Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By massaggion
#46917
Buongiorno a Tutti, dopo una settimana di dieta di transizione, noto alcune cose:
1) Il mio intestino non evacua assolutamente se non con clistere, che faccio ogni 2 giorni o con limone o con olio, precedendentemente evacuava con fatica tutti i giorni, qualcuno, mi aiuta a capire come devo fare per ottenere che evacui tutti i giorni, e il clistere diventi un ulteriore pulizia a fondo.
2) A Volte quando la sera Mangio la frutta 1 mela, 3 albicocche e 3 prugne stufate, incomincio a digerire e vado avanti per un bel pò. Con due sensazioni, uno che debba uscire aria dallo stomaco e altra, di pesantezza.
A parte queste due cose mi sembra proceda bene.Grazie dell aiuto che mi darete.
Avatar utente
By celestia
#46918
Per risolvere potresti prendere una tisana di finocchio, che essendo digestivo e carminativo aiuta ad espellere l'aria e migliora la motilità dell'apparato degerente. Anche la troppa aria intasa l'intestino, quindi il finocchio potenzia il clistere consentendoti di sbloccarTi
Però per un pò diminuisci la frequenza del clistere, altrimenti impigrisci l'intestino, meglio che funzioni "Naturalmente", non devi fare il suo lavoro, rilassati e vedrai che il fisico aiutato dalla dieta farà bene il suo dovere
Ciao e Buon Proseguimento :D
Avatar utente
By Saradav
#46919
Ciao massagion! Anch'io sono alla seconda settimana. A me è capitato ciò che hai descritto la prima settimana. In quella settimana avevo smesso di mangiare carne pesce uova latte farinacei dolci, cioè ero a stecchetto! Invece questa settimana ho reintrodotto i farinacei anche se in minor quantità rispetto a prima: 1 volta la pasta (integrale), 1 volta la pizza. Va molto meglio! Qui sul forum mi hanno giustamente consigliato di prendermela un pò più comoda con la transizione. Ti giro lo stesso consiglio.
Avatar utente
By Saradav
#46920
Ciao massagion! Anch'io sono alla seconda settimana. A me è capitato ciò che hai descritto la prima settimana. In quella settimana avevo smesso di mangiare carne pesce uova latte farinacei dolci, cioè ero a stecchetto! Invece questa settimana ho reintrodotto i farinacei anche se in minor quantità rispetto a prima: 1 volta la pasta (integrale), 1 volta la pizza. Va molto meglio! Qui sul forum mi hanno giustamente consigliato di prendermela un pò più comoda con la transizione. Ti giro lo stesso consiglio.
Avatar utente
By massaggion
#46925
celestia ha scritto:Per risolvere potresti prendere una tisana di finocchio, che essendo digestivo e carminativo aiuta ad espellere l'aria e migliora la motilità dell'apparato degerente. Anche la troppa aria intasa l'intestino, quindi il finocchio potenzia il clistere consentendoti di sbloccarTi
Però per un pò diminuisci la frequenza del clistere, altrimenti impigrisci l'intestino, meglio che funzioni "Naturalmente", non devi fare il suo lavoro, rilassati e vedrai che il fisico aiutato dalla dieta farà bene il suo dovere
Ciao e Buon Proseguimento :D


Grazie Celestia seguirò il tuo consiglio.
Avatar utente
By massaggion
#46926
Saradav ha scritto:Ciao massagion! Anch'io sono alla seconda settimana. A me è capitato ciò che hai descritto la prima settimana. In quella settimana avevo smesso di mangiare carne pesce uova latte farinacei dolci, cioè ero a stecchetto! Invece questa settimana ho reintrodotto i farinacei anche se in minor quantità rispetto a prima: 1 volta la pasta (integrale), 1 volta la pizza. Va molto meglio! Qui sul forum mi hanno giustamente consigliato di prendermela un pò più comoda con la transizione. Ti giro lo stesso consiglio.


Grazie Saradav, ma credo di non voler reintegrare con alimenti di vecchio genere, mi trovo bene senza, e i problemi descritti, sono facilmente superabili.
Avatar utente
By salvatore3
#46936
Può essere di grande aiuto, prendere un bicchiere di succo di (zucca gialla), al mattino a digiuno, se vuoi migliorare il gusto aggiungi il suco di carote, vedrai che si normalizzerà tutto.

Saluti e auguri.
Salvo.
Avatar utente
By massaggion
#46939
salvatore3 ha scritto:Può essere di grande aiuto, prendere un bicchiere di succo di (zucca gialla), al mattino a digiuno, se vuoi migliorare il gusto aggiungi il suco di carote, vedrai che si normalizzerà tutto.

Saluti e auguri.
Salvo.


Grazie Salvatore seguiro i consigli
Avatar utente
By ursamajor
#46941
celestia ha scritto:Però per un pò diminuisci la frequenza del clistere, altrimenti impigrisci l'intestino, meglio che funzioni "Naturalmente", non devi fare il suo lavoro, rilassati .... :D


Sul rilassati sono pienamente daccordo, anche le tisane, sul resto ovviamente no.

L'intestino non si impigrisce affatto! Visto che prima di incontrare Ehret l'intestino il suo lavoro lo ha fatto molto male bisogna come minimo dargli una mano...gli e lo dobbiamo :D

E' normale che a volte all'inizio si soffra di stitichezza perchè la forte diminuzione di cibi collosi e l'aumentato potere raschiatore e detergente delle verdure e della frutta iniziano a staccare molti frammenti di materiali di scarto antichi dall'intestino che spesso occludono lo stretto passaggio..anche il diminuito volume dei cibi immessi e soprattutto la perdita di fluidi superflui (che servivano ad inglobare i vari veleni e sostanze estranee) contribuiscono a stringere le varie "condutture" corporee :cry:
Allora il clistere serve proprio a questo, un ausilio in questo periodo di transizione ed un prezioso alleato. Quando l'intestino inizierà ad essere ragionevolmente pulito vedrai che non ne avrai più bisogno e l'intestino non si scorderà certo cosa fare.

(P.S. Prova anche a bere semplicemente tanta acqua la mattina..ma non smetterei la pulizia con gli enteroclismi. :wink: )
Ultima modifica di ursamajor il 28 novembre 2010, 22:35, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By robyvac
#46947
Aggiungo un' osservazione: ogni volta che abbandono un alimento non idoneo mi succede di non andare in bagno per qualche giorno, ad esempio mi è successo recentemente quando sono passato a sola frutta e verdura, abbandonando ogni cereale. Nel qual caso un clistere non fa mai male e non credo impigrisca l' intestino se è solo per un breve periodo :wink:
Avatar utente
By luciano
#46995
La stitichezza di quando si cambia alimentazione è dovuto al maggiore ingorgo causato dal materiale "vecchio" (tossine, muco ecc.) che viene aggiunto all'eliminazione. Poi passa.

Un clistere non impigrisce l'intestino, i lassativi di sintesi si.

Non si deve ragionare per metafore, fare il lavoro per un 'altra persona forse la si impigrisce, questo non vale per i clisteri e l'intestino, non è la stessa cosa, non si può applicare lo stesso ragionamento logico a due contesti differenti. :wink:
Avatar utente
By swami863
#47024
Ho fatto clisteri per mesi tutti i giorni, intestino impigrito per niente, chiaro che il cibo fa la sua parte alla grande: ho capito quali sono gli alimenti che lo aiutano e quelli che per oggi ancora lo irritano.
Ritengo però di aver accellerato molto la pulizia del mio intestino, stitico dalla nascita.

Mi associo anch'io nell'aver constatato che qualunque cambiamento di alimentazione disorienta all'inizio le funzioni del corpo, sia quando togliamo certi cibi, sia quando li reintroduciamo.

Da dopo l'estate, ho fatto piccoli passi indietro (mnolto saggi) nella mia transizione, perchè troppo frettolosa: il pane di segale, pur tostatissimo, è uno di quei cibi che il mio intestino fa fatica a riconoscere, dopo 10 mesi che non lo mangiavo.

Avvicinandomi alla natura sto imparando a capirne i suoi tempi, che richiedono pazienza, stare per un pò in quel territorio di mezzo in cui sembra che niente stia funzionando, mentre la guarigione è già in atto... :P
Avatar utente
By ursamajor
#47025
swami863 ha scritto:.... in quel territorio di mezzo in cui sembra che niente stia funzionando, mentre la guarigione è già in atto... :P


Hai reso splendidamente l'idea del periodo di transizione in cui tutti stiamo navigando :)
Avatar utente
By Foca
#47027
swami863 ha scritto:.........in quel territorio di mezzo in cui sembra che niente stia funzionando, mentre la guarigione è già in atto... :P



già...quel territorio in cui mio marito se la ride, soprattutto quando mi vede sul divano che mi sento male :lol: e con l'aiuto di nostro figlio le battute non finiscono mai.

"Tu saresti quella che stà guarendo?"
"Non mi sembra che tu stia tanto bene"
e giù risate......ma....forse dopo la conferenza di domenica forse ha compreso meglio, almeno spero :roll:

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret