Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Antishred
#49479
L'ultima ricetta per oggi . . .

Prima della sala prove ho bisogno di qualcosa di facile da digerire, nutriente ed energetico. Nulla meglio di un mega-frullato risponde a queste richieste!

- Ingredienti:
(per tre bicchieroni)
Succo d'arancia, 500 ml
Mango, 1
Avocado, 1 piccolo

- Procedimento:
Spremere le arance con lo spremiagrumi manuale e versare il succo ottenuto nel bicchiere del frullatore.
Lavare e sbucciare il mango e l'avocado e aggiungerli al succo d'arancia tagliati grossolanamente.
Frullare per un minuto alla velocità più bassa e gustare.
Io ne ho fatta una dose abbondante, ma potete tranquillamente dimezzare le quantità. Ma se volete cenare per prepararvi a fare qualcosa di impegnativo allora raddoppiatele anche!!! ;)


Una vera bomba, ho suonato come un pazzo!

Immagine
Avatar utente
By zucchina
#49509
Io il frullato con l'avocado lo faccio con una banana e diluisco con un latte vegetale. :lol:
E' un'altra bomba cremosissima, un mousse deliziosa che aspiro con ben due cannucce contemporaneamente ed alla fine mi lascia molto sazia ma leggera allo stesso tempo. :P :P

Debbo provare con il succo d'arancia che ha consigliato. Slurp :lol: :lol:

Grazie
By alkampfer
#49528
ma va bene mischiare questi frutti insieme? soprattutto l'avocado che è molto grasso
Avatar utente
By robyvac
#49533
Ahiahi, anti. Qualcuno non diceva che la varietà è la spezia della ghiottoneria?(o qualcosa di simile)Mi piacciono le tue ricette, ma io mi attengo ad un ricettario più frugale, non sento il bisogno di trovare nuovi accostamenti e sapori perchè i sapori tradizionali della frutta non sono più tradizionali per me, ma splendidamente nuovi e succosi ogni volta :D Quello che ho sperimentato io è che ogni volta che andavo alla ricerca di novità con frutta e verdura, mi allontanavo dalla semplicità e rigorosamente incominciavo a pensare più del dovuto al pranzo o alla cena, bramando più in maniera golosa e sofferente le salse. i patè, le ricette e non accontentandomi più della semplicità della frutta e della verdura crude, o meglio accontentandomi ma non godendone appieno. Lo stesso pane tostato con l'insalata cambia l' atmosfera alla cena, non so come spiegarlo ma percepivo gli alimenti in maniera diversa. Quindi ritornando alla cosiddettà frugalita, ovvero mangiare per vivere e non viceversa, ho risolto i miei dissidi interiori. Il desiderio nasce piccolo piccolo e cresce fino a trascinarti via dalla strada maestra. Fortunatamente però si ritorna sempre in pista in un modo o nell' altro, sbagliando s'impara :D :lol:
Avatar utente
By swami863
#49551
Mi associo Roby!
Lo sto ripetendo alla nausea, ma per me è un miracolo: io ho risolto semplificando quello che i medici definivano "un problema di compulsione" col cibo.

Il mio mangiare semplice mi piace e mi basta...ogni tanto qualche sgarro in più lo farei anche (tanto per non fare la perfettina :wink: ), ma nelle ore successive l'ho pagata sempre molto cara...sempre di più!

Però Carlo continua a mandarci le tue ricettine, perchè tra l'altro sono godibilissime da vedere!!!....a parte le tue foto delle banane nere/marce.... :P

Ale
Avatar utente
By robyvac
#49562
Siamo tutti compulsivi, mangiatori e non, il fatto che finchè non ce ne rendiamo conto e ci convinciamo definitivamente, ovvero finchè non lo vediamo, soffriamo la mancanza di qualcosa e cerchiamo il di più e il nuovo dove non si può trovare. La varietà si può cercare nel vasto esterno come nell' infinito interno, nello smisuratamente grande come nell' infinitesimale piccolo( che poi piccolo non è) :D Io mi diverto a smantellare ciò che razionalmente arrivo a concepire come abitudinario e noioso trasmutandolo quasi alchemicamente in nuovo e stimolante :lol: Una mela non è necessariamente "solo"una mela :D ma può essere anche" Oh 8O che sapore travolgente questa mela". Assaporare ogni attimo e ogni inezia deve diventare un modus operandi, l' unico in grado di creare uno stato di continuo appagamento e soddisfazione :D Certo è che sbizzarrirsi nell'elaborazione di ricette se fatto in modo controllato e non perchè si sente un desiderio di fuga dall' "ordinario" è un piacevole passatempo, come tutte le cose prese nel modo corretto :wink:
Avatar utente
By Antishred
#49572
Robyvac, molto belle le tue parole! Quello che scrivi lo vedo come un'evoluzione :)
In questo periodo sento il bisogno di soddisfare il gusto con sapori più forti, sennò finisco a mangiare troppo perchè inconsciamente non mi soddisfo.
Mi piace molto quello che hai scritto sul senso di continuo appagamento.

Grazie per gli spunti, ci rifletterò!
In ogni caso, preparare la cena per me e per altri con ingredienti crudi e vegetali è un piacere immenso!
Avatar utente
By Antishred
#49574
alkampfer ha scritto:ma va bene mischiare questi frutti insieme? soprattutto l'avocado che è molto grasso


Ciao Alkampfer, sì come accostamento vanno bene, infatti i grassi si associano bene con i frutti acidi e semiacidi :)
Avatar utente
By robyvac
#49579
Mah, è da quando ho iniziato la transizione che ho abbandonato con poco sforzo i cibi mucosi, e sono caduto tante volte nel mangiare troppo( anche frutta e verdura), ma quando hai capito il meccanismo e sai di essere sulla strada giusta è giusto fare qualche passo indietro e rallentare a volte l' eliminazione. Se non fosse per questo andrei solo a frutta, invece a volte devo reinserire le verdure(con olio e gomasio). Ora come ora mangio solo frutta finchè l' eliminazione non mi crea disturbi, in genere 7/10 giorni, per poi passare a due o tre giorni di frutta con insalatona serale :D , non ho più toccato un cereale, anche perchè mi appesantiscono parecchio, anche il pane tostato(sembra incredibile, lo so,ma ho un sistema digerente assai sensibile). Il piacere che provo mangiando frutta è imparagonabile, anche se a volte esagero e smetto di gustarla come invece dovrebbe essere. Nel qual caso aumento gli intervalli tra un pasto e l'altro :D Naturalmente trovo simpatico il provare qualche nuova ricetta ogni tanto, ma lo vivo a modo mio, come se stessi seduto comodo e appagato sulla mia 500 e vedendo passare una roboante ferrari venissi portato via dalla mia postazione serena dal desiderio di guidarla. Potendolo fare un giro non guasta, a patto che poi si scenda e si ritorni alla 500 ritrovando la stessa sensazione di appagamento :wink:
Avatar utente
By ursamajor
#49821
Concordo pienamente con Roby, anche a me la ricerca di sapori nuovi attraverso mescolanze e nuove ricette mi fa deviare lentamente ma inesorabilmente....W la semplicità e frugalità. Nella semplicità si rasserena la mente ed è libera di pensare pensieri più elevati. Un senso di benessere e beatitudine bello e difficile da descrivere porta la semplicità.
Comunque sia queste belle ricette possono essere un ottimo spunto per far provare a qualche onnivoro la vera bontà della frutta e del cibo crudo che incide di solito in maniera irrilevante nella loro alimentazione! :wink:
Avatar utente
By NewBoy2
#50568
bei messaggi ragazzi...

buona notte vado a nanna.

condivido molto di cio' che avete scritto:
specialmente sul fatto dei "desideri" che entrano piano piano per poi allargarsi..

io l'ho fatto entrare, ed allargare al massimo finche' sono arrivato a toccare quasi il fondo (strafogandomi) con di tutto..(tranne carne).. ma la pesantezza e il malessere da solo mi hanno fatto riequilibrare piu' di qualsiasi parola o teoria!

ora mi sento piu' cosciente nella mia transizione

w ehret!

ciaoo!

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret