Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By melindagn
#51380
Ciao, premetto che dopo 8 mesi di transizione ho visto finalmente dei miglioramenti estremamente positivi ed inaspettati.

Nel periodo di Natale ho avuto l'influienza per una settimana e in quei giorni l'unica cosa che desideravo ardemente era dormire e non mangiare niente eccetto qualche arancia negli ultimi giorni. Qunado sono stata meglio ho sperimentato una vitalità increditbile e fin qui sembra che tutto sia a posto.

Il calvario è inziato subito dopo che sono stata meglio: una irrefrenabile voglia di dolci. Poichè era natale ho assaggiato quale dolcetto, promettendomi che avrei smesso non appena le feste sarebbero finite. Ma il "qualche dolcetto" oggi è diventata una vera e prorpia tossicodipendenza: infatti sono arrivata ad ingurgitare all'incirca 1 kg di dolciumi al giorno, con frequenze sempre piu ravvicinate, e non sono assolutamente capace di smettere, altrimenti entro in una vera e propria crisi di astinenza, con tremori, palpitazioni, forte irritabilità, depressione. Ogni giorno mi prometto che "domani smetto", ma questo domani non arriva mai. E' praticamente impossibile. Oggi ho perso tutti i timidi miglioramenti conquistati con fatica e per giunta mni sento stanca e depressa.

Ho sentito parlare del digiuno dei 3 giorni, che di solito si usa per smettere di fumare: si digiuna per 3 giorni, bevendo solo acqua e alla fine del terzo giorno la nicotina entra in circolo e fuoriesce dalle urine. Da quel momento non si ha piu voglia di fumare. Potrebbe funzionare anche per lo zucchero?

Inoltre, ho pensato a questo: perchè nonostante erano 8 mesi che non assumevo dolci (e quindi l'astinenza dalla "sostanza stupefacente" era di gran lunga superiore a 3 giorni) perchè la voglia di dolci non mi hai abbandonato? Sembrava che lo zucchero in circollo non avesse mai fine. E' possibile che tutto cio sia dovuto al dentifricio, che contiene appunto zucchero?
By mrdrago
#51381
la regola dei 3 giorni è valida praticamente per qualsiasi cosa. Non è strettamente indispensabile digiunare, basterebbe fare 3 giorni di solo mele per esempio. Le crisi di astinenza dovrebbero poi passarti.
Magari possono essere anche 4-5 giorni, oppure una settimana... ma alla fine sei destinata a disintossicarti.
Avatar utente
By melindagn
#51383
Grazie per la risposta.

Non so come farò domani. Voglio inizaire i 3 giorni, ma ci sono spacciatori dappertutto. neanche la domenca si puo restare in pace, con TUTTE le pasticcerie aperte. Per giunta a casa mi inducono in tentazione ogni minuto... voglio smettere!!!!!

Il governo non dovrebbe permettere la vendita di dolci fatti con lo zucchero, che sono VERE E PROPRIE sostante che creano tossicodipendenza.
Avatar utente
By melindagn
#51384
Intendevo dire "vendita indisciplinata". Bisognerebbe che per l'acquisto di cibo spazzatura si utilizasse una tessera con un tot massimo di cibo da comprare consentito.
Inoltre, essendo ostanze che creano dipendenza come le sigarette, nonchè gravi danni alla salute, la vendita dovrebbes essere vietata ai minorenni
By falco
#51385
Ciao non so se funziona, ma so che l'amaro distrugge la voglia di dolce.

Quando hai voglia di dolci, mangia una foglia di radicchio
Avatar utente
By Raffaele
#51388
Secondo me hai fatto una transizione "troppo rapida" ... si va pian pianino ...
Avatar utente
By ayrton
#51392
ciao prima cosa ti posso dire che ti sono vicino con il cuore. lo dico anche io perchè dopo che son dimagrito stavo ricadendo della depressione delle abbuffate di kili di pizza e gelato! per ora ne sto' venendo fuori, grazie alla frutta! meglio mangiare tantissima frutta , che gelato!
Avatar utente
By davide32
#51393
sono daccordo con senna e raffaele e' un problema in cui cadiamo tutti ; io per dire ieri finito wushu avevo una fame tremenda e mi sono mangiato un'ananas intera :D sucessivamente ero ko forse perche' avevo esagerato un po :( ma poi sono andato a ballare lo stesso :D

ehret propone ricette molto contenute nei periodo di transizione per ripulirsi .

bisogna trovare la calibrazione giusta nostra!!!e' difficile per gli stili di vita che viviamo ognuno sente il bisogno del cibo a suo modo.

ieri con l'ananas intero ero pieno ma non mi ha dato tanta carica immagino anche perche'..forse troppa o fermentazione chi lo sa il fatto sta che si va avanti imparando a correggerci e' difficile ma bisogna viverla cosi' come dice vasco r.
Avatar utente
By Marilghe
#51399
Quando ho voglia di dolce mangio tanti datteri. Dolci creati dalla natura. :wink:
Avatar utente
By bichette
#51404
Mamma... certo che un kilo al giorno è un numero sbalorditivo! sono d'accordo con Raffaele, sul fatto che hai fatto con quell'influenza una transizione troppo rapida...

Il mio consiglio è di evitare per ora la frutta fresca. Concentrati sulle verdure. E visti i tuoi sintomi di astinenza non dovresti nemmeno eliminare quei dolci!!! prova solo a contarli e decidi: per questa settimana mangio tot pasticcini al giorno, la successiva diminuisci di pochissimo la quantità, quella ancora dopo diminuisci (di un pasticcino) ancora... intanto aumenta la quantità di frutta essiccata (datteri piccoli e grandi, uvetta, prugne e altro) e di verdure che ti puliscono da tutto il muco che hai in circolo.

Il digiuno secondo me è drastico, accentuerebbe ancora di piu questa tua voglia perchè il digiuno è una disintossicazione veloce e potente. Devi andarci piano con la dipendenza che hai.. fatti coraggio!!! piano piano si risolve. Goditi quei dolci non sentirti in colpa, è solo una fase :)
Avatar utente
By ayrton
#51405
secondo me, devi solo provare a mangiare tanta frutta!
Avatar utente
By davide32
#51406
i dolci se li metti in bocca sono peggio del peccato di adamo ed eva...o li mangi a valangate o lasciali perdere .

a me i datteri e tutta la frutta essicata mi fa vomitare ma, per fortuna per voi che non siamo tutti uguali ad ognuno la sua transizione ; io vado per la frutta e per le banane mature in caso di voglia di dolci.

la frutta essicata non fa per me.
Avatar utente
By annalisa82
#51410
davide32 ha scritto:i dolci se li metti in bocca sono peggio del peccato di adamo ed eva...o li mangi a valangate o lasciali perdere .



Non sono d'accordo. Quando si ha un rapporto sereno con il cibo, è possibile concedersi qualche "peccatuccio" senza la paura di rimanere vittime di una possibile dipendenza. :)

Se nel corso dell'applicazione del sistema, si incorre in queste situazioni di desiderio incontenibile, è perchè qualcosa non è stato fatto nel modo corretto.

Nel caso di Melindagn, potrebbe trattarsi di una frettolosa eliminazione di cibi voluttuosi, ai quali si ricorre, non solo, per gratificare il palato, bensì, probabilmente, anche per consolarsi da qualche dispiacere. :wink:

Si tratta di un'abitudine "perversa" che apprendiamo da bambini: quando da piccoli ci facevamo male, per esempio, i nostri genitori, o chi per loro, cercavano di compensare quel dolore comprandoci roba da mangiare, molto spesso, cose dolci.

Da grandi, quando ci sentiamo tristi, ripetiamo quel comportamento.

Dovremmo cominciare a non sentierci autorizzati a colmare "bisogni affettivi" con sostanze che ci provocano un piacere solo momentaneo, ma che ci fanno, poco dopo, logorare dal senso di colpa . :)

Per concludere, vorrei dire a tutti coloro che hanno paura di cedere alle tentazioni e di rimanervi intrappolati: ho sperimentato su me stessa che, quando si raggiunge un certo grado di disintossicazione, cambia anche la percezione del gusto e il giudizio di "bontà" che prima veniva conferito agli alimenti.

Man mano che si cominciano ad apprezzare cibi semplici come la frutta e la verdura, si perde naturalmente l'interesse per altri sapori più complessi :wink:

Annalisa.
Avatar utente
By davide32
#51418
parlavo per me stesso dove ritengo i dolci solo droghe raffinate .

io li evito sostituendoli con le banane .

poi ognuno adottera' le sue strategie che piu' sono adatte al propio fisico ed ai propi richiami.

io ovvio con le banane che le ritengo adatte anche per le attivita' che svolgo post-lavoro non avendo una vita sedentaria e una struttura robusta che purtroppo chiede sempre un po di carburante for the life,
Avatar utente
By annalisa82
#51428
davide32 ha scritto:parlavo per me stesso dove ritengo i dolci solo droghe raffinate .

io li evito sostituendoli con le banane .

poi ognuno adottera' le sue strategie che piu' sono adatte al propio fisico ed ai propi richiami.

io ovvio con le banane che le ritengo adatte anche per le attivita' che svolgo post-lavoro non avendo una vita sedentaria e una struttura robusta che purtroppo chiede sempre un po di carburante for the life,


Mi dispiace molto sapere che per alcuni di voi, sia difficile controllare le quantità delle cose che vi piacciono di più. :cry:

Io sono sicura che con il tempo, sarete voi a dominare le vostre passioni e non loro a sottomettervi :)

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret