ed è per questo che la cosa migliore da fare è farla, e osservare i risultati. Non importa cosa dica Darwin, Pasteur, l'antropologo, il premio nobel del momento.
Avatar utente
By pispola
#3474
Qui ci occupiamo della dieta senza muco e chi elimina latticini e cereali, non importa quanto l'uomo possa essere cambiato, se era pescatore, contadino o cacciatore, ha considerevoli miglioramenti di salute, di chiarezza mentale e alcuni anche di aumentata consapevolezza spirituale.


So che quel che sto per dire è contestabile e se ne può discutere a lungo, però vorrei descrivere quel che è successo a me nella mia breve esperienza.
Ho intrapreso il cammino verso il SGDSM all'inizio dello scorso autunno, e fin dall'inizio mi sono gettato con grande entusiasmo, passando subito a un'alimentazione quasi senza muco. I primi mesi sono andati molto bene, grande eliminazione, vitalità eccellente, e anche dal punto di vista fisico ho avuto delle grandi soddisfazioni. Verso la fine di febbraio, però, ho cominciato ad avvertire qualche disturbo: una sensazione di gonfiore intestinale, un disorientamento generale, difficoltà nel mantenere la concentrazione (insomma una condizione yin per dirla alla Oshawa, o luciferica per dirla alla Steiner). Mi sono accorto che cercavo di compensare in tutti i modi la necessità di un cibo più solido (qualunque cosa questo voglia dire), desiderando frutta secca, avocado, semi, ecc.
Forse tutto questo è da imputare a un periodo di forte eliminazione.
Forse.
Però se c'è una cosa che mi ha insegnato la dieta di Ehret è di ascoltare il mio corpo e in questo momento il mio corpo mi sta chiedendo di mangiare cereali, legumi, carne e pesce (i latticini invece non se li sogna nemmeno). Sto provando a concedermi un po' di cereali integrali, e devo dire che ne sto traendo grande giovamento. Faccio bene? Faccio male? Temo che non me lo possa dire nessuno all'infuori di me, e questo rende le cose enormemente complicate (sarebbe tutto più facile se la Verità ci fosse rivelata dall'esterno).
Ora, quello che voglio dire unendomi a joshino81 è che sicuramente un periodo di dieta senza muco di Ehret porterebbe un enorme giovamento alla stragrande maggioranza delle persone, che ha grande bisogno di depurare la mente e il corpo. Tuttavia è possibile che non sia l'alimentazione ideale per tutti: ognuno di noi reagisce (per qualche misterioso motivo) in modo diverso ai vari cibi, c'è chi mangia formaggio tutta la vita, sta bene (nel senso che non manifesta disturbi macroscopici) e vive a lungo, chi basta solo che guardi una ricotta per scatenare il finimondo nel suo corpo. Allo stesso modo, c'è chi si trova benissimo a vivere di sola frutta e verdura, e chi invece pur con tutti gli sforzi e la buona volontà si ritrova in uno stato di prostrazione e di debolezza che viene risolta solo reintroducendo alcuni cibi ehretianamente mucosi e pieni di veleni (ci sono svariate testimonianze di entrambi i casi). L'interpretazione di questi fatti può essere controversa, ma quando una persona per parecchi mesi è sottopeso, sottotono, con difficoltà fisiche e mentali, qualche dubbio viene: forse non solo crisi di eliminazione...
Non solo, ma forse non c'è nemmeno un'alimentazione ideale per l'intera vita di una persona: a seconda dei periodi e delle esigenze personali, può essere più adatta un'alimentazione più carnivora, o più macrobiotica, o più frugivora, o il digiuno.
Non sto mettendo in dubbio la validità della dieta senza muco, moltissime testimonianze ormai mi hanno completamente convinto della sua bontà. Però ci sono altrettante testimonianze di guarigione di persone che sono passate alla macrobiotica, o all'istintualismo, ecc. Come la mettiamo?
Forse ogni sistema dietetico ha i suoi pregi e i suoi difetti, e farne un sistema dogmatico non è che ci aiuti a vivere meglio.
E' un po' come le religioni: tutte mirano al contatto col divino, e ognuna ha la sua strada, e ciascuno deve capire qual è la strada a cui le sue gambe si adattano meglio. In quel momento della sua vita. E come dice il proverbio: Quando il santo indica la luna, lo stolto vede solo il dito.
In questo discorso ci sono tanti forse, e io non sono sicuro di nulla. Mi rendo conto che se si comincia a mettere in dubbio le fondamenta del sistema ehretista questo forum diventa una babele, e Luciano non riesce più a gestirlo... però quando finché c'è qualche discussione pacata e razionale non mi sembra poi questo gran dramma.
Un saluto a tutti
Avatar utente
By arca
#3476
L'interpretazione di questi fatti può essere controversa, ma quando una persona per parecchi mesi è sottopeso, sottotono, con difficoltà fisiche e mentali, qualche dubbio viene: forse non solo crisi di eliminazione...

No, non solo crisi di eliminazione!
Ebbene, la dieta di transizione deve essere tarata per ogni persona; non può essere standardizzata, e c'è un motivo.
Un corpo in perfetta salute, come dice Ehret, non si sa per quanto tempo potrebbe vivere senza cibo producendo, quindi, dall'interno, le necessarie energie vitali.
Ciò significa che si ha più bisogno di mangiare quanto più l'organismo è intossicato ed in questo stato il corpo PRENDE energie direttamente dal cibo, non ne produce. E' un discorso di NECESSITA' di calorie, ad esempio.
Ora, se continuiamo su questa strada, è NORMALE che se non dosiamo correttamente la dieta di transizione e siamo ancora TROPPO intossicati, ma usiamo un gradiente troppo ripido nell'eliminare cibi, ecco che l'organismo ne ha "ancora bisogno". In realtà non ha bisogno di quegli elementi, bensì NON NE PUO' ANCORA FARE A MENO, poiché da essi recuperava energia.
La mia esperienza circa il pane (che ho scritto nel mio successo UN ALTRO PASSO IMPORTANTE) è che d'improvviso mi sono trovato a NON usare più il pane; non me lo sono imposto, semplicemente è avvenuto. Non mi sono sforzato, ma l'organismo HA CAPITO che ....basta, non mi serve più.
Spero di essere stato chiaro sul motivo per il quale l'organismo può ancora non essere pronto a "lasciare" qualche cibo e sul motivo che se si usa un gradiente troppo ripido ed esasperato nell'eliminazione di una grande quantità di cibi, la stanchezza che si sente può non essere dovuta ad una semplice crisi di eliminazione.
Anche per questo una dieta di transizione non può essere standardizzata.
Avatar utente
By luciano
#3477
pispola ha scritto:Forse ogni sistema dietetico ha i suoi pregi e i suoi difetti, e farne un sistema dogmatico non è che ci aiuti a vivere meglio.
E' un po' come le religioni: tutte mirano al contatto col divino, e ognuna ha la sua strada, e ciascuno deve capire qual è la strada a cui le sue gambe si adattano meglio. In quel momento della sua vita. E come dice il proverbio: Quando il santo indica la luna, lo stolto vede solo il dito.
In questo discorso ci sono tanti forse, e io non sono sicuro di nulla. Mi rendo conto che se si comincia a mettere in dubbio le fondamenta del sistema ehretista questo forum diventa una babele, e Luciano non riesce più a gestirlo... però quando finché c'è qualche discussione pacata e razionale non mi sembra poi questo gran dramma.
Un saluto a tutti


Infatti non c'è alcun dogma nella dieta senza muco.
Il fatto di non permettere di mettere in dubbio la validità del SDDSM, o di introdurre divergenze, non è perché "altrimenti luciano non riesce più a gestire il forum", ma per mantenere intatto un sistema che funziona, a meno che non venga fatto quanto il sistema richiede. Nel tuo caso forse, ripeto forse, hai eliminato dalla dieta troppo presto degli alimenti che sarebbe stato meglio lasciare per il momento. Se leggi l'articolo di Theresa Mitchel parla di anni di transizione, non di mesi, per esempio.

Per questa ragione, sapendo che funziona, non permetto contestazioni di sorta. Naturalmente chi non è d'accordo con me non deve fregarsene della mia volontà su questo forum e su questo sito.
Nulla in contrario che li esprima altrove, ma non qui.
By cieliazzurri
#3482
arca ha scritto:
Un corpo in perfetta salute, come dice Ehret, non si sa per quanto tempo potrebbe vivere senza cibo producendo, quindi, dall'interno, le necessarie energie vitali.
Ciò significa che si ha più bisogno di mangiare quanto più l'organismo è intossicato ed in questo stato il corpo PRENDE energie direttamente dal cibo, non ne produce. E' un discorso di NECESSITA' di calorie, ad esempio.
Ora, se continuiamo su questa strada, è NORMALE che se non dosiamo correttamente la dieta di transizione e siamo ancora TROPPO intossicati, ma usiamo un gradiente troppo ripido nell'eliminare cibi, ecco che l'organismo ne ha "ancora bisogno". In realtà non ha bisogno di quegli elementi, bensì NON NE PUO' ANCORA FARE A MENO, poiché da essi recuperava energia.
.


Condivido quello che dice Arca, lo sto sperimentando in questo periodo. All'improvviso capita che non vai più a cercare quel determinato alimento, senza alcuna imposizione.
Un corpo in salute è in grado di autogestirsi.
In alcuni periodi avevo voglia di un alimento che conteneva certi principi, anche se cibo che creava muco.
Son dell'idea che quando ci si disintossica il corpo usa vitamine, sali, enzimi e quant'altro in dosi superiori di quelle che userebbe in caso di forte intossicazione, per ripristinare la salute, perchè "ha più spazio per muoversi" e di consegueza, momentaneamente ha più bisogno di es. vitamine del gruppo B di cui quando era intossicato non riusciva a gestire, a usare in modo corretto o in alcun modo, mancado di chiavi necessarie per loro utilizzo.
Credo che quando si rimette in moto necessita momentaneamente di più elementi. Questa é una mia teoria, ho notato questo. Poi una volta riaquistato equilibrio il corpo autoproduce ciò che gli serve sia con la trasmutazione che tramite altri processi.
E come dice Arca non ha bisogno di quegli elementi ma ancora non ne può fare a meno. :wink:
Avatar utente
By pispola
#3488
Effettivamente è possibilissimo che io stia pretendendo di guarire da decenni di alimentazione sbagliata nel giro di pochi mesi... In tal caso, devo avere un po' di pazienza, e non forzare la mano.
Grazie delle vostre indicazioni e del vostro sostegno, mi stanno aiutando a capire molte cose!
Il fatto di non permettere di mettere in dubbio la validità del SDDSM, o di introdurre divergenze, non è perché "altrimenti luciano non riesce più a gestire il forum", ma per mantenere intatto un sistema che funziona, a meno che non venga fatto quanto il sistema richiede.

Questo mi rallegra molto, perché ogni tanto si leggono nel forum delle frasi un po' integraliste, e mi sembra che di integralismo a questo mondo ce ne sia già fin troppo. Come ho già detto, non volevo mettere in discussione la dieta senza muco, bensì invitare a non chiudersi troppo, il confronto arricchisce sempre...
Avatar utente
By luciano
#3490
pispola ha scritto:Questo mi rallegra molto, perché ogni tanto si leggono nel forum delle frasi un po' integraliste, e mi sembra che di integralismo a questo mondo ce ne sia già fin troppo.

Integralismo è un termine abusato. Probabilmente molte persone non avevano conoscenza del termine prima di averlo sentito in tv.

In ogni caso non permetto alcuna alterazione o messa in discussione su quanto riguarda la dieta senza muco così come riportato nel libro. Se vuoi chiamalo pure integralismo, la cosa non cambia.

Come ho detto più volte il forum è per ricevere supporto nel praticare il sistema, non per metterlo in discussione.

O si accetta questo, o si è liberi, ovviamente, di fare qualcos'altro o niente del tutto. Altre diete o sistemi o come si voglia chiamarli fra cui scegliere non mancano. Ma non viene concesso spazio qui.
Avatar utente
By Tyler
#3496
Io quando sento la parola integralista vado fuori di testa.
La sento ogni giorno. (oh ma dai come sei integralista!!) Concediti qualcosina, rilassati... mi inc....da morire.

Ad ogni modo sono fiero di essere "integralista" e di poter postare ed avere a che fare su questo sito con gente molto "integralista".

Anzi, più "integralisti" siete e più vi voglio bene.

Saluti...

Ps: scusate lo sfogo ma non se ne può più...
Avatar utente
By winblus
#3500
E' ciò che si vuole evitare, facendo postare cose che vanno al di fuori dell'insegnamento di Ehret o della dieta, si viene catalogati e giudicati come integralisti. Per questo motivo Luciano lo ha messo come condizione nel forum, si finirebbe per fare sterili discussioni che non portano da nessuna parte e poi di forum così ce ne sono moltissimi, abbiamo un'oasi, cerchiamo di mantenerla per lo scopo che ha, quello di aiutarci a proseguire nel migliore dei modi, standoci vicini e sostenendoci l'un l'altro.

Il percorso è puramente personale.....quello che per me potrebbe essere giusto, non lo è per un'altra persona ma ciò non toglie che se si è arrivati ad una conclusione e la si vuole perseguire, debba essere sempre e comunque sbagliata?!

La dieta di Ehret, non è facile, specialmente nel contesto attuale, dove se scegli le melanzane arrostite al posto delle braciole di maiale ti guardano in modo strano......dicendoti pure che non sai quello che ti perdi o altro che non sto a scrivere!

Portare avanti una cosa e in questo caso la dieta di Ehret che, provandola, funziona sia per la salute, sia per "l'estetica" e sia per lo spirito, direi che non è poco e nonostante ciò ci dev'essere sempre qualcuno che ti dice che sei estremista integralista se porti avanti ciò in cui credi, specialmente se vuoi arrivare alla salute perfetta.
Liberi di farlo per carità ma di sapere se discendo dalle scimmie o meno, senza offesa per nessuno, non rietra nelle mie priorità ne spirituali ne fisiche e come ennesimo argomento, si debba mettere in discussione ad ogni costo la dieta.

Se questo è essere estremista integralista o come lo si voglia chiamare ok, va bene ma sino a quando non mi proveranno il contrario, visto che funziona anche solo stando in transizione, sino a quel momento sarò ehretista estremista integralista e ne vado fiera, indipendentemente che io derivi dalle scimmie o meno.

Un abbraccio, win
Avatar utente
By pispola
#3502
Premesso che non ho nessun intento polemico, vorrei solo precisare cosa significa per me integralista: qualcuno che è convinto di essere nel giusto (e in ciò non c'è nulla di male) e che tutti quelli che non fanno o non pensano come lui stanno sbagliando (in questo risiede il pericolo).
E' un atteggiamento mentale che non ha nulla a che vedere con passione, determinazione, adesione ai propri intenti, e che invece nasce essenzialmente sulla mancanza di rispetto per la vita e l'individualità altrui.
Il fatto che il SGDSM funzioni alla grande non vuol dire necessariamente che sia l'unico che funzioni. Riprendendo il parallelo con le religioni, il fatto che Gesù Cristo abbia raggiunto altissimi livelli di consapevolezza non vuol dire che se non ripercorriamo fedelmente il suo percorso non arriveremo da nessuna parte, ci sono stati molti altri giganti della spiritualità che hanno seguito strade completamente diverse, e cioè le LORO strade.
Ognuno è libero di credere nel sistema alimentare e nello stile di vita che ritiene più adatto a sé e ai propri scopi, e ha tutta la mia ammirazione se riesce a seguirli con determinazione e serenità, ma non ha il diritto di tacciare gli altri per sbagliati e condannarli.
Ehret ci ha dato un esempio straordinario e ora ho capito che lo scopo per cui Luciano cerca di non concedere spazio a variazioni è proprio per mantenere il più intatto possibile il suo prezioso messaggio. Questo non è certo integralismo, che sarebbe invece giudicare tutti coloro che non seguono Ehret come dei peccatori alimentari (più o meno consci della loro condizione di peccato), da redimere o da compatire.
Un'ultima considerazione: ho notato che le persone a cui parlo del SGDSM sono molto più interessate e disponibili quando dico "C'è questa strada, io la sto provando su di me, vediamo come va" piuttosto che quando dicevo "La strada è questa, e se non si fa così vedrai che prima o poi capita questo e quest'altro".
Un abbraccio a tutti!
Avatar utente
By luciano
#3506
pispola ha scritto:Premesso che non ho nessun intento polemico, vorrei solo precisare cosa significa per me integralista: qualcuno che è convinto di essere nel giusto (e in ciò non c'è nulla di male) e che tutti quelli che non fanno o non pensano come lui stanno sbagliando (in questo risiede il pericolo).
Non mi pare che ci sia qualcuno che ha detto, nemmeno implicitamente che tutti quelli che non fanno o non pensano come lui stanno sbagliando. Se è così metti il link del post o dei post che confermano quello che dici.

Potrei ribattere su ogni paragrafo di questo tuo ultimo post, ma è proprio quello che non voglio, non è di alcuna utilità ai fini della pratica della dieta senza muco, che è l'unica cosa che mi interessa.

Io so che funziona e non ne conosco altri di sistemi che funzionano meglio di questo, il giorno che lo trovassi, non ho alcun problema a rivedere il mio punto di vista. Non è mia intenzione rendere altri sbagliati. Le persone si rendono sbagliate solo invalidando il proprio punto di vista. Se uno ha ragione o torto, ha ragione o torto non importa cosa chiunque altro dica.

Comunque se qualcuno si sente sbagliato per il fatto che io affermi che la dieta senza muco è la migliore del mondo o cose del genere, la consideri una mia opinione personale e mi conceda di averla, giusta o sbagliata che sia, come io concedo che ritenga giusto il contrario.

La scelta è sempre stata concessa, chi non ritiene che la dieta non è quello che sostengo non è mai stato costretto a seguirla, ma solo di non discuterne in questo forum.

Concludo che non voglio più <b>discutere</b> perciò non devono essere inseriti dei post che inducono a discutere sulla dieta. Chi pensa che non funziona come dice il libro, ammesso che la stia facendo seguendo le istruzioni che dà Ehret, e potrebbe anche non essere il caso, semplicemente non la faccia, ma non si metta a discuterne, perché per molti altri sta funzionando.
Oppure posti le sue difficoltà, qualcuno potrebbe indicargli dove sta sbagliando, se sta sbagliando, e potrebbe essere questo il caso.
Ciao a tutti da Valerio

Ciao a tutti, sono Valerio e ho 35 anni. Soffro da[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret