Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By mandolino
#47541
Ciao a tutti :D,

io, come tanti purtroppo, sono stato privato di tonsille e appendice, in età infantile e adolescenziale.

Premetto che mi ammalo poco-niente e che sono sempre stato in grado di autoguarirmi con il digiuno e lo yoga. Inoltre non ho difficoltà nell'affrontare digiuni lunghi. Non so se ci sia una correlazione con questo.

Chiedo a chiunque ne sappia: a cosa servono realmente queste parti corporee?

Siamo (noi, amputati a tradimento...), sotto qualche punto di vista, pregiudicati nella via del salute?
#47544
mandolino ha scritto:Siamo (noi, amputati a tradimento...), sotto qualche punto di vista, pregiudicati nella via del salute?
A niente, altrimenti non le toglierebbero. :lol:

A parte gli scherzi, sia l'appendice che le tonsille fanno parte del sistema linfatico. Quando si intasano diventano infiammate e doloranti e questo dà motivo ai medici per toglierle.

Meno male che non ci si infiammava anche qualche altra parte un po' più in basso, altrimenti ce l'avrebbero tagliata pure quella! :D
#47553
mandolino ha scritto:Siamo (noi, amputati a tradimento...), sotto qualche punto di vista, pregiudicati nella via del salute?
Il sistema linfatico ha degli accessori in meno, ma ce la può fare benissimo con un'alimentazione che lo pulisca e lo mantenga pulito come quella del sistema di guarigione. :wink:
Ultima modifica di luciano il 14 dicembre 2010, 21:04, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By lina
#47571
Grazie per la precisazione anche a me hanno tolto

l'appendice.
By Andy82
#47575
purtroppo anche a me è stata tolta "a tradimento" l'adenoide.
Comunque anche senza si può andare avanti, certo con meno armi a disposizione.
Fortunatamente vengo da una adolescenza campagnola vecchio stile...carne solo ogni morto di papa e frutta e verdura di produzione propria e per autoconsumo.
Oggigiorno in città quel sapore di quegli ortaggi me lo sogno...l'altra sera comprai dei ravanelli..non sapevano di nulla... e così via.
Tutti rossi, regolari, senza imperfezioni ma...vuoti. Mah!
Avatar utente
By robyvac
#47580
luciano ha scritto:
mandolino ha scritto:Siamo (noi, amputati a tradimento...), sotto qualche punto di vista, pregiudicati nella via del salute?
Il sistema linfatico ha degli accessori in meno, ma ce la può fare benissimo con un'alimentazione che lo pulisca e lo mantenga pulito come quella del sistema di guarigione. :wink:

Anzi, in questo caso è necessaria ancora più attenzione e più impegno nel seguire un alimentazione disintossicante(A nome di uno che ex possessore di appendice :wink:
By Anima
#47693
luciano ha scritto:Il sistema linfatico ha degli accessori in meno, ma ce la può fare benissimo con un'alimentazione che lo pulisca e lo mantenga pulito come quella del sistema di guarigione. :wink:



Buona notizia, anche a me hanno tolto l'appendice, quando avevo 8 anni!

:(

e vabbè leggendo questo mi riconforto....
#66451
Erano due fratelli..
Sono autori una ricerca molto interessante:
CALDEROLI I. e G. - Il sottosesso nei popoli senza tonsille. Le conseguenze sociali della moda della tonsillectomia. Il male inglese di Bicknell. Bergamo, 1954, 8° brossura sovr. ill. pp. 155

Mi sa che per loro.. le tonsille sono importanti.. e quindi comprendo l'accanimento della medicina allopatica, sulle tonsille, propongono la tonsillectomia come la panacea di tutti i mali, basta vedere i risultati su qualsiasi motore di ricerca, sembra quasi che sia di moda oggi più che mai, un grande ritorno.. come pure i vaccini d'altronde.

Questo riferimento l’ho trovato leggendo: Dott. Norman W. Walker, La Salute dell'Intestino - Il Colon, un manualetto molto essenziale che su alcuni argomenti scende in dettagli importanti, ben interpretabili per chi pratica il sistema di Ehret.

Mi interessa il lavoro dei fratelli Calderoli poco profeti in patria ;)

ho trovato questa citazione del libro di Walker, tratta da un forum americano:

“I have studied very carefully may of the books published by the brothers I. and G. Calderoli of Bergamo, Italy, recounting in detail the results in the Universities of Vienna and Berlin. I have many of their books,
written in Italian, and refer to them often. When I met Dr G. Calderoli in Bergamo, Italy some years ago, we discussed this subject very thoroughly. I asked him if any of his patients suffering with tonsils happened to be bothered with aches or pains in the right side, under the ribs. He never paid much attention to this, but as he thought back, he remembered it was a frequent complaint which was often attributed to some disturbance in the appendix. I asked if any of his patients had an appendectomy after the tonsils had been "taken care of." He did not remember any instance where this took place, and he agreed that undoubtedly the clearing up of the tonsil ailment may have indirectly had something to do with the colon.”

Buona giornata
#66468
mascalzong ha scritto:Erano due fratelli..
Sono autori una ricerca molto interessante:
CALDEROLI I. e G. - Il sottosesso nei popoli senza tonsille. Le conseguenze sociali della moda della tonsillectomia. Il male inglese di Bicknell. Bergamo, 1954, 8° brossura sovr. ill. pp. 155


Grazie! Ogni tanto appari! :D

Ho appena acquistato una copia originale, lo leggerò. In Italia non hanno avuto successo perché le tonsillectomie sono un business. Tutto qui.

Ed è vero che comporta problemi sessuali, spesso ferma lo sviluppo completo degli organi genitali.

Ho messo la parte tradotta del pezzo che hai postato in inglese:

Norman Walker ha scritto:Ho studiato con molta attenzione vari libri pubblicati dai fratelli I. e G. Calderoli di Bergamo, in cui descrivono dettagliatamente i risultati di trent'anni di ricerche sulle tonsille all'università di Vienna e di Berlino. Possiedo parecchi loro libri, scritti in italiano, e li consulto spesso. Quando qualche anno fa ho incontrato il dottor Guido Calderoli a Bergamo, in Italia, abbiamo discusso a fondo su questo argomento. Gli ho chiesto se a qualche paziente che soffriva di tonsille fosse capitato di avere dolori al fianco destro sotto le costole. Il dottor Calderoli non ci aveva mai fatto caso, ma ripensandoci si era ricordato che spesso i pazienti si lamentavano di questi dolori, che spesso venivano attribuiti a qualche disturbo dell'appendice. Gli ho domandato se a qualcuno dei suoi pazienti fosse stata praticata un'appendicectomia dopo che ci si era "occupati delle tonsille". Il medico non ricordava alcun caso del genere e ha concordato con me sul fatto che indubbiamente l'eliminazione del disturbo alle tonsille poteva aver avuto indirettamente qualcosa a che fare con il colon.


Fonte:
La Salute dell'Intestino - Il Colon - Libro
#68689
mascalzong ha scritto:Erano due fratelli..
Sono autori una ricerca molto interessante:
CALDEROLI I. e G. - Il sottosesso nei popoli senza tonsille. Le conseguenze sociali della moda della tonsillectomia. Il male inglese di Bicknell. Bergamo, 1954, 8° brossura sovr. ill. pp. 155
Ho letto il libro, incredibile quanto sia stato snobbato l'argomento!

Immagine

http://www.normanwalker.it/tonsille

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret