Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Windin
#46172
Bene ragazzi eccomi qua con una grande curiosità. Vediamo da dove partire...

Partiamo dal fatto che sono stato entusiasmato dai video di Jericho Sunfire proposti da Ursa e dal fatto che ascoltarlo nella sua semplicità mi ha dato grande forza e conferme e la certezza totale che ciò che ho passato è reale e corretto. Ci si passa il testimone no? Ci si aiuta... ci si dice "si amico esatto! l ' ho vissuto... vai cosi che sei sulla strada buona!". Le difficoltà del periodo di disintossicazione di cui parla le comprendo bene ed è stato fantastico trovare in lui certe intuizioni che io stesso avevo avuto.

Ecco però c' è un punto che mi ha incuriosito e che è rimasto oscuro. Esatte parole: "durante il periodo di disintossicazione bere acqua e sale è stata una delle mie più grandi armi".

Ora... non credo intendesse la soluzione salina da preparare lasciando i cristalli immersi per una certa quantità di tempo. Mi riaggancio quindi ad un argomento riscoperto su un libro che riassume, secondo l' autore, le migliori tecniche per la pulizia del corpo tra cui viene citata anche la Clark con la sua pulizia del fegato.

Il metodo proposto riguarda appunto l' utilizzo di acqua e sale secondo la tradizione yogica di disintossicazione:

Dopo un breve digiuno ad acqua o succhi di tre giorni, si devono bere tre litri di acqua lentamente in due ore e mezza dopo aver mescolato una certa quantità di sale non raffinato proveniente da zone incontaminate.
A causa della grande concentrazione salina gli intestini si contraggono provocando un' evaquazione immediata e purificante, eliminando dall' intestino qualunque oggetto solido e residuo. Inoltre grazie al sale tutti i vermi e batteri nocivi vengono eliminati non sopportando la concentrazione salina e il tutto senza minimamente dare fastidio alla flora amica. Cosi è scritto. Per di più le pareti intestinali assorbiranno i sali minerali utili per il corpo e la rigenerazione cellulare. Niente controindicazioni.

Anche la pulizia del fegato non ha controindicazioni e funziona. Mi chiedo dunque se Sunfire si riferisca a qualcosa di simile.

E' possibile? qualcuno sa qualcosa a riguardo? qualsiasi cosa per poterne discutere. Chiedo a Luciano, a chiunque per chiarificazioni in merito. Un grazie di cuore a tutti!
Avatar utente
By Windin
#46219
Grazie ikxikx!! Molto interessante ma alla fin fine è quello che ho trovato sul libro con la netta differenza che vengono dati dei consigli inappropriati dal mio punto di vista. Come quando dice che dopo la pulizia è consigliato usare cereali raffinati. La mia questione riguarda più un legame con ciò che vissuto Sunfire e delucidazioni più chiare su questo metodo. vediamo se qualcuno di grazia risponde :lol:
Avatar utente
By luciano
#46224
Beh Sunfire dice come secondo lui andrebbero fatte le cose, ed è meglio chiedere a lui a riguardo se si ritiene di seguire i suoi consigli.

Qui cerchiamo di mettere in pratica quello che dice Ehret. :D
Avatar utente
By Windin
#46227
Bè certo ma infatti al mia curiosità rimane solo eni riguardi di sta benedetta acqua e sale :lol:
Avatar utente
By luciano
#46230
La Shank prakshalana funziona, ti ripulisce. in passato non ero d'accordo nel proporla, poi ho voluto provarla e funziona. L'importante è che sia salata come l'acqua fisiologica. Altrimenti credo che se troppo salata non faccia bene.
Avatar utente
By Windin
#46286
Fantastico che l' avete sperimentata. Ma avete avuto problemi con la flora batterica e compagnia? quel che intendo in sostanza è quanto possa essere invasivo questo metodo. Inoltre avete notato tante feci durante l' evaquazione? e altri tipi di residui? grazie per le risposte :D
By ikxikx
#46289
Luciano,

ma potrebbe essere più efficace di un clistere?
O addirittura di una idrocolonterapia??
Avatar utente
By luciano
#46344
Ognuna di queste cose hai i suoi specifici benefici. Non si tratta di "meglio di", ognuno può trarre benefici da uno piuttosto che da un altro metodo di pulizia o effetti sinergici da tutti quanti.
By ikxikx
#46347
Chairissimo grazie!! :D
Avatar utente
By ciupinix
#48473
[quote="Windin"]Bene ragazzi eccomi qua con una grande curiosità. Vediamo da dove partire...

Partiamo dal fatto che sono stato entusiasmato dai video di Jericho Sunfire proposti da Ursa e dal fatto che ascoltarlo nella sua semplicità mi ha dato grande forza e conferme e la certezza totale che ciò che ho passato è reale e corretto. Ci si passa il testimone no? Ci si aiuta... ci si dice "si amico esatto! l ' ho vissuto... vai cosi che sei sulla strada buona!". Le difficoltà del periodo di disintossicazione di cui parla le comprendo bene ed è stato fantastico trovare in lui certe intuizioni che io stesso avevo avuto.

Ecco però c' è un punto che mi ha incuriosito e che è rimasto oscuro. Esatte parole: "durante il periodo di disintossicazione bere acqua e sale è stata una delle mie più grandi armi".

CIUPINIX SCRIVE:

Ciao, conosco bene il metodo di cui parli, essendo qualche anno che lo pratico. Devo averlo imparato dallo stesso libro che hai letto tu, visto che parla anche del metodo clark. Lascia stare i consigli di quello che devi mangiare prima, ma attieniti a quello che dice Ehret. Per il resto la pulizia è ottima, efficace, rispetta la flora batterica ed elimina vecchie feci e parassiti. L'alimentazione descritta nel libro, l'ho praticata e, essendo terapeuta, l'ho fatta praticare. Fidati che dopo diverse alimentazioni, collaudate, fatte collaudare e studiate a fondo, sono completamente d'accordo con i principi di Ehret e il SDGSM è l'unica alimentazione che è capace di quadrare il cerchio ed avere risultati naturalmente perfetti.. In 3 litri di acqua bisogna aggiungere 3 cucchiaini da caffè di sale d'oceano integrale (così viene creata una soluzione fisiologica) e nel giro di due/tre ore bere a sorsi. Importante l'utilizzo del sale integrale e non quello da cucina, oppure iodato o in altre forme, ma solo quello integrale. Il metodo avrà avuto successo se le ultime evacuazioni saranno di sola acqua, altrimenti ripetere nei giorni/settimana successivi...
Avatar utente
By betula
#48528
Mi permetto di fare un appunto: il sale iodato andrebbe assolutamente bandito dalle nostre tavole e credenze.
Avatar utente
By ciupinix
#48534
betula ha scritto:Mi permetto di fare un appunto: il sale iodato andrebbe assolutamente bandito dalle nostre tavole e credenze.


Il sale iodato è un sale raffinato, quindi semplice cloruro di sodio a cui aggiungono poi lo iodio. Andrebbe bandito lui, ma anche gli altri sali che siano stati raffinati. L'unico vero sale è quello marino integrale.
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret