Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By massaggion
#46781
Che questo sia un argomento spinoso è un dato di fatto. L'omeopatia in Italia non è riconosciuta, al contrario della Francia e Belgio, dove rispettivamente il 70% e il 59% della popolazione assume per qualunque tipo di malanno rimedi omeopatici. Che poi all interno della stessa Omeopatia, vi siano Unicisti e generalisti è ancora un altra suddivisione di metodo e vi è molta differenza anche nei risultati.Rimane comunque un fatto, L'omeopatia non ha controindicazioni mai, usa estratti di erbe, minerali, veleni con diluizioni tali da ottenere i risultati e non intossicare il corpo. La Medicina Allopatica, ha fondamentalmente 3 compiti veri e 1 presunto. I tre veri sono: Far medicine che a fronte di un problema corporeo fanno scomparire il sintimo e intossicano il corpo, le istruzioni per l'uso che sono i bugiardini ( un nome una garanzia) se lette attentamente hanno da 1 a massimo 30 righe di effetti "positivi" e da 1 a 300 righe di effetti collaterali, tutti resiui tossici naturalmente. 2 compito, dietro a ogni preparato allopatico c'è la chimica di base o avanzata e naturalmente la farmaceutica, che costa una paccata di quattrini, che paghiamo noi e che ci restituisce veleni per morire meglio piano piano.
3 e ultimo compito, che non è l'ultimo ,anzi il primo, la farmaceutica e i sistemi sanitari nazionali, sono il primo bissness a livello globale, neppure il mercato del petrolio e dell' alimentare raggiungono il volume della spesa farmaceutica e sanitaria. Ultima piccola considerazione le stesse industrie farmaceutiche non fanno ricerca se nel sottostante non vi sono numeri che giustificano il rientro economico, e a volte ,colte da magna nima bontà regalano medicinali scaduti hai paesi in via di sviluppo, segno di grande moralità. L'Unico compito presunto è guarire i sintomi.
Battuta " Vi cura meglio un veterinario di un medico"
Avatar utente
By celestia
#46784
Ti quoto al 1000%!!!!!!!!!!!!!!!
In realtà la sanità è un businnes, solo i medici ingenui pensano di guarire i pazienti con i farmaci. Mi curo con l'omeopatia dal 1990 e posso dirTi che se sono ancora viva c'è un motivo... Ho avuto 2 intossicazioni da farmaci e quindi puoi capire come li temo, però ora che sono più informata so come fare per non cadere in trappola, anche se constato con un certo dispiacere che molti medici che dicono di praticare l'omeopatia in realtà sono ciarlatani che vendono prodotti, ne più ne meno che commercianti, screditano il mezzo perchè hanno una mentalità da venditori, quindi non ottengono risultati. Questo è un grosso limite a livello pratico ma non inficia minimamente la validià delle cure omeopatiche, che sono molto temute da BigPharma, visto l'odio di alcuni contro chi cura: ma in realtà è il terrore di perdere potere
Adesso che sto curando l'intestino mi rendo conto che le cure sono un modo di rendersi liberi: la salute è la base della libertà della persona, non ci si può affidare a capre ignoranti
Anche la distinzione tra unicisti e omeotossicologi in realtà è riduttiva: la mia dottoressa usa entrambi, ma non a casaccio, in alcuni casi è bene ricorrere ai rimedi unicisti, più mirati, in altri casi si ricorre all'omeotossicologia più veloce, ma comunque è un medico della vecchia scuola, che cura globalmente, non mi "Taglia" a pezzi perchè ha una visione globale dei problemi al contrario dei mercanti di morte degli ospedali pubblici
All'alimentazione sono legati molti interessi, ma non parlerei di complotto, non credo al complotto, credo all'avidità, la cosa che un pò mi consola è che a livello di massa si inizia a capire che la cura di se stessi è un patrimonio di cui ogni persona deve occuparsi seriamente, la maggior consapevolezza della propria salute è il miglior rimedio contro certi avvoltoi
Un sorriso :D
Avatar utente
By ursamajor
#46829
Penso che l'industria alimentare e quella del farmaco siano due faccie di una stessa medaglia.
Se la prima dovesse per assurdo rinsavire e cambiare in "meglio", la seconda dovrebbe recedere i suoi introiti per forza di cose...lo sappiamo bene!
Invece oggi la seconda è più che mai fiorente, perchè la prima ci propone le schifezze più improbabili... :(
Avatar utente
By luciano
#46843
Corretto Ursa! :D

E' un circolo chiuso. Anzi una spirale tendente al basso.

Uno mangia male, si "ammala", va dal dottore, gli da i farmaci, continua a mangiar male + prende farmaci (altre tossine), si riammala, va dal dottore. e così via giù per la spirale discendente.
Avatar utente
By ursamajor
#46845
Purtroppo un circolo vizioso.. :(
Qui invece noi tutti vogliamo innescare o abbiamo già innescato un circolo virtuoso :D
Avatar utente
By bichette
#46855
L'omeopatia non ha controindicazioni mai, usa estratti di erbe, minerali, veleni


... volevo solo aggiungere che usa anche parti di animali (oca, ragni, ecc)
Avatar utente
By celestia
#46902
... volevo solo aggiungere che usa anche parti di animali (oca, ragni, ecc)


Però nessuno Ti obbliga a usare i prodotti che non vuoi. Anche nel Supermarket c'è la carne, ma nessuno Ti punta la pistola contro per obbligarTi a comprarla...

Ognuno sceglie per sè

Ciao

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret