Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

By syncster
#3751
ma scusate, quando vi fate le centrifughe voi buttate il resto o lo utilizzate per altro?
Avatar utente
By luciano
#3752
syncster ha scritto:ma scusate, quando vi fate le centrifughe voi buttate il resto o lo utilizzate per altro?
Io raccolgo il succo e butto via le scorie.
Fra l'altro il buono dei succhi centrifugati è che i pesticidi rimangono nella polpa, e il succo rimane puro.
Oltre a questo i residui non hanno alcun valore nutritivo, quindi non vedo perché utilizzarli.
Però magari qualcuno ha delle buone idee su cosa farne.

Ps. Ho spostato questo post dalla sezione attrezzi da cucina perché quella sezione serve solo come guida all'acquisto dei prodotti.
By susi
#3765
syncster ha scritto:ma scusate, quando vi fate le centrifughe voi buttate il resto o lo utilizzate per altro?

Ci sono diverse ricettine per riutilizzare i residui dei centrifugati sul libro di Sara (Missvanilla).
Susi
Avatar utente
By arca
#3776
In genere recupero solo il residuo delle carote in quanto fibre e lo mischio all'insalata, ad esempio.
Parlo comunque di carote bio.
By pat67
#12300
Ho acquistato da poco una centrifuga su ebay, con l'imboccatura grande, uno dei modelli segnalati nel post sulle centrifughe.
Ho notato però che dopo la centrifugazione gli scarti sono molto umidi, mentre mi aspettavo che fossero quasi completamente secchi.
E' normale oppure sbaglio qualcosa nell'utilizzarla?

Per esempio, la frutta o le verdure sono meglio in pezzi o intere? Bisogna premere molto durante la centrifugazione oppure è meglio una pressione leggera? E' meglio usare la velocità 1 o la 2?

Grazie a chiunque sia in grado di darmi consigli.

P.S. In particolare con le arance mi sembra che rimanga molto succo nello scarto. Qualche idea?
Avatar utente
By luciano
#12301
Un po' di umidità rimane sempre, a meno che non acquisti un centrifuga professionale di quelle che costano fra i 1500/2000 euro.
La velocità uno va bene per i vegetali più dure, come da libretto di istruzioni.
By susi
#12326
Nella centrifuga Green star che ho acquistato invece il residuo è molto secco tanto che quasi mi sembrava inutile metterlo nelle piante.
La velocità, secondo me, deve essere più bassa possibile, altrimenti ci potrebbe essere surriscaldamento.
Susi :D ciao
Avatar utente
By dbnet
#12327
Ciao Susi,
come ti trovi con la greenstar?
soprattutto in termini di velocità di preparazione dei succhi
(rispetto ad una classica)
e alla sua manutenzione/pulizia
(cosa che ho visto spesso determinanate per continare tutti i giorni ad usare un elettrodomestico!)
dove l'hai acquistata? italia o estero?

(scusa il bombardamento di domande!!)

grazie
By susi
#12328
dbnet ha scritto:Ciao Susi,
come ti trovi con la greenstar?
soprattutto in termini di velocità di preparazione dei succhi
(rispetto ad una classica)
e alla sua manutenzione/pulizia
(cosa che ho visto spesso determinanate per continare tutti i giorni ad usare un elettrodomestico!)
dove l'hai acquistata? italia o estero?

(scusa il bombardamento di domande!!)

grazie


L'ho usata ancora molto poco, xchè in questo periodo il mio tempo è meno di niente!
Comunque posso dirti che la GS è lenta proprio perchè ha un sistema di estrazione diverso dalle centrifughe ed è questo che la rende costosa. La delicatezza ocn la quale estrae i succhi evita riscaldamento e conseguente ossidazione e perdita di nutrienti.
Dopo il primo inpatto, devo dire che non è difficile pulirla. Solo che dovendo estrarre circa un litro e mezzo di succo (questa è la dose terapeutica consigliata) come ha scritto Jb non ci vogliono meno di 3 ore per effettuare tutta l'operazione (dal lavare le verdure al riporre la GS. pulita) poi, ovviamente, ci vuole il tempo per trovare idonee verdure possibilmente bio. Ma la differenza è che questo succo viene estratto e non centrifugato ad alta velocità come è per le differenti centrifughe che comunque viaggiano ad un alto numero di giri (non so se si dice così!!)
L'ho acquistata in Italia da Semilandia
http://www.semilandia.it/advanced_searc ... green+star

ma si spende meno acquistandola all'estero (p.e. sui sito della Keimling) solo che poi, forse, non si è certi della garanza e le istruzioni non sono in italiano.
Comunque, posso solo suggerirti di acquistarla quando avrai sufficiente tempo a disposizione per utilizzarla spesso e certezza di disporre con continuità dei giusti prodotti della natura (verdure bio).
Ciao
Susi

P.S. Sul topic "Osteoporosi" potrai leggere tutti i consigli di Jb (p.e.: affinchè il succo sia terapeutico e non attivi la digestione, dopo l'estrazione va filtrato ulteriormente con un panno di cotone non trattato, ecc)
Avatar utente
By dbnet
#12330
ciao
quante cose devo ancora imparare!!
in effetti 3 ore sono davvero tantissime!!
Anche se sono certo che il risultato sarà ottimo!!

quindi per ora non me la posso permettere nè per il rpezzo nè per il tempo!! :cry:

Grazie ancora!

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret