Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

By Anima
#47659
Ovvia! Si parte sul serio ora!
Da qui alla fine dell'anno, salterò dei giorni facendo dei digiuni "a salti" di 24 ore. Ho iniziato mangiando delle insalate miste con olive denocciolate, fili di carote, fili di rape rosse. Sto usando un pane di segale bio di ottima qualità che già uso da anni eccolo qui:

http://www.pema.de/xist4c/web/DARK-RYE- ... _7250_.htm

cercherò di prenderlo solo una fetta tostata bene al giorno, max 2 fette, spalmata con un pò di burro di arachidi bio. (come dice sul libro).

Ho usato anche delle patate arrosto in sostituzione della pasta e simili... userò del tè di 3 anni macrobiotico (è come una tisana, non contiene teina in modo naturale)...

E' 2 giorni che a pranzo mangio solo frutta. es. 1° giorno: tre mele.
il giorno dopo: 4 kiwi e 2 clementine.
(e dopo ho avuto degli spontanei movimenti intestinali!)

Voglio farcela stavolta... possibile che riesco a a fare digiuni di 3 giorni, e il max per ora di 10 giorni e non mi libero dai cereali? Eh no cacchio ce la farò! :D :D

datemi tante dritte, ho bisogno di tutti i vostri consigli e supporto!

Vi aspetto... :D

Vi ringrazio tutti
By Anima
#47661
p.s

sono circa 2 anni che seguo il sistema della non colazione... e sto.... benissimo! Non ho più fame al mattino. (Ehret docet!)...

Fino alle 12 non prendo nulla...

Rinnovo la richiesta: Aiutatemi! Coonsigli, consigli, consigli...

potete vedere il mio trascorso alimentare nella sezione "mi presento" al mio nick.

Grazie mille a tutti anticipatamente
Avatar utente
By robyvac
#47663
Ciao Anima, se stai benissimo dov'è il problema? Puoi prendertela comoda, non forzare i tempi e segui il tuo ritmo, la tua comprensione. Non hai bisogno di consigli se non hai problemi, o mi sbaglio? :wink: Se invece vai più nello specifico credo che tutti sarebbero pronti a condividere con te le loro esperienze, ma secondo me sei già in bolla,devi solo affinarti :D
Avatar utente
By tistructor
#47665
Ciao e complimenti per la tua esperienza. :D

Io ho eliminato i cereali e farinacei in questo modo: Mi sono convinto di volerli eliminare, poi ho cominciato a non mangiarne per 1 o 2 giorni finché la crisi di astinenza diventava troppo forte. Questo metodo ho dovuto utilizzarlo per quasi un anno finché le crisi si sono dissolte.
Saltuariamente mangio qualche popcorn o del riso integrale e quando faccio questo il giorno dopo ne vorrei mangiare ancora. Ma la forza insita in questo cibo non é piú cosí forte da neutralizzare la mia determinazione.

Ciao
Avatar utente
By flib
#47668
Dopo 22 mesi di transizione posso dire che tutti gli alimenti "artificiali" sono DROGHE, intendendo con il termine "artificiali" tutto quello che non è presente in natura, ma è una elaborazione fatta dall'uomo.

Se mangio solo frutta e verdura cruda riesco a non esagerare nelle quantità. Se assaggio del cibo cotto, dei farinacei, un pezzetto di formaggio, etc. ma anche della frutta secca tostata, non riesco più a fermarmi. Arrivo a riempirmi come un pallone. Devo proprio fare uno sforzo di volontà notevole per dire Stop.

Ad esempio ieri: fino alle 11 circa digiuno, poi frutta (3 pere grosse). A mezzogiorno una insalata mista. Pomeriggio un paio di spuntini di frutta (4 pere, 8 datteroni giganti)
A cena ho iniziato con una insalatona mista dopo la quale ero a posto.

Mia moglie però aveva cucinato delle zucchine saltate in padella ed ho voluto assaggiarle, da lì è iniziata la crisi... ho terminato le zucchine (erano un bel piatto) poi ho mangiato un paio di etti di frutta secca/essiccata mista (mandorle, uvetta, noci brasiliane, etc) poi una ventina di pistacchi tostati e salati, poi una manciata di taralli pugliesi.
Dopo con uno sforzo notevole ho detto basta, ma sarei andato avanti ancora. 8O
Avatar utente
By swami863
#47670
Flib parole sante!!

In questi 10 mesi di transizione ero partita togliendo quasi del tutto i cereali, ma le crisi di disintossicazione/astinenza e la perdita di peso mi hanno convinta a tornare un pò sui miei passi.

Ho reintrodotto quotidianamente il pane di segale: concordo che pur tostato la voglia di cibi mucosi è cresciuta nei giorni!

Per ora sto adottando schiacciatine più secche, meno godibili del pane e soprattutto ho aggiunto frutta secca/ essiccata, avocadi, speriamo di riprendere qualche chiletto! :P

Anima, dai tempo al tempo, astenertene per 10 giorni come scrivi non è poco: tra noi qualcuno ad esempio la pizza settimanale l'ha mantenuta per tanti mesi, eliminandola quando il corpo naturalmente non ne ha più sentito il bisogno
By Anima
#47678
robyvac ha scritto:Ciao Anima, se stai benissimo dov'è il problema? Puoi prendertela comoda, non forzare i tempi e segui il tuo ritmo, la tua comprensione. Non hai bisogno di consigli se non hai problemi, o mi sbaglio? :wink: Se invece vai più nello specifico credo che tutti sarebbero pronti a condividere con te le loro esperienze, ma secondo me sei già in bolla,devi solo affinarti :D


grazie roby! :D

oggi qua da me ci siamo svegliati proprio sotto la neve! fa un freddo della madonna... :lol:

E' che mi chiedevo: possibile che riesco a fare i digiuni di tre giorni anche lavorando (quest'estate sono arrivato a 10) prendendo solo del limone spremuto allungato con acqua e non riesco a vincere la dipendenza dei cereali? Certamente mi influenza il mio retroterra (vegan-macrobiotico). nella macrobiotica i cereali integrali in chicchi sono la base dell'alimentazione.
Il mio problema è che per vincere vari problemetti di salute, voglio seguire una dieta chemi depuri profondamente. Oltre a ehret negli anni mi sono letto molti testi di Shelton, Tilden ed altri, e mi sono convinto che quella è la strada per depurarsi sul serio.

il mio problema è un pò attualmente una mancanza di volontà e spero che con il vostro aiuto, possa superarla... :D

ti ringrazio intanto
By Anima
#47679
tistructor ha scritto:Ciao e complimenti per la tua esperienza. :D

Io ho eliminato i cereali e farinacei in questo modo: Mi sono convinto di volerli eliminare, poi ho cominciato a non mangiarne per 1 o 2 giorni finché la crisi di astinenza diventava troppo forte. Questo metodo ho dovuto utilizzarlo per quasi un anno finché le crisi si sono dissolte.
Saltuariamente mangio qualche popcorn o del riso integrale e quando faccio questo il giorno dopo ne vorrei mangiare ancora. Ma la forza insita in questo cibo non é piú cosí forte da neutralizzare la mia determinazione.

Ciao


Ciao e grazie tante della risposta!

Questo che scrivi, mi torna utile per il mio problema coi cereali. Sto provando ad usare delle patate arrosto anche. del pane di segale ben tostato. Tuttavia il problema del freddo anche si fa sentire... (nevica anche)... prenderò del tè di tre anni caldo ... quello che mi scrivi mi aiuta molto. hai altre dritte pratiche da darmi per i cereali?

ti ringrazio :D
By Anima
#47680
flib ha scritto:Mia moglie però aveva cucinato delle zucchine saltate in padella ed ho voluto assaggiarle, da lì è iniziata la crisi... ho terminato le zucchine (erano un bel piatto) poi ho mangiato un paio di etti di frutta secca/essiccata mista (mandorle, uvetta, noci brasiliane, etc) poi una ventina di pistacchi tostati e salati, poi una manciata di taralli pugliesi.
Dopo con uno sforzo notevole ho detto basta, ma sarei andato avanti ancora. 8O


Questo mi conferma alcune mie teorie, e conferma anche vari scritti igienisti.

Grazie 1000! :D
By Anima
#47681
swami863 ha scritto:Anima, dai tempo al tempo, astenertene per 10 giorni come scrivi non è poco: tra noi qualcuno ad esempio la pizza settimanale l'ha mantenuta per tanti mesi, eliminandola quando il corpo naturalmente non ne ha più sentito il bisogno


Ciao, può sembrare paradossale, ma nel mio caso, mi risulta più facile un digiuno di 10 giorni con poca acqua e limone che "smangiucchiare" se lo faccio, ho visto che in passato, mi veniva una voglia feroce di cereali... boh! o tutto o nulla... cmq dici bene, devo cercare di andare con gradualità. Il pane di segale per ora mi soddisfa, anche le patate.

avete altre dritte oltre quelle del libro, trucchi o simili, per cominciare al meglio la transizione?

Grazie a tutti!
Avatar utente
By robyvac
#47689
Mi ero dimenticato di dirti che pratico ogni giorno i bagni derivativi, che aiutano nell' eliminazione decongestionando le viscere, ovvero due bagni genitali al giorno , in più ogni mattina e sera faccio frizioni con acqua fredda secondo metodo lezaeta :D A me aiuta parecchio. Ciao
By Anima
#47691
robyvac ha scritto:Mi ero dimenticato di dirti che pratico ogni giorno i bagni derivativi, che aiutano nell' eliminazione decongestionando le viscere, ovvero due bagni genitali al giorno , in più ogni mattina e sera faccio frizioni con acqua fredda secondo metodo lezaeta :D A me aiuta parecchio. Ciao


oggi scrivo tanto, in quanto sono assediato dalla neve quindi.. :D

E' molto interessante, ma non ho ben capito. hai ulteriori delucidazioni su questi metodi e magari qualche link web per approfondire l'argomento? Ti ringrazio:
By Anima
#47692
ecco ad es. il pranzo di oggi:

5 clementine + 2 datteri al naturale (che buoni!)

dopo mezz'ora:

carote lessate il giusto a rondelle mezza zuppierina con olio evo + pochino di aceto di umeboshi (macrobiotico) + 1 spicchio d'aglio a crudo tagliato fine fine fine

1 fetta del famoso pane di segale ben tostato con 1 velo di burro d'arachidi naturale bio

1 carciofo crudo tagliate in 6 listarelle spesse

1 tazzina di tè kukicha di tre anni naturale caldo

p.s

ho notato che usando le carote bollite invece dell'insalata cruda, la mia temperatura corporea è migliorata.

Che ve ne pare? si apsettano altri consigli, vi ringrazio tutti :D
Avatar utente
By robyvac
#47697
Anima ha scritto:
ho notato che usando le carote bollite invece dell'insalata cruda, la mia temperatura corporea è migliorata.

Che ve ne pare? si apsettano altri consigli, vi ringrazio tutti :D

Dipende: vuoi ripulirti o vuoi avere caldo? Le carote crude non hanno paragone con quelle cotte sotto nessun profilo, se fai una scelta di convenienza perchè stai soffrendo il freddo allora va bene, ma non far entrare in te la convinzione che cotto sia meglio di crudo :wink:
By Anima
#47710
robyvac ha scritto:
Anima ha scritto:
ho notato che usando le carote bollite invece dell'insalata cruda, la mia temperatura corporea è migliorata.

Che ve ne pare? si apsettano altri consigli, vi ringrazio tutti :D

Dipende: vuoi ripulirti o vuoi avere caldo? Le carote crude non hanno paragone con quelle cotte sotto nessun profilo, se fai una scelta di convenienza perchè stai soffrendo il freddo allora va bene, ma non far entrare in te la convinzione che cotto sia meglio di crudo :wink:


ok mon amì! :D

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret