Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By robyvac
#49342
Possibile che in seguito all' assorbimento del limone tramite le pareti intestinali tu abbia fatto fuori attraverso la vescica un bel carico di sostanze acidificate. Infatti nelle urine troviamo gli scarti che il corpo non utilizza. Quindi non trovo anomalo che le tue urine fossero acide, ci sarebbe dovuto preoccupare per il contrario. L'analisi del ph delle urine non è come quella del ph del sangue, che è sempre uguale, bensì varia a seconda delle sostanze espulse. E anche la misurazione non fa fede in se, poichè il ph varia incessantemente e rapidissimamente, in continuazione, per riportare in alcuni istanti l'equilibrio acido alcalino nella norma a seconda degli sbalzi che subisce.Dipende solo dal momento in cui procedi all'esame. Non preoccuparti dunque, direi che va tutto bene e non mollare :D
Avatar utente
By gabriella
#49349
grazie Robyvac,
ma volevo chiederti ancora se dalla tua esperienza con il clistere al limone hai visto staccarsi dal tuo intestino vecchie incrostazioni, come dice qualcuno.
Forse a differenza dell'idrocolon pero' non riesce ad arrivare a pulire così in alto, giusto?
Un'altra cosa : anche il clistere al limone, come quello al caffè, può detossificare il fegato?
Te lo chiedo perché il mio agopuntore/naturopata mi ha lasciata prima di Natale con un fegato megaintossicato ( anche le transaminasi erano leggermente sballate), mentre adesso mi ha trovato molto meglio da quel punto di vista : può essere secondo te o secondo chi mi vorrà rispondere ?
grazie e ciao

Gabriella
Avatar utente
By gabriella
#49594
Prego cortesemente qualcuno se può rispondere ai miei dubbi di cui sopra.
Inoltre vorrei aggiungere che il clistere al limone, soprattutto subito dopo averlo fatto, mi risveglia dei sintomi stranissimi in tutto il corpo, come se mi andasse in circolo ovunque e vorrei capire se succede anche ad altri, perché ogni volta mi spavento un po'.
Poi non vedo uscire feci vecchie, ma solo materiale recente e sfatto, tranne quello iniziale un po' più consistente.
Il mio naturopata mi ha dato da prendere il succo di Noni : qualcuno di voi lo conosce ?
Grazie a chi vorra rispondermi

Gabriella
Avatar utente
By davide32
#49612
gabriella ha scritto:Prego cortesemente qualcuno se può rispondere ai miei dubbi di cui sopra.
Inoltre vorrei aggiungere che il clistere al limone, soprattutto subito dopo averlo fatto, mi risveglia dei sintomi stranissimi in tutto il corpo, come se mi andasse in circolo ovunque e vorrei capire se succede anche ad altri, perché ogni volta mi spavento un po'.
Poi non vedo uscire feci vecchie, ma solo materiale recente e sfatto, tranne quello iniziale un po' più consistente.
Il mio naturopata mi ha dato da prendere il succo di Noni : qualcuno di voi lo conosce ?
Grazie a chi vorra rispondermi

Gabriella
arrivo io esperto in clisteri ora ti rispondo:

ricordati sempre che quando fai il clistere di sdraiarti sul fianco sx massaggiare in senso antiorario e stai comoda e rilassata !!!lfallo con acqua calda !!!la sentirei mentre massaggi muoversi e raggiungere se lo fai nelle posizioni che ti ho detto anche al traverso(colon) e forse arriverai alla valvola ileoblablabla.

ovvio che il primo materiale che esce e' sempre quello del primo tratto del colon ;anch'io l'ho fatto col limone tante volte anche con 3 o 4 ;si i fastidi ci sono perche' sono piu' aggressivi ma non preoccuparti dai si sopportano !fanne pochi anzi falli con acqua calda e basta;per me i risultati sono gli stessi non noto differenza .

i prodotti che ti fanno prendere lascia perdere quando pratichi il clistere tutto si risolve con esso!!!mentre per ripristinare la flora batterica basta che mangi verdura e frutta come tu sai.
io non prendo niente ormai so cosa da fastidio e come ripristibnare tutto.

sentiamo che dice lucia'
Avatar utente
By robyvac
#49631
Concordo con Davide, anche se non ho mai usato il limone nei clisteri, se i sintomi sono troppo fastidiosi e il colon è troppo intasato, prova a utilizzare la camomilla, che scioglie lo stesso, in modo meno aggressivo e rilassa l'intestino.Ricorda però che più lo tieni dentro megli è, devi fare in modo che i villi abbiano il tempo di assorbire la camomilla. Non c'è motivo per usare metodi troppo aggressivi, tutto va personalizzato e non bisogna soffrire aldilà dei normali fastidi dovuti alla disintossicazione. Quando il sistema è troppo aggressivo si rischia di soffrire troppo e demotivarsi, procedi piano, con attenzione e cura, pronta a cambiare da un momento all' altro a seconda di come ti senti, guidati con saggezza verso una disintossicazione individuale e personalizzata, a seconda dei tuoi bisogni e ritmi. Non c'è bisogno di correre, porta pazienza e non agire d'impulso :D sii attenta, vigile e lucida :wink: E lascia perdere analisi, integratori, agupontori ecc., non credo tu ne abbia bisogno.Rileggiti i libri di ehret che fa bene :D
Avatar utente
By gabriella
#49636
grazie ad entrambi ! Seguirò i vostri consigli.
Per 2 lt di acqua quante bustine di camomilla ? E poi l'acqua può essere molto calda ? Non c'è il rischio di scottare la mucosa intestinale ?
grazie ancora e buonanotte

gabriella
Avatar utente
By davide32
#49642
io quando mi sento entrare l'acqua calda vado in extasy!!!e' calda appunto perche' scrosta di piu' ovvio!!per la camomilla o altro fregatene fallo con acqua calda e amen.
By mandolino
#49671
gabriella ha scritto:Prego cortesemente qualcuno se può rispondere ai miei dubbi di cui sopra.
Inoltre vorrei aggiungere che il clistere al limone, soprattutto subito dopo averlo fatto, mi risveglia dei sintomi stranissimi in tutto il corpo, come se mi andasse in circolo ovunque e vorrei capire se succede anche ad altri, perché ogni volta mi spavento un po'.
Poi non vedo uscire feci vecchie, ma solo materiale recente e sfatto, tranne quello iniziale un po' più consistente.
Il mio naturopata mi ha dato da prendere il succo di Noni : qualcuno di voi lo conosce ?
Grazie a chi vorra rispondermi

Gabriella


Ciao. Secondo me i clisteri al limone e al caffè sono utilissimi, ma vannno usati con parsimonia (soprattutto quello al caffè, che non deve essere preso per uno spronante energetico); quello al caffè depura moltissimo il fegato in pochi minuti ed è anche un potente antidolorifico. Questi clisteri danno la massima efficacia se si trattiene almeno 13 minuti l'acqua internamente, perchè questo è il tempo che i villi intestinali impiegano per assorbire le sostanze, come è stato dimostrato dal dottor Gerson. Però con questi enteroclismi al limone e al caffè vengono introdotte delle sostanze acide, ragione per cui il corpo svolge il suo lavoro naturale, cioè neutralizzarli, per riottenere un PH leggermente alcalino. Per fare ciò esso utilizza i propri preziosissimi minerali, che si legano con gli acidi e li neutralizzano. Questo però è la causa alla lunga dell'invecchiamento precoce. L'enteroclisma al caffè viene utilizzato efficacemente anche per guarire i tumori, praticandolo anche 2 o 3 volte al giorno, ma questi sono casi estremi. Quindi, secondo me: clistere al caffè si, ma con molta moderazione...ogni tanto.

Quello al bicarbonato invece è un clisma basico alcalinizzante ed è quindi sempre consigliato, permette ai nostri minerali organici che otteniamo con frutta e vegetali crudi di rimanenre intatti nelle nostre riserve: questo prolungherà la giovinezza o porterà ad un ringiovanimento. Anche qui è importante trattenere l'acqua almeno 13 minuti, per 2 motivi:
-i villi assorbono la sostanza basica e contemporaneamente idratano il corpo
-i residui fecali più vecchi si ammorbidiscono e sgretolano meglio, che cno una passata veloce di acqua

Per quanto riguarda il PH acido dell'urina è presto detto: il limone non digerito ha un PH acido e in questa condizione è stato assorbito dai tuoi villi, che lo hanno ridistribuito oltre che in tutto il corpo come idratazione, anche nella vescica; quindi credo che sia normale avere l'urina a PH acido dopo un enteroclisma a limone o al caffè. Mentre la frutta acida digerita, quando attraversa lo stomaco, lascia dei residui (detti "ceneri") alcalini nel duodeno: essendo tutta la frutta il cibo di elezione dell'essere umano, non può altro che lasciare delle ceneri alcaline nell'intestino. Con clistere al limone, non è così, per cui moderazione.

Spero di aver chiarito, saluti. :-)
Ultima modifica di mandolino il 14 febbraio 2011, 9:50, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By davide32
#49673
cavoli!!!!complimenti mi hai superato .

:D :D
Avatar utente
By robyvac
#49684
davide32 ha scritto:io quando mi sento entrare l'acqua calda vado in extasy!!!e' calda appunto perche' scrosta di piu' ovvio!!per la camomilla o altro fregatene fallo con acqua calda e amen.

Giusto anche questo, io ultimamente vado solo di acqua calda, ma questo vale per me e per te Davide, non è un criterio universale ed assoluto :D E poi mandolino ha fatto una chiara esposizione, molto completa e dettagliata. Complimenti mando :wink:
Avatar utente
By robyvac
#49685
gabriella ha scritto:grazie ad entrambi ! Seguirò i vostri consigli.
Per 2 lt di acqua quante bustine di camomilla ? E poi l'acqua può essere molto calda ? Non c'è il rischio di scottare la mucosa intestinale ?
grazie ancora e buonanotte

gabriella

Inizia con aqua a 37/38 gradi magari, e con tre bustine di camomilla lasciate in infusione per una dozzina di minuti( logicamente in acqua bollente, poi fai raffreddare il tutto o aggiungi acqua fredda), rilassa molto l'intestino :D
Avatar utente
By gabriella
#49749
fanne pochi anzi falli con acqua calda e basta;per me i risultati sono gli stessi non noto differenza .

Ho seguito il tuo consiglio e sono riuscita a trattenerlo per il tempo indicato.
Il prodotto però era molto sfatto, quasi liquido tanto che la mia impressione è che tutto ciò che esce è roba "recente" mentre le incrostazioni stanno lì belle adese alle pareti intestinali e non si smuovono.
Ormai non riesco neanche più ad andare di corpo senza il clistere : arriva un momento che scoppio e sono obbligata a farlo perchè sento che diversamente non riesco a liberarmi.
Specifico che io mangio ancora cereali e saltuariamente legumi oltre a frutta e verdura.

Sicuramente con la sola acqua calda non ho disturbi collaterali, ma il mio dubbio è che non riesca a sciogliere le incrostazioni.
Forse sarebbe più efficace un ciclo di idrocolon ?
Avatar utente
By davide32
#49751
innerclean per una settimana
By Gianfranco
#49753
davide32 ha scritto:innerclean per una settimana

Dove si compra ?
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret