Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Teia
#45086
Ho 55 anni.Potrei dire che da una vita sono passata da una dieta all'altra nella ricerca del "cibo giusto" perchè ho sempre avuto sentore che il mio corpo non riconoscesse gli elementi che gli fornivo.Ultimo esperimento che mi ha dato un crto sollievo il crudismo(3 anni);ma ancora sentivo che c'era tanto da capire.Mi sono precipitata ad acqistare i libri di Ehret 15 giorni fa appena li ho scoperti , mi hanno subito convinta,ed ho subito sperimentato;nel corpo si sono scatenate reazioni violente che mi spaventano.Mi sento isolata nella mia zona non ho punti di riferimento.Chiedo aiuto sperando di poterlo restituire
By Nick75
#45087
Beh,penso tu sia capitata nel forum giusto nel senso che mi sembra che ci siano persone molto competenti e con parecchia esperienza...
Forse dovresti cercare di esporre più dettagliatamente in cosa consistono queste "reazioni violente".
Spesso i primi malesseri sono legati al fatto che il corpo inizia a liberarsi di tutta la "chimica" accumulata in anni e anni (ma se hai letto il libro questo,ovviamente,già lo sai...)
Forse non stai procedendo in maniera graduale? Mah! Dovresti spiegar meglio i sintomi...
Comunque,ben arrivata!Vedrai che risolverai :wink:
Avatar utente
By Teia
#45094
dopo 3 anni di crudismo,da 15 giorni , con grandissimo sollievo, ho letto i libri di Ehret sentendo di aver trovato la strada che ho da sempre cercato.Essendo in un periodo di intenso lavoro,ho rimandato il digiuno e ho mangiato solo frutta.Dopo 3 giorni mi è venuta una forte infiammazione al basso ventre con intensi dolori sui due lati sopra l'inguine rendendomi difficile sopratutto trovare una posizione per dormire.(da una decina d'anni avvertivo un doloretto discontinuo centrato sopra l'inguine destro).Al terzo giorno la sofferenza si era un po' attenuata,ho comunque provto a fare una sauna e una forte camomilla,poi in un giorno o due mi è passato ma ogni tanto ritorna discontinuo in un punto basso sopra l'inguine destro.Una notte mi sono alzata per urinare e nel tragitto mi sono accorta che mi girava la testa;ho dormito e non ci ho più pensato.Dopo altri 3/4giorni di notte quasi all'alba mi sono terorizzata:mi sono girata dormendo sul fianco destro e la testa ha cominciato a girare all'impazzata,più precisammente erano tutti gli oggetti della stanza a girare vorticosamente e non riuscivo più a fermarli.Ero aggrappata al cuscino...ho provato a rigirarmi...non passava...poi ho scoperto che passava alzandomi.Ho passato quella notte e 2 sucessive semiseduta.Lo stordento si innescava ogni volta che abassavo la testa o la ripiegavo all'indietro per guardare in su.Se non mi aggrappavo istantaneamente a qualcosa cadevo;quando drizzavo la testa passava.(E' durato 3/4giorni in calando)Specifico che il primo giorno lo stordimento era accompagnato da una fortissima nausea allo stomaco tipo mal di mare senza vomito che è andato in calando sempre con gli stessi tempi.Ho ripreso in mano i libri ispiratori che avevo scorso frettolosamente e ho optato per una semplice dieta di transizione composta per circa metà frutta cruda e metà ortaggi non amidacei crudi e cotti.Mi sentivo abbastanza assestata fino a questa notte con un paio di stordimenti che oggi persistono ogni volta che abbasso la teta con una leggera nausea.Vorrei specificare che gestisco un lavoro di ristorazione stagionale e che ho appena "sbarcato" senza un minimo problema di salute un'estate fisicamente molto impegnativa senza un minimo problema di salute...e tutto è precipitato dopo soli 3/4 giorni di frutta.
Avatar utente
By ursamajor
#45097
Ciao Teia,
la frutta ha una potenza disintossicante da non sottovalutare, è un'arma a doppio taglio e solo seguendo la dieta di transizione illustrata nel libro di Ehret si riesce a gestire serenamente questa disintossicazione. Gradualità e dare tempo al tempo...non c'è fretta!
Il tuo corpo ha iniziato il processo delle grandi pulizie.
I sintomi dei giri di testa sono tipici dei digiuni, per te mangiare frutta in questo momento è come fare un digiuno...aumenta la verdura rispetto alla frutta se vuoi rallentare un processo troppo violento.
Assicurati anche che le tue evacuazioni siano abbondanti e frequenti (altrimenti aiutale!) in modo da portare via tutte le tossine ed elementi di scarto che si iniziano a mobilitare.
Avatar utente
By Teia
#45101
Per me è già stato molto rassicurante avervi trovato.Ho già adottato i consigli che mi hai dato.E'sorprendente che nonostante i disturbi ho più energa di prima.Sono determinata ad andare fino in fondo.Pensi che sia necessario che arrivi al digino totale o la sola frutta può avere con tempi più lunghi la stessa funzione? Ti ringrazio
Avatar utente
By ursamajor
#45104
Guarda Teia, dipende da te..
io andrei per passi, solo frutta è già un digiuno per te...ma non farei nemmeno solo frutta, la affiancherei anche a verdure crude e cotte se ti piacciono. Hai una ampia scelta, gratifica anche il tuo palato con le varie ricette sull'ultima edizione del libro di Ehret che Luciano ha tradotto per tutti noi. :wink:
Avatar utente
By Teia
#45105
Farò come dici.Grazie ancora per la tua disponibilità.
Avatar utente
By luciano
#45118
Benvenuta Teia! :D
La transizione deve essere lenta.

Se gli effetti della disintossicazione sono troppo forti, occorre fare un passo indietro.

Non avere fretta, e non considerare la dieta senza muco come un traguardo: vivi il momento e vivilo bene! :D
By luciaca
#45119
non capisco... dopo 3 anni di crudismo uno dovrebbe essere ben disintossicato... o no?
Avatar utente
By luciano
#45120
luciaca ha scritto:non capisco... dopo 3 anni di crudismo uno dovrebbe essere ben disintossicato... o no?
Sì dovrebbe... non so però di cosa sia costituita la dieta utilizzata in quei tre anni.
Avatar utente
By ursamajor
#45124
Proprio ora stavo leggendo le esperienze di disintossicazione di un atleta fruttariano (Richard Blackman come intervista sul sito di un altro fruttariano: http://mangodurian.blogspot.com/2008/07 ... chard.html).

Riporto la frase che puo' essere la chiave per Teia, ma anche per noi tutti:
"..I myself was caught up in the typical Raw Vegan mentality of being lazy and complaining about every single ache and pain but, I soon realized that I was feeling that way because I wasn't helping my body with eliminating the waste that the fruits were stirring up, by getting active and by not getting active. I was just holding in all the waste that I needed to get out. I soon realized that getting active was the key element to success as a Fruitarian."

che tradotta recita più o meno così.. (correggetemi se sbaglio)

"Io stesso sono stato coinvolto nella mentalità tipica dei Vegani Crudisti di essere pigro e di lamentarsi per ogni singolo dolore e malessere, ma, ben presto mi sono reso conto che mi sentivo in quel modo perché non stavo aiutando IL mio corpo ad eliminare le tossine che i frutti stavano liberando non praticando alcuna attività fisica. Stavo trattenendo tutte quelle sostanze di scarto che avevano bisogno di uscire. Mi resi subito conto che una vita attiva è l'elemento chiave di successo per un Fruttariano".

Quindi oltre l'eliminazione del muco intestinale, è importante una regolare attività fisica all'aria fresca ed al sole per forzare l'uscita di queste tossine disciolte nel sangue (e la frutta ne discioglie parecchie!) principalmente con il sudore.. :wink:
Avatar utente
By luciano
#45134
E' vero, l'attività fisica è una delle componenti del sistema di guarigione, che include anche la dieta senza muco, i bagni di sole e un sereno atteggiamento. :wink:
Avatar utente
By Teia
#45139
A Luciano.
Sento la saggezza della tua risposta ma non pensavo che mangiare solo frutta mi facesse l'effetto di un digiuno quindi non avevo neanche considerato la dieta di transizione.Pensa che prima stavo bene ,non mi ammalo mai ,in csa mia non ci sono farmaci da almeno 30 anni;avvertivo solo che la mia energia non era al massimo,ero troppo sonnolenta e per darmi un po'di tono(e anche per bere a sufficenza)bevevo 1 l.di the verde al giorno.Ora ho fatto un passetto indietro metà frutta-metà verdura ma dopo aver toccato con mano l'entità del mio avvelenamento non oso toccare cibi che ne producono ancora.E poi come faccio?Anche per rispondere aLuciano :prima nella dieta crudista avevo inserito 50/70 gr.di cereali al giorno facendoli germogliare e formando gallette insaporite con erbe e semi oleosi e nel secondo pasto usavo i proteici semi oleosi sempre cercando di combinare bene frutta e verdura.Adesso dopo aver avuto l'illuminante quanto disgustosa visione di melmosi e appiccicosi pantani di tossine, credimi che mi è difficile tornare indietro.Sto cercando il "come"adeguato perchè devo reggere una situazione di vita attiva senza pesare sugli altri.Benvengano i vostri consigli.Per rispondere al buon spunto di ursamajor voglio spiegare che gestisco un rifugio a 1800 m.di quota e abito in campagna quindi l'attività fisica fa parte del mio vivere ma non basta ;istintivamente ai sntomi di nausea e stordimento ho risposto con sauna e clistere che forse mi hanno un po'aiutato ma non sono stati risolutvi,ho ancora questi sintomi di avvelenamento.Sono grata a tutti voi per la vostra attenzione anzi,è la prima volta che uso questa forma di comunicazione ,e un po'mi manca un convenzionale contatto "di cuore".
Avatar utente
By janin43
#45143
Ciao Teia,
che curiosità mi metti quando dici che gestisci un rifugio.
Io sono trntina e la montagna è il mio ambiente, la mia passione.
Dove si trova il rifugio? Chissà che non capiti di venire da te così, avremo un contatto...di cuore come dici bene tu.
Un abbraccio e un in bocca al lupo per il recupero della forza.
Forza :D :D :D
By Kiefer
#45150
Benvenuta!

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret